PSVR

Da Batman Arkham VR a Star Treck Bridge Crew: i migliori giochi PSVR a sconto

I Saldi Estivi del PlayStation Store propongono una serie di offerte sui titoli per la realtà virtuale di Sony: vi segnaliamo i cinque sconti migliori.

speciale Da Batman Arkham VR a Star Treck Bridge Crew: i migliori giochi PSVR a sconto
Articolo a cura di

Ogni momento è quello giusto per immergersi nei mondi della realtà virtuale, non c'è estate né caldo torrido che tenga: il piacere di indossare il PlayStation VR e tuffarsi in luoghi fantastici ed immaginifici non ha prezzo. Questo, in verità, vale soltanto sul piano metaforico. Su quello pratico, invece, partire per qualche vacanza in realtà virtuale un costo ce l'ha eccome, ed alle volte non è nemmeno così tanto abbordabile per le tasche di tutti gli utenti. Ne consegue che, considerando i pericoli del motion sickness e lo sperimentalismo di alcune opere in VR, in molti preferiscono non investire una grossa quota dei propri risparmi in titoli che potrebbero non essere pienamente nelle loro corde. In aiuto di questa fetta di pubblico giungono i sostanziosi Saldi Estivi di Sony, i quali - oltre a proporre una vasta gamma di prodotti "tradizionali" in offerta - suggeriscono anche una lista corposa di sconti per i software in realtà virtuale: spulciando nel catalogo dello store digitale del colosso giapponese, quindi, abbiamo selezionato quelle che, secondo noi, sono le produzioni più intriganti da recuperare a minor prezzo. Indossate il visore ed aprite il portafoglio: che sia per vestire il cappuccio da pipistrello o per viaggiare sulla plancia di un'astronave - credeteci - la spesa sarà ampiamente ripagata dal divertimento.

Batman Arkham VR (9,99 euro anziché 19,99 euro)

Inutile negare che il sogno di ogni bambino...anzi no, di ogni "essere umano" sia quello di vestire, almeno per una volta, i panni del cupo, tormentato, forte e carismatico Batman: prendere a pugni in faccia il sorriso sardonico del Joker, accorciare di qualche tacca quel nanetto del Pinguino, e - perché no? - flirtare con quella gattina dagli artigli affilati che si fa chiamare Catwoman, mentre si sfreccia sulla Batmobile tra le polverose strade di Gotham. Bene...in Arkham VR tutto questo non accadrà! Tuttavia, l'esperienza risulta comunque indimenticabile.

Il Batman in realtà virtuale di Rocksteady propone una breve avventura di stampo per lo più investigativo, in cui verremo catapultati anima e corpo nei panni dell'Uomo Pipistrello: "anima" perché rivivremo da una prospettiva inedita gli istanti tragici e dolorosi della scomparsa dei nostri genitori; "corpo" perché, poco dopo l'atroce evento, esploreremo la magione dei Wayne e la Bat-Caverna, prima di affacciarci su Gotham City sfruttando i nostri avanzatissimi bat-gadget. Il tutto allo scopo di partire alla ricerca di Robin e Nightwing, misteriosamente scomparsi dai radar. Batman Arkham VR è un titolo cucito su misura per il PlayStation VR, garantendo un livello di immersività ed interattività molto superiore alla media dei congeneri, complice anche un comparto tecnico semplicemente strepitoso. Grazie agli sconti Sony, basteranno solo 9,99 euro per diventare il Cavaliere Oscuro: anche se non siete multimiliardari come Bruce, resta comunque una cifra irrisoria.

The Invisible Hours (14,99 euro anziché 39.99 euro)

Quello di The Invisible Hours è un classico "invito a cena con delitto": al posto del deerstalker, però, questa volta porremo sul nostro capo il PlayStation VR. Come se ci trovassimo all'interno di una rappresentazione teatrale, l'opera dei Tequila Works (i creatori del delizioso RiME) ci permetterà di impersonare una entità incorporea, che agisce sullo scenario senza che nessuno dei protagonisti possa vederla, dandoci così l'opportunità di osservare gli attori digitali recitare la loro parte: la visione spettatoriale, insomma, assume caratteristiche del tutto inedite ed interattive, per un prodotto che - pur partendo da basi abbastanza canoniche - raggiunge intriganti vette di originalità espressiva.

