Xbox Game Pass: i nuovi giochi di maggio e giugno 2019

Dopo l'infornata di inizio mese, a sorpresa Microsoft ha annunciato l'arrivo di altri otto giochi nel catalogo di Xbox Game Pass tra maggio e giugno!

rubrica Xbox Game Pass: i nuovi giochi di maggio e giugno 2019
Articolo a cura di

Microsoft non intende affatto riposare sugli allori, e continua a supportare attivamente quello che ormai è diventato uno dei suoi servizi di punta, Xbox Game Pass. Nemmeno il tempo di dare il benvenuto gli otto nuovi giochi della prima metà maggio (tra cui spicca Wolfenstein 2: The New Colossus), che gli abbonati al servizio devono già prepararsi ad accoglierne altrettanti tra la fine di questo mese e l'inizio del prossimo. La nuova selezione mescola sapientemente titoli appartenenti a brand altisonanti a produzioni indipendenti, esperienze per giocatore singolo a prodotti spiccatamente online.

Si comincia già oggi con Metal Gear Survive e The Banner Saga, e nel corso delle prossime due settimane arriveranno anche Dead By Deadlight, Full Metal Furies, The Banner Saga 2, Superhot e, soprattutto, Void Bastards e Outer Wilds: questi ultimi meritano una menzione d'onore, poiché sono a tutti gli effetti delle novità che faranno il loro debutto su Xbox One direttamente all'interno del servizio.

Metal Gear Survive (23 maggio)

Metal Gear Survive è un discusso spin-off della celebre serie partorita dalla mente geniale di Hideo Kojima, nato e sviluppato dopo la partenza di quest'ultimo. Il titolo è ambientato in una linea temporale alternativa a quella della saga principale, dalla quale si distacca a partire dall'attacco alla Mother Base avvenuto al termine di Ground Zeroes. Una misteriosa anomalia dimensionale, apparsa sopra all'installazione, sta risucchiando soldati ed edifici. Questo portale conduce verso una realtà parallela, nella quale il mondo è stato contaminato da un virus sconosciuto e gli esseri umani infettati sono divenuti Vaganti.

Le fondamenta sono quelle di Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain, ma Metal Gear Survive si discosta enormemente dai canoni della serie aderendo in tutto e per tutto al genere survival: il vostro compito sar quello di cercare risorse, creare armi, erigere un campo base, esplorare zone sconosciute, affinare le abilità del personaggio (che può essere creato grazie ad un editor), posizionare fortificazioni e armi difensive e, infine, sopravvivere trucidando orde di vaganti, meglio se in cooperativa assieme ad altri tre amici. Criticato enormemente dai fan della serie, principalmente a causa del nome che porta, Metal Gear Survive è comunque in grado di regalare qualche ora di divertimento, pur non eccellendo.

The Banner Saga (23 maggio) e The Banner Saga 2 (6 giugno)

Quella di The Banner Saga è un'epica trilogia dalle tinte fantasy ambientata nel Nord Europa, nella quale ogni decisione presa durante il viaggio - in combattimento o nelle conversazioni - è in grado di mutare in maniera significativa il corso della storia. Grazie a Xbox Game Pass, potrete godervi i primi due capitoli della serie ed eventualmente valutare l'acquisto del terzo una volta che li avrete terminati (a meno che non venga aggiunto al catalogo anch'esso, in futuro).

I titoli si configurano come dei giochi di ruolo tattici a turni, con uno stupendo comparto grafico caratterizzato da animazioni e panorami sapientemente disegnati a mano. Il primo capitolo narra degli abitanti di un villaggio costretti a scappare dopo l'invasione di un nemico dimenticato, gli spietati e orribili Dredge. In cerca di salvezza, intraprendono un viaggio verso la capitale del regno degli umani. Il vostro compito sarà quello di guidare e gestire la carovana attraverso il territorio ghiacciato, fronteggiando pericoli immani e influenzando le sorti dei sopravvissuti. Il secondo capitolo della serie espande ulteriormente l'offerta aggiungendo nuove razze e affinando il sistema di combattimento.

Void Bastards (29 maggio)

Ispirato a BioShock e System Shock 2, Void Bastards è un sparatutto strategico in prima persona che saprà mettere alla prova la vostra mira e la vostra astuzia. Si tratta a tutti gli effetti di una novità, che verrà resa disponibile in Xbox Game Pass il giorno stesso in cui verrà lanciato su Xbox One. Il vostro compito sarà quello di guidare gli sbandati prigionieri della Void Ark fuori dalla Sargasso Nebula, strapiena di relitti di astronavi e irta di pericoli come pirati, balene del vuoto ed eremiti affamati.

