Dragon Ball FighterZ: arriva Gogeta SSJ4, un personaggio folle

Su Dragon Ball FighterZ, il fortunato gioco di Arc System Works, arriva un personaggio amatissimo da tutti i fan di DB: Gogeta SSJ4.

Dragon Ball FighterZ: arriva Gogeta SSJ4, un personaggio folle
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Ebbene sì: siamo giunti alla fine della season 3 di FighterZ e forse dell'intero arco di sviluppo del titolo Bandai Namco. Sono ormai passati due anni dall'uscita del dinamico picchiaduro, durante i quali l'opera Arc System Works è riuscita ad attirare l'attenzione di addetti ai lavori e giocatori di tutto il mondo. Nonostante gli iniziali problemi di bilanciamento, dovuti a danni e pressione eccessivi di personaggi come Cell, Androide 16 o Vegeta SSJ, il fighting game ispirato al manga del maestro Toriyama ha saputo reinventarsi, leccarsi le ferite e recuperare parte dell'utenza che lo aveva abbandonato poco dopo la release. Questo DLC potrebbe segnare la fine di un progetto che segnerà sicuramente i picchiaduro della nuova generazione (lo sta già facendo con Guilty Gear Strive) e da cui anche le altre software house non potranno prescindere.

    La fine del supporto a Dragon Ball FighterZ (qui la nostra recensione di Dragon Ball FighterZ) potrebbe tuttavia lasciare, in assenza di un valido concorrente del sottogenere 3vs3, un vuoto quasi incolmabile nel panorama attuale. Quali sono quindi le prospettive di mercato? Sarebbe possibile rilanciare il titolo e tenerlo in vita?

    Il futuro dei Saiyan

    Prima di analizzare Gogeta SSJ4, riflettiamo brevemente sull'importanza del gioco all'interno del mercato attuale. Non si può evitare di notare come FighterZ sia arrivato estremamente vicino alla perfezione, dal punto di vista della raffinatezza del combat system, della dinamicità dell'azione e della varietà di combo e situazioni da sviluppare durante gli scontri.

    Tuttavia, la comparsa sul mercato di una nuova generazione di console e la mancanza di nuove IP di rilievo nel panorama dei picchiaduro ad incontri offrono ad Arc System una enorme occasione di consacrare Dragon Ball FighterZ come uno dei capolavori assoluti del genere. Ad oggi molti utenti lamentano una certa dispersività del modello DLC: non è infatti possibile acquistare tutti i contenuti scaricabili in un unico pacchetto. Non esiste neppure una vera e propria "Game of the Year Edition" del gioco che offra eventualmente un risparmio sul costo dei tre season pass e una panoramica totale sull'intero roster della produzione. In secondo luogo, la versione PS4 presenta una notevole input lag rispetto alla versione PC (parliamo di circa 2 frame, che in un picchiaduro online pesano tantissimo). Non abbiamo avuto modo di testare il gioco su PS5, ma non sembra ci siano segnali particolarmente incoraggianti anche con la console next gen in retrocompatibilità.

    Passando al gameplay, molti giocatori professionisti lamentano meccaniche molto "user friendly" come il super dash che, a parer loro, rendono certe interazioni troppo casuali e rimuovono parte dell'enfasi sul movimento tipica di questo genere di beat 'em up.

    L'elefante nella stanza, però, è e continuerà a rimanere il netcode. Non esiste intervento su Twitter, diretta ufficiale Twitch o comunicato stampa che non venga inondato di richieste circa l'implementazione del rollback all'interno dell'opera. Richiesta fatta ancora più pressante in seguito all'eccezionale beta di Guilty Gear Strive (qui la nostra prova di Guilty Gear Strive), che presentava il suddetto netcode in forma smagliante e permetteva match intercontinentali assolutamente privi di qualsivoglia ritardo nei comandi.

