COD

Call of Duty Warzone Pacific: addio Verdansk, esploriamo la mappa Caldera

Un tour virtuale dei luoghi che caratterizzano Caldera, l'isola che fa da sfondo alle partite del nuovo Call of Duty®: Warzone™ Pacific.

Call of Duty Warzone Pacific: che mappa!
Speciale: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • L'era di Verdansk '84 è giunta ufficialmente al termine e l'abbandono della vecchia mappa di Warzone, ora rinominato Call of Duty®: Warzone™ Pacific, è forse la più interessante delle novità appena introdotte con la Stagione 1 di Call of Duty Vanguard. D'ora in poi, infatti, tutti i giocatori del battle royale di Activision non dovranno più farsi la guerra tra le strade dell'enorme città ucraina: a fare da sfondo agli scontri che coinvolgono decine e decine di combattenti troviamo una splendida isola del Pacifico nel lontano 1944, una regione ricca di aree verdeggianti e pericolosi luoghi ispirati ad alcune mappe dello sparatutto.

    Siete curiosi di scoprire dove atterrerete e morirete nei prossimi mesi? Allora iniziamo il nostro viaggio virtuale verso i principali punti d'interesse dell'isola.

    Arsenale

    La nostra prima tappa è Arsenale, una porzione dell'isola situata nell'area nord-occidentale di Caldera che potrebbe interessare molti giocatori a causa della varietà di strutture presenti al suo interno. Chi non teme il confronto con il nemico può decidere di avventurarsi nell'enorme cantiere navale all'aperto, un'area perfetta per chi vuole posizionarsi in un luogo sopraelevato e cogliere di sorpresa quei giocatori che esplorano il bacino di carenaggio alla ricerca di bottino prezioso.

    Chi predilige gli spazi chiusi dovrebbe invece spostarsi all'interno dei numerosi edifici sparsi in giro per Arsenale, che contengono abbastanza loot per un'intera squadra. Tra le strutture che circondano il cantiere navale troviamo un centro di comando, una struttura amministrativa, una caserma, un campo di addestramento e un poligono di tiro. Tra un'eliminazione e l'altra potreste anche prendervi una pausa per visitare la spiaggia verso nord, dov'è collocato un sistema radar dalle dimensioni contenute.

    Porto

    Poco più ad est di Arsenal, sempre sulla costa, troviamo invece l'area denominata Porto. Questo scalo industriale abbandonato, non più sotto il controllo della Ocean Freight Company, offre una generosa varietà di punti d'interesse dai quali in tanti decideranno di iniziare la loro lotta per la sopravvivenza.

    La porzione di Porto che affaccia sul mare è occupata da cinque gru piuttosto grandi, che potreste scalare imbracciando un buon fucile di precisione (o una qualsiasi arma dotata di un buon mirino) con l'obiettivo di eliminare chiunque si muova nei paraggi. Chi vuole restare a terra può andare alla ricerca di loot nell'enorme carcassa di nave, oppure avventurarsi nella sede abbandonata della Ocean Freight Company. La zona più calda di Porto è probabilmente il suo deposito di spedizione, la cui vista non potrà che riportarvi alla mente Shipment, una delle mappe più amate dai giocatori di COD e introdotta anche in Vanguard con un aggiornamento gratuito. Si tratta di una sezione della mappa nella quale sono presenti tantissimi container, che possono essere sfruttati sia per confondere il nemico che per tendergli un agguato, magari con un'affilata arma corpo a corpo. Insomma, siamo sicuri che molti non resisteranno al richiamo di questo luogo.

    Pista

    Meno articolata rispetto alle due precedenti aree, Pista non è altro che un'enorme pista d'atterraggio per aeroplani. Si tratta quindi del luogo perfetto per chi vuole salire a tutti i costi a bordo di un velivolo, poiché nelle partite di Vanguard Royale se ne troveranno in abbondanza. Fate però attenzione alle piccole strutture che fungono da hangar, poiché al loro interno potrebbe nascondersi qualche nemico a caccia di giocatori intenti a prendere il volo.

    Sebbene la vecchia pista sia il fulcro di quest'area circondata dalla giungla, nei dintorni non mancano piccoli punti d'interesse: tra le strutture presenti in zona possiamo trovare una fattoria abbandonata, edifici dei quali resta poco o nulla e persino un centro di comando militare al cui interno potreste trovare dell'equipaggiamento utile alla sopravvivenza.

    Testa di ponte

    Beachhead, che in italiano è stata rinominata in Testa di ponte, è sicuramente uno dei luoghi più pericolosi di Caldera. Questa spiaggia è infatti caratterizzata da una fitta rete di trincee che circonda una serie di strutture dell'esercito, parte di un ampio complesso militare.

    Tutto ciò che si può trovare nell'area in questione è stato costruito in vista di un eventuale sbarco da parte del nemico, e chi si posiziona nei luoghi più alti non solo avrà una splendida visuale sul mare, ma anche il controllo della situazione. Procedendo verso l'interno dell'isola, i visitatori possono osservare un piccolo villaggio di capanne di bambù, che potrebbero nascondere pericoli o bottino.

