PSPLUS

PlayStation Plus Extra e Premium: scopriamo tutti i nuovi giochi di ottobre

Assassin's Creed, Yakuza e Dragon Quest come se piovesse (ma non solo) nell'aggiornamento di ottobre per PlayStation Plus Extra e Premium.

PlayStation Plus Extra e Premium ottobre 2022
Speciale: PlayStation 5
Articolo a cura di

L'attesa per l'annuncio dei nuovi giochi per PlayStation Plus Extra e Premium, che in molti s'aspettavano sul finire dello scorso mese, è stata ben ripagata: quella che entrerà a far parte del catalogo martedì 18 ottobre è, numericamente parlando, la line-up più ricca della finora breve storia del nuovo servizio di casa Sony. Agli abbonati Extra toccano 16 giochi per PS4 e PS5, scelti tra le serie più famose del panorama videoludico mondiale, mentre gli iscritti a Premium possono aggiungere al computo anche altri 7 classici dell'era PlayStation 3. Scopriamo assieme tutte le novità di ottobre!

I nuovi giochi per PlayStation Plus Extra

• Grand Theft Auto: Vice City - The Definitive Edition | PS4, PS5
• Assassin's Creed Odyssey | PS4
• Assassin's Creed Chronicles: China | PS4
• Assassin's Creed Chronicles: India | PS4*
• Assassin's Creed Chronicles: Russia | PS4*
• Assassin's Creed III Remastered | PS4
• Assassin's Creed Syndicate | PS4*
• Dragon Quest XI S: Echi di un'era perduta - Edizione definitiva | PS4
• Dragon Quest Builders | PS4
• Dragon Quest Builders 2 | PS4
• Dragon Quest Heroes: L'Albero del mondo e le radici del male | PS4
• Dragon Quest Heroes II: Explorer's Edition | PS4
• Hohokum | PS4
• Inside | PS4
• The Medium | PS5
• Naruto to Boruto: Shinobi Striker | PS4

*Giochi riproducibili esclusivamente su PS4

Sony e Rockstar Games provano a rendere più dolce l'attesa per GTA 6, recente protagonista di uno dei leak più clamorosi di sempre, offrendo a tutti gli abbonati Extra e Premium Grand Theft Auto: Vice City - The Definitive Edition, versione rimasterizzata per PS4 e PlayStation 5 del capitolo con protagonisti Tommy Vercetti e la sua iconica camicia verde.

Questa versione rimasterizzata presenta un Città del Vizio profondamente abbellita con un nuovo sistema di illuminazione, modifiche alle ambientazioni, texture ad alta risoluzione e un incremento della distanza di visualizzazione. Gli interventi hanno interessato anche il gameplay, che si è presentato sulle console moderne con dei controlli in stile Grand Theft Auto 5.

Possono gioire anche i fan di Assassin's Creed, poiché dopo Origins, protagonista dell'aggiornamento Extra di settembre, arrivano in un colpo solo pure Assassin's Creed Odyssey, Assassin's Creed III Remastered, Assassin's Creed Syndicate, Assassin's Creed Chronicles: China, Assassin's Creed Chronicles: India, Russia e China. Una scorpacciata, in pratica!

Il pezzo forte è sicuramente Odyssey, un episodio ambientato nell'Antica Grecia all'epoca delle Guerre del Peloponneso che punta ancor più forte sulla componente ruolistica, aggiungendo i dialoghi a scelta multipla e il doppio protagonista (Alexios o la canonica Kassandra). Il resto della ricetta prevede una miriade di quest, loot in grande quantità, numerosi luoghi da esplorare, un variopinto cast di personaggi (fittizi e realmente esistiti) e spettacolari battaglie navali.

Fanno invece parte del vecchio corso Assassin's Creed 3 Remastered e Assassin's Creed Syndicate: il primo, nato su PlayStation 3 e poi rimasterizzato su PS4, racconta la Rivoluzione Americana dal punto di vista di Connor "Ratonhnhaké: ton" Kenway (mezzo inglese e mezzo nativo americano), mentre il secondo segue le gesta di Jacob ed Evie Frye nel cuore della Londra Vittoriana. Gli spin-off Chronicles: India, Russia e China arricchiscono la già sterminata lore della saga affrescando altre tre epoche storiche (e altrettanti luoghi) mediante una formula action/stealth in 2.5D.

Sony non ha lesinato neppure con il franchise di Dragon Quest, anch'esso largamente rappresentato in questo aggiornamento di ottobre. Spicca su tutti quel capolavoro che risponde al (lungo) nome di Dragon Quest XI S: Echi di un'era perduta - Edizione definitiva, ossia la miglior versione di uno dei migliori JRPG di sempre.

