Da Heavy Rain a Detroit: i giochi Quantic Dream provati in 4K 60fps su PC

Abbiamo provato tutti i titoli Quantic Dream arrivati su PC per capire se sono giocabili in 4K a 60 fps, il risultato è sorprendente.

Da Heavy Rain a Detroit: i giochi Quantic Dream provati in 4K 60fps su PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • PS4 Pro
  • Quantic Dream è uno studio di sviluppo che è stato legato per anni al mondo Playstation. Non da sempre però, perché titoli come The nomad soul o Fahrenheit sono arrivati anche su PC. Da Heavy Rain in poi tuttavia le cose sono cambiate, Quantic Dream è finita sotto l'orbita di Sony e così è stato anche per Beyond: Two Souls e Detroit: Become Human, che sono arrivati su computer solo nel corso del 2019.
    Un ritardo che non ha scalfito la qualità delle opere della casa francese, da sempre capace di raccontare storie dal forte impatto emotivo e con un comparto grafico curato a puntino. Proprio per questo abbiamo messo alla prova i tre giochi su un PC di fascia alta, per capire se si possono raggiungere i 60 fps in 4K. Il risultato dei nostri test è meno scontato di quanto si possa pensare.

    Sistema di prova e requisiti di sistema

    Per mettere alla prova Heavy Rain, Beyond: Two Souls e Detroit: Become Human abbiamo usato un PC composto da processore Ryzen 3900X, 16 GB di RAM e scheda video RTX 2080 Ti, dalla potenza complessiva nettamente superiore a quella disponibile su PS4 Pro e ampiamente alla portata dei requisiti di sistema per i tre giochi.
    Ovviamente Heavy Rain è quello più semplice da gestire, essendo il più datato, la configurazione consigliata prevede infatti un processore i5-6600K o equivalente, una scheda video GTX 970 o Radeon R9 390 con 4 GB di memoria e 8 GB di RAM. Stessa cosa per Beyond: Two Souls, la cui configurazione consigliata è identica. Diverso il discorso per il titolo più pesante del trio, Detroit: Become Human, che richiede, tra le componenti consigliate, un i7-2700K, 12 GB di RAM e una scheda video GTX 1080. Un hardware che non si vede spesso tra i requisiti ottimali, basti pensare che un titolo come Metro Exodus, con un engine pesante da gestire, raccomanda una GTX 1070 per giocare in 1080p.

    Heavy Rain e Beyond: Two Souls alla prova

    Heavy Rain si difende bene sul fronte grafico nonostante i tanti anni sulle spalle. I limiti ci sono ma rimane comunque godibile: Quantic Dream avrebbe dovuto intervenire pesantemente su texture, scenari, animazioni e modelli poligonali per rendere la grafica al passo dei tempi, bisogna quindi accontentarsi.

    Ovviamente questa versione deriva dalla remastered per PS4, non dall'originale per PS3, a cui sono stati aggiunti il supporto ai 60 fps e tecniche di anti-aliasing più efficaci. Le impostazioni non sono molte ma c'è tutto quello che serve per tararlo al meglio, dalla qualità delle ombre a quella delle texture. Se non riuscite ad ottenere un frame rate adeguato meglio agire sull'anti-aliasing e sul multisampling: una volta diminuiti gli fps aumentano sicuramente.
    Non abbiamo avuto alcun problema a giocare in 4K a 60 fps con il PC di prova, volendo si può salire ancora agendo manualmente sui file di configurazione del gioco per aggirare il limite dei 60 fps, me è praticamente inutile, Heavy Rain non è certo un titolo frenetico. Rispetto alla versione PS4 abbiamo notato una minore presenza di aliasing, ma solo spingendo i filtri al massimo.

    Anche con Beyond: Two Souls il target del 4K a 60 fps è stato raggiunto facilmente, nonostante un comparto grafico meglio attrezzato rispetto ad Heavy Rain. Di fatto siamo di fronte a un porting puro, in cui l'unico vantaggio rispetto alla versione PS4 è la possibilità di giocare in 4K a 60 fps, risoluzione che la 2080 Ti riesce a gestire agevolmente a frame rate anche superiori.

    Peccato che non sia possibile attivare tecniche di anti-aliasing più spinte, che avrebbero reso la grafica più pulita. Con la 2080 Ti abbiamo superato agevolmente i 100 fps, la potenza per fare qualcosa di più non manca: in questo caso Quantic Dream avrebbe dovuto offrire qualche opzione in più per eliminare del tutto l'aliasing.

    Nonostante questo, è impressionante la resa visiva del modello poligonale di Ellen Page, soprattutto se si pensa che Beyond: Two Souls è uscito nel 2013. Anche in questo caso siamo di fronte a una conversione che apporta poco di più rispetto alla controparte console, che rimane comunque inferiore per risoluzione, frame rate e in generale per la pulizia grafica.

    Detroit: Become Human: bello ma la 2080 Ti non basta

    L'ultimo titolo arrivato su PC di casa Quantic Dream è Detroit: Become Human (qui la recensione di Detroit: Become Human), il più impattante sul fronte grafico. Impossibile non rimanere impressionati di fronte ai visi degli attori e alle loro espressioni facciali, anche luci e riflessi sono di alto livello, in questo caso però la staticità degli ambienti di gioco ha dato un forte aiuto agli sviluppatori, sono belli da vedere ma senza variazioni in tempo reale degli elementi che li compongono.
    Gli scenari all'aperto invece sono qualitativamente inferiori, come del resto lo erano nella versione console. Resta il fatto che l'impatto grafico di Detroit: Become Human è a tratti incredibile anche in questa versione per PC, come lo era su PS4 Pro.

    Le differenze tra le due versioni sono difficili da notare, la risoluzione 4K nativa disponibile su computer dona una nitidezza leggermente superiore, merito anche di un anti-aliasing più spinto, ma anche in questo caso si tratta di una conversione praticamente identica all'originale.

    Per questo stupisce un po' il frame rate, che con la nostra RTX 2080 Ti non arriva a 60 fps in 4K: in base allo scenario scelto per il test si passa dai 38 ai 43 fps, in alcuni casi anche 50 fps, ma i 60 fps non sono raggiungibili nemmeno con la nostra configurazione di prova.
    Qualcosa in più poteva essere fatta a livello di ottimizzazione, ma già il fatto che questi titoli siano arrivati su PC è un segnale importante, che testimonia il crescente interesse verso questa piattaforma.

    Che voto dai a: Detroit Become Human

    Media Voto Utenti
    Voti: 210
    8.4
    nd