    Picco

    Fino ad ora vi abbiamo parlato di aree che si affacciano sul mare, ma ora è giunto il momento di spostarci verso la parte più interna. Ad ovest di Beachhead troviamo Picco, altra parte di Caldera decisamente interessante a causa del vulcano dormiente che sovrasta questa porzione dell'isola.

    Ed è proprio sulle rocce del vulcano che è stata innalzata una struttura militare dell'Asse, splendida da vedere ma anche interessante da visitare, poiché nelle sue numerose stanze potreste trovare un bel po' di contenitori di loot e magari affacciarvi alla finestra per scrutare il paesaggio alla ricerca di qualche bersaglio da colpire. Chi vuole sfruttare la posizione sopraelevata per recuperare armi ed equipaggiamento per poi darsela a gambe può approfittare della presenza di una stazione della funivia, che permette ai giocatori di spostarsi rapidamente da Picco a Pista.

    Miniere

    Se ci spostiamo a d ovest di Picco finiamo dritti a Miniere, la seconda area di Caldera in termini di grandezza. Probabilmente l'aspetto di questa parte della mappa non vi sembrerà totalmente inedito e il motivo è molto semplice: anche se solo parzialmente, questo punto d'interesse si rifà a Quarry, un'area del vecchio Warzone.

    La maggior parte della superficie di questa zona è occupata da una gargantuesca miniera nella quale vengono estratti fosfati. Oltre a poter esplorare l'area di scavo, i sopravvissuti dell'isola possono anche addentrarsi negli spaventosi cunicoli delle miniere alla ricerca di loot, sempre che qualche avversario non gli si pari davanti durante l'esplorazione. Lo scavo e le miniere non sono gli unici luoghi che caratterizzano questo punto di Caldera, nel quale sono presenti anche strutture per la lavorazione dei fosfati estratti e qualche piccolo extra come un distributore automatico e un negozio di alimentari.

    Rovine

    Chi non apprezza le strutture moderne adorerà sicuramente Rovine, uno dei paesaggi più suggestivi di Caldera. In questo luogo dell'isola è presente un sito archeologico di rara bellezza, rimasto inviolato per secoli.

    Sebbene non ve ne sia la certezza, pare che queste rovine risalgano al dodicesimo secolo e occupino una generosa porzione di questa suggestiva zona. Non ci sono infatti solo vecchie rovine nell'omonima regione della mappa, poiché nei dintorni è possibile trovare sia un corso d'acqua che sorgenti immerse nel verde. Difficilmente atterrerete su Rovine per via della scarsa quantità di loot, ma è molto probabile che decidiate di avventurarvi da queste parti quando il vostro inventario sarà già pieno zeppo di fucili, per dare la caccia ai nemici che si aggirano nell'area.

    Villaggio

    Un altro luogo incantevole è Villaggio: si tratta di un'area ricca di terrazzamenti e piccole abitazioni in bambù che si alternano a rigogliosi alberi per dare vita a un paesaggio mozzafiato. Se questa è la descrizione della zona centrale di questo punto d'interesse, sappiate che l'area circostante non è da meno. Il villaggio si estende anche nei dintorni, lungo il corso di un fiumiciattolo, e le numerose capanne presenti sono una preziosa fonte di bottino per chiunque si trovi ad iniziare la partita in questo luogo.

    Per ovviare alle irregolarità del terreno, inoltre, i locali hanno costruito dei piccoli ponti di legno che semplificano l'attraversamento di alcune aree e danno ai visitatori del villaggio l'opportunità di avere una visuale perfetta sul fiume. In questa porzione della mappa è presente anche una serie di strutture più moderne risalenti agli anni '30, tra le quali troviamo piccoli edifici dell'esercito con tanto di artiglieria antiaerea.

    Laguna

    Una delle tappe obbligatorie per chiunque visiti Caldera è Laguna, un posticino dalle dimensioni contenute ma dall'immensa bellezza.

    Si tratta di una baia con una serie di abitazioni più o meno moderne che si susseguono fino a giungere ad un grezzo ponte di legno che collega Caldera ad un isolotto: è qui che è collocato un vecchio faro contornato da un'impalcatura che aiuta a tenerlo in piedi, e grazie alla quale i visitatori possono arrampicarsi fino a raggiungere la cima della struttura per tenere d'occhio tutta la costa con l'ausilio di un fucile di precisione. Esplorando la baia è anche possibile imbattersi in una sorta di cimelio risalente alla Stagione 1, ovvero ciò che resta dell'aereo del capitano Butcher.

    Aeroporto di Caldera

    L'aeroporto di Verdansk è sempre stato uno dei luoghi più caldi della vecchia mappa del battle royale e, per non scontentare i giocatori, gli sviluppatori hanno inserito un luogo simile anche sull'isola di Caldera.

