Destiny 2 Lore: Savathun e Xivu Arath, le sorelle di Oryx

Continuiamo ad esplorare la Lore di Destiny 2: andiamo alla scoperta di Savathun e Xivu Arath, sorelle di Oryx...

speciale Destiny 2 Lore: Savathun e Xivu Arath, le sorelle di Oryx
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Nell'universo di Destiny Oryx, il Re dei Corrotti, spicca come l'antagonista più sfaccettato, complesso e intrigante. La sua epopea, narrata nei Libri del Dolore, rappresenta uno dei punti più alti della lore del titolo targato Bungie. Nell'ascesa del Grande Navigatore giocarono un ruolo cruciale le due sorelle, Savathûn e Xivu Arath, che, dopo la morte di Oryx per mano dei nostri guardiani, si apprestano ad irrompere nell'arco narrativo di Destiny 2. In questo articolo ripercorreremo la storia di Savathûn e Xivu Arath dalle origini fino a ciò che sta avvenendo nella Città Sognante e non solo.

    Le Origini

    Così come Oryx, che inizialmente si chiamava Aurash per poi cambiare sesso e diventare Auryx e infine Oryx, anche Savathûn e Xivu Arath hanno assunto diversi nomi nel corso della loro esistenza. Sul mondo natale dell'Alveare, il Fondamento, le due sorelle erano note con i nomi di Sathona e Xi Ro.

    L'esistenza del proto-Alveare era davvero misera: aspettativa di vita bassissima, nemici tutt'intorno e un imminente catastrofico evento d'estinzione noto come Sigizia. Tutto ciò spinse le tre sorelle ad agire, a cercare una soluzione per sfuggire alla morte per proteggere la propria specie. Salendo a bordo di un sottomarino, denominato "la lancia", costruito dal padre e pilotato da Aurash, le sorelle viaggiarono negli abissi del Profondo, giungendo al cospetto dei Vermi, creature immense e dal grande potere che deriva in maniera diretta dall'Oscurità. Fu un viaggio complesso e pericoloso dove i pregi delle sorelle emerso più volte: Sathona si dimostrò la più intelligente, Xi Ro la più coraggiosa, come testimoniato dalle parole di Aurash:"Quando sono paralizzata dalla paura Xi Ro si siede in cabina con me e mi consola con dolci e coraggiose parole. Ogni giorno ci affidiamo sempre di più all'intelligenza di Sathona. Si allontana da sola (insiste sempre di dover essere sola) per poi far ritorno con qualche pazza idea: virate verso la tempesta, gettate le reti, mangiate questa strana bestia, esplorate quel minaccioso relitto. In qualche modo sembra che Sathona sia in grado di creare la buona fortuna soltanto con la sua volontà".

    Le sorelle siglarono un patto con i Vermi del Profondo (Eir, Yul, Ur, Xol e Akka) che promisero loro l'immortalità. Il patto le mutò per sempre così come mutò l'Alveare. Aurash divenne Auryx, Sathona divenne Savathûn mentre Xi Ro assunse il nome di Xivu Arath e la forma di un cavaliere, evento straordinario dato che di solito i cavalieri dell'Alveare erano esclusivamente di sesso maschile.

    "Savathûn, forma materna di Sathona, l'acume della tua mente ci delizia. Xivu Arath, forma cavalleresca di Xi Ro, ti piacciono le conquiste, non è così? Ci delizia sempre vederti all'opera".

    La Logica della Spada divenne il credo dell'Alveare, un credo spietato e distruttivo ideato per saziare il verme che ogni maliarda, schiavo, cavaliere e accolito porta dentro di sé. Persino le grandi eminenze devono saziare il proprio verme, onde evitare tormenti indicibili e la morte.

    Il patto con i Vermi rese l'Alveare potente e assetato di sangue, ciò gli permise di sconfiggere gli altri abitanti del Fondamento, di uccidere la creatura nota con il nome di Leviatano (essere immenso creato dal Viaggiatore per sorvegliare i Vermi nel Profondo) e di scacciare lo stesso Viaggiatore, arcinemico della Logica della Spada in quanto incarnazione della Luce e dei valori di creazione e della vita. L'Alveare era ormai pronto a lanciarsi alla conquista dell'Universo.

    Infinite Guerre, Infiniti Morti

    Ben presto, Auryx, Savathûn e Xivu Arath, si resero conto che l'immortalità promessa dai Vermi era una menzogna. Nonostante continue guerre, stragi e genocidi, i vermi non sembrano mai sazi. Le tre eminenze si riuniscono quindi nel mondo trono, cingendosi in un abbraccio: "Noi, l'alveare, osserviamo mentre Savathûn mette le sue braccia attorno a Xivu Arath, e Xivu Arath stringe gli avambracci di Auryx, e Auryx prende le spalle di Savathûn. Sono immensi e bruciano di un potere furioso. Ma l'abbraccio è debolezza e lo disprezziamo". Il legame che le unisce emerge in tutta la sua forza, così come il potere di cui sono infuse. Tuttavia, anche le potenti eminenze hanno paura di morire per colpa della fame del verme.