A bordo delle navi alla deriva dovrete pianificare le missioni studiando la conformazione delle stesse, tentando di prevedere i possibili pericoli e identificando i sistemi sfruttabili a vostro vantaggio. Sarete liberi di scegliere il percorso che riterrete più opportuno! Dovrete inoltre valutare quando combattere, quando scappare e quando... comportarvi da veri bastardi! Gli sviluppatori promettono una campagna di almeno 12-15 ore, affrontabile in compagnia di un'ampia varietà di prigionieri, ciascuno di essi con tratti unici e distintivi.

Dead by Daylight (30 maggio)

Dead by Daylight è un riuscito gioco multiplayer asimmetrico nel quale un giocatore assume il ruolo del feroce killer e gli altri quattro quello dei sopravvissuti, che devono fare di tutto per non farsi catturare, torturare e uccidere. L'assassino gioca in prima persona ed è estremamente temibile, mentre gli altri possono beneficiare di una visuale più ampia grazie alla terza persona. Fuggire non è affatto semplice, anche perché l'ambientazione, generata proceduralmente, muta in continuazione: vi serviranno strategia e sangue freddo.

Giocando a Dead by Daylight, avrete la possibilità di impersonare differenti killer, da un potente Affettatore a terrificati entità paranormali, ognuno dei quali con abilità uniche e distintive. Nei panni dei sopravvissuti, invece, potrete decidere di collaborare con gli altri giocatori oppure affidarvi esclusivamente a voi stessi. Ogni assassino e sopravvissuto, inoltre, possiede un proprio sistema di progressione, una varietà di elementi sbloccabili che possono essere personalizzati a piacimento.

Outer Wilds (30 maggio)

Anche Outer Wilds, come Void Bastards, vedrà la luce direttamente all'interno del servizio in abbonamento Xbox Game Pass (ovviamente, potrà anche essere acquistato separatamente). Si tratta di un action/adventure open world fortemente basato sull'esplorazione, nel quale sarete chiamati ad impersonare un astronauta e rivivere in continuazione gli ultimi 20 minuti di vita di un sistema solare, spazzato via dall'esplosione di una supernova.

Il cataclisma, infatti, non rappresenterà la fine della partita. Dopo ogni esplosione, potrete ripartire daccapo facendo tesoro delle conoscenze acquisite nei 20 minuti precedenti e sfruttarle, infine, per impedire la distruzione del sistema. Potrete spostarvi tra i pianeti e le lune sfruttando un razzo, dove periodicamente dovrete ritornare per ripristinare le riserve di ossigeno e la salute. Si tratta di un titolo decisamente promettente, che ha vinto i premi Seumas McNally Grand Prize e Excellence in Design agli Independent Games Festival Awards del 2015.

Full Metal Furies (6 giugno)

Full Metal Furies è un action RPG cooperativo realizzato dai creatori di Rogue Legacy. Il titolo pone molta enfasi sul gioco di squadra e propone un sistema di combattimento nel quale ogni membro del team riveste un ruolo importante: la coordinazione è essenziale per sconfiggere i nemici.

Potrete giocare a Full Metal Furies in compagnia di tre amici, sia online che in locale. Il titolo mette a disposizione quattro differenti personaggi, ognuno con caratteristiche distintive. Alex the Friendly Fighter predilige il combattimento a distanza ravvicinata e la concatenazione dell combo, mentre Meg the Near-sighted Sniper piazza mine e spara da lontano. Triss the Boxy Tank protegge gli alleati con gli scudi e lancia in aria i nemici. Erin the Ovally Engineer, infine, possiede una pistola e controlla il campo di battaglia con delle torrette.

SUPERHOT (6 giugno)

SUPERHOT è uno sparatutto in prima persona che si distingue dai congeneri grazie ad un'intuizione geniale: il tempo si muove solo quando si muove il giocatore. Non ci sono barre di salute auto-rigeneranti, e nemmeno proiettili piazzati in punti strategici. In questo gioco sarete costantemente in inferiorità numerica, costretti ad afferrare le armi cadute ai nemici e muovervi attraverso un uragano di proiettili al rallentatore.

SUPERHOT si distingue anche per uno stile grafico stilizzato e minimalista, in cui predominano il colore bianco delle ambientazioni, il rosso dei nemici e il nero delle armi. Nulla vi distrarrà dal cuore pulsante della produzione, il gameplay puro e semplice. La campagna principale non è molto lunga, ma giochi come SUPERHOT sono fatti per essere rigiocati alla costante ricerca dell'auto-miglioramento. Non mancano, in ogni caso, modalità aggiuntive con cui potrete divertirvi. In Senza Fine dovrete cercare di sopravvivere il più a lungo possibile, mentre in Sfida sarete chiamati a combattere a mani nude e senza la possibilità di rinascere.