Speciale Cosa Vorremmo in Destiny

Fantastichiamo su quello che vorremmo trovare nei prossimi aggiornamenti dello sparatutto Bungie

speciale Cosa Vorremmo in Destiny
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Mentre sono in viaggio per il Giappone, dove seguirò il Tokyo Game Show per raccontarvi tutte le succose novità della fiera nipponica, ho una sola preoccupazione: salterò l'appuntamento con il primo Raid di Destiny, la Volta di Vetro che si aprirà su Venere.
Tanto virulenta è stato l'amore per lo sparatutto Bungie, al netto dei difetti già elencati in sede di recensione, che ho paura dell'astinenza. Ma vabbè, mi consolerò con il sushi di riccio di mare.
Però intanto, mentre sono in viaggio, penso ancora a Destiny ed a come vorrei che diventasse nei prossimi anni.
Uno degli aspetti più belli di Destiny, del resto, è che ti fa sognare grandi cose. E' una sensazione difficile da raccontare, ma mentre si esplorano i panorami di Marte e Venere, mentre si sprecano quintali di Lumen per una nuova navicella, mentre si impreca perchè ancora (dopo cinquanta ore di gioco!) non abbiamo visto un engramma leggendario, si avverte lo smisurato potenziale di un prodotto che -ne siamo certi- ci accompagnerà per parecchio tempo.
Ecco quindi una lista semiseria di tutte le cose che secondo noi (hanno contribuito anche Sergio e Andrea) Bungie potrebbe (o dovrebbe?) aggiungere nel suo universo.
Deve essere chiaro che, dal mio punto di vista, non sono cose che “mancano”. Destiny ha, allo stato attuale dei fatti, una buona mole di contenuti ed una struttura che mi ha tenuto incollato al televisore come nessun gioco faceva da qualche tempo (l'ultimo è stato forse Red Dead Redemption; neppure Borderlands 2 c'era riuscito). Però ecco: visto che moduli aggiuntivi, content patch ed espansioni arriveranno su base regolare, perchè non chiedere? Con la speranza che a Seattle qualcuno sia in ascolto...
Quindi su, non fatevi scrupoli e aggiungete le vostre richieste, proposte e suggerimenti nello spazio dei commenti!

Top 7 (anzi, facciamo 8)

Crafting:
Quintali di Essenza Andronica. L'inventario del mio personaggio è inondato di parti di arma, cavicchi vari, fiori spettrali raccolti sulla superficie di venere, ed un numero spropositato di fialette distillate magicamente dalle terribili armature che il gioco continua a “droppare”.
Certo, servono per potenziare l'equip, ma sebbene il sistema di sviluppo delle armi sia gradevole, perchè non dare ai giocatori la possibilità di costruirsi qualche bel gingillo? Nell'hangar della Torre serve un fabbro interstellare, un omaccione che picchi fortissimo il suo martello spaziale sull'incudine degli astri, e ci costruisca elmetti e guanti su misura.
Ma ecco, anche un alchimista che mescola idoli di cera neri e foglie di filmetallo, per preparare schifosi intrugli che “buffano” le stat in previsione dei cattivissimi assalti eroici settimanali.

Sparrow Racing:
Nella versione originale, il fidato Astore si chiama Sparrow. Vederlo materializzare di fronte a noi sulla superficie polverosa della Luna e poi schizzare verso il tempio di Crota regala sempre discrete emozioni. Visto che pure gli Astori possono essere potenziati, perchè non pensare ad un paio di gare velocità sui pianeti del sistema solare? Circuiti nei canyon rossi di Marte, ad esempio: così per scopiazzare un po' Star Wars. Una pista per ogni pianeta, rampe turbo alla Wipeout, ostacoli da schivare con gli scatti laterali. Ma anche dei bei power up e tutti infilati in un'area alle Destruction Derby, con Intercettori Cabal e Barracuda...

Dogfight Spaziale:
Pensate se la schermata di caricamento prima dell'arrivo sui pianeti, quando "viaggi" nell'iperspazio, diventasse all'improvviso una sorta di minigioco, uno sparatutto con inquadratura da dietro. In attesa di poter combattere in multiplayer con le nostre navette (perchè lo faremo, vero cara Bungie?) ci basterebbe anche quello: un contentino, facile da realizzare in attesa di un modulo space combat vero e proprio, che possa ampliare la componente competitiva ma -perchè no?- anche quella co-op, con missioni pensate appositamente per sfruttare le navi di classe Kerbal,
E insomma, vogliamo anche le personalizzazioni, altro che semplici “shader”. Vi lasciamo giusto il tempo per aggiungere le barbe al character editor, e poi....

Scontri su larga scala:
Avete presente Planetside 2? Ecco, abbiamo capito che l'unità centrale del gioco resta lo Strike Team, e ci va benissimo. Ci vanno benissimo anche i raid da 6 persone, ed in effetti negli assalti e nelle missioni epiche l'affiatamento che si crea e la coordinazione dei membri del gruppo rappresentano uno degli aspetti più riusciti dell'alchimia di Destiny. Però, quando parte un evento pubblico e vediamo in lontananza qualche altro giocatore che corre in aiuto, sentiamo questo brivido, questa “tensione” che deve sfogarsi in qualche modo. In futuro, fateci condurre assedi alle capitali dei Fallen e marce titaniche contro l'Alveare, mentre centinaia di persone vomitano fuoco sugli Astrosepolcri.

Armi da mischia:
Ci avete dato questa spada poderosa che, mentre picchiamo fortissimo un principe dell'Alveare, “spamma super a manetta” (cit.) e ci galvanizza spostando l'inquadratura in terza persona. Se era un test, è andato alla grande. Adesso via: martelli clamorosi con schianti che fanno danni ad area, katane laser che affettano i nemici, mazze chiodate. Dateci qualche arma bianca per sfogare i nostri istinti.

Teschi:
I modificatori di difficoltà delle missione PvE sono graditissimi. Ma perchè non darci la possibilità di personalizzare per nostro conto la cattiveria degli avversari? I teschi di Halo sono un modello perfetto. Sarebbe bello se i Teschi, ciascuno con la sua funzione, venissero recapitati ai giocatori alla stregua di Drop Esotici, e all'atto della partenza, ogni giocatore in squadra potesse aggiungerne uno.

SpeedBall:
Nella piazza della torre c'è una palla. Ci sono decine di giocatori che passano lunghi minuti a farsela rimbalzare sulla testa. Non è un attacco di idiozia di massa: è un messaggio. Vogliamo giocare a palla.
E quindi, ecco, un minigioco stile Speedball, per passare il tempo tra un raid e un altro. Arena chiusa, la palla rimbalza sui muri, ci si può picchiare e usare le super, ma niente armi da fuoco. Possibilità ovviamente di assistere alle partite come spettatori, fondare clan, fare campionati. In un futuro con l'umanità sull'orlo dell'estinzione, la gente normale avrà pure diritto a distrarsi un po', no?

Leggendario:
Vorrei anche leggendario, cara Bungie.
Ve ne prego.
Uno.
Anche brutto.
Ma uno.
(Leggasi: aggiustate i Drop Rate).
(Subito).

Che voto dai a: Destiny

Media Voto Utenti
Voti: 221
7.8
nd