Come funziona Netflix Games? I nuovi giochi da Oxenfree alle novità Ubisoft

L'apprezzato Oxenfree è ora disponibile gratis per tutti gli abbonati Netflix, tramite il poco conosciuto ma interessante servizio di Netflix Games.

Come funziona Netflix Games? I nuovi giochi da Oxenfree alle novità Ubisoft
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • In occasione del Tribeca Games Festival 2022, avevamo avuto la possibilità di immergerci ancora una volta nell'universo di Oxenfree, grazie ad una intrigante prova di Oxenfree II: Lost Signals. Ora, l'inquietante thriller videoludico è tornato in azione, ma su dispositivi mobile. In esclusiva per il servizio Netflix Games, Oxenfree è infatti ora disponibile su dispositivi iOS e Android, in un'edizione mobile integrale, supportata da adattamento in lingua italiana.

    Complice anche il recente rinvio di Oxenfree II: Lost Signals, potrebbe dunque essere il momento perfetto per riscoprire l'apprezzata avventura di Night School Studio. Dopo essere salpati alla volta di Edward Island su iPad Pro, torniamo a raccontarvi gli indiscussi pregi di Oxenfree, approfittando dell'occasione per illustrare le caratteristiche principali del servizio Netflix Games.

    Come funzionano i giochi su Netflix?

    Nonostante sia ormai operativo da oltre un anno, Netflix Games è ancora poco utilizzato dagli abbonati al servizio streaming. Una circostanza legata forse ad una ridotta pubblicizzazione dello stesso, che spesso risulta persino sconosciuto ai suoi potenziali utilizzatori. Eppure, il sistema di fruizione di Netflix Games è molto semplice ed immediato.

    Tutti gli appassionati di film e serie TV in possesso di un abbonamento attivo a Netflix - a prescindere dalla formula scelta - può utilizzare il servizio videoludico, senza alcun tipo di costo aggiuntivo. Netflix Games consente di avere accesso illimitato ad un catalogo di videogiochi fruibili tramite dispositivi mobile, sia Android sia iOS. Dettaglio di particolare interesse, tutti i titoli proposti dal servizio non presentano alcun tipo di pubblicità in-game e non supportano microtransazioni o acquisti in-app. Parliamo dunque di un'esperienza di gioco confortevole, anche se vincolata ad una fruizione tramite smartphone e tablet.

    Per accedere a Netflix Games, è sufficiente installare sul proprio device l'App ufficiale di Netflix. Una volta effettuato il login, ogni abbonato potrà notare nella sezione inferiore dell'home page una piccola icona raffigurante un controller. Selezionandola, si avrà immediatamente accesso all'elenco dei videogiochi inclusi nel servizio. Per ognuno di questi, la sezione offre una breve descrizione, oltre ad ulteriori dettagli essenziali, come genere di appartenenza del gioco o PEGI.

    Se uno dei titoli inclusi nell'abbonamento Netflix stuzzica la propria curiosità, è sufficiente selezionare l'opzione "Ottieni Gioco". A seconda del dispositivo utilizzato, l'operazione ci condurrà alla pagina dedicata su Google Play o App Store. Da qui, potremo far partire il download gratuito della produzione.

    I requisiti hardware richiesti da Netflix Games in genere non sono esosi: è sufficiente poter disporre di smartphone o tablet con Android 8.0 o successivo, oppure di iPhone, iPad, o iPod touch con iOS/iPadOS 15 o successivo. Il profilo Netflix utilizzato per scaricare i giochi ospiterà anche i salvataggi dei progressi compiuti, tramite cloud. In questo modo, è possibile proseguire l'esperienza su più hardware, esattamente come accade per la visione di serie TV e film. E se si disdice l'abbonamento a Netflix? In quel caso, i salvataggi resteranno archiviati per un periodo di dieci mesi, al termine del quale ogni progresso sarà perduto.

    L'offerta di Netflix Games

    Al momento, l'offerta del servizio è limitata a circa 25 produzioni, tra le quali possiamo però trovare alcune chicche particolarmente interessanti, spesso accessibili su mobile esclusivamente tramite Netflix Games.

    Tra queste ultime, possiamo ad esempio segnalare Before You Eyes, un'intensa avventura di stampo narrativo che fa affidamento su di un originale sistema di controllo, basato sullo sbattere delle palpebre (ve ne abbiamo parlato nella nostra recensione di Before Your Eyes). Spazio anche all'ottimo strategico Into the Breach, firmato dal team di Subset Games (anche in questo caso, la recensione di Into the Breach è a vostra disposizione), e al già citato Oxenfree, del quale parleremo a breve. Dal rilassante Krispee Street a Hextech Mayhem: A League of Legends Story, l'offerta è alquanto variegata, anche se nel tempo non sono mancati alcuni passi falsi, come il deludente Stranger Things 3: The Game. Complessivamente, il servizio incluso nell'abbonamento Netflix sa regalare diverse gioie, alcune delle quali destinate ad approdare in futuro nel catalogo Netflix Games. In espansione, quest'ultimo si appresta infatti a tradurre in realtà interessantissime collaborazioni.