L'avvincente canovaccio narrativo, il pregevole comparto tecnico/artistico, il character design di Akira Toriyama e il rodato sistema di combattimento a turni sono impreziositi da aggiunte come un'opzione per passare fra la grafica 3D e quella a 16 bit di ispirazione rétro, missioni secondarie ambientate nei mondi dei Dragon Quest del passato, una nuova colonna sonora orchestrale, storie aggiuntive legate a specifici personaggi e altro ancora.

Ci sono anche spin-off per tutti i gusti! Dragon Quest Builders e Dragon Quest Builders 2 sono dei sandbox a la Minecraft che permettono di esplorare, raccogliere materiali, creare oggetti e costruire mentre si vivono delle storie nel mondo creato da Yuji Horii, con il secondo capitolo che offre anche una corposa dimensione GDR e una componente multigiocatore. Dragon Quest Heroes: L'Albero del mondo e le radici del male e Dragon Quest Heroes II: Explorer's Edition, entrambi sviluppati da Omega Force, offrono invece un'interpretazione musou con mazzate ignoranti, centinaia di nemici a schermo, personaggi giocabili provenienti dai precedenti capitoli della serie e, nel secondo capitolo, una modalità multigiocatore cooperativa per quattro partecipanti.

Il già elevato tasso qualitativo della selezione di ottobre è ulteriormente innalzato da un altro capolavoro, Inside. Volendo affibbiargli una definizione, potremmo descriverlo come un gioco di piattaforme a scorrimento orizzontale basato su enigmi di tipo ambientale, ma parlarne in questi termini è sicuramente riduttivo.

L'opera di Playdead è un'esperienza oscura e agghiacciante che fonde in maniera coerente narrazione, gameplay e direzione artistica, riuscendo ad evocare un contesto narrativo senza proferire neppure una parola. Un'esperienza da vivere almeno una volta nella vita.

Il tasso di oscurità è invece sostenuto da The Medium, un gioco horror totalmente next-gen sviluppato da Bloober Team, azienda anche responsabile di Layers of Fate e Observer.

Il fiore all'occhiello della produzione (che diventerà anche una serie TV grazie al produttore di The Witcher) è la Modalità Duale, che permette di visitare e visualizzare sullo schermo due dimensioni in contemporanea. In questo modo, la medium protagonista può utilizzare le sue abilità psichiche per esplorare in simultanea il mondo reale e quello degli spiriti, una capacità che le permette di indagare in luoghi dove normalmente nessuno potrebbe arrivare.

Dopo aver presenziato tra i giochi PlayStation Plus gratis di luglio 2022, Naruto to Boruto: Shinobi Striker arriva anche in Extra e Premium portando i suoi combattimenti 4vs4 e le sue mappe di gioco spiccatamente verticali. Il suggestivo Hohokum, invece, v'invita ad assumere i panni di un curioso essere volante simile ad un aquilone per esplorare mondi colorati ricchi di personaggi eclettici e giochi con cui interagire.

I classici per PlayStation Plus Premium

• Yakuza 3 Remastered | PS4
• Yakuza 4 Remastered | PS4
• Yakuza 5 Remastered | PS4
• Limbo | PS4
• Ultra Street Fighter IV | PS4
• Castlevania: Lords of Shadow | PS3
• Everyday Shooter | PS3

Ad agosto vi siete beccati Yakuza 0, Kiwami e Kiwami 2 e adesso vi toccano pure Yakuza 3, 4 e 5 Remastered, con i quali potete proseguire in perfetto ordine cronologico le avventure del Kazuma Kiryu, il Dragone di Dojima. A differenza dei primi tre, in ogni caso, quest'altro trittico non è stato oggetto di un vero e proprio rifacimento con i motori grafici moderni, bensì di una "semplice" operazione di rimasterizzazione. Godeteveli ugualmente, in futuro arriverà in Extra pure Yakuza 6: The Song of Life.

Con Limbo, prima seminale opera di Playdead Studios, potete (ri)scoprire le fondamenta sulle quali è stato poi eretto il già citato Inside, mentre Ultra Street Fighter IV può soddisfare la vostra vena nostalgica in attesa dell'uscita del futuro Street Fighter 6 (c'è da dire che fa strano vedere tanti giochi PS4 relegati alla solo sottoscrizione Premium).

Castlevania: Lords of Shadow vi vuole far riscoprire quello che, al netto di alcuni limiti strutturali, è stato uno degli action più affascinanti ed evocativi della generazione PlayStation 3, purtroppo non adeguatamente valorizzato dai sequel e dagli spin-off successivi. Everyeday Shooter, infine, tenta di stupirvi con una raccolta di giochi basata sulla forza espressiva degli sparatutto astratti.