    Lo sviluppatore nipponico potrebbe cogliere la palla al balzo regalando alla propria fedelissima fanbase il gioco dei sogni: un'edizione next gen con tutti i DLC, un ribilanciamento delle meccaniche di base e soprattutto un nuovo fiammante netcode rollback, realizzato rimuovendo ovviamente i due frame nativi di input lag che affliggono la versione old gen. Al momento, dopo l'occasione mancata del recente "Dragon Ball Battle Hour", ossia un evento in streaming con presentazione dei prodotti legati al mondo di Toriyama tenuto qualche giorno fa, pare che questa aspettativa sia destinata a non concretizzarsi. Nessuno è tuttavia in grado di dire quali saranno i piani per post-season 3, quindi non ci resta che attendere fiduciosi.

    Un personaggio completamente fuori di testa

    Tornando a parlare del DLC in esame, Gogeta SSJ4 è probabilmente il personaggio più folle ed esagerato che Arc System abbia concepito su FighterZ. Dovendo necessariamente differenziare il guerriero fusion dalla sua controparte SSGSS, già presente nel roster del gioco, gli sviluppatori hanno deciso di intraprendere la via della "locura" creando un personaggio estremo. In sintesi, Gogeta è l'unico guerriero in grado di raccogliere Sfere del Drago durante le proprie combo (attraverso una mossa specifica) e soprattutto mandare KO un avversario con una sola tecnica. Ma guardiamo più da vicino queste meccaniche peculiari.

    Premendo avanti+tasto S o semplicemente il tasto S, il Super Saiyan guadagnerà un livello, in maniera simile a quanto accade con Gohan Adulto. Al raggiungimento del settimo livello, la tecnica suprema del lottatore (o super livello 3) causerà circa 19900 danni, che corrispondono al doppio della vita media di un combattente. Sarete quindi in grado di spazzare via la barra di energia del vostro nemico con un solo attacco.

    È chiaro che, detta così, può sembrare che questa strategia risulti estremamente performante e addirittura deleteria per il bilanciamento del gioco, ma alla prova dei fatti va sottolineato che raggiungere il settimo livello non è assolutamente facile. Innanzitutto, utilizzando una qualunque Super, il contatore si resetterà e dovremo quindi rinunciare a parte del nostro output di danno.

    In secondo luogo, sfruttare avanti+S lascerà il nostro personaggio scoperto per diverso tempo, costringendoci a ricorrere alla suddetta mossa solo all'interno di combo o a creare team in grado di proteggere adeguatamente il lottatore.

    Un'alternativa potrebbe essere quella di usare Gogeta SSJ4 in seconda o terza posizione con l'assist A, che gli permetterà di "livellare" stando nelle retrovie, ma questo avrà il grosso malus di farci perdere un assist offensivo (Gogeta si limiterà a provocare il rivale, guadagnando un livello, e a uscire di scena). Saremo comunque costretti a "sporcarci le mani" con il guerriero nato dalla fusion, poiché gli ultimi due livelli non potranno essere guadagnati tramite assist, ma solo facendo scendere in campo il poderoso Saiyan.

    Nulla ci vieta, tuttavia, di ignorare completamente queste meccaniche ed utilizzare il lottatore come un qualunque personaggio del roster, poiché si tratta comunque di un guerriero estremamente solido, con lunghe leve e l'inedita possibilità di effettuare due scatti aerei. C'è da ammettere, però, che l'approccio strategico è sicuramente quello più divertente.

    Ancora una volta, sarà molto interessante vedere le team composition che i giocatori più esperti saranno in grado di allestire per sfruttare pienamente le potenzialità di questo Saiyan. Al momento, "proteggere" Gogeta per fargli guadagnare livelli o utilizzarlo come lottatore aggressivo senza risparmiarsi sulle super sembrano approcci ugualmente efficaci, ma la situazione è sicuramente destinata a cambiare con l'evolversi del metagame, delle strategie e delle combo.

    Dragon Ball FighterZ Gogeta è l'ultimo, folle esperimento degli sviluppatori di Dragon Ball FighterZ. Grazie alle meccaniche inedite introdotte nel suo moveset non risulta assolutamente un personaggio "clone" e assume anzi una profondità tutta nuova, aggiungendo un'ulteriore dimensione al metagame di un gioco già profondo e stratificato. Questo personaggio chiude poi la Season 3: sarà davvero la fine di FighterZ?

    Che voto dai a: Dragon Ball FighterZ

    Media Voto Utenti
    Voti: 166
    8.1
    nd