    Presto, il servizio accoglierà ad esempio l'imperdibile Immortality, ultimo capolavoro firmato da Sam Barlow, già autore di Her Story e Telling Lies (se non lo conoscete, potete rimediare con la recensione di Immortality). Grazie ad una partnership tra Netflix e Ubisoft, gli abbonati potranno inoltre mettere mano a sorpresa su nientemeno che Valiant Hearts 2, The Mighty Quest for Epic Loot e un misterioso gioco mobile dedicato ad Assassin's Creed (differente dal già annunciato Assassin's Creed: Codename Jade, ambientato nell'Antica Cina).

    Se ciò non bastasse, l'autunno ha portato con sé l'annuncio ufficiale dell'apertura di un nuovo team di sviluppo interno di Netflix Games. Con sede in Finlandia, quest'ultimo sarà guidato da Marko Lastikka, veterano del settore videoludico, che negli ultimi dieci anni ha occupato posizioni apicali in Zynga Helsinki ed EA Helsinki, occupandosi tanto di FarmVille 3 quanto di SimCity BuildIt. All'arsenale videoludico di Netflix, si aggiunge così un ulteriore tassello, dopo le acquisizioni di Next Games (Stranger Things: Puzzle Tales), Night School Studio (Oxenfree; Afterparty) e Boss Fight Entertainment (Dungeon Boss).

    Oxenfree a portata di mano

    Tra le ultime aggiunte al catalogo Netflix Games, troviamo Oxenfree, acclamata avventura narrativa esordita nel 2016 e successivamente approdata su molteplici piattaforme. Firmato dagli sviluppatori di Night School Studio, già autori dell'apprezzato Afterparty e al momento al lavoro sul sequel Oxenfree II: Lost Signals, l'eccellente thriller paranormale punta così a raggiungere un nuovo pubblico. Con l'ingresso dell'opera nel catalogo del servizio, abbiamo avuto l'occasione di compiere un nuovo viaggio ad Edwards Island, dove abbiamo trovato ad attenderci un'esperienza familiare e ben confezionata.

    La nostra prova si è svolta su di un iPad Pro, ma è possibile procedere con il download gratuito del titolo su ogni smartphone e tablet Android, iPhone, iPad o iPod touch compatibile con Netflix Games. Per l'occasione, Oxenfree ha potuto contare sull'aggiunta di numerose localizzazioni, che hanno portato ad un totale di oltre 30 lingue supportate dal gioco. Tra queste ultime, trovano spazio anche i sottotitoli in italiano, che adattano in maniera ottima il naturale fluire delle interazioni a risposta multipla proposte dal doppiaggio inglese.

    Come già evidenziato nella recensione di Oxenfree pubblicata in occasione del debutto del gioco, uno dei principali pregi dell'opera risiede proprio nella naturalezza con la quale gli adolescenti protagonisti interagiscono gli uni con gli altri, in un costante quanto credibile scambio di battute e confessioni.

    Disponibile in esclusiva su Netflix Games, la versione mobile di Oxenfree guadagna il supporto ai comandi touch, che in generale ci sono parsi ben implementati.

    Il sistema di controllo e l'interfaccia risultano intuitive e facilmente navigabili, con solamente alcune lievi incertezze a rallentare il procedere dell'avventura. Parliamo principalmente di un paio di bug che ci hanno colpiti durante la scalata di altrettante pareti di roccia e che ci hanno costretto a riavviare il titolo. Promossi a pieni voti i rapidissimi tempi di caricamento, così come il comparto grafico, che sull'hardware Apple da noi utilizzato può godere di un'ottima resa. Sul fronte contenutistico, nessuna novità particolare da segnalare, con l'epopea paranormale di Alex e compagni che risulta qualitativamente eccellente anche a molti anni di distanza dal debutto. Assumendo la guida della brillante adolescente, i giocatori dovranno cercare di venire a capo di un inquietante quanto inaspettato segreto che avvolge l'atollo di Edward Island. Una spensierata festa sulla spiaggia si tramuta in un disturbante viaggio nel passato militare dell'isola, sulla quale gli echi della Seconda Guerra Mondiale sembrano essere fin troppo vicini. Dopo aver intercettato una strana frequenza radio, Alex, il suo fratellastro Jonas, il migliore amico Ren e le due coetanee Nona e Clarissa si ritrovano preda di insidiosi loop temporali e agghiaccianti manifestazioni sovrannaturali.

    Inquietante come sempre, Oxenfree riesce a coinvolgere anche su mobile, qualificandosi come una delle esperienze più preziose al momento incluse nel catalogo Netflix Games. Se siete abbonati al servizio streaming e non avete mai esplorato i confini della creazione di Night School Studio, questa è dunque l'occasione perfetta per recuperare il gioco: in attesa di Oxenfree II: Lost Signals, saprà essere un ottimo compagno per il periodo di Halloween.

    Quanto attendi: Netflix Games

    Hype
    Hype totali: 12
    52%
    nd