E3 2017

E3: i dieci migliori momenti della fiera di Los Angeles

Dopo avervi proposto la classifica dei dieci peggiori momenti dell'E3, andiamo alla scoperta dei migliori momenti dell'Electronic Entertainment Expo.

speciale E3: i dieci migliori momenti della fiera di Los Angeles
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di

È vero, siamo stati cattivi. Ci siamo deliberatamente presi gioco di poveri lavoratori messi in situazioni imbarazzanti. Dopo aver riso dei dieci peggiori momenti nella storia dell'E3, torniamo col ricordo in quel di Los Angeles con l'intento di fare ammenda. In questo articolo, ci occuperemo dei momenti di maggiore lucentezza della fiera, andando ad elencare quelli che, dal nostro punto di vista, possono essere considerati i dieci momenti migliori dell'Electronic Entertainment Expo.

#10: Reggie Fils-Aime segna il suo debutto (E3 2004)

Prima di ogni cosa, l'E3 è un grande circo made in USA, e nel paese degli hamburger e del baseball ciò che conta più di tutto è lo spettacolo. Presentando al grande pubblico un omaccione come Reggie, Nintendo sapeva di assicurarsi anni e anni di show tenuto in piedi da un solo personaggio. Ah, giusto per capirci... Qualche minuto dopo questa scenetta, il buon Reggie avrebbe presentato al pubblico una cosetta chiamata Nintendo DS. Ambo secco sulla ruota di Kyoto.

#9: La "presentazione" di SEGA Saturn (E3 1995)

Come avrete potuto leggere nel nostro speciale, nel 1995 l'E3 diventava un'entità a sé stante, staccandosi dal CES. In occasione della prima edizione della fiera, SEGA coglieva tutti di sorpresa annunciando l'uscita del Saturn, la nuova macchina che avrebbe sostituito il glorioso Megadrive. Dove sta la particolarità? La console sarebbe apparsa sugli scaffali dei negozi... Quel giorno stesso. Un lancio rischioso e non privo di falle, ma sicuramente dal forte impatto.

#8: "299$" (E3 1995)

Per essere la prima edizione, quella del 1995 ha riservato parecchie sorprese. Pochi mesi prima, Sony aveva distribuito sul territorio giapponese la sua prima console, quella PlayStation nata dall'accordo saltato fra il colosso del Walkman e Nintendo. Il lancio sul mercato occidentale era in dirittura d'arrivo, quale occasione migliore del palco dell'E3 per annunciarlo? SEGA aveva sganciato la bomba-Saturn appena ventiquattro ore prima, Sony era praticamente con le spalle al muro. Nessuno avrebbe potuto immaginare come Steve Race, allora dirigente del reparto gaming di Sony, sarebbe riuscito a ribaltare il tavolo. Due secondi sul palco, una sola parola: "Duecentonovantanove". Il prezzo di PS1. Ben 100 dollari meno di Saturn. Il resto è storia.

#7: Snoop Dogg, Battlefield 1 e lo spinello (E3 2016)

L'E3 è una di quelle feste grandiose in cui succedono fatti assurdi. Il bello è che vedere un rapper di fama mondiale come Snoop Dogg fumarsi una canna in tutta tranquillità mentre gioca a Battlefield 1 in diretta globale non è nemmeno fra le cose più strane che si possono trovare fra i padiglioni della fiera. Coerenza e mentalità.

#6: Hideo Kojima is back (E3 2016)

Deve essere stato difficile, per uno come Kojima, stare lontano dalle luci del palcoscenico. Dopo essere stato licenziato da Konami e ostracizzato dal mondo del gaming, il genio dietro Metal Gear era finito nell'ombra. Sony sapeva di avere sul tavolo qualcosa di simile al contratto di Cristiano Ronaldo mentre Kojima firmava gli accordi per la pubblicazione di Death Stranding su PS4. Doveva, però, essere il grandissimo designer a presentarlo, tornando di persona su quel palcoscenico che tanto gli era mancato. Una dimostrazione di forza senza pari, quella firmata Sony.