Sposandoci tra le mura di un lussuoso maniero, saremo chiamati ad assistere allo svolgersi degli eventi cercando di comprendere la verità su un efferato omicidio: peccato che ogni invitato - come nel più tipico dei gialli di Agata Christie - abbia chiaramente ben più di uno scheletro nell'armadio. Il costo del biglietto per partecipare a questa pièce videoludica è di soli 14,99, con uno sconto del 62%: non lasciatevelo sfuggire, o rischia di scapparci il morto.

Statik (5,99 euro anziché 19,99 euro)

Un gioco in realtà virtuale che vi tiene bloccati ad una sedia, con le mani saldamente sigillate da un grosso dispositivo tecnologico, sembra essere un controsenso: dove è finita la libertà di muoversi a 360 gradi, di interagire "fisicamente" con ogni elemento dell'ambiente, di esplorare la nuova dimensione che ci circonda? Eppure, Statik è una delle opere che magnifica, molto più di altre, le capacità di questa tecnologia, perché "immerge" il giocatore in una situazione di ansiogeno pericolo, acuendo in modo assai significativo il suo coinvolgimento sensoriale.

I ragazzi di Tarsier Studios, che di inquietudine se ne intendono (a loro si deve, infatti, il subdolo Little Nightmares), hanno allestito un'esperienza che beneficia enormemente della VR, obbligando l'utente a risolvere una serie di eccellenti enigmi e a sentirsi parte attiva di un gioco perverso. L'ottimo livello della scrittura e la tesissima atmosfera ne fanno un puzzle game di raffinata intensità, un meccanismo ad orologeria che, a soli 5,99 euro (con ben il 70% di risparmio sul prezzo di listino) merita assolutamente di essere innescato.

Robinson: The Journey (12,49 euro anziché 49,99 euro)

I dinosauri sono la vostra ossessione quotidiana? Da piccoli collezionavate i modellini della De Agostini? Sognavate di diventare paleontologi? Non riuscite più a staccare gli occhi da Jurassic World Evolution? E come darvi torto. Ecco perché vi consigliamo spassionatamente di rispolverare il PlayStation VR e fiondarvi nel mondo di Robinson: The Journey: un'avventura densa e longeva, ad alto tasso di spettacolarizzazione. Alla gestione di questo microcosmo, d'altronde, troviamo nientemeno che Crytek, da sempre sinonimo di grande potenza tecnica.

Con quest'esperienza tra il futuristico ed il preistorico, i papà di Crysis hanno messo in scena un pianeta rigoglioso e splendido da vedere, popolato da giganteschi dinosauri: tra enigmi, scalate dinamiche, lunghe fasi esplorative e momenti artisticamente incantevoli, per questo "viaggio" in realtà virtuale spenderete soltanto 12,49. Siamo convinti che, se esistesse davvero, un biglietto d'ingresso per il Jurassic Park vi costerebbe molto di più...

Star Trek: Bridge Crew (19,99 euro anziché 39.99 euro)

Se credete che la realtà virtuale sia pensata per una fruizione esclusivamente in solitaria, vi sbagliate di grosso. Opere come Werewolves Within e Space Junkies, tanto per rimanere in casa Ubisoft, testimoniano sempre più come la VR si adatti ottimamente alle sessioni di gioco in multiplayer. Star Trek: Bridge Crew ne è uno degli esempi più lampanti: in compagnia di altri tre amici, potremo impersonare il ruolo del capitano, del timoniere, dell'ingegnere e del tattico all'interno della plancia dell'astronave spaziale U.S.S Aegis, per partire alla volta di missioni intergalattiche come se ci trovassimo in un episodio della serie televisiva.

A metà tra uno strategico ed un gestionale, Bridge Crew propone ritmi lenti e compassati, in cui prevale l'esigenza della cooperazione tra i membri dell'equipaggio. Per esprimere al massimo tutto il potenziale del titolo Ubisoft, sarà opportuno circondarsi di un trittico di compagni fidati, invece che di semplici sconosciuti: ciò non toglie che, anche insieme ad avventurieri improvvisati, lo spirito comunitario non tardi a manifestarsi durante qualche salto nell'iperspazio. Per arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima serviranno 19,99 euro: diremmo che l'acquisto sia decisamente "logico". Non credi, Spock?