PlayStation Store Offerte: sconti sui migliori giochi digitali per PS4

Da Last Day of June a Nex Machina, passando per Dead Cells. Ecco i giochi da acquistare durante i saldi 100% Digitale del PlayStation Store.

rubrica PlayStation Store Offerte: sconti sui migliori giochi digitali per PS4
Articolo a cura di

Il PlayStation Store offre sempre dei buoni motivi per metter mano al portafoglio. Sony ha infatti lanciato in un colpo solo ben quattro promozioni, lasciando i suoi giocatori letteralmente con l'imbarazzo della scelta. Oltre agli Sconti di maggio, ai Giochi a meno di 10€ e a meno di 20€, sono disponibili anche i Saldi 100% Digitale, interamente dedicati a quei giochi che hanno debuttato sul mercato proprio in questo formato.

Tra i tanti titoli in offerta si nascondono delle vere e proprie gemme, molte della quali provenienti dagli ambienti di sviluppo indipendente. Nel tentativo di rendervi la vita più semplice, abbiamo deciso di selezionarne cinque (più un bonus) che, a nostro parere, non possono assolutamente mancare nella vostra collezione. Prima di passare alla rassegna, ci teniamo a farvi sapere che i Saldi 100% digitale rimarranno attivi fino alle ore 00:59 di giovedì 13 giugno.

Last Day of June (7,99 euro)

Dalla collaborazione tra Ovosonico, team di sviluppo italiano capitanato da Massimo Guarini, e il compositore e produttore Steven Wilson, è nato The Last Day of June, un'intensa storia sull'amore, sulla morte e sull'ineluttabilità del destino. Il titolo si distingue fin da subito per il suo riuscito comparto artistico, che unisce colori sgargianti e un character design coraggioso, che sceglie di dar vita ai suoi personaggi privandoli degli occhi ma non della carica emotiva.

Il protagonista è Carl, che cerca disperatamente di elaborare la morte prematura della sua amata June, una giovane pittrice. L'intero gioco si svolge all'interno di un piccolo e soleggiato paesino, abitato da una serie di stravaganti abitanti: tutti, in un modo o nell'altro, hanno contribuito involontariamente alla morte della sventurata June. Carl viaggerà nel passato, alla ricerca di un modo per salvare la donna della sua vita: nell'accompagnarlo in quest'ardua impresa, dovrete risolvere una serie di puzzle ambientali, sempre stuzzicanti e mai troppo impegnativi.

La vera forza di The Last Day of June sta nella potenza del racconto, che ci insegna quanto può essere difficile elaborare un lutto e quanto è arduo il processo dell'accettazione. La toccante parabola dipinta da Guarini possiede una carica emotiva impetuosa, in grado di rimanere impressa nei vostri cuori per molto, molto tempo a venire. Leggete la recensione di Last Day of June.

Nex Machina (6,99 euro)

La Housemarque di oggi non è più quella di una volta. Dopo aver abbandonato il genere arcade, a detta del team poco remunerativo, i ragazzi finlandesi si sono lanciati nello sviluppo del battle royale Stormdivers. Per fortuna, prima di questo deciso cambio di rotta, i maestri indiscussi del genere shoot 'em up hanno fatto in tempo a pubblicare una vera e propria gemma, probabilmente il loro miglior lavoro di sempre: Nex Machina.

Sviluppato in collaborazione con Eugene Jarvis, pioniere dell'industria che ha dato i natali a titoli del calibro di Defender e Robotron, Nex Machina è un vero e proprio tributo all'intero genere arcade. Un dual-stick shooter dalla giocabilità sopraffina e calibrata alla perfezione, tutto voxel ed esplosioni. Per essere padroneggiato al meglio ai livelli di difficoltà più elevati richiede riflessi al limite della capacità umane, tanta dedizione e sudore a fiumi, ma le soddisfazioni che è in grado di regalare sono impagabili. Un'esperienza travolgente, ancor più indiavolata di quella offerta da Resogun, arricchita da una soundtrack da antologia con sonorità elettroniche e martellanti. Nex Machina è dedicato a chi è alla costante ricerca della perfezione. Leggete la recensione di Nex Machina.

