COD

Call of Duty Warzone e Cold War, tutte le novità della Stagione 4

Dalla nuova mitragliatrice leggere a Jackal: diamo uno sguardo a tutti i nuovi contenuti della Stagione 4 di Call of Duty.

Call of Duty Warzone e Cold War, tutte le novità della Stagione 4
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Continua inesorabile il supporto di Treyarch a Call of Duty Warzone e Black Ops Cold War, i quali hanno appena accolto l'importante aggiornamento che segna l'inizio della Stagione 4. Come ogni nuova stagione che si rispetti, anche la quarta dell'ultimo capitolo della serie Activision introduce una corposa serie di novità che vanno a coinvolgere ogni singola componente del gioco dalla battle royale fino alla modalità Zombies, la più aggiornata di sempre nella storia di Call of Duty. Cerchiamo quindi di scoprire tutte le novità che caratterizzano l'ultimo update di COD Black Ops Cold War e della modalità gratuita Warzone..

    Una minaccia dall'alto

    Inevitabilmente la Stagione 4 di Call of Duty Warzone e Black Ops Cold War permette alla trama che fa da sfondo a tutti i recenti avvenimenti in quel di Verdansk di fare un altro piccolo passo in avanti: il caro vecchio Adler, dopo mesi di prigionia e torture, è stato sottratto dalle grinfie di Stitch ed è tornato operativo, ma il malvagio operatore di Perseus è ancora in gioco e non è restato con le mani in mano. Per ordine di Stitch, il pericolosissimo mercenario africano Jackal ha dirottato una serie di satelliti per farli rovinosamente schiantare in giro per Verdansk. Sono proprio questi satelliti i protagonisti assoluti della Stagione 4, dal momento che in luoghi casuali della mappa è possibile trovare i resti di questi oggetti volanti e atterrarci in prossimità non solo per ottenere serie d'uccisioni e bottino prezioso, ma anche per completare alcune missioni a tempo dell'Evento Caduta.

    Proprio come gli ultimi due eventi pubblicati nel corso della Stagione 3, si tratta di una serie di semplici incarichi (tre per Warzone e tre per Black Ops Cold War) che i giocatori possono completare per ottenere un progetto esclusivo per la pistola e altri elementi cosmetici. Non meno importanti sono poi le Porte Rosse, elemento di cui si parla da un bel po' (ricordate il nome in codice di Black Ops Cold War su Xbox Live?).

    Sparse in giro per la mappa del battle royale si possono trovare delle misteriose porte che conducono il giocatore in un altro luogo di Verdansk pieno zeppo di oggetti preziosi da raccogliere ed è quindi probabile che la via d'accesso a tali punti d'interesse sia parecchio popolata dagli utenti che vogliono varcarne la soglia a tutti i costi. Tra le altre novità troviamo l'introduzione della moto da cross, dei camion corazzati (al momento non disponibili a causa di un bug) e del nuovo Gulag, la cui struttura è stata alterata per proporre un ambiente pressoché identico alla mappa Hijacked.

    Il ritorno di Hijacked

    Se la ricostruzione di Hijacked è approdata in Warzone, i giocatori del multiplayer di Black Ops Cold War possono ora divertirsi nella versione tirata a lucido dell'arena di Black Ops II adatta per gli scontri tra due team da sei giocatori. Completamente nuova per la serie è invece Collateral, la mappa che propone una piccola città nel bel mezzo del deserto (la stessa che vediamo nell'intro della stagione con Adler) e che in questo caso si adatta non solo ai 6v6 ma anche ai 12v12. Vi è infine Amsterdam, mappa dalle dimensioni più contenute che può fare da sfondo ai conflitti a fuoco della modalità Scontro (2v2 o 3v3). Non mancano certo nuove modalità multigiocatore e tra le novità in tal senso troviamo anche Un colpo in canna, ripresa dai vecchi Black Ops e in cui ogni giocatore dispone di un solo proiettile: solo le eliminazioni permettono di ottenere un altro colpo. Chi ama le modalità più caotiche può invece provare Team d'assalto Sat-Link, che vede dieci squadre contendersi i satelliti, che fungono da punti di controllo.

    Treyarch non ha di certo trascurato la Black Ops Cold War Zombies, che col debutto della nuova stagione propone una regione inedita per Epidemia che prende il nome di Zoo e consente di rendere ancora più varie le partite in questa versione open-world della caccia ai non morti.

    Le novità più succose per Zombies sono però previste per la seconda metà della Stagione 4, quando con l'update di mid-season potremo avventurarci nella terza mappa: Mauer Der Toten. Si tratta di un'importante contenuto per tutti i giocatori di questa modalità, dal momento che la nuova arena conterrà nuovi nemici, easter egg e probabilmente anche meccaniche di gameplay inedite.

    Tra nuove armi e skin ultra

    Il piatto forte di questa Stagione 4 di Call of Duty Warzone e Black Ops Cold War è, come sempre, il Pass Stagionale. Questa volta il protagonista è Jackal, il pericoloso mercenario la cui skin standard può essere sbloccata semplicemente acquistando il pass.

    La seconda versione di questo operatore, Iridescente, si sblocca invece al livello 100 e consiste nella prima skin animata presente nello sparatutto. Oltre a questi e a tanti altri contenuti a pagamento che includono ciondoli, progetti e skin per veicoli, il pass contiene anche due nuove armi completamente gratuite: la mitragliatrice leggera MG 82 (livello 15) e il fucile d'assalto C58 (livello 31). A poche ore dall'inizio della stagione sembra già che la mitragliatrice stia spopolando tra i giocatori di Warzone, ma solo il tempo ci dirà quanto siano davvero efficaci queste due armi, soprattutto in seguito al pesante ribilanciamento che ha coinvolto la quasi totalità dei fucili d'assalto. Al momento è anche possibile sbloccare l'arma speciale Sparachiodi, ma tale strumento di morte è utilizzabile esclusivamente in Black Ops Cold War e non vi è modo di inserirlo nei loadout personalizzati di Warzone. Anche nel caso delle armi si tratta solo di una piccola parte delle novità previste per le prossime settimane, poiché a breve potremo mettere le mani anche sulla mitraglietta OTS 9 e sull'imponente Mace, un'altra arma da mischia.

    Infine l'ultima chicca di questa stagione riguarda esclusivamente la versione PlayStation 5 della battle royale, che supporta ora i 120Hz sugli schermi supportati (va precisato che su Xbox Series X tale opzione è già presente da qualche tempo). A tal proposito, vi invitiamo a dare un'occhiata alla nostra guida su come giocare Call of Duty Warzone a 120Hz su PlayStation 5.

    Che voto dai a: Call of Duty Warzone

    Media Voto Utenti
    Voti: 116
    7.4
    nd