Speciale COD XP - Presentazione

Everyeye Vola a LOs Angeles per assistere al COD XP

speciale COD XP - Presentazione
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Wii
  • Ps3
  • Pc
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Mentre voi leggerete questo articolo, Everyeye sarà probabilmente in volo sopra l'oceano. Destinazione: Los Angeles. L'occasione, lo avrete già intuito, è il COD XP, mastodontico evento organizzato da Activision per celebrare il suo brand più famoso di sempre.
Una “due giorni” serrata e ricolma di attività, pensate per lasciare letteralmente a bocca aperta tutti gli appassionati. Il colosso dello sviluppo videoludico non vuole farsi mancare davvero niente, e l'intera “experience” è pronta a lasciare un segno nel cuore dei tanti fan che accorreranno.
E se questa enorme manifestazione vi interessa da vicino, non preoccupatevi: Everyeye la seguirà passo dopo passo, offrendovi il Coverage Definitivo sul COD XP. Ecco dunque cosa dovrete aspettarvi.

Esperienza Indimenticabile

Sono pochi gli eventi videoludici “privati” che negli anni sono riusciti a riscuotere grande successo. Le folte schiere di videogiocatori vengono ormai attratte dalle kermesse più famose, ed organizzano i loro pellegrinaggi a San Diego in occasione del Comic-Con (il vero paradiso di ogni Nerd che si rispetti), o si spostano solo con la scusa del Pax. Eppure, ci sono alcuni appuntamenti fissi che di anno in anno incrementano i consensi. Basti pensare al BlizzCon, vero e proprio “evento di culto” per i sostenitori di una delle case di sviluppo più apprezzate di sempre, o al QuakeCon, che a Dallas, quest'anno, ha stuzzicato gli spettatori presentando qualche sorpresa e l'intera Line-Up di Bethesda, ma che ovviamente affonda le sue radici nella fama di uno degli sparatutto più in voga negli anni '90.
La nascita di questa COD XP, l'investimento pubblicitario che supporta l'evento, la cadenza annuale già programmata (sul logo ufficiale si scorge la scritta L.A. 2011, a sostegno dell'idea che non mancheranno future edizioni), di certo fa capire una cosa: che Call of Duty è ormai un fenomeno culturale.
Il Brand Activision, lo si voglia o meno, è uno di quelli che da ogni parte del globo è ormai sinonimo di videogioco (o meglio, di Sparatutto). Se pure le ultime edizioni non hanno mietuto unanimi consensi, la diffusione di ogni nuovo capitolo è tale da far impallidire qualsiasi altra produzione, e l'uscita di un episodio inedito rappresenta un evento di proporzioni inaudite. Perchè con la sua immediatezza, con la sua smisurata spettacolarità, con la celebrazione un militarismo che, nella cultura americana, non morirà mai, Call of Duty si rivolge ad una Fan Base incredibilmente vasta. Il mito del suo multiplayer, assuefacente e vastissimo, diventa sempre più solido di edizione in edizione, dopo che il primo Modern Warfare ha di fatto cambiato il modo d'intendere il divertimento online, definendo una di quelle rivoluzioni storiche e strutturali che hanno dato forma all'intrattenimento videoludico come lo conosciamo oggi.
Ecco dunque che si spiega d'un colpo la portata di questa prima edizione dell'XP, la sua grandezza e la sua fondamentale importanza per cementare ancora di più la notorietà di un brand che ormai non ha bisogno di presentazioni.

Hardened Edition

Prima il visore notturno, vero e proprio oggetto-culto per i Geek di tutto il mondo. Poi la mitica automobilina radiocomandata, anch'essa piuttosto esigente in termini di risorse (tant'è che la vendita dei blister di Pile Stilo ha avuto un'impennata). Cosa ci sarà mai nella nuovissima Hardened Edition di Call of Duty Modern Warfare 3? All'Experience sapremo anche quello, e non solo: tutti i partecipanti riceveranno un tagliando per riscattare la loro copia omaggio!