Dead Cells (15,99 euro)

Con Dead Cells, i ragazzi francesi di Motion Twin sono riusciti a mescolare sapientemente due generi all'apparenza agli antipodi, metroidvania e rogue-lite, dando vita ad un prodotto assuefacente, fulmineo e punitivo. Una commistione spuntata fuori quasi dal nulla, battezzata RogueVania, che è riuscita a conquistare la bellezza di due milioni di giocatori.

Dai rogue-lite eredita la morte permanente, la proceduralità e la spinta continua verso l'auto-miglioramento, dai metroidvania invece l'enorme importanza dell'esplorazione, la progressione non lineare e la possibilità di apprendere abilità fondamentali per farsi largo attraverso percorsi prima preclusi. Il collante è rappresentato da un sistema di combattimento ipercinetico, che richiede prontezza di riflessi e precisione. Dead Cells non è affatto un titolo semplice, ma è in grado di regalare soddisfazioni impagabili. Recentemente l'esperienza di gioco si è ulteriormente espansa con il DLC gratuito Rise of the Giant. Tra le nostre pagine trovate anche la recensione di Dead Cells.

Brothers: A Tale of Two Sons (3,99 euro)

Prima ancora di A Way Out e della nascita di Hazelight Studios, l'eclettico e talentuoso Josef Fares ha diretto quel piccolo gioiellino che risponde al nome di Brothers: Tale of Two Sons, un'avventura con visuale dall'alto nella quale è possibile controllare contemporaneamente due fratelli con l'ausilio delle due levette analogiche.

Sistema di controllo originale a parte, Brothers: A Tale of Two Sons mette sul piatto una storia delicata e struggente, che narra del viaggio dei due fratelli alla disperata ricerca di una cura per il padre in fin di vita. Seppur breve, l'epopea dei due ragazzi è in grado di toccare le corde emotive anche dei videogiocatori più coriacei.

L'incedere è intervallato da una serie di intriganti puzzle ambientali che sfruttano l'originale sistema di controllo, che prevede la gestione separata e/o sincrona delle movenze dei due fratelli. Il comparto tecnico, dal canto suo, non stupisce per forza bruta, dopotutto ci troviamo dinanzi ad una produzione indipendente con qualche annetto sulle spalle, ma è più che sufficiente a dipingere delle ambientazioni fantasy davvero incantevoli. Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo alla recensione di Brothers: A Tale of Two Sons.

Child of Light

Child of Light è un gioco di ruolo a turni che narra delle avventure di Aurora, una ragazzina che lotta per salvare suo padre e il perduto regno di Lemuria. Creato per essere una moderna fiaba per bambini, Child of Light vede Aurora, la sua lucciola Igniculus e un gruppo di altri compagni sfidare la Regina Oscura di Lemuria e i suoi servitori in combattimenti a turni dalle meccaniche interessanti. Gli scontri cercano l'equilibro tra varietà e leggerezza, ma sacrificano qualcosa sul piano dell'accessibilità divenendo più semplici nelle fasi avanzate dell'avventura.

Avanzando nell'avventura e sconfiggendo i mostri che infestano le ambientazioni fiabesche, salirete di livello e sbloccherete punti abilità utilizzabili per rafforzare i poteri unici della protagonista e dei suoi valorosi compagni. Utilizzando il potere della luce, inoltre, Aurora e Igniculus dovranno lavorare assieme per risolvere alcuni enigmi. A valorizzare ulteriormente il titolo ci pensa un mondo di gioco perfettamente caratterizzato, piacevole da scoprire e da esplorare grazie alla bellezza dei panorami acquerellati che traboccano di colori e magia, dipinti con l'ormai accantonato UbiArt Framework. Ne saprete di più leggendo la recensione di Child of Light.

Bonus: Hellblade Senua's Sacrifice (14,99 euro)

Avremmo inserito anche questo gioco nella lista principale, se solo non ne avessimo già parlato in un articolo analogo in tempi recenti.

Hellblade: Senua's Sacrifice (14,99 euro), sviluppato dai talentuosi ragazzi di Ninja Theory, racconta del viaggio di Senua verso Helheim, il regno dei morti della mitologia norrena dove intende resuscitare il suo amato Dillon. Gli sviluppatori hanno riposto una notevole cura nel comparto narrativo, che affronta una tematica molto delicata come quella della sanità mentale, in maniera elegante e mai banale.