Decentraland: come funziona il Metaverso su Blockchain a Genesis City

Tra criptovalute e NFT, il mondo di gioco di Decentraland ha una marcia in più rispetto a molti altri Metaversi su Blockchain: è già aperto ed è per tutti.

Decentraland: come funziona il Metaverso su Blockchain a Genesis City
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Nel giovane eppure già immenso panorama di Metaversi e videogiochi su blockchain, uno degli esempi più noti e solidi, ma soprattutto già funzionanti in tutto e per tutto, è sicuramente Decentraland. Annoverato anche nella nostra selezione dei migliori giochi blockchain di inizio 2022, questo titolo rientra in un genere con pochi ma agguerriti competitor, tra tutti il promettente The Sandbox, simile ma profondamente diverso, anche ma non solo per lo stile grafico con cui si propone al suo pubblico.

    Cos'è Decentraland

    Il suo sviluppo parte nel 2015, per opera di Ari Meilich ed Esteban Ordano. Si tratta, infatti, di uno dei progetti primordiali del settore e l'ICO ha avuto luogo nel 2017, con una crescita esponenziale nel corso del 2021.

    Negli ultimi 12 mesi, infatti, è avvenuto il prepotente sdoganamento del concetto di NFT verso il grande pubblico, finora affascinato e intimorito dalla tecnologia blockchain e dai suoi misteri. Decentraland è un mondo virtuale completamente aperto in cui gli utenti sono chiamati a interagire tra loro come in una vita parallela, socializzando e prendendo parte alle attività e all'economia di Genesis City. Durante l'offerta iniziale pre-lancio, era possibile acquistare terreni e valuta di gioco a cifre letteralmente irrisorie, nell'ordine di 20 dollari per un singolo pezzo di terra da 16 metri quadrati, o Parcel. Oggi, per ottenerne uno è necessario passare per il marketplace, dove vige la legge della domanda e dell'offerta, e l'attuale valore si aggira intorno ai 13000 dollari.

    Facendo un passo indietro, i pilastri di questo vasto Metaverso sono molteplici:

    MANA: moneta di gioco necessaria per partecipare alla vita pubblica di Decentraland, una criptovaluta ERC20. Il tutto poggia dunque su rete Ethereum, attraverso gli Smart Contract di questa blockchain. Con un valore iniziale di 2 centesimi di dollaro, rimasto stabile per anni, nel 2021 ha subito un'esplosione verticale che l'ha portata a un massimo storico di 5,90 dollari e un valore attuale di poco meno di 3. Oggi il suo Market Cap è di 5,3 miliardi di dollari e perciò MANA si trova nella parte alta della classifica per capitalizzazione, al di sopra di avversari degni di nota come EGLD e Axie Infinity.

    Parcel: come già accennato, si tratta dell'unità funzionale della scacchiera del mondo di gioco. Un Parcel equivale a 16 x 16 metri ed è la porzione più piccola di terreno che è possibile acquistare. Ognuno di essi ha delle coordinate specifiche sulla mappa e queste informazioni sono registrate come token LAND sotto standard ERC-721, rendendo, di fatto, ogni territorio un token non fungibile e commerciabile sul marketplace.

    DAO: Come molti altri esempi illustri, anche la vita su Genesis City è regolamentata da una governance decentralizzata, vale a dire che il potere decisionale sul destino del gioco è totalmente in mano agli stessi giocatori. Nello specifico, parliamo di DAO, ovvero di un sistema di totale autogestione da parte degli utenti con diritto di voto. Per partecipare alla cosa pubblica di Decentraland è necessario possedere MANA e LAND. Ogni LAND dà diritto a 2000 voti, mentre per aumentare il proprio potere decisionale tramite MANA occorre convertirli nella versione tokenizzata wMANA valida per lo Smart Contract della DAO, ognuno dei quali darà diritto a un voto aggiuntivo.

    Cosa fare a Genesis City

    Decentraland offre possibilità di divertimento pressoché infinite, per chi apprezza il genere. Inoltre, è possibile generare guadagni reali svolgendo attività e scambiando NFT all'interno del gioco, come accessori e vestiario per il proprio avatar.

    Tutto, o quasi, ruota attorno alla totale libertà creativa dell'utente. Tramite il potente SDK di Decentraland, chiunque può imparare a creare scene e giochi da implementare sulla piattaforma. Inoltre, sul portale ufficiale si può scatenare la propria fantasia all'interno del Builder, un sistema di creazione di scene con interfaccia grafica in cui ogni utente può creare e personalizzare edifici o scenari di gioco con strade, muri, arredamento e tantissimi altri oggetti che spaziano tra molteplici generi, dal cyberpunk alle atmosfere tropicali.
    Allo stato attuale si può fare davvero di tutto a Genesis City: ci sono giochi di corse, piccoli sandbox e giochi con meccaniche di crafting. Tra le opzioni esistono anche tantissimi mini-giochi pensati per la socializzazione, come il minigolf, oppure per chi vuole tentare la sorte, persino un Casinò creato da Atari. Per gli amanti dell'arte, non mancano gallerie da visitare e concerti da vivere e sperimentare in tempo reale.

    Accoglienza e futuro di Decentraland

    Sono tantissimi i fondi e le organizzazioni che hanno creduto e investito nel progetto. L'ultima a inaugurare il proprio spazio virtuale su Decentraland è stata Samsung con lo spazio 837X.

    Un altro esempio di notevole impegno è dato dal progetto di Sotheby's, che a Genesis City ha portato una copia della sede di New Bond Street di Londra, direttamente nell'Art District, creando una galleria virtuale per tutti gli utenti desiderosi di vivere l'esperienza di una delle case d'aste più famose del mondo. Abbiamo parlato di concerti ed eventi dal vivo. Ebbene, da pochissimo a Decentraland ha aperto battenti anche l'Amnesia di Ibiza, primo club a sbarcare anche nel mondo digitale, in cui da una parte si potrà partecipare a eventi "dal vivo" in grafica di gioco e dall'altra assistere a dirette in streaming. L'ultima novità, tuttavia, è la possibilità di assistere agli Australian Open su Decentraland, in uno spazio dedicato in cui gli utenti potranno non solo guardare i match in streaming, ma anche visitare alcune delle strutture caratteristiche dell'evento, tra cui la Rod Laver Arena.

    Tra i veterani del gaming su blockchain, il mondo di Decentraland è chiaramente uno dei più sviluppati e tra le realtà più solide attualmente esistenti per sperimentare il concetto di Metaverso. Gli sforzi congiunti del team di sviluppo, della community e dei grossi investitori hanno, di fatto, già tracciato la strada per il futuro del titolo, che al momento sta già valutando alcune possibilità di evoluzione. Tra queste, un passaggio obbligato sembra quello della realtà virtuale.

    Una notizia freschissima riguarda proprio questo frangente, con un progetto per Decentraland in VR già finanziato tramite DAO e affidato ai ragazzi di XR DEV Studio, del quale è già disponibile un breve sneak peek che da solo ha catalizzato gran parte delle attenzioni dell'attivissima community. Insomma, nonostante oggi all'orizzonte si staglino le sagome di altre agguerrite alternative, nel mondo del gaming su blockchain Decentraland sembra avere ancora una corsia preferenziale e un futuro a dir poco garantito.

    Quanto attendi: Decentraland

    Hype
    Hype totali: 8
    56%
    nd