PSPLUS

PS Plus giugno 2020: arrivano Call of Duty WW2 e Star Wars Battlefront 2

Per giugno Sony ha riservato agli abbonati PlayStation Plus due grandi shooter del catalogo PS4: scopriamoli insieme.

PlayStation Plus Giugno 2020
Speciale: PlayStation 4
Articolo a cura di

A questo giro Sony ha stravolto le carte in tavola, annunciando e mettendo a disposizione il primo dei due giochi gratis di giugno 2020 per PlayStation Plus con discreto anticipo. Svelato in occasione del Memorial Day, Call of Duty WWII è entrato a far parte della Instant Game Collection già lo scorso 26 maggio. Per il reveal del secondo titolo ha invece saltato il consueto appuntamento dell'ultimo mercoledì del mese, optando per annuncio posticipato al giovedì: alla fine, abbiamo scoperto che in serbo per gli abbonati c'è un altro sparatutto in prima persona, Star Wars Battlefront 2, che potrà essere scaricato e giocato a partire da martedì 2 giugno. Entrambi rimarranno a disposizione fino a lunedì 6 luglio, prima di essere sostituiti da una nuova coppia di giochi gratis.

Prima di andare alla scoperta dei due nuovi titoli, vi ricordiamo che avete ancora qualche giorno di tempo per aggiungere alla vostra raccolta i giochi PlayStation Plus gratis di maggio 2020: Cities Skylines e Farming Simulator 19 rimarranno disponibili fino al 5 maggio, scaricateli prima che sia troppo tardi. Sul PlayStation Store, intanto, sono partiti i Doppi Sconti per gli abbonati PlayStation Plus, con offerte aggiuntive su giochi come Assassin's Creed Origins, PES 2020 e pure sui DLC di Call of Duty WWII.

Call of Duty WWII

Call of Duty WWII, ultimo gioco della saga sviluppato da Sledgehammer Games, è uscito nel 2017 segnando un vero e proprio ritorno alle radici, visto che ha messo da parte la deriva futuristica dei precedenti episodi e ri-catapultato i giocatori nella Seconda Guerra Mondiale a molti anni di distanza dall'ultima volta. Nella campagna per giocatore singolo di Call of Duty WWII potete rivivere i momenti salienti del conflitto, dallo sbarco in Normandia del D-Day alle leggendarie battaglie in Europa che hanno segnato la guerra più sanguinosa della storia.

Oltre alla campagna, che vanta una potenza visiva di assoluto rilievo, è ovviamente presente anche l'immancabile Multigiocatore, caratterizzato dai classici combattimenti frenetici con armi tradizionali e autentiche. Presenti all'appello anche la modalità Zombie Nazisti e la modalità cooperativa War. Quest'ultima si configura come un'esperienza completa e a sé stante, ricca di momenti intensi e inaspettati che fanno di tatticismo e cooperazione i propri elementi fondanti. Ne saprete di più leggendo la recensione di Call of Duty WWII.

Star Wars Battlefront 2

Le prime settimane di Star Wars Battlefront 2 sono state un disastro. Bersagliato dai giocatori ancor prima di arrivare sul mercato a causa di un sistema di microtransazioni giudicato troppo invasivo, lo shoooter di DICE c'ha messo molto tempo a riconquistare la loro fiducia. Se c'è riuscito è solo merito di un supporto incessante, che ha introdotto un nuovo sistema di monetizzazione ben più oculato e destinato ai soli oggetti cosmetici, e un quantitativo di contenuti gratuiti letteralmente incredibile.

Ad oggi, Star Wars Battlefront 2 può essere considerato uno dei giochi di Guerre Stellari più completi di sempre: con il recente aggiornamento Battaglia di Scarif, il gioco può adesso vantare contenuti ispirati a tutte le pellicole della saga. La produzione include una discreta campagna single player (che purtroppo non brilla per longevità) ambientata dopo Il Ritorno dello Jedi, che vi cala nei panni di Iden Versio, leader di una squadra di agenti imperiali costretti che non s'aspettavano di ricevere una sonora batosta sulla luna di Endor.

Il vero fiore all'occhiello è tuttavia rappresentato dalla componente multigiocatore, che permette di combattere in numerose modalità di gioco su tutti i principali pianeti della galassia, impersonando eroi, villain e soldati di entrambi i schieramenti, e imbracciando tutte le armi dell'arsenale di Star Wars. La popolarità del gioco in questi due anni e mezzo non è mai crollata, ma grazie al PlayStation Plus è sicuramente destinata a ricrescere.