Cyberpunk 2077: alla scoperta delle gang di Night City

Nel mondo di Cyberpunk non esistono soltanto le Corporazioni. Le strade di Night City sono battute da bande di criminali, scopriamole tutte.

Cyberpunk 2077: le gang di Night City
Speciale: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Stadia
  • A quattro mesi all'esordio di Cyberpunk 2077, il nuovo colossal ruolistico di CD Projekt RED, lo studio polacco ha cominciato a intensificare gli sforzi sul fronte della comunicazione col chiaro obiettivo di percuotere le corde dell'hype comunitario, già tese allo spasimo per l'indiscutibile potenziale di uno dei titoli più attesi dell'anno. Sui social del team di sviluppo hanno quindi iniziato ad apparire, a intervalli regolari, teaser sulle varie fazioni di Night City, offrendo al pubblico una panoramica sui gruppi che popolano il tessuto decadente della megalopoli californiana. Dopo aver passato in rassegna le principali megacorporazioni dell'universo narrativo creato da Mike Pondsmith (qui trovate il nostro speciale sulle corporazioni di Cyberpunk), è ora il momento di scendere in strada per immergerci nel caleidoscopio di sottoculture criminali che farà da cornice alle nostre avventure nei panni di V.
    Vi consigliamo di togliere la sicura all'arma.

    Voodoo Boys

    Il punto di partenza del nostro viaggio verso gli anfratti più oscuri e degradati della società di Night City coincide con le misteriose pratiche dei Voodoo Boys, la gang al centro dell'ultimo trailer di gameplay di Cyberpunk 2077. A mezzo secolo dall'inizio dell'avventura di CD Projekt RED, i membri di questa banda erano di casa in una bettola di infima categoria chiamata Habanas, il nodo centrale della loro rete di traffici illegali.

    Considerati dai giovani del distretto universitario come delle vere e proprie celebrità underground, i Voodoo Boys gestivano buona parte delle droghe non sintetiche della città, sebbene fare affari con loro non fosse proprio la migliore delle idee. Sadici, deviati e nichilisti, questi criminali erano soliti reagire a qualsiasi provocazione con una ricca pletora di sanguinose atrocità, spesso compiute per puro diletto e per il gusto di instillare paura. I loro macabri rituali diventavano quindi il pretesto per mutilazioni, stupri e violente estorsioni, tanto che i media e la polizia li avevano bollati come terroristi.

    Nel 2077 gli affiliati di questa gang sembrano aver abbandonato buona parte delle loro vecchie usanze, per diventare i protettori della comunità haitiana di Pacifica. Guidati da Brigitte e Placide, i nuovi Voodoo Boys sono ora tra i migliori hacker di Night City, nonché i principali spacciatori di software illegali e modifiche da netrunner. Il loro principale obiettivo sembra essere quello di liberare le A.I. tenute in scacco dal "blackwall", una barriera digitale costruita per limitare le capacità delle intelligenze artificiali, ritenute la chiave di volta per la conquista della grande rete. Al momento non è chiaro quali siano le reali intenzioni di questi esperti di cyber-crimine, ma sappiamo che per scoprirle dovremo incrociare le armi con gli Animals, una banda rivale che di recente ha occupato un complesso nel cuore di Pacifica.

    Animals

    Gli Animals sono una banda di fanatici del biopotenziamento, guidati da un semplice imperativo: raggiungere l'apice massimo della forza fisica ottenibile senza l'utilizzo di impianti cibernetici tradizionali.

    Sotto la guida dell'imponente Sasquatch, questi maniaci dell'ipertrofia muscolare seguono una rigida "dieta" a base di testosterone, ormoni animali, allenamento e "Succo", un concentrato di steroidi artificiali in grado di aumentare velocità, potenza e aggressività. Una routine che rende gli Animals particolarmente pericolosi, specialmente durante gli scontri corpo a corpo. Oltre a una fiorente attività di spaccio, questa gang gestisce un'ampia fetta dei combattimenti clandestini di Night City, e i suoi membri sono tra i buttafuori più richiesti della metropoli, per motivi facilmente intuibili. La loro base è il Grand Imperial Mall, un centro commerciale in disuso nella zona ovest di Pacifica: la recente occupazione del complesso ha acceso un conflitto con i Voodoo Boys, fomentato da un'alleanza segreta con la NetWatch, un'organizzazione anti-cybercrime al soldo delle corporazioni.

