COD

Call of Duty Warzone e Black Ops: la Stagione 3 ci porta negli anni '80

Tutte le novità introdotte in Call of Duty Black Ops Cold War e Warzone in occasione del lancio dell'aggiornamento di metà stagione della Season 3.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • L'approccio di Activision con gli aggiornamenti di Call of Duty Warzone e Black Ops Cold War è ormai sempre lo stesso e, a metà di ogni stagione, troviamo il classico mid-season update che porta nei due sparatutto una ventata d'aria fresca. Nel caso della Stagione 3, la patch non solo introduce una serie di modalità e contenuti riguardanti ogni singola componente del gioco, ma dà il via ad un particolarissimo evento cross-over con protagonisti alcuni degli eroi del cinema d'azione degli anni '80, perfetto per la stagione che ha riportato la mappa del battle royale nel 1984. Scopriamo quindi tutte le novità appena arrivate in Call of Duty Warzone e Black Ops Cold War con questo corposo aggiornamento di metà Stagione 3.

    Arrivano gli eroi degli anni ‘80

    Che siate fan della battle royale gratuita o delle modalità multigiocatore di Black Ops Cold War, una porzione dell'aggiornamento riguarda ogni aspetto del gioco. Parliamo ovviamente dell'evento "Eroi del cinema d'azione anni ‘80", il quale resterà attivo per le prossime due settimane e permetterà ai

    giocatori di entrambi i giochi di completare una serie di sfide (nove per la battle royale e nove per multiplayer/Zombies) che daranno accesso a tantissime ricompense minori e a due diversi progetti gratuiti: Portatore della fiamma (fucile tattico Delta) e Iniezione (fucile di precisione Alpha). Un altro elemento che riguarda qualsiasi giocatore è l'approdo nel negozio di ben due pacchetti dedicati agli eroi delle pellicole d'azione di qualche anno fa. Per tutto il prossimo mese, infatti, potrete acquistare al prezzo di 2.400 Punti COD i pacchetti contenenti le skin di Rambo e John McClane di Die Hard. Oltre a sbloccare le skin di queste due icone, i bundle danno anche accesso ad una serie di esclusivi progetti leggendari i cui proiettili lasciano scie colorate e, solo nella modalità Zombies, attivano degli effetti aggiuntivi alle munizioni sparate. Non meno importante è la chicca riguardante John Rambo, operatore che vanta la voce del doppiatore italiano ufficiale Massimo Corvo.

    Verdansk continua a cambiare

    Sebbene il vero stravolgimento della mappa sia arrivato all'inizio della Stagione 3 con l'esplosione della bomba nucleare che ha riavvolto il tempo, qualche piccola novità riguardante Verdansk è presente anche nell'aggiornamento di metà stagione. In giro per la mappa del battle royale possiamo infatti trovare ben tre nuovi punti d'interesse, ovvero Nakatomi Plaza, Survival Camps e CIA Outpost. Il primo è il quartier generale della Nakatomi Corporation, proveniente direttamente da Die Hard - Trappola di cristallo e posizionata in corrispondenza della vecchia Broadcast Tower, che si aggiudica il titolo di edificio più alto tra quelli attualmente presenti a Verdansk (non a caso una delle nuove sfide a tempo chiede di gettarsi dalla cima di questa costruzione).

    Da Rambo 2 - La vendetta arrivano invece i Survival Camps, accampamenti ispirati alla pellicola con protagonista Sylvester Stallone e sparsi in giro per varie aree della mappa. Troviamo infine CIA Outpost, ossia la base operativa degli agenti al lavoro per seguire le tracce di John Rambo.

    Oltre all'arrivo di questi punti d'interesse temporanei, nel corso dell'evento i giocatori di Warzone potranno anche prendere parte ad una nuova modalità chiamata Lotta di Potere, una sorta di rivisitazione dell'ormai popolare Uccisione Confermata che porta le targhette da raccogliere nella battle royale. Nel corso delle prossime settimane si potrà anche accedere ad una nuova serie d'uccisioni, ovvero l'arco da battaglia, arma particolarmente potente con le quali Rambo ha massacrato i suoi avversari nelle pellicole a lui dedicate.

    Tutte le novità di Black Ops Cold War

    Come preannunciato nella roadmap pubblicata al lancio della Stagione 3, il comparto multigiocatore di Black Ops Cold War si è arricchito con due nuove mappe. Nel caso di Standoff, arena pensata per gli scontri 6v6, parliamo di una versione aggiornata della mappa nota a tutti i vecchi giocatori di Black Ops II. Duga è invece una mappa multi-squadra che probabilmente conoscete molto bene poiché è ormai giocabile da un po' nella modalità Epidemia di Zombies.

    Se le nuove mappe del multiplayer non hanno alcun legame con l'evento, a questo sono invece dedicata tutte e tre le modalità incluse nel mid-season update. Postazione - Duri a morire è una variante della modalità ad obiettivi in cui è possibile ottenere un boost alla velocità di movimento ad un caro prezzo: se non si eliminano gli avversari si muore in modo esplosivo. Gioco delle armi Rambo aggiunge invece alla classica modalità che obbliga i giocatori a cambiare continuamente bocca da fuoco anche l'Arco da battaglia, la Macchina da guerra, l'RPG-7 e la Macchina mortale, trasformando ogni singolo match in un tripudio di proiettili ed esplosioni. Troviamo infine l'Eliminazione Multi-Squadra, la quale non è altro che una sorta di mini battle royale all'interno della modalità multiplayer di Black Ops Cold War.

    In attesa di poter scoprire i dettagli dell'evento globale Incontro Orda della modalità Zombies, gli appassionati della componente dello sparatutto a base di non morti hanno diversi contenuti con i quali consolarsi. Innanzitutto troviamo la nuova missione principale di Epidemia con tanto di easter egg, senza contare i nuovi documenti da raccogliere in giro per le regioni della modalità grazie ai quali è possibile scoprire nuove informazioni sulla lore.

    Se siete invece legati alle mappe più tradizionali, Die Maschine e Firebase Z, potete divertirvi nella modalità a tempo limitato Frenesia 2, la quale obbliga i giocatori ad eliminare costantemente zombi per evitare di esplodere.

    A chiudere il cerchio troviamo le nuove armi dell'aggiornamento, le quali però non hanno ancora fatto il loro debutto nel gioco e arriveranno nel corso delle prossime settimane. Per i soli giocatori di Black Ops Cold War troviamo la mazza da baseball (ecco come sbloccare la mazza da baseball in Call of Duty Black Ops Cold War), invece i giocatori della battle royale possono ora mettere le mani sul letale coltello balistico. Entrambi i giochi accoglieranno infine la nuova pistola AMP63, la cui efficacia andrà testata all'uscita per valutarne l'impatto sul meta.

    Che voto dai a: Call of Duty Warzone

    Media Voto Utenti
    Voti: 116
    7.4
    nd