Esport

Next Gen ATP E-Series 2021: ATP, FIT e Mkers per il tennis virtuale

L'organizzazione capitolina, assieme alla Federazione Italiana Tennis e ad ATP, riunirà i maghi della racchetta virtuale nel primo evento ufficiale.

Next Gen ATP E-Series 2021: ATP, FIT e Mkers per il tennis virtuale
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • I Mkers non hanno certo bisogno di presentazioni. Se volete recuperare un po' di storia dell'organizzazione romana, vi invitiamo a leggere la nostra intervista a Paolo Cisaria, uno dei fondatori dei Mkers. Dalla nostra ultima chiacchierata, la start up capitolina ne ha fatta di strada. Nuovi sponsor e investitori - tra i quali figurano due ex bandiere giallorosse Alessandro Florenzi e Daniele De Rossi - si sono progressivamente affacciati sulla scena, scommettendo sul progetto nato dall'intraprendenza di Paolo Cisaria, appunto, Thomas De Gasperi, Amir Hajar e Daniele Ballini.

    I Mkers possono contare su grandi campioni e su una solida presenza in campo nazionale e internazionale su titoli come FIFA (Prinsipe e Olliboli sono sempre tra i migliori al mondo), eFootball PES (con la squadra esport giallorossa), Starcraft, League of Legends, Rainbow Six Siege. In particolare, di sicuro qualche appassionato anche di Rainbow Six se lo ricorderà, non più tardi di un mese fa la squadra di R6 ha partecipato al Six Invitational e ora si è anche qualificata ai Challengers europei.

    L'organizzazione romana inoltre, tornando a parlare di tennis, può contare tra le proprie fila anche Lorenzo Cioffi, attualmente uno dei più conosciuti maghi della racchetta virtuale. Il ragazzo vanta, nella sua lunga carriera, la bellezza di due titoli nazionali e diversi piazzamenti alle Roland Garros eSeries. Ora i Mkers si apprestano a inaugurare un evento competitivo di portata internazionale, coadiuvati dal patrocinio della Federazione Italiana Tennis e l'ATP, proprio dedicato allo sport delle leggende.

    Tennis ed esport: un connubio - non così - recente

    Il mondo del tennis, in realtà, si è affacciato nel mondo del gaming competitivo già da qualche anno. Se ricordate, già nel 2019 riuscimmo a scambiare quattro chiacchiere con la leggenda Norman Chatrier, nipote di Philippe Chatrier, tennista transalpino a cui è dedicato il campo centrale del Roland Garros. Norman è uno dei più famosi giocatori esport francesi, nonché "ambassador" della serie di tornei "Roland Garros eSeries by BNP Paribas", competizione che si rinnova già da qualche anno, attirando sempre più giocatori e consensi.

    La connessione tra tennis ed esport, però, si è rinsaldata nel corso del 2020 a causa dell'emergenza sanitaria globale che, come sappiamo, ha praticamente sospeso ogni evento in presenza. Tutto, insomma, dagli spettacoli alle interazioni sino allo sport professionistico e non, nel 2020, si è spostato online trovando una dimensione inedita. Persino i grandi campioni del World Tour, hanno dovuto traslare le loro rivalità nell'agone digitale.

    Il progressivo ritorno alla "normalità" ha visto il ritorno dei protagonisti del circuito internazionale sui campi da gioco anche se, ormai, anche il tennis è riuscito a conquistarsi un posto d'onore nella galassia di titoli appartenenti all'universo che va sotto il nome di "competitive gaming".

    ATP, FIT e Mkers: il campionato, in pillole

    Il crescente interesse delle federazioni tradizionali, ATP e FIT, per questo vivace framework ha aperto a prospettive prima quasi impossibili da concepire. Due mondi che si incontrano, nuovamente. Sport ed esport. Con l'Next Gen ATP E-Series 2021 nasce un'inedita realtà per gli appassionati di Tennis: un circuito (anzi, un ecircuito) ufficiale e "istituzionalizzato", promosso proprio dalla federazione internazionale e dalla Federazione Italiana Tennis.

    Grazie alla collaborazione dei Mkers, il campionato cercherà di superare la contrapposizione tra "reale e virtuale" riunendo due target (gli appassionati della racchetta e i videogiocatori - fan esport), in realtà, uniti da un'unica passione: il tennis appunto.

    Quale sarà il format? Beh, in ogni tappa parteciperanno ben 128 giocatori. 84 verranno selezionati dalla community italiana di Tennis World Tour 2. Gli altri 44, invece, saranno Wild Card selezionate da Intesa San Paolo in quanto main partner degli eventi. I giocatori, quindi, si sfideranno in una Best of 3 a eliminazione diretta. Nel bracket, le 44 Wild Card passeranno automaticamente al secondo stage, bypassando le qualificazioni iniziali. In base alle prestazioni ottenute durante i sei appuntamenti virtuali, che vedremo tra breve, si comporrà un ranking da cui i migliori otto giocatori staccheranno il biglietto per la finalissima dell'ATP Next Gen, che verrà giocata dal vivo a Milano.

    Gli appuntamenti

    Si inizia subito con il botto: il 26 Giugno, andrà in scena la prima tappa dell'evento che ci terrà compagnia non solo per l'estate, ma anche per buona parte della stagione invernale. Dopo gli appuntamenti del 17 Luglio (seconda tappa) e del 24 Luglio (terza tappa) e la successiva pausa agostana, infatti, il torneo ripartirà il 11 Settembre per lo stage 4, per proseguire il 2 Ottobre con il quinto evento e il 23 dello stesso mese con lo Stage 6.

    La fine di questo lungo percorso verrà coronato da ben due eventi dal vivo; due feste per celebrare non solo i migliori partecipanti e giocatori del circuito, ma anche le eccellenze sportive del nostro Paese. Dal 9 al 13 novembre si terrà, come anticipavamo poco fa, il primo Final Event a Milano, ristretto ai migliori otto giocatori del campionato (un po' a imitazione dell'evento "tradizionale", le ATP Next Gen Finals che nel 2019 incoronarono il talento di San Candido, Jannik Sinner. Sarà dunque l'appuntamento più importante dell'intera stagione competitiva. Al vincitore andrà non solo il titolo di primo campione del Next Gen ATP E-Series 2021 ma vincerà una PlayStation 5 e avrà anche la possibilità di incontrare un giocatore ATP e di ricevere una racchetta autografata.

    La prima stagione ATP Next Gen E-Series 2021 si chiuderà a Torino, con una grande festa che durerà dal 15 al 21 Novembre. In quell'occasione si susseguiranno exhibition e show match in compagnia di tennisti professionisti, influencer e i giocatori che hanno partecipato al campionato. Sarà, insomma, la degna conclusione di una competizione che di sicuro non mancherà di regalare grandi emozioni a tutti gli appassionati del tennis reale e delle sue declinazioni virtuali.

    Che voto dai a: Tennis World Tour 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 9
    6.7
    nd