Chi li conosce? 3 personaggi quasi sconosciuti in Spider-Man 2

Insomniac ha inserito molti eroi e nemici dei fumetti. Tre però sono davvero poco noti: vi spieghiamo chi sono in realtà.

Marvel's Spider-Man 2: e questi chi sono?
Speciale: PlayStation 5
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS5
  • Quello targato Insomniac è il miglior Spider-Man videoludico di sempre secondo la nostra recensione di Marvel's Spider-Man 2 e ci offre un racconto corale, pieno di tanti comprimari e villain. Non parliamo solo di figure arcinote come Mary Jane Watson, Kraven o Venom ma anche di volti meno noti, che Insomniac peraltro non ha mai mostrato nei trailer. Stiamo per soffermarci su tre personaggi che non vedrete fino alle fasi avanzate dell'avventura, quindi occhio agli spoiler!

    La Spider-Family si ingrandisce

    Se avete seguito i rumor attorno al primo DLC di Marvel's Spider-Man 2, saprete certamente che già si fa un gran parlare della possibile introduzione di Daredevil nel videogioco Insomniac.

    Il Diavolo Rosso di Hell's Kitchen, infatti, potrebbe fare il suo debutto in pompa magna in un futuro contenuto atto a espandere il racconto del gioco per PlayStation 5. Intanto, però, a Peter e Miles gli alleati non mancano di certo: oltre alla già citata Mary Jane e all'enigmatica Felicia Hardy/Gatta Nera, infatti, Spider-Man 2 introduce Cindy Moon, alias Silk nei fumetti. L'eroina viene presentata solo durante la scena post-credit del titolo e potrebbe avere un ruolo di primo piano nel sequel. Inoltre, sarebbe perfetta per assumere il ruolo di giovane arrampicamuri adesso che Miles è diventato un eroe maturo e consapevole ( nonché lo Spider-Man "principale"). In tal senso, un eventuale Marvel's Spider-Man 3 potrebbe contenere la consacrazione ad eroina di Cindy Moon. Ma chi è, esattamente, Silk? La storia editoriale di Cindy Moon è iniziata in tempi relativamente recenti, perché la sua prima apparizione risale solo al 2014, in Amazing Spider-Man Vol. 3 #1. Il motivo della sua introduzione nella Spider-Family è semplice: avvicinare una nuova generazione di lettori.

    Esattamente come Miles rappresentava l'Uomo Ragno per una fetta più giovane di appassionati dal background multiculturale, Cindy è il simbolo di una Marvel ancora più inclusiva e aperta. I suoi poteri sono molto simili a quelli di Peter Parker, forse persino più di quelli di Morales, che unisce i sensi di ragno all'uso della bio-elettricità.

    Poiché l'aracnide che ha morso Peter e Cindy è lo stesso, è naturale che i due abbiano le medesime capacità: forza, velocità e resistenza sovrumane. C'è poi il"senso Silk", che permette di reagire tempestivamente alle minacce in arrivo e la capacità di lanciare ragnatele a destra e manca, che però in questo caso sono biologiche, e non create in laboratorio. Ci sono anche un paio di differenze tra i due eroi: per esempio, Silk ha una capacità di controllare le sue tele nettamente superiore a quella di Spidey, fino ad usarle come artigli in combattimenti.

    Poi, l'eroina ha una memoria eidetica e nei fumetti ha ricevuto un addestramento avanzato nel combattimento corpo a corpo. Nel prossimo gioco della serie Marvel's Spider-Man, insomma, Cindy potrebbe essere un personaggio con delle unicità in termini di uso delle ragnatele e abilità negli scontri ravvicinati.

    Il fratellastro di Kraven

    Spostiamoci ora nello sconfinato mondo dei villain di Spider-Man. Con l'arrivo di Kraven in Marvel's Spider-Man 2 è stato logico sentir parlare anche di suo fratello minore Dmitri Smerdyakov, ossia Camaleonte.

    D'altro canto, Camaleonte era stato già menzionato nel primo Spider-Man per PS4: una missione secondaria, infatti, rivelava si trattasse di uno dei nemici storici del Peter Parker di Insomniac, pur senza mostrarlo neanche per un secondo a schermo. In realtà, Camaleonte resta nascosto anche nel titolo uscito a ottobre, dal momento che non ne vediamo mai il vero volto. La questline del nemico ci fa pensare che questi potrebbe apparire in un possibile DLC, perfetto per una "combo d'eroi" tra Spidey e Daredevil. Smerdyakov è un maestro dei travestimenti, nonché - come suggerisce il suo nome - un individuo capace di modificare le sue fattezze, assumendo le sembianze di qualsiasi individuo sul pianeta terra. Per giunta, il fratellastro del Cacciatore (che, tra l'altro, apparirà anche nel film dedicato a Kraven, in uscita nel 2024) è un assassino provetto, almeno negli albi Marvel. Nel suo debutto su carta Chameleon è una ex-spia del KGB che dà del filo da torcere all'Uomo Ragno, anche se inizialmente il suo ruolo è limitato a qualche rapina e omicidio per la Grande Mela: negli anni Sessanta, d'altro canto, questo bastava per creare un villain di alto livello.

