Speciale Battlefield 4 - Commander Mode App

Nemmeno lo sparatutto DICE si fa mancare la sua interessante Companion App

speciale Battlefield 4 - Commander Mode App
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • iPad
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Quella delle Companion App è l'ultima moda del gaming moderno. Tutti i titoli di nuova generazione se ne escono ormai con qualche opzione "Second Screen", che sia la mappa di gioco di Assassin's Creed da visualizzare su tablet, il multiplayer asincrono di Watchdogs, o il controllo tramite smatphone di Beyond: Two Souls.
Non resta indietro neppure il First Person Shooter di Electronic Arts: Battlefield 4, anzi, è praticamente pronto a colonizzare l'App Store con la sua Compaion App ufficiale, dedicata ad una delle opzioni più strategicamente più interessanti dell'offerta multiplayer: il Commander Mode.
L'applicazione ufficiale funziona ovviamente solo su Tablet, e del resto sarebbe stato impossibile visualizzare la mappa e tutte le opzioni tattiche sulla diagonale ridotta di uno smartphone. Restando in ambito Apple, potete scaricarla su tutti i modelli di iPad tranne il primo.
Una volta avviata ed attivata (tramite una procedura leggermente macchinosa), l'applicazione può interfacciarsi con il Battlelog e connettersi direttamente (vi serve ovviamente la rete Wi-Fi) ai server di gioco, mettendosi alla ricerca delle partite disponibili.
Chi non conoscesse il Commander Mode, deve sapere che si tratta di una modalità apprezzatissima dai fan di Battlefield, che torna finalmente nel quarto capitolo dopo una lunga assenza, e amplifica in maniera consistente la profondità tattica degli scontri. In pratica oltre ai 64 giocatori che si fronteggiano sul campo di battaglia, entrambi gli schieramenti possono avere un comandante. Questo avrà il compito di supervisionare le operazioni, supportando e coordinando la propria squadra.
Non azzardatevi però ad interpretare questo ruolo se non avete un po' d'esperienza: per riuscire al meglio e non risultare un peso per la squadra, bisogna avere un'ottima conoscenza delle mappe e delle dinamiche generali della battaglia. Anche se l'accesso al Commander Mode vi viene garantito a partire dal Rango 10, forse fareste meglio ad attendere un po' di più, se non volete che i vostri compagni di squadra votino per un ammutinamento e vi sostituiscano brutalmente.

La Companion App di Battlefield 4, comunque, materializzerà sullo schermo del tablet la stessa schermata tattica che solitamente viene visualizzata dai Commander su Pc.
Avremo insomma accesso alla mappa strategica, dove vedremo i movimenti in tempo reale di compagni e nemici taggati, nonchè punteggi e statistiche completi.
Visualizzare la mappa e le statistiche su un secondo schermo è possibile per ogni modalità e per chiunque, ma solo chi si loggherà come Commander avrà accesso alle funzionalità supplementari. Si tratta in pratica di avere la possibilità di segnalare le posizioni da difendere e attaccare a tutti giocatori della propria fazione, e di 16 abilità con cooldown da usare.
Cinque di esse sono disponibili indipendentemente dalla modalità giocata ed in qualsiasi momento: permettono di richiamare un UAV in una zona particolare, per evidenziare le posizioni dei nemici, oppure di schermare un'area al comandante avversario. Grazie alle funzionalità di base è possibile persino indicare un "bersaglio ad alta priorità" (un qualsiasi giocatore che abbia accumulato almeno sei kill di fila), che i giocatori dovranno uccidere in fretta se vorranno un bonus di punti, ma anche segnalare un pericolo imminente in un'area su cui è stato ad esempio segnalato un bombardamento.
Le altre abilità sono logistiche o dipendono dal possesso di determinati obiettivi sulla mappa. In questo caso sarà possibile promuovere una squadra aumentandone gli attributi scelti nel loadout, far decollare un bombardiere con una potenza di fuoco devastante, effettuare diverse scansioni della mappa per cercare veicoli e fanteria e permettere a tutti di visualizzarli, oppure azzerare i tempi di respawn per qualche secondo.
Nelle partite più tese ed in particolare su PC il ruolo del Comandante è centrale, come ricorderà chiunque abbia partecipato ad un Lan Party (bei tempi) di Battlefield 2. Il Commander Mode, sia chiaro, è utilizzabile anche in-game, solo che ammettiamolo: usare un tablet per comandare il proprio team risulta un tocco di classe non essenziale, ma decisamente galvanizzante per tutti i patiti di guerra.
L'interfaccia molto efficace e ben adagiata sugli schermi touch aiuta a preferire l'iPad per la supervisione tattica, e chiunque abbia acquistato Battlefield 4 ed abbia un device che la supporta, dovrebbe correre a scaricare la Companion App (ricordiamo che per attivarla serve la copia del gioco). Sempre, ovviamente, che vi sentiate all'altezza del comando.

Che voto dai a: Battlefield 4

Media Voto Utenti
Voti: 115
7.7
nd