    La struttura di quest'area non stupisce, poiché ricorda molto da vicino quanto visto in passato: oltre alla pista principale troviamo una torre di controllo, una serie di strutture dedicate al personale e un edificio centrale che si contraddistingue per le sue geometrie particolari, il colore bianco e le dimensioni più generose. Pur in assenza di particolari guizzi stilistici, Airfiled sarà senza dubbio uno dei luoghi più frequentati dai giocatori, impegnati a contendersi il controllo della torre.

    Campi

    Il cuore di Caldera è rappresentato da Campi, ovvero la zona situata proprio al centro dell'isola. Si tratta della zona della mappa più vasta di tutte, suddivisa in due grandi aree d'interesse.

    La prima è la fattoria degli Elmer, un grosso edificio al cui interno i giocatori possono trovare equipaggiamento di ogni genere e magari spostarsi poco più in là per raggiungere una cisterna che garantisce una visuale perfetta sulla stalla e sull'area circostante. Il panorama più bello di Campi è però offerto dall'area più a sud, quella che si affaccia sulla capitale. Questa porzione della mappa è completamente immersa nel verde e propone un paesaggio irregolare che alterna cascate, fiumiciattoli e zone boscose, da scrutare in attesa del passaggio di qualche ignaro nemico.

    Base sottomarini

    Chi vuole far visita ad una struttura militare densa di risorse, non mancherà certamente di passare un po' di tempo presso Base sottomarini, conosciuta anche come Shark's Lair. Questo complesso è stato costruito dall'Asse, che nel corso della seconda guerra mondiale aveva bisogno di spazio per i suoi U-Boat.

    Non a caso, infatti, chi si sposta in giro per l'area può imbattersi in un grosso sottomarino. Sebbene l'aspetto più peculiare del covo degli squali sia la sua magnifica grotta naturale, questa zona ospita anche dei piccoli edifici e un'intera famiglia di bunker collegati tra loro da gallerie, che potrebbero offrire ai combattenti un buon rifugio da occhi indiscreti.

    Centrale elettrica

    Ben lontana dai paesaggi bucolici di Campi, Centrale elettrica è un complesso di strutture che quasi stona con il resto della mappa. In giro per questa zona di Caldera si trovano principalmente edifici contenenti tutta la strumentazione utile alla diffusione della corrente elettrica nell'isola.

    Chi vuole esplorare qualcosa di diverso può scalare la grossa torre radio oppure far visita al complesso di strutture da cui fuoriescono due enormi ciminiere. Nei dintorni della centrale si possono trovare anche una stazione di servizio, alcune abitazioni e qualche negozio, tutti luoghi perfetti per fare rifornimento durante il viaggio.

    Royal Cabana Resort

    Siete stanchi di esplorare basi militari o rovine nel bel mezzo del nulla? Allora è il caso di fare una piccola siesta nel luogo più rilassante di Caldera, il Royal Cabana Resort.

    Questo villaggio, creato principalmente per soddisfare le esigenze dei turisti più danarosi, è perfetto per chi vuole stendersi in riva al mare o contemplare uno splendido giardino con tanto di fontana centrale, senza contare la presenza di piscine e altre aree ricche di verde. Il resort ospita anche da un lussuoso hotel e un complesso di bungalow ormai in disuso, che però potrebbero contenere quello che state cercando per proseguire il vostro viaggio. Poco più distante dal resort, vicino al suo ingresso, troviamo anche una stazione degli autobus e un'imponente torre dell'orologio, altro luogo che in molti si contenderanno per conquistare un ottimo trespolo da tiratore.

    Capitale

    Il nostro tour dell'isola si chiude nell'area più a sud dell'isola, Caldera Capital City. Per quanto non abbia un'estensione particolarmente generosa, la capitale è una delle zone più varie grazie alla presenza di tantissimi edifici che differiscono tra loro per forma e dimensione.

    Dopo aver fatto visita al Campidoglio potreste fare tappa al Royal Theatre per un breve spettacolo, e poi passare per le basi operative di polizia e vigili del fuoco, entrambe caratterizzate da uno stile art déco decisamente piacevole. Più lontano dal cuore della capitale troviamo poi un piccolo sobborgo, Downtown, la cui posizione è più elevata rispetto a tutto il resto dell'area, e nel quale vi sono numerosi edifici da saccheggiare in cerca di loot.

    Come se non bastasse, oltre al centro città e alla periferia troviamo anche l'area costiera, con una splendida spiaggia dove sono collocati sia un bar che un club nautico per soli vip. Malgrado la posizione "scomoda", siamo sicuri che Caldera Capital City sarà uno dei luoghi più frequentati dai turisti per via del bottino, che può essere trovato in quantità generose all'interno degli svariati edifici sparsi per l'area.

    Che voto dai a: Call of Duty Warzone Pacific

    Media Voto Utenti
    Voti: 132
    7.2
    nd