Speciale Amped 2 e Xbox Live!

Leggi il nostro articolo speciale su Amped 2 e Xbox Live! - 333

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox
  • The Live! Xperience

    Appare lampante fin
    dall'inizio che Amped 2 voglia proporsi come titolo qualitativamente molto
    elevato per ciò che concerne l'esperienza Live!. I programmatori hanno
    sicuramente dato importanza fin dalle prime fasi del gioco a ciò che sarebbe
    stata la sezione online, senza aggiungerla velocemente alla fine dello sviluppo.
    L'impatto iniziale con il Live! è forte; proprio come in Project Gotham 2, se
    l'apposita opzione è abilitata dalla dashboard Xbox, il gioco si connetterà
    automaticamente e, soprattutto, trasparentemente ai server Xbox Live!. Senza
    nemmeno doversene preoccupare ci troveremo quindi a ricevere inviti per partite
    online, per esempio, mentre stiamo giocando offline nella modalità carriera. Può
    sembrare un piccolo particolare, oltretutto disattivabile casomai non fosse di
    gradimento per il giocatore, ma a nostro avviso contribuisce a rendere molto più
    fluida e piacevole l'esperienza online, rendendo praticamente inesistente la
    forte divisione fra “gioco online” e “gioco offline” che si ha abitualmente nei
    giochi predisposti per l'online gaming. Un'altra gradevole presenza è la
    possibilità di parlare con i propri compagni di partita anche durante i (pochi)
    caricamenti del gioco; questo fattore unito alla presenza costante di musica in
    qualsiasi fase, menu o caricamento, contribuisce ancora di più all'omogeneità
    che si va a creare fra le due principali modalità di gioco, qui perfettamente
    integrate in una forte unione, invece che separate da una progettazione
    approssimativa e ritardata del gioco online. Un'altra piacevolissima novità è
    la particolare gestione del classico sistema hosting che vediamo, su Xbox, per
    la prima volta proprio con Amped 2. Per la connessione fra più giocatori,
    infatti, Amped 2 non utilizza dei server dedicati, ma la classica struttura
    host/client, dove chi crea la partita farà da “server” per gli altri giocatori
    che decidono di partecipare (fino a 8 giocatori massimo); il problema viene
    quando l'hoster decide di chiudere la partita, normalmente tutti gli altri
    giocatori verrebbero disconnessi e si ritroverebbero nel normale menu Xbox
    Live!, con Amped 2 invece “l'host” viene passato alla seconda persona entrata
    in partita e così via a scalare, in questo modo tutti potranno giocare anche nel
    caso in cui il creatore della stessa decida di andarsene. Passeremo ad
    analizzare nel dettaglio le varie modalità online nella prossima sezione, ma per
    ora ci interessa soffermarci su alcuni punti decisamente interessanti.
    Innanzitutto è una gradita novità la presenza dell'handicap. Proprio come nella
    tradizione dei picchiaduro 1 vs 1, in Amped 2 ogni giocatore potrà concedersi un
    handicap casomai fosse troppo forte rispetto agli altri giocatori, così sarà
    sempre possibile equilibrare partite anche fra giocatori con abilità diverse.
    E' poi piacevole notare come si possa decidere a chi far stabilire le regole
    della partita successiva; normalmente è l'hoster che si occupa di decidere di
    volta in volta cosa e come giocare, ma in Amped 2 è possibile fare in modo che a
    decidere tali regole siano l'host (configurazione normale) oppure il vincitore
    dell'ultima partita, il vincitore complessivo di tutte le partite precedenti,
    l'ultimo in classifica, scelta casuale etc etc. Da non dimenticare poi che
    Amped 2 non si limita a supportare l'Online Gaming, ma anche il Downloadable
    Content, è quindi sicuro che molto presto ci saranno piste, modalità e vestiti
    aggiuntivi da scaricare.

