Cyberpunk 2077: 5 giochi imperdibili in attesa di visitare Night City

Alla scoperta di alcuni dei migliori titoli a tema Cyberpunk in attesa del giorno in cui potremo finalmente entrare a Night City.

Cyberpunk 2077
Speciale: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Stadia
  • Quello fra videogiochi e cyberpunk è un connubio che negli ultimi anni si è rivelato particolarmente vincente, e questo ancor prima che l'annuncio di Cyberpunk 2077 accendesse nel cuore di milioni di giocatori un enorme interesse verso tutto ciò che ruota intorno al transumanesimo. Tante sono state infatti le riletture videoludiche di questa affascinante corrente artistica e oggi, attraverso il nostro approfondimento, cercheremo di segnalarvi alcuni dei titoli che hanno saputo raccontare l'universo cyberpunk in maniera davvero unica.

    Come sempre sappiate che non ci concentreremo su titoli particolarmente conosciuti come ad esempio l'ottimo Deus Ex Human Revolution o il suo altrettanto valido successore Mankind Divided, ma cercheremo di focalizzarci su alcune perle nascoste che, pur essendo magari meno note, potrebbero comunque meritare la vostra attenzione. Mettetevi comodi dunque, perché stiamo per partire per un viaggio che potrebbe stupirvi e incuriosirvi più di quanto possiate immaginare!

    Re-Legion

    Religione e tecnologia rappresentano il sorprendente mix alla base di un'esperienza di stampo strategico che farà senz'altro la felicità di qualsiasi appassionato del genere.

    Re-Legion è infatti un prodotto a cui, sulla carta, nessuno darebbe particolare credito, ma che all'atto pratico si rivela sorprendentemente riuscito. Calandovi nel ruolo del profeta di un culto futuristico, vi ritroverete a dover abbracciare i principi del transumanesimo in prima persona, il tutto al fine di condurre il vostro personalissimo esercito di adepti in una realtà distopica e dittatoriale in cui malefiche corporazioni e eretici saranno disposti a tutto pur di ostacolarvi. Al di là delle classiche dinamiche RTS, hacking e manipolazione neurale saranno alla base della vostra sopravvivenza nelle svariate missioni che compongono l'avventura, e questo senza dimenticare anche l'opportunità di definire i dogmi della vostra religione nei minimi dettagli. Ogni successo vi permetterà inoltre di accrescere i vostri straordinari poteri, ma se vorrete raggiungere la vittoria finale, dovrete essere disposti a sacrifici inimmaginabili che metteranno a dura prova la vostra stessa umanità.

    Dex

    Tra tutte le produzioni a tema cyberpunk, Dex è senza dubbio una delle più riuscite. Quello che ad un primo sguardo potrebbe apparire come un normalissimo action/stealth 2D a scorrimento laterale, è in realtà uno dei giochi di ruolo indie più affascinanti degli ultimi anni, che attraverso dialoghi interattivi e un sistema di progressione ricco di possibilità propone un'esperienza sorprendentemente profonda.

    Vestendo i panni di una donna braccata da una misteriosa organizzazione, sarete infatti chiamati a tentare di sopravvivere a ogni costo, mantenendo però sempre il pieno controllo sulle vostre azioni e sul vostro stile di gioco. I più avvezzi all'azione potranno risolvere ogni questione ricorrendo all'uso delle armi, ma anche diplomazia e hacking ricopriranno un ruolo di primaria importanza in un contesto in cui nulla dovrà essere lasciato al caso. E se a questo aggiungiamo anche una narrazione dalle tinte neo-noir che abbraccia tematiche più elaborate di quanto si possa pensare, è facile intuire come mai Dex abbia riscosso un successo tale da garantirne l'uscita su tutte le principali piattaforme, compreso Nintendo Switch su cui è sbarcato proprio nell'ultimo periodo.

    La recensione di Dex

    VirtuaVerse

    Considerata una delle avventure grafiche più riuscite degli ultimi anni, VirtuaVerse racconta l'universo cyberpunk in maniera inaspettatamente vincente, pur avvalendosi di un concept tutt'altro che moderno. L'impostazione molto classica di questa avventura punta e clicca, si mischia infatti alla perfezione con un'atmosfera futuristica curata nei minimi dettagli, dove ogni personaggio, enigma o oggetto utilizzabile, è contestualizzato nell'universo di gioco alla perfezione.

    Vestendo i panni di Nathan, un reietto di una società dissoluta in cui la popolazione è dipendente da un'unica rete neurale che ne condiziona l'esistenza, sarete chiamati valutare con attenzione ogni vostra mossa senza mai trascurare nulla all'interno di scenari tanto affascinanti quanto ricchi di segreti. Hacker, dipendenze e tracce tangibili della rivoluzione digitale saranno infatti solo la punta dell'iceberg di un'avventura artisticamente straordinaria - peraltro arricchita anche da una colonna sonora davvero eccezionale - che saprà senz'altro sorprendere chiunque nutra anche solo un minimo interesse verso le tematiche cyberpunk.

    Observer

    Horror e mistero si fondono nella più significativa apparizione in ambito videoludico del compianto Rutger Hauer, leggendario attore che in Observer ha prestato le sue fattezze e la sua voce per dar vita a uno dei personaggi più affascinanti del panorama videoludico contemporaneo.

    Tutto si svolge nel 2084 dove Daniel Lazarski, un tenebroso detective neurale, si trova a indagare sulla scomparsa del suo stesso figlio. Hackerando la mente dei suoi sospettati, Daniel potrà rivivere i loro ricordi, ma con essi anche le loro emozioni, spesso tragiche, mettendo così a rischio la sua stessa stabilità mentale in più di un'occasione.

    Realizzato dai ragazzi di Bloober Team, noti al grande pubblico per la saga di Layers of Fear, questo titolo propone una realizzazione tecnica di primissimo piano in grado di esaltare alla perfezione non solo la profonda narrazione, ma anche le intense fasi di indagine che scandiscono una progressione tanto intensa quanto spesso opprimente. Siamo dunque di fronte a un gioco da vivere tutto d'un fiato, rigorosamente al buio e con le cuffie, per entrare anima e corpo in una realtà futuristica che vi farà spesso dubitare delle vostre certezze.

    Observer Recensione

    Blade Runner

    Chiudiamo infine questa nostra raccolta di proposte con quello che potremo definire il capostipite del genere cyberpunk in ambito videoludico, quel Blade Runner che nonostante indubbie qualità, ha potuto debuttare digitalmente solo nel 2019, dopo oltre vent'anni passati in un vero e proprio limbo legale a causa di innumerevoli problemi di distribuzione.

    Nato come adattamento della celebre pellicola cinematografica del 1982, Blade Runner si dimostra tuttavia ben più di un semplice titolo su licenza, offrendo un'esperienza punta e clicca di livello altissimo, capace di soddisfare in pieno le aspettative di qualsiasi appassionato della categoria. Una progressione mai banale, una cura ossessiva per i dettagli e un cast di personaggi indimenticabili arricchiti peraltro da un doppiaggio d'epoca davvero irresistibile, vi condurranno infatti lungo una spirale di emozioni che difficilmente riuscirete a dimenticare.

    Quanto attendi: Cyberpunk 2077

    Hype
    Hype totali: 891
    89%
    nd