    Le parole dei Vermi appaiono ora come menzogne, un tradimento. Alla fine, Auryx e le sorelle giungono a una conclusione folle: Savathûn e Xivu Arath si fanno uccidere da Auryx in modo che esso possa assorbire il potere delle sorelle e saziare il proprio verme. La morte, sottolineano i Libri del Dolore, avviene nel mondo della spada, è una morte vera, dolorosa e potenzialmente definitiva. Il sacrificio delle sorelle funziona, Auryx, intriso del potere delle sorelle, uccise il Verme Akka facendolo letteralmente a pezzi, dai quali trasse il segreto dell'invocazione del Profondo, ossia la corruzione, che trascrisse su alcune tavole note come Tavole della Rovina. Auryx divenne Oryx, il Re dei Corrotti. Oryx riuscì, tempo dopo, a riportare in vita le due sorelle, sfruttando i resti di una razza nota nei Libri del Dolore con il nome di Ecumene. Il Re dei Corrotti era lieto di riabbracciare le amate sorelle. Savathûn e Xivu Arath chiesero spiegazioni su come avrebbero saziato i loro vermi (del resto erano morte per questo) e Oryx offrì una soluzione semplice: ogni unità dell'Alveare, dagli schiavi fino agli ascendenti, deve pagare un tributo a chi gli sta sopra nella gerarchia sociale risalendo fino alle eminenze più alte. "E così il tributo salirà di mano in mano, finché Savathûn e Xivu Arath e io saremo nutriti da un gran fiume di tributi. Gli avanzi saranno usati per saziare i nostri dèi e per studiare il Profondo. In questo modo, finché continueremo la nostra crociata, tutti i vermi saranno sazi.

    Il legame che unisce Oryx a Savathûn e Xivu Arath si fa sempre più complesso, intriso della Logica della Spada e della venerazione per la morte. Oryx arriva a temere che le sorelle, per cui prova tanto amore, vogliano rubargli le Tavole della Rovina. Nessuno è così forte e astuto come loro, le uniche che potrebbero spezzare il potente Oryx. Alla fine, le sorelle decisero di intrappolare Oryx nel Profondo, ma nemmeno questo fermò il Re dei Corrotti. Riemerso dai meandri del Profondo, Oryx sottomise nuovamente le sorelle e, soddisfatto, decise che era giunto il momento di avere figli: nacquero così Crota e le sorelle Ir-Anuk e Ir-Alak.

    Trasformazione della Lama

    Oryx donò a Crota una spada capace di aprire Squarci tra le dimensioni affinché il figlio facesse pratica insieme alle sorelle. Convinto da Savathûn, Crota aprì uno squarcio da cui emersero i Vex, i quali sferragliando invasero il mondo trono di Oryx. Le armate Vex erano guidate da una potente mente nota con il nome di Quria. Quria, con l'obiettivo di abbattere l'Alveare, studiò la Logica della Spada fino a riuscire a dedurla e a carpirne i segreti. "Debbo uccidere tutti, così sarò potente" disse Quria alle sue schiere Vex, il suo obiettivo era quella di sfruttare il mondo trono di Oryx per diventare divina.

    "Quria catturò alcune larve dei vermi e iniziò a condurre sperimentazioni con esse, così ben presto la Trasformazione della Lama manifestò tattiche religiose. Sfruttando l'adorazione del verme, Quria capì che era in grado di alterare la realtà con leggeri effetti ontopatogenici. Essendo una macchina efficiente, Quria produsse un clero di sacerdoti e ordinò a tutte le sue sotto-menti di venerarli. Poi incominciò a rapire e a uccidere gli organismi di natura pericolosa in modo da inizializzare il processo di trasformazione in una divinità dell'alveare. Per qualche motivo vex, Quria non tentò mai di introdurre il verme nel fluido della sua mente".
    La guerra tra Vex e Alveare durò per un secolo, nessuna delle due parti era in grado di schiacciare definitivamente l'altra. Il verme Eir, piuttosto irritato, ordinò a Oryx di farla finita una volta per tutte. Il Re dei Corrotti, dopo aver letteralmente scagliato Crota in un portale Vex affinché rimediasse al suo errore, si sforzò di comprendere i Vex, assistito da Savathûn, senza tuttavia riuscirci. Allo stesso modo, Quria non riuscì mai a comprendere a pieno Oryx e il potere del Profondo. Lo stallo proseguiva. Quria continuò la sua guerra e arrivò a minacciare il mondo trono dello stesso Oryx che decise di costruire l'Astrocorazzata per proteggerlo sia dai Vex che dalle sorelle, sempre pronte a cospirare alle sue spalle. Nel mondo trono di Oryx si svolse lo scontro finale con la mente Vex. Quria simulò Aurash, ricreando il passato di Oryx per destabilizzarlo, ma senza successo. Le armi di Quria non ebbero effetto sul Re dei Corrotti che sollevò il suo pugno pieno di nero fuoco e da lì ci furono solo stelle: la corruzione era calata sulla mente vex.