    6th Street

    Dopo la conclusione della quarta Guerra Corporativa tra CINO e OTEC, due compagnie specializzate nel trasporto commerciale sottomarino, alcuni veterani del conflitto decisero di unirsi sotto la bandiera dei 6th Street per proteggere la comunità di Vista del Rey, uno dei quartieri di Night City. Il loro obiettivo era quello di difendere la popolazione dagli abusi delle grandi società internazionali, in risposta all'impotenza delle forze di polizia.

    Quei principi hanno però lasciato rapidamente il posto a propositi ben meno nobili, e l'idea di "portare la giustizia tra le strade della città" si è corrotta fino a trasformare i 6th Street nell'ennesima banda criminale della metropoli. Oggi i membri della gang girano per le vie di Night City pesantemente armati, pronti a piegare la legge ai propri gretti interessi, figli di una morale tanto intransigente quanto distorta. Insomma, sono dei gran bastardi.

    Tyger Claws

    I Tyger Claws sono la principale banda di Japantown, e gestiscono un'ampia zona che comprende tutte le aree residenziali nei dintorni del quartiere. Tutte le attività criminali in quest'area, dalle estorsioni alla vendita illegale di armi, sono sotto il diretto controllo della gang, famosa per essere una delle più violente e spietate della città.

    Gli affiliati di questo gruppo sono soliti sfoggiare tatuaggi luminescenti in stile Yakuza e un equipaggiamento con richiami alla tradizione giapponese, che comprende katane ipertecnologiche e maschere da samurai. Una volta i Tyger Claws erano noti per preferire un rigido addestramento marziale all'utilizzo di innesti, ma pare che di recente le cose siano cambiate, e non è raro vedere questi malviventi sfoggiare pezzi di cyberware di vario genere, mentre sfrecciano tra le strade del loro territorio a bordo di potenti due ruote, un altro dei segni distintivi della gang.

    Si vocifera che a finanziare le scorribande dei Claws sia nientemeno che la temibile corporazione Arasaka, e forse è proprio questa la ragione della loro faida con gli Steel Dragons, un'altra banda di centauri attiva principalmente nelle aree metropolitane di Tokyo, Chiba e Yokohama. Negli ultimi tempi, infatti, diversi Steel Dragons sono stati avvistati nel Westbrook District, e non è escluso che si tratti del primo passo verso un insediamento stabile a Night City. Se questo fosse vero, le strade di Japantown potrebbero presto finir travolte da una marea di sangue e furia stradale.

    Maelstrom

    Nel 2020 i Metal Warriors erano una delle bande più temute di Night City: vincolati a un "codice del guerriero" fatto di complesse prove rituali ed efferatezze di ogni genere, gli uomini questo gruppo fortemente irregimentato condividevano la medesima ossessione per gli impianti cibernetici, specialmente quelli di produzione militare.

    Per questo motivo, i Warriors divennero il bersaglio degli Inquisitors, una gang settaria animata da un incontenibile odio per il cyberware, che li annientò quasi del tutto. Un destino molto simile toccò alla Red Chrome Legion e agli Iron Sights, e i superstiti di queste tre fazioni si unirono sotto la nuova bandiera dei Maelstrom, che nel 2077 è uno dei cartelli criminali più brutali di tutta Night City. Dalla loro tana nell'ex mattatoio di All Food Inc., questi invasati gestiscono ora racket di protezione, contrabbando di tecnologia bellica, e traffici di droghe sintetiche, proteggendo i loro interessi con la ferocia di chi ha da tempo abbandonato la propria umanità in cambio di un mucchio di innesti sperimentali. Fare affari con loro è un rischio che buona parte dei malviventi della città non è disposta ad affrontare: la maggioranza dei Maestrom è infatti affetta da forme più o meno gravi di cyberpsicosi, una patologia scatenata da anni di potenziamenti elettivi che li ha trasformati in bestie assetate di sangue, pronte a fare a pezzi chiunque si metta sulla loro strada.