Music and Paintball

Il COD XP si svolge a Playa Vista, un quartiere a nord di Los Angeles che offre una discreta estensione territoriale e tutta la tranquillità che serve per un evento come questo.
Non dovete infatti pensare che l'XP sia una di quelle tranquille convention fatte solo di conferenze e playtest: tutt'altro. Certo, non mancheranno presentazioni “classiche”: anzi, basterebbe il fatto che il multiplayer di Modern Warfare 3 sarà presentato per la prima volta per scuotere gli animi dei videogiocatori. Del resto, il successo di ogni capitolo si basa soprattutto sulla qualità dell'esperienza Online, e Activision ha opportunamente tenuto nascoste le novità per darle in pasto in esclusiva ai partecipanti.
Annotiamo anche la presentazione definitiva della piattaforma Call of Duty Elite, di cui Everyeye ha già scritto diffusamente (grazie alla Closed Beta disponibile da un mesetto), che diventerà il nuovo punto di riferimento per tutti i “pro-gamer”, nonché una serie di Q&A e tavole rotonde con il team di sviluppo.
Ma, come dicevamo, l'evento è tutt'altro che canonico. Basti pensare, per infuocare gli animi, che a Playa Vista si potrà trovare una ricostruzione 1:1 della celebre mappa Scrapyard, dove i partecipanti potranno sfidarsi in carne ed ossa in serrate partite di Paintball.
Ma le ricostruzioni non sono finite: anche il circuito d'addestramento di The Pit sarà allestito in dimensioni reali, e i giocatori potranno finalmente migliorare i loro tempi con i polpastrelli sui grilletti invece che sul Pad.
Persino la “Food Court”, dove si serviranno cibi e bevande, sarà organizzata come una ricostruzione dell'ormai mitica “Burger Town”. Basterebbe tutto questo per farvi capire la proporzione dell'evento, ma Activision non è certo un'azienda che si lascia mancare qualcosa.
Ecco dunque che spunta un vero e proprio Museo in cui saranno esposte le controparti reali di tutte le armi inserite nei capitoli della saga, oltre ad una serie di oggetti-culto per la meraviglia degli astanti.
Fra una sfida di Juggernaut Sumo e l'altra, infine, non mancherà uno sneak peak dell'ultimo progetto Live Action di We Can Pretend, studio creativo che ha realizzato l'entusiasmante Find Makarov.
A Playa Vista si svolgeranno anche le fasi finali del torneo più imponente dell'anno, dal valore complessivo di un milione di dollari. Inutile dire che il nostro supporto andrà al gruppo italiano (il TeamFlash), che dovrà lottare per tenere alto l'onore dei giocatori del Bel Paese.
Ma la Call of Duty Experience è un evento a tutto tondo, e nelle sue funzioni non rientrano solo l'esaltazione del militarismo e del brand. Ad essere protagonista sarà il divertimento e la voglia di incontrare altri ragazzi che condividono le proprie passioni. Ecco dunque che l'happening verrà vivacizzato dalle performance live dei Dropkick Muphys e di Kayne West.
Voi lettori aspettatevi dunque un coverage stratosferico, ricchissimo di novità. Potrete leggere le nostre impressioni dettagliate sul multiplayer di Modern Warfare 3, con descrizioni accurate sul gameplay e sul level design. Troverete articoli di colore, set fotografici, video che immortalino le ricostruzioni in scala delle mappe, pezzi sulla qualità globale dell'esperienza e su tutte le nostre attività. Vogliamo condividere con voi non soltanto le opinioni sulla qualità del futuro capitolo, ma anche -più generalmente- sull'evento e sull'organizzazione, per tratteggiare dunque il profilo di questa nuova manifestazione, destinata forse a diventare uno degli appuntamenti più in voga nei prossimi anni.

Beneficenza

E' importante citare, a margine, che Activision devolverà tutti i ricavati della manifestazione (un biglietto per due giorni costa 150 Dollari) all'associazione Call of Duty Endowment, che aiuta i veterani a reintegrarsi nella società, sostenendoli nella loro lotta per trovare un lavoro e per superare l'impasse che spesso pesa su chi ha dedicato la sua vita alla propria nazione. Activision vuole allontanare l'immagine di un'azienda che rincorre esclusivamente il profitto, e rivendica anzi la natura soprattutto comunitaria di questo magnifico evento.

Call of Duty: Modern Warfare 3 A partire dal 2 settembre, non abbandonate la nostra già ricchissima Homepage. Oltre alle recensioni ed alle anteprime, potrete infatti seguire con noi tutte le novità del COD XP. Come sempre, vi forniremo un coverage completo, ricco e reattivo, che sappia soddisfare ogni vostra curiosità e possa inquadrare l'evento nella sua interezza. Ovviamente, dovrete scegliete voi qual è il pezzo che attendete con più trepidazione: siamo sicuri che il lungo playtest dell'Online di Modern Warfare 3 stuzzicherà i vostri appetiti, ma se siete fan di Call of Duty a tutto tondo, allora gli spunti saranno molti di più, e non vi lasceremo il tempo di rimettere in sede le vostre mascelle. Come sempre, restate su Everyeye.it.

Che voto dai a: Call of Duty: Modern Warfare 3

Media Voto Utenti
Voti: 517
6.7
nd