eFootball PES 2020: un viaggio tra le novità di myClub

Analizziamo l'offerta dell'edizione 2020 che Pro Evolution Soccer propone agli utenti myClub, con piccole novità nel segno della tradizione.

speciale eFootball PES 2020: un viaggio tra le novità di myClub
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Cuore pulsante dell'offerta contenutistica di Pro Evolution Soccer, la modalità myClub torna in eFootball PES 2020 senza recidere il legame con il passato, ma introducendo una serie di piccole novità volte ad arricchire ulteriormente l'esperienza di una feature sempre più centrale per il calcistico giapponese. Il diretto competitor di FUT non potrebbe essere più diverso dalla modalità che ha fatto le fortune del titolo canadese: proprio per questo il myClub mantiene una sua specifica identità strutturale qualificandosi come un'alternativa più che valida alla concorrenza. In questo speciale andremo insomma alla scoperta di tutte le meccaniche essenziali dell'edizione 2020, posta in un delicato equilibrio tra innovazione e volontà di consolidare le proprie basi.

    Su Everyeye.it, oltre alla recensione di eFootball Pes 2020, trovate anche la guida e i trucchi per vincere nel gioco di calcio Konami.

    Costruire dalle fondamenta

    Le battute iniziali del myClub di PES 2020 ricalcano, ovviamente, gli step che abbiamo ampiamente rodato nel corso degli anni: ci è stato chiesto di impostare nome, logo e generalità del nostro team per iniziare l'avventura.

    Come da canone è possibile selezionare la denominazione e i colori di un club presente nel roster, con la facoltà di modificarne l'appellativo secondo i nostri gusti personali. Il gioco, come sempre, offre poi l'opportunità di accogliere tra le fila della squadra un campione del calcio mondiale, ma soltanto a titolo di prestito per le prime 5 partite: dopo la scadenza, dovremo cavarcela con le forze a nostra disposizione, che soprattutto all'inizio conteranno su atleti dalle abilità decisamente modeste.

    Il fulcro dell'esperienza si basa sulla gestione della propria rosa e, in particolar modo, sull'affiatamento dei vostri calciatori. Quest'ultimo fattore, proprio come nel Campionato Master, andrà coltivato in crescendo nel corso delle partite, ma il nostro consiglio è di valutare sin dall'inizio quali sono i ragazzi più congeniali al vostro metodo di gioco.

    A tal proposito, nelle fasi d'esordio del myClub 2020 potrete scegliere come sempre un allenatore da assegnare alla squadra: a ciascuno dei tecnici disponibili nella selezione iniziale corrisponde un modulo specifico. Per la guida del nostro formidabile Real Everyeye FC desideravamo un calcio pragmatico ma offensivo, per questo motivo abbiamo selezionato un classico 4-3-3 scegliendo tra le stelle disponibili per il prestito il devastante Hazard (un'ala sinistra che ha fatto sfaceli di difensori al nostro esordio in stagione). Definita la formazione migliore, prima di scendere in campo per totalizzare i primi bottini in termini di monete GP (che saranno fondamentali nelle operazioni di acquisto in-game), bisogna poi procedere alla selezione degli Agenti.

    Queste figure si distinguono dai classici Osservatori, poiché l'operazione di ricerca e selezione di possibili campioni per la nostra squadra va gestita con oculate indagini volte ad acquisire i tanto agognati Campioni con cui scalare le classifiche online contro i giocatori di tutto il mondo.

    Come nelle edizioni precedenti, poi, tornano gli Osservatori, utili per affidarvi ad una ricerca più casuale per sperare in un colpo di mercato: potrete selezionare fino a tre Osservatori per restringere il campo di ricerca e, ad esempio, selezionare le caratteristiche specifiche che cercate in un centrocampista.

    È questa la differenza principale tra il myClub di Pro Evolution Soccer e l'Ultimate Team di FIFA, capace di mettere da parte la foga compulsiva tipica degli ‘spacchettamenti' in stile figurine per offrire all'esperienza manageriale una variante all'apparenza più specifica e parzialmente meno legata al fattore fortuna.

    Tornano ovviamente anche le Aste, fondamentali per spendere le monete che avrete totalizzato per l'acquisto di collaboratori che si adattano maggiormente alle vostre esigenze. Sfruttare sapientemente Aste, Agenti e Osservatori - alternando questa fase dell'avventura con le partite vere e proprie ma, soprattutto, con gli Allenamenti per affinare le abilità della Rosa - rappresenta il vero pilastro di myClub, poiché soltanto in questo modo potrete infoltire i vostri ranghi con calciatori di primo livello.

    Le novità

    Come detto in precedenza, di pari passo con le novità della Master League Remastered, il myClub di PES 2020 offre alcune piccole ma sostanziali aggiunte per tutti i fan di vecchia data: tra le innovazioni principali figurano le nuove schermate di presentazione delle statistiche degli atleti, una piccola rivoluzione nell'interfaccia che vi permetterà di conoscere nel dettaglio tutto ciò che occorre sapere sulle abilità dei vostri giocatori.

    Dal punto di vista visivo le infografiche sono perfettamente leggibili e intuitive,offrendo così spunti interessanti per tutti coloro che vorranno cimentarsi in analisi più approfondite, in modo da sfruttare al meglio gli Allenamenti.

    Konami ha operato poi un restyling generale anche per le carte dedicate ai giocatori in risalto: su tutte, tra i Featured Players (introdotti nella precedente iterazione) sono presenti quest'anno anche i volti delle Nazionali, e in generale le statistiche dei giocatori verranno aggiornate di pari passo con le loro prestazioni in campo nel calcio reale.

    Per chi non lo sapesse, i Featured Player sono carte speciali dedicate ad atleti che si sono particolarmente distinti per la loro capacità sul terreno di gioco, ragion per cui vi consigliamo di tenere costantemente d'occhio l'andamento degli aggiornamenti live dedicati alla crescita dei calciatori nel corso del tempo. La nuova feature di myClub si chiama invece "Special Strip Settings" e vi permetterà di ottenere una selezione di kit esclusivi differenti per la vostra squadra, fino a un massimo di quattro.

    Un'offerta che va ad aggiungersi alla nutrita schiera di personalizzazioni con cui arricchire il bagaglio tecnico ed estetico del team, così da non rendere mai davvero troppo ripetitivo il vostro cammino nella costruzione della rosa dei vostri sogni. Infine, al di là delle immancabili partite in cooperativa, myClub ha raggiunto anche il Matchday, con una serie di sfide settimanali create appositamente per competere con il team che avrete assemblato accumulando le card.

    La modalità, in conclusione, offre la solita sfilza di Sfide giornaliere, partite libere e match classificati per mettere alla prova lo Spirito di Squadra della nostra formazione e fare incetta di punti con cui ambire ai posti più alti della classifica mondiale.

    Che voto dai a: eFootball PES 2020

    Media Voto Utenti
    Voti: 140
    7.8
    nd