Esport

Call of Duty CWL National Circuit: il risveglio degli iDomina

La terza giornata della Call of Duty CWL National League vede un cambio inaspettato in proiezione dei playoff...

speciale Call of Duty CWL National Circuit: il risveglio degli iDomina
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Gli iDomina fanno il colpo grosso in terza giornata di National Circuit, scalzando un Team Forge Black stanco e poco lucido. I team qualificati per i playoff e che si avvicinano all'occasione di partecipare alla tappa di Atlanta della CWL sono: Multination, EnD Focus, Team Forge e iDomina.

    CWL National Circuit: Giorno 3

    La terza giornata che ha visto insomma protagoniste le squadre in fondo alla classifica, come il team Bulldog, che grazie ad un'incredibile carica iniziale batte il Team Forge. Purtroppo per loro i Multination si rivelano poi un avversario nettamente superiore, spedendoli ai playout insieme ad uno scarichissimo Team Cyberstorm.
    Grande ripresa per i T3H, che durante il primo match sono riusciti a mettere in crisi i Multination in prima mappa perdendo di soli 5 punti. Le polemiche non sono mancate, in molti hanno sostenuto la tesi che a giocare non fosse il vero roster dei T3H, ma altri giocatori. Non essendoci prove a conferma di questa tesi, i team hanno proseguito la loro corsa senza troppi intoppi. Gli stessi T3H hanno infatti poi dimostrato un gran carattere contro i Team Forge, trascinandoli in ultima mappa, persa poi per 6-5. Donny, veterano della scena italiana di Call of Duty, si è reso protagonista di ottime prestazioni in game, degne della sua fama, regalando al pubblico il match più coinvolgente di tutte e tre le giornate, caratterizzato da fantastici botta e risposta tra Donny stesso e il suo ex compagno di team: Kolga.

    Il Team Forge parte sottovalutando nettamente i Bulldog, che non si sono fatti abbattere dalla loro posizione in classifica, mostrando dignità e un ottimo teamplay che li ha portati a battere il team di Swanny, Kolga, Beastyy e SnakeCoD 3 mappe a 0. I Team Forge si sono poi ripresi, riuscendo a battere i T3H ed aggiudicandosi il terzo posto per i futuri playoff.
    Incredibile scivolone per i Team Forge Black, che sono parsi poco coesi e concentrati in questa terza giornata. Dopo un'iniziale sconfitta in prima mappa causata soprattutto dal fatto che Frido sia stato mandato offline da metà partita in poi, i Team Forge non si sono più ripresi, perdendo tutte le mappe contro gli EnD Focus - che sono parsi particolarmente focalizzati - e gli iDomina, che all'ultimo li hanno spodestati dalla possibilità di partecipare ai playoff.
    Vincono e convincono gli EnD Focus, che vedono la rinascita di Velox e una rinnovata coesione, che li porta a qualificarsi al secondo posto dietro agli inarrestabili Multination, mentre i Cyberstorm ormai scarichi e sottomessi da tantissimi problemi tecnici scivolano inesorabilmente a fine classifica.
    Ricapitolando, mentre i primi quattro team si qualificano di diritto ai playoff, il quinto e il sesto team accederanno ad una seconda fase di classifiche, mentre gli ultimi due team si scontreranno con i due team dai Pro Points più alti che sono stati esclusi dal National Circuit.

    Questa terza giornata conferma quanto allenamenti poco incisivi ed uno scarso affiatamento possano rendere instabile una classifica, che ha visto diversi team salire e scendere, alternando ottime prestazioni ma anche incredibili sconfitte. Di tempo per allenarsi prima della tappa di Atlanta della Call of Duty World League non manca, sta tutto nelle mani dei team e dei rispettivi giocatori. Non ci resta che attendere il 26 Febbraio per capire chi saprà raggiungere la vetta del National Circuit tricolore.

    Che voto dai a: Call of Duty WWII

    Media Voto Utenti
    Voti: 85
    7
    nd