#5: Final Fantasy arriva su Xbox 360 (E3 2008)

Final Fantasy è stato, per una decina d'anni e oltre, sinonimo di PlayStation. Il franchise Square era diventato, dopo la pubblicazione del sesto capitolo su SNES, uno dei cavalli di razza della scuderia Sony, che poteva fregiarsi sia dei capitoli principali della saga che di una lista quasi infinita di spin-off. La volontà di Microsoft di presentare Final Fantasy XIII come titolo in arrivo (anche) su 360 dal palco dell'E3 è servita a dimostrare quanto la casa di Redmont fosse in netto vantaggio sulla concorrenza all'inizio della scorsa generazione. Il gioco si sarebbe poi rivelato una mezza ciofeca, ma questa è un'altra storia.

#4: Nintendo presenta il... Revolution (E3 2005)

Se l'industria videoludica è oggi quella che è, gran parte del merito (o della colpa, vallo a capire) è sicuramente da tributare a Nintendo. Nel 2005, un giovane (e mai dimenticato) Saturu Iwata prendeva tutti gli spettatori in contropiede, tirando fuori dalla tasca il prototipo di Revolution, nome in codice di Wii durante la fase di sviluppo. Presentata come la console più piccola mai prodotta dall'azienda di Kyoto, Revolution assicurava già dalle prime fasi della gestazione ciò che avremmo conosciuto come Virtual Console, il servizio di download di titoli apparsi sulle precedenti console Nintendo. L'opera si sarebbe conclusa l'anno successivo, con la presentazione del Wiimote e con il definitivo sdoganamento del motion control.

#3: Gaben alla conferenza Sony!? WHAT IS THIS, A CROSSOVER EPISODE!?! (E3 2010)

Durante la conferenza Sony del 2010, i pianeti si sono allineati.Fino a due minuti prima che le luci si spegnessero e la fredda voce robotica di GLaDOS annunciasse l'arrivo di Gabe "Gaben" Newell, nessuno avrebbe mai potuto immaginare che Mister Valve in persona salisse sul palco per confermare l'arrivo di Portal 2, titolo di punta nell'offerta della leggendaria software house, sulla tanto vituperata PS3. Un incrocio inaspettato fra mondo console e galassia PC che ci piacerebbe tanto rivedere quanto prima.

#2: Sony devasta Microsoft in diretta mondiale (E3 2013)

Con la presentazione di Xbox One, Microsoft aveva segnato un autogol ancora più grave di quello messo a referto dal povero Andrés Escobar durante i mondiali del '94. Nei piani di MS, la console avrebbe dovuto essere sempre connessa per poter giocare e, cosa ben più grave, la singola copia del gioco doveva essere legata alla singola console. Niente più mercato dell'usato, addirittura niente più prestiti fra amici. L'occasione era troppo ghiotta perché la concorrenza non ne approfittasse. Le reazioni del pubblico nel video qui presente (e soprattutto, il "tutorial" sulla condivisione dei giochi) devono aver spezzato più di un cuore nel CdA di Microsoft.

#1: L'annuncio di Twilight Princess (E3 2004)

In oltre vent'anni di edizioni della fiera, centinaia e centinaia di titoli sono stati annunciati. Fra applausi, fischi d'incoraggiamento e silenzi carichi di stupore, l'E3 ha saputo regalare momenti memorabili agli spettatori presenti in loco e quelli collegati in diretta da ogni angolo del globo. Abbiamo voluto scegliere l'annuncio di The Legend of Zelda: Twilight Princess come esempio massimo dello spettacolo che solo l'E3 riesce a garantire. Un titolo a lungo desiderato dal pubblico e dalla critica, annunciato a sorpresa in chiusura di conferenza dal più grande game designer nella storia del gaming, bardato di tutto punto con Master Sword e scudo Hylia ben stretti fra le mani. Le urla di gioia, gli applausi scroscianti, il desiderio di potersi tuffare subito in quel mondo e la smania di dover aspettare chissà quanti mesi, aggrappandosi a poche immagini e tanta, tanta fantasia... Believe or not, it's E3.