Dragon Ball FighterZ: Androide 17 e Cooler entrano a far parte del roster

Il nuovo aggiornamento di Dragon Ball FighterZ introduce due nuovi personaggi e gli incontri 1vs1: analizziamoli insieme...

speciale Dragon Ball FighterZ: Androide 17 e Cooler entrano a far parte del roster
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • È finalmente uscito l'atteso aggiornamento di Dragon Ball FighterZ, che oltre ad aggiungere le nuove modalità introdotte con la versione per Nintendo Switch del titolo ArcSystem Works fa salire sul ring Androide 17 e Cooler, due personaggi scaricabili molto attesi dai fan. A questi si affianca una nuova arena ispirata a Dragon Ball Super e diversi oggetti sbloccabili nel negozio del gioco, pensati per festeggiare Halloween in modo adeguato nelle sale d'attesa online. Le nuove modalità sono gli scontri 2 Vs 2 e 1 Vs 1, della cui assenza si erano lamentati moltissimi giocatori. D'altra parte il sistema di combattimento è stato concepito per le sfide 3 contro 3 e l'arrivo delle nuove opzioni fa capire chiaramente il perché della loro iniziale esclusione. L'intera esperienza è stata bilanciata avendo in mente squadre di tre personaggi, motivo per cui nel roster sono presenti tipologie ben distinte di combattenti.
    Se nei mesi passati avete giocato a Dragon Ball FighterZ vi sarete accorti di quanto sia importante la creazione di un team equilibrato, scegliendo con attenzione il personaggio di apertura (point), quello di mezzo (middle) e l'ultimo (anchor) in base allo stile di combattimento, alla capacità di riempire le barre, alla possibilità di rimonta e via dicendo. Negli scontri 1 vs 1 questo discorso cade, rendendo alcuni personaggi palesemente più forti di quelli pensati per sfruttare gli assist o una gran quantità di barre. Da questo punto di vista la modalità 2 Vs 2 appare più bilanciata, permettendo almeno di sfruttare un assist per espandere le opzioni offensive e difensive. Critiche a parte, la presenza di queste opzioni potrebbe convincere chi non aveva acquistato il gioco per la sua natura a squadre a dargli così una possibilità, espandendo di conseguenza il bacino di utenti.

    MVP

    Androide 17 è un combattente agile e pieno di opzioni interessanti. Anche se inizialmente potrebbe sembrare fin troppo forte rispetto al resto del cast, basta un po' di pratica per abituarsi alle meccaniche che lo rendono unico, in particolare al salto sul muro. Come Black Panther di Marvel Vs Capcom Infinite, anche Androide 17 può sfruttare i bordi laterali dello schermo per darsi lo slancio o eseguire attacchi specifici, lasciando spazio a numerose strategie offensive e difensive. Come accade spesso con questo genere di abilità, il salto sul muro ha enormi potenzialità per creare situazioni ambigue con l'avversario a terra. L'altra particolarità di 17 sono i "rekka", serie di attacchi con diverse varianti, che costringono il rivale a reagire in modo diverso a seconda della scelta offensiva effettuata. Sul fronte delle mosse normali il personaggio non è particolarmente dotato, se non fosse per l'interessante gioco di attacchi bassi che potrebbe mettere in difficoltà, soprattutto durante le prime sfide. Da bravo androide, inoltre, 17 può contare su una pratica barriera attivabile in diverse circostanze e che, se colpita, garantisce un incremento notevole delle barre delle super.

    Grosso, ma non troppo

    Cooler è un personaggio che si posiziona a metà tra i lottatori classici e i grappler e può contare su un devastante dive kick che si para solo in piedi. La prima cosa che salta all'occhio quando si sceglie Cooler è la portata delle sue mosse normali, che riescono a colpire l'avversario da distanze siderali, probabilmente per compensare la mobilità ridotta e la drammatica assenza di un attacco basso veloce. Uno degli attacchi normali attraversa gran parte dello schermo, ignorando i colpi energetici e permettendo così di accorciare le distanze contro gli avversari più attendisti.

    L'attacco forte in piedi, invece, colpisce da molto lontano e porta i contendenti all'angolo, aprendo a una vasta gamma di possibilità. La ginocchiata speciale ha una traiettoria particolare che la rende più difficile da punire rispetto ad altri assalti simili e può essere seguita da colpi di vario tipo, da scegliere in base alla situazione. La super di livello 1 parte lentamente, ma una volta iniziata gode di piena invincibilità ed è perfetta per punire attacchi poco prudenti lanciati dalla lunga distanza. La livello 3 è molto versatile: se eseguita a terra è una counter a ogni tipo di attacco, mentre se usata in aria è una command grab, una presa a tutti gli effetti.

    Dragon Ball FighterZ Le nuove modalità, scaricabili gratuitamente con il nuovo aggiornamento insieme ai contenuti per le lobby e all’arena inedita, rappresentano una gradita aggiunta al già ricco pacchetto di Dragon Ball FighterZ. La modalità 1 Vs 1 ha i suoi bei problemi di bilanciamento, ma saprà soddisfare gli utenti che hanno continuato a chiederla a gran voce fin dal lancio del gioco. I personaggi del nuovo DLC sono interessanti, anche se forse meno ispirati rispetto a quelli visti in passato. In termini di crescita, forse Cooler è quello con il maggior potenziale, ma è ancora troppo presto per dire cosa tireranno fuori dal cilindro i mostri del laboratorio.

    Che voto dai a: Dragon Ball FighterZ

    Media Voto Utenti
    Voti: 131
    8.2
    nd