    Le Modalità

    Oltre al classico Quick Match e Optimatch ci troviamo
    subito di fronte all'opzione “Create Match”, grazie alla quale si potranno,
    appunto, creare partite. Le sue sottopzioni principali sono “Session” e “Just
    Ride”, la prima per creare una sessione con varie sottomodalità, la seconda per
    creare una partita “libera”, dove si scegliere solo la montagna e ognuno
    gareggia con le modalità che preferisce allenandosi e divertendosi in compagnia,
    ma senza uno scopo o una sfida precisa. Selezionando invece la modalità
    “Session” avremo molti sottomenu ricchissimi di impostazioni. E' proprio qui
    che sceglieremo chi dovrà essere a decidere le regole delle partite, il numero
    massimo di giocatori, l'attivazione o disattivazione di possibili collisioni
    fra i vari snowboarder etc. Dopo questo semplice passo verrà “creata” la
    partita, e chiunque potrà entrare. Ovviamente è possibile decidere, casomai lo
    si consideri opportuno, se riservare tutti o alcuni slots per i propri amici. Da
    questo menu sarà possibile vedere varie statistiche della “sessione” attuale
    (dove sessione sta per una serie di partite), impostare la montagna, snowskate o
    snowboard, le modalità e le varie opzioni. Le modalità di gioco presenti in
    "Session" sono: * King Of The Mountain In certi salti e punti specifici della
    montagna in questione appariranno delle stelline. Superato il punteggio minimo
    per vincere la stellina (stabilito da chi decide le regole della partita) quella
    stellina diventerà del colore del proprio giocatore. Chiunque passerà da quel
    punto dovrà fare un punteggio superiore a quello dell'attuale detentore per
    potersela aggiudicare. Ovviamente ad ogni passaggio verrà segnalato sia il
    possessore che il punteggio da superare. La sfida verte dunque non solo sul
    vincere più stelline possibili ma anche sul mantenerne il numero maggiore
    possibile. Un particolare effetto di questa modalità si può notare durante le
    corse notturne. Infatti ad ogni stellina sarà associato un cilindro luminoso
    dello stesso colore, così fin dalla cima della montagna, durante la discesa,
    sarà possibile avere un quadro della situazione e dirigere il proprio
    snowboarder verso la stellina che ci interessa conquistare. L'effetto generato
    è come quello di avere molti potentissimi fari che illuminano il cielo,
    risultante in un gradevolissimo impatto grafico. * Trick Race E' una gara dove
    vince chi arriva primo, ma con particolari regole. Ci sono punti specifici dove
    è necessario effettuare un trick e realizzare un punteggio almeno pari o
    superiore alla cifra impostata da chi decide le regole della partita. Chi non
    riuscirà ad effettuare il trick o a superare il punteggio minimo subirà una
    penalità che lo costringerà a rimanere immobile per TOT secondi (stabiliti anche
    questi da chi decide le regole). * High Score Molto semplicemente è una delle
    “Gare a Punteggio” disponibili in Amped 2, qui ovviamente sarà vincitore il
    giocatore che riuscirà ad aggiudicarsi il maggior punteggio globale alla fine di
    una discesa. * Best Trick Un'altra gara a punteggio, qui è importante il
    punteggio massimo in un singolo trick. In quasi tutte le modalità è possibile
    impostare una “penalità” per gli errori commessi, in modo da stimolare una certa
    strategia che non spinga a rischiare più di tanto il giocatore che non è
    assolutamente sicuro di ciò che sta facendo. Proseguendo nella lista del menu
    principale Xbox Live! sono ovviamente presenti il menu Friends che presenta
    alcune scelte gradite. Innanzitutto è possibile aggiungere amici alla propria
    lista manualmente digitando il gamertag, cosa che in molti giochi non è
    possibile rendendo necessario effettuare tale operazione dalla dashboard,
    inoltre su alcuni giochi sarà possibile vedere da quanto tempo quello specifico
    amico sta giocando a quello specifico gioco. Sono ovviamente presenti tutte le
    altre opzioni standard di questo menu. La successiva opzione è “Statistics”,
    nella quale è possibile visionare statistiche molto dettagliate dei giocatori di
    Amped 2. Le statistiche sono divise per settimanali e mensili, e all'interno di
    questa categoria sono suddivise per ogni montagna. Sarà sempre possibile vedere
    il primo in classifica in quella data classe in alto in cima allo schermo,
    mentre si potranno scorrere manualmente gli altri. E' ovviamente possibile
    visionare solo le statistiche degli amici presenti nella propria friend list, se
    è nostro desiderio visionare solo quelle. I dati in elenco sono molto
    dettagliati e includono max combo, media point, high score totale, max trick etc
    etc. Successivamente è presente l'opzione XSNsports, necessaria per partecipare
    a specifiche partite “ufficiali” create utilizzando il sistema dei tornei del
    sito http://www.xsnsports.com Le ultime opzioni sono: “XboxLive Options”, dove è
    possibile selezionare dove sentire l'audio degli amici (disattivato, speakers,
    communicator) e se essere visualizzati come online oppure offline sulle
    friendlist altrui; poi “Recent Players”, dove è possibile vedere ed
    eventualmente aggiungere alla propria lista amici le ultime persone con le quali
    si è giocato, infine l'opzione “Sign Out” che serve per scollegarsi dai server
    Xbox Live. Menzione speciale per il già accennato sopra “Download Content”,
    opzione che permetterà in futuro di scaricare aggiornamenti e contenuti
    aggiuntivi per il gioco. Farebbe piacere, ad esempio, una modalità di “ricerca
    al pupazzo di neve” da giocare online con i propri amici, stranamente mancante
    nel set base di modalità.