    "È un vex che ho catturato. Si chiama Quria, Trasformazione della Lama. Ha tentato di penetrare il mio trono e ho pensato ti sarebbe piaciuto studiarlo. In Quria troverai una mia tentata simulazione vex. Potrebbe generarne altre, magari te o Xivu Arath. Gli ho lasciato un brandello di volontà, in modo che possa sorprenderti".

    La megera-regina, così viene chiamata Savathûn, diviene quindi padrona di Quria, sebbene la mente vex possa ancora agire in maniera autonoma visto che possiede un brandello di volontà come esposto da Oryx in persona.

    Il Re è Morto, lunga vita alle Regine

    La nostra carrellata nel lungo e complesso passato dell'Alveare ci porta, finalmente, agli avvenimenti di Destiny e Destiny 2. Come tutti sappiamo, a seguito della morte di Crota, Oryx è giunto nel Sistema Solare sia per vendicarsi sia per distruggere il Viaggiatore una volta per tutte. Oryx ha liberato la Corruzione nei nostri mondi ma, nonostante i suoi immensi poteri, è stato sconfitto nel mondo trono situato sull'Astrocorazzata. Il Re è morto, ma le sorelle Savathûn e Xivu Arath no. Noi guardiani abbiamo donato alle sorelle l'occasione che attendevano da millenni: diventare regine. In Destiny 2 appare palese come Savathûn abbia assunto l'abilità (di cui in precedenza era dotato Oryx) di corrompere, creando una progenie di unità che si rifanno al suo nome, e di come l'Alveare veda in lei la nuova eminenza suprema.

    Le prove sono molteplici: su Titano abbiamo dovuto abbattere un gigantesco urlatore, il canto di Savathûn, che intendeva invocare la regina; su Marte le schiere di Xol invocano l'ascesa di Savathûn dal Profondo affinché le guidi alla vittoria. L'avvento della Regina dei Corrotti sembra imminente. Con l'uscita di I Rinnegati nuovi pezzi si sono aggiunti al puzzle. Come prima cosa, abbiamo scoperto che anche Xivu Arath ha appreso il potere della Corruzione, come testimoniano diverse unità corrotte che portano il suo nome. In secondo luogo, abbiamo appreso come Riven, l'ultima degli Ahamkara, dopo essere stata corrotta da Oryx, a seguito della morte di quest'ultimo abbia fatto parte delle schiere di Savathûn. L'ultimo desiderio di Riven, ciò che ha scatenato la corruzione nella Città Sognante, è in realtà il desiderio di Savathûn che ha architettato un piano terribile, in cui Quria deve avere un ruolo cruciale. Del resto, il ciclo di corruzione della Città Sognante è imputabile proprio a Quria, che sta utilizzando i poteri simulativi Vex per replicare settimanalmente la medesima realtà. Perché Savathûn e Quria hanno architettato un piano così elaborato? Al momento è impossibile rispondere.

    Forse per distrarre i guardiani? Possibile, del resto Savathûn è incredibilmente astuta e intelligente. Toland ci ha avvertito, nel corso delle nostre visite nel Piano Ascendente, un luogo che lui definisce come "dimora di regine cospiratrici". Ad ogni modo, appare ormai palese come lo scontro finale tra i guardiani e le sorelle di Oryx sia imminente. Vi ricordate la sequenza finale di Destiny 2, quando il Viaggiatore si risveglia? La sua onda di Luce attraversa il Sistema Solare, passando da Mercurio, poi Marte, l'Atollo, l'Astrocorazzata giungendo fino alle enigmatiche navi a piramide. Al di là delle enigmatiche navi, appare evidente come l'evolversi di Destiny 2 stia seguendo il percorso tracciato dall'energia del Viaggiatore (Mercurio, Marte, l'Atollo), quindi il prossimo major content - inteso come anno 3 di Destiny 2 non come Pass Annuale - avrà a che fare con l'Astrocorazzata. E chi ci sarà mai sulla colossale nave di Oryx? Preparatevi psicologicamente guardiani, le Regine vi stanno aspettando.

    Che voto dai a: Destiny 2: I Rinnegati

    Media Voto Utenti
    Voti: 88
    8
    nd