Call of Duty Modern Warfare: Gunsmith e la personalizzazione delle armi

La rinnovata concezione di multiplayer secondo Infinity Ward passa anche da uno stratificato sistema di personalizzazione: scopriamolo insieme.

speciale Call of Duty Modern Warfare: Gunsmith e la personalizzazione delle armi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Una delle più grandi novità del multiplayer di Call of Duty: Modern Warfare è Gunsmith, in italiano "l'armaiolo", l'inedita soluzione studiata da Infinity Ward per permettere ai giocatori di personalizzare il loadout e catapultarsi così all'interno della partita seguendo i propri gusti e attitudini. Ogni equipaggiamento può essere infatti modificato scegliendo un'arma principale, una secondaria, tre specialità (potremo prediligere la corsa, la velocità di ricarica e tante altre sfaccettature) e due bombe (una letale e l'altra tattica). Le possibilità di Gunsmith, come è giusto che sia, sono applicabili esclusivamente alle bocche di fuoco.

    Dopo la presentazione della Gamescom 2019, durante il primo fine settimana di open beta dello sparatutto marchiato Activision, abbiamo avuto la possibilità di mettere le mani su questo aspetto della produzione: per la prima volta, quindi, siamo riusciti ad armeggiare con la giusta calma tra le opzioni presenti in bella mostra nel menu principale in modo tale da valutare, anche se in maniera tutt'altro che definitiva, il loro funzionamento, e cominciare a capire se ci troviamo di fronte a un degno erede dei classici sistemi Pick 10/Pick 13.

    La personalizzazione delle armi...

    Le armi del nuovo Call of Duty (qui potete leggere il resoconto della nostra prova di Modern Warfare) possono essere potenziate con un numero di accessori che varia da 30 a 60 pezzi. Il primo caso vale per gli strumenti secondari, ovvero le pistole e i lanciarazzi, mentre il secondo per le primarie, tra cui spiccano fucili d'assalto, tattici, a canna lunga e di precisione, insieme alle mitragliette pesanti e leggere.

    Ogni arma presente nel gioco possiede accessori sia comuni che esclusivi, e la loro disponibilità nei menu di Gunsmith è rigorosamente legata all'efficacia con cui le utilizzate in partita. Oltre al livello di esperienza generale, infatti, Modern Warfare riporta anche il grado di esperienza acquisito con una determinata bocca da fuoco, permettendovi di modificarla sempre più mentre proseguite il vostro cammino nelle sfide online.

    Ciascuna arma può portare con sé un quantitativo massimo di cinque accessori, uno per categoria, proprio come succede in altri sparatutto più tattici, in cui la selezione dell'equipaggiamento non ha soltanto dei tratti simulativi, ma anche tratti di stampo ruolistico: preparatevi quindi a maneggiare canne, ottiche, laser, calci e tutta la componentistica che vi aspettereste da un sistema studiato per modificare nel dettaglio il funzionamento del vostro armamentario.

    Per la prima volta nella storia del franchise, Gunsmith introduce un livello di personalizzazione delle armi discretamente articolato, pensato innanzitutto per i giocatori che desiderano modificare il feeling delle bocche di fuoco per adattarle alle loro preferenze. In base a quanto constatato durante il primo weekend di beta, l'armaiolo di Modern Warfare è effettivamente capace di calibrare al millimetro l'equipaggiamento, non solo in modo funzionale ma anche in termini di equilibrio. Selezionando un potenziamento otterrete delle differenti statistiche (ossia precisione, danno, portata, cadenza, mobilità, controllo) e una funzionalità specifica (dalla gittata dei colpi fino alla soppressione del fuoco per visualizzare meglio il bersaglio): insomma tutta una serie di pregi e di difetti.

    È bene sottolineare, comunque, che potrete benissimo decidere di non addentrarvi così tanto nella personalizzazione del loadout, rendendo il vostro approccio alle partite lievemente intuitivo e meno invasivo. Abbiamo tuttavia il sentore che lo studio e la padronanza di questi sistemi siano necessari per ottenere delle prestazioni di alto livello, soprattutto nei mesi successivi al lancio.

    In che misura le opzioni contenute in Gunsmith cambiano il modo di utilizzare le armi? A nostro avviso, abbastanza da rendere i giocatori più precisi, abili ed efficaci rispetto a quando imbracciano un armamentario di tipo standard.

    Ciononostante, però, non si tratta di un potenziamento effettivo dell'equipaggiamento: utilizzare l'armaiolo non vi farà accedere a delle armi più potenti rispetto alle altre, ma è senza dubbio un metodo efficace per affinare le proprie tecniche, pennellando uno stile che non deve necessariamente corrispondere a quello degli altri e non è costretto ad adattarsi alle mappe, alle situazioni e all'andamento delle partite.

    ...e quella del soldato

    Sempre rimanendo in tema di Gunsmith, occorre aggiungere al discorso altri due aspetti legati alla personalizzazione del proprio soldato, ossia la selezione delle serie di uccisioni e quella dei potenziamenti da campo.

    Entrambe le opzioni sono presenti nell'apposita (e funzionale) schermata delle armi all'interno del menu principale, e modificano rispettivamente sia le leggendarie "abilità" ottenibili decimando gli avversari senza morire, sia gli accessori a disposizione del giocatore, il cui utilizzo è limitato da un tempo di ricarica variabile.
    Nel primo caso, in perfetta sintonia con il mood classico di Call of Duty, potrete scegliere di affidarvi ai radar, agli UAV, ai missili, agli elicotteri e alle attrezzature Juggernaut. Nulla di nuovo sotto il sole dei campi di battaglia: tuttavia la disponibilità di queste abilità si annovera comunque tra gli aspetti che donano un'identità precisa alla rivoluzione in atto in quel Infinity Ward: Modern Warfare, aggrappandosi a uno stile più realistico, crudo ed essenziale, sta cercando di valorizzare un gameplay altamente riconoscibile, facendo leva sulle meccaniche di gioco che l'hanno reso famoso e raffinando un feeling più veloce, divertente e galvanizzante che mai.

    Un sistema di gioco che si adatta non solo alle numerose tipologie di match a disposizione, ma anche alle situazioni che si palesano di fronte al giocatore. Ed è proprio qui che bussano alla porta i potenziamenti da campo, con la possibilità di selezionare, ad esempio, "Riparo mobile", l'ideale per le partite a obiettivo, o "Silenzio di tomba", la scelta perfetta per le sfide in notturna.

    Call of Duty Modern Warfare Con questo ultimo passo prima del lancio fissato per il 25 ottobre, Call of Duty: Modern Warfare sta confermando tutte le buone sensazioni che lo hanno accompagnato sin dal reveal avvenuto lo scorso maggio. La campagna pare avere tutte le carte in regola per lasciare il segno, mentre l’offerta multiplayer sembra essere sufficientemente a fuoco per ripercorrere i fasti che hanno reso grande la serie. Grazie alla profondità strategica e la progressione di Gunsmith, Infinity Ward può completare un’opera di conquista della scena online che passa anche dal supporto al cross-play e dai contenuti post lancio totalmente gratuiti. Continuate a seguirci per scoprire se tutte le ottime premesse delle ultime settimane si tramuteranno in delle solide certezze.

    Quanto attendi: Call of Duty Modern Warfare

    Hype
    Hype totali: 121
    76%
    nd