    In
    Conclusione

    Amped 2, per quanto riguarda le opzioni live, si
    presenta come un titolo di punta programmato davvero con cura. Un titolo
    omogeneo, dove i pochissimi caricamenti non interrompono mai un'azione che,
    grazie alla musica e alla possibilità di parlare con gli altri giocatori in
    qualsiasi momento, è dannatamente continua e gratificante. Inoltre la
    possibilità di impostare un Handicap permette anche a novellini di poter
    gareggiare più equamente con persone esperte, e ai giocatori più disinvolti di
    cercare “nuove sfide”. Tuttavia non è privo di limiti o comunque di scelte
    discutibili, anche se a nostro avviso sono davvero piccolissimi particolari e
    sottigliezze che non tangono neanche lontanamente l'esperienza online di Amped
    2, che rimane una delle migliori presenti al momento sulla scena Xbox Live!. E'
    discutibile la scelta di non poter usare i giocatori professionisti sulle sfide
    online, è infatti necessario utilizzare uno dei propri giocatori della modalità
    carriera. La scelta non è del tutto sbagliata e ha forti pregi, ma è tuttavia
    discutibile perché di certo non tutti avranno la voglia, la costanza e la
    bravura di potenziare al massimo il proprio personaggio terminando la modalità
    carriera, e questo può portare a dei grossi scompensi fra giocatori che
    difficilmente verranno contenuti del tutto anche dall'ottima presenza della
    funzione Handicap. E proprio a riguardo di questo è discutibile che si possa
    impostare unidirezionalmente, ossia è solo possibile “depotenziare” il proprio
    personaggio, ma non potenziarlo. Ergo se in una partita avremo un giocatore
    particolarmente potente che non ha voglia di utilizzare l'handicap sul suo
    personaggio, potremo solo escluderlo dalla partita o continuare a fargli
    rovinare l'esperienza di gioco di tutti gli altri giocatori. Magari si potrà
    ovviare a questo con un aggiornamento che renda visibile a TUTTI i giocatori
    della partita il grado di handicap di ognuno? In questo modo si potranno evitare
    scorrettezze come dichiarare un valore di handicap ed impostarne poi un altro.
    Due piccole sottigliezze come quelle appena elencate avrebbero dovuto essere
    risolte, se non nei tornei almeno nelle gare non ufficiali. Inoltre il sistema
    delle classifiche presenta alcuni limiti e altre scelte discutibili: non è
    presente la possibilità di avere statistiche permanenti, poiché sussistono solo
    quelle mensili e settimanali. Non necessariamente un difetto visto che molti
    giocatori potrebbero preferire tale scelta, ma appare comunque discutibile.
    Forse sarebbe stato meglio includere tutte queste possibilità e fare contenti
    tutti i giocatori. Nota: questa è un'analisi su come è stata implementata la
    funzione Live! in Amped 2, mentre per quanto riguarda la recensione del gioco
    potete leggere direttamente qui : - Recensione di Amped
    2

    Quanto attendi: Amped Freestyle Snowboarding 2

    Hype
    Hype totali: 1
    90%
    nd