Esport

Campionati Pokémon di Bolzano: storia di un trionfo italiano su ogni fronte

Si è tenuto a fine marzo lo Special Event di Bolzano, il Campionato italiano VGC Pokémon più importante dell'anno: noi c'eravamo.

speciale Campionati Pokémon di Bolzano: storia di un trionfo italiano su ogni fronte
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPad
  • Durante il weekend di sabato 23 e domenica 24 marzo 2019, il capoluogo altoatesino ha ospitato lo Special Event di Bolzano, ovvero il Campionato italiano VGC Pokémon più importante dell'anno. L'hotel a quattro stelle Four Points by Sheraton è stato il teatro di uno scenario competitivo rilevante in vista degli ambiti Mondiali di Washington D.C. previsti per agosto, ospitando il torneo del circuito ufficiale Play! Pokémon sotto la supervisione e promozione di Nintendo Italia, The Pokémon Company e Progaming Italia. Con una partecipazione di oltre 120 giocatori per la categoria Master, la competizione ha sfoggiato un livello altissimo per quanto concerne preparazione e tecnica, nonché una sequenza di sfide avvincenti e interessanti dal punto di vista strategico.

    Preludio del fenomeno

    Per la prima volta lo streaming ufficiale è stato affidato in esclusiva a Pokémon Millennium; una realtà che, oltre alla copertura quotidiana delle notizie legate al mondo Nintendo e alla pubblicazione costante di teorie e gameplay sul canale YouTube, è stata capace di promuovere il panorama competitivo dei mostriciattoli tascabili negli ultimi tre anni, a tal punto dall'aver meritato l'attenzione e gli elogi della Grande N.

    Dai padroni di casa Francesco Cilurzo e Chiara Rocco ai caster d'eccezione Francesco Pardini, Lorenzo Galassi, Arash Ommati e Francesco Nencini, fino alla regia di Paolo Eusebi e Andrea Filippi e al team di moderazione, Pokémon Millennium si è impegnata nel fornire un servizio streaming professionale e studiato meticolosamente, volto a mettere il VGC Pokémon sotto i riflettori del panorama eSport internazionale.

    La straordinaria risposta del pubblico ha permesso di macinare visualizzazioni senza precedenti, infrangendo ogni record e raggiungendo, infatti, oltre 8000 utenti connessi durante i Campionati Mondiali di Nashville 2018 e 4000 per il recente Special Event di Bolzano.

    Qualcosa di nuovo sul fronte occidentale

    Alessio Yuri Boschetto, Marco Menoncello, Marco Bertoni, Luca Lossignoli e Lorenzo Semeraro sono stati gli italiani ad aver raggiunto la fatidica Top 8 del torneo in seguito a un estenuante formato svizzero composto da sette round.

    Boschetto ha successivamente vinto la finale contro lo spagnolo Alex Gomez Berna, aggiudicandosi la competizione con una squadra capitanata da Groudon e formata da Yveltal, Venusaur, Incineroar, Tapu Koko e Stakataka. Intelligenza, capacità d'analisi e un'astuta gestione del tempo a disposizione sono state le pietre miliari di un trionfo meritato e sudato, con il risultato finale di 2-1 a favore del campione di Roma.

    Se da una parte siamo ormai abituati a vedere i nostri giocatori giungere alle fasi conclusive delle maggiori competizioni internazionali, dall'altra non sarebbe corretto ritenerlo un fatto scontato o banale. Fino a pochi anni fa, infatti, il bel paese non era considerato dominante essendo ancora agli albori di questo fenomeno videoludico. L'entusiasmo del pubblico, gli eventi, il movimento eSport e il grandissimo lavoro delle community hanno permesso ai nostri talenti di emergere e crescere grazie al confronto e alla passione.

    La vittoria non è passata inosservata alla stampa generalista, che ha dato rilievo alla prova di Yuri Boschetto. È anche grazie a questa attenzione mediatica che l'impresa ha assunto un valore importante per la community e per la percezione del videogioco. Il prossimo appuntamento è fissato per il 26 aprile, data che segnerà l'inizio del Campionato Internazionale di Berlino e che vedrà l'esordio della "Serie Ultra", un formato in cui saranno a disposizione tutti gli strumenti, i Cristalli Z, le Megapietre, la Sfera Rossa, la Sfera Blu e tutti i Pokémon tranne i misteriosi.

    Si preannuncia di fatto un torneo versatile e caotico dai danni ingenti e dalle infinite possibilità, dove il minimo errore di valutazione può costare l'intera partita. I nostri rappresentanti dovranno prepararsi al meglio e superare i propri limiti per ottenere punti preziosi in vista del Mondiale di agosto, consapevoli di avere un'occasione importante a causa della vicinanza della capitale tedesca rispetto alle altre tappe del panorama competitivo.

    Il futuro è luminoso per il VGC Pokémon tanto quanto per i giocatori italiani e chissà, che magari, il cielo per noi possa essere ancora una volta azzurro sopra Berlino.

    Quanto attendi: Pokemon Trading Card Game

    Hype
    Hype totali: 2
    85%
    nd