    Rispetto ai fumetti, il Camaleonte videoludico potrebbe avere delle unicità a marchio Insomniac: che questo villain sia legato a La Mano, uno dei clan criminali di New York? La base del gruppo è presente in Marvel's Spider-Man 2, pur senza essere accessibile ai giocatori (per il momento). E, guardacaso, la storia della Mano nei fumetti si lega a doppio filo proprio a quella di Daredevil.

    Avete capito dove vogliamo andare a parare: se Silk sarà quasi sicuramente centrale in Spider-Man 3, Camaleonte potrebbe rappresentare la "coda lunga" della storyline di Kraven, risultando una delle minacce nel DLC del secondo capitolo numerato. Si tratterebbe di una soluzione coerente anche in termini narrativi e tematici: come vi abbiamo già spiegato, Smerdyakov è il fratellastro di Kraven, con il quale ha sempre avuto un rapporto decisamente complesso.

    Un arco dedicato al nemico dai mille volti potrebbe approfondire il lato umano dello stesso Kraven (che nel film del 2024 dovrebbe essere un aspetto importante). Peraltro, Sony potrebbe spingere una storia su Chameleon proprio a ridosso dell'uscita della pellicola del prossimo anno per promuoverla al box-office. Poi è chiaro, resta da sciogliere anche il nodo Carnage, un temibile avversario che pure potremmo dover affrontare in una futura espansione narrativa di Marvel's Spider-Man 2.

    Mary Jane come non l'avete mai vista

    Il terzo personaggio poco noto di Marvel's Spider-Man 2 è sicuramente Scream, la versione "venomizzata" di Mary Jane Watson in preda alla rabbia e al risentimento dopo un duro litigio con Peter. Dei tre eroi e villain che vi proponiamo in questo speciale, Scream è sicuramente quello che più si allontana dalle sue origini a fumetti. Nata nel 1993 sulle pagine di Venom: Lethal Protector #4, ha goduto di diverse incarnazioni negli albi Marvel, ma mai legate a Mary Jane. Donna Diego, Patricia Robertson e Andi Benton hanno tutte rivestito - per lungo tempo o solo per poco - il ruolo di ospite del simbionte Scream, talvolta assumendo il nome di Mania

    In realtà, esattamente come Mary Jane, tutte e tre le "facce" del simbionte hanno avuto un rapporto molto complesso con Scream, che ha portato alla morte di Patricia e a quella di Donna (quest'ultima, però, per mano di Eddie Brock). E poi, sempre come MJ, le tre Scream hanno ricevuto dei poter sovrumani legati all'alieno che ha preso il controllo del loro corpo. Pensiamo a una replica quasi perfetta di tutte le abilità di Spidey, insieme alla capacità di non essere identificate dai sensi di ragno. Ci sono poi le difese "automatiche" messe in atto dal simbionte per garantire la sua stessa sopravvivenza e la possibilità di modificare la propria forma e dimensioni, a partire dai capelli.

    A differenza di Camaleonte e Silk, è pressoché certo che Scream non tornerà nei DLC di Marvel's Spider-Man 2 o in un seguito. Tuttavia, ci ha certamente regalato uno dei plot twist più interessanti di tutto il gioco: nessuno si sarebbe mai aspettato di vedere Peter combattere contro la sua dolce metà in versione simbionte. In questo caso, però, la boss fight diventa emozionante proprio perché gli sviluppatori di Insomniac hanno deciso di prendere le distanze dai fumetti. Sia ben chiaro: i poteri della nemica sono presi dagli albi della Casa delle Idee.

    Per il resto però l'unica cosa che resta della linea narrativa di Scream è il suo nome, insieme al suo legame esclusivo con ospiti femminili. E lasciatecelo dire: Mary Jane ha molto più carisma di quanto ne potranno mai avere Donna Diego, Patricia Robertson o Andi Benton. Insomma, se Camaleonte e Silk dimostravano che Insomniac ha preso più di qualche spunto dai fumetti, il caso di Scream suggerisce che lo studio è pronto ad assumersi anche dei grossi rischi e a innovare rispetto alle fonti Marvel.

    Che voto dai a: Marvel's Spider-Man 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 74
    8.4
    nd