    Valentinos

    Prima della quarta Guerra Corporativa, i Valentino's (il nome originale del gruppo) erano un manipolo di perdigiorno con un solo obiettivo: portarsi a letto le donne più belle di Night City per poi condividere storie di conquista cariche di dettagli bollenti. Più un circolo che una cosca, questa masnada di bellimbusti non aveva territori né obiettivi malavitosi, ma sono un'innocua passione per gli amplessi sportivi. Nel 2077, i nuovi Valentinos sono una delle più grandi gang della città, che sotto lo sguardo attento della Santa Muerte difende il barrio di Heywood e i suoi abitanti (per la gran parte latinoamericani) dai soprusi delle corporazioni e delle altre bande.

    Ricoperti di tatuaggi, monili d'oro e innesti clamorosamente pacchiani, i membri di questa fazione sono legati da un forte codice morale, che promuove valori come onore, giustizia e fratellanza. Principi che hanno reso i Valentinos uno dei pochi gruppi con un ruolo tutto sommato positivo nella società di Night City, sebbene non si tratti esattamente di filantropi dal cuore d'oro: entrare nel loro quartiere armati di cattive intenzioni è il modo migliore per passare gli ultimi istanti di vita a fissare, nell'oscurità di un vicolo isolato, l'impugnatura di un machete saldamente piantato tra i gioielli di famiglia. Uomo avvisato...

    Mox

    In un'epoca in cui le professioniste del piacere non erano altro che carne in vetrina, una merce di scarso valore da sostituire alla bisogna, Elizabeth Borden fu l'unica a trattare le proprie dipendenti con il rispetto che si deve a un essere umano.

    Ex prostituta e proprietaria di un frequentatissimo strip club, "Lizzie" divenne un simbolo di giustizia sociale per le signore della notte di Night City. Dopo la sua morte nel 2776, queste formarono The Mox, una gang nata con l'obiettivo di difendere le lavoratrici dei bassifondi dalla violenza e dagli abusi dei clienti. Avete presente Gail e le ragazze della Città Vecchia di Sin City? Ecco, meglio non farle arrabbiare.

    Lizzies

    Molte delle bande di Night City cavalcano la notte a caccia di soldi facili e sangue fresco, altre perseguono ideali più nobili, tentando di portare un po' di ordine e serenità in una metropoli marcia fino al midollo. Le Lizzies non rientrano in nessuna di queste categorie: sono un drappello di scriteriate con un'insana ossessione per la cantante Lizzy Wizzy. Il suo ultimo singolo non è di tuo gusto? Perfetto, preparati ad accogliere una farcitura di piombo.

    Wraiths

    A prescindere dai loro obiettivi, dalle ambizioni e dal credo che guida ognuno dei criminali di Night City, tutte le organizzazioni della megalopoli condividono uno stesso, indomabile, sentimento: un odio viscerale per i Raffen Shiv. Questo è il nome attribuito a una particolare sottocultura di nomadi che per decenni ha seminato il terrore oltre i confini delle grandi città statunitensi, portando avanti uno stile di vita così abietto da suscitare un'immediata repulsione perfino nel più crudele dei malviventi metropolitani.

    Ladri, schiavisti e assassini, i Raffen Shiv sono in sostanza la versione vietata ai minori dei banditi di Mad Max, e come loro si muovono in orde motorizzate alla costante ricerca di vittime da brutalizzare. La più grande di queste gang è quella dei Wraith, una legione di psicopatici che di recente ha cominciato a razziare sistematicamente le zone periferiche di Night City, lasciandosi alle spalle una scia di morte e miseria. Nel caso vi capiti di avvistare il loro simbolo, un cerchio blu pieno di teschi, vi consigliamo di prepararvi a sparare a vista... e di tenere da parte un proiettile per voi.

    Quanto attendi: Cyberpunk 2077

    Hype
    Hype totali: 885
    89%
    nd