eFootball PES 2021: cosa vorremmo dal gioco di calcio di Konami

Aspettando le mosse di Konami per la prossima stagione calcistica, proviamo a ipotizzare cosa servirebbe a PES 2021 per battere la concorrenza di FIFA 21.

eFootball PES 2021
Speciale: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Tra tutti i titoli in arrivo nei prossimi mesi, PES 2021 è senza dubbio uno dei più attesi, e non potrebbe di certo essere altrimenti visto l'ottimo lavoro svolto da Konami negli ultimi anni. Gli innegabili passi avanti fatti dalla compagnia nipponica con PES 2020, hanno infatti accresciuto non solo la popolarità del brand, ma anche ridotto notevolmente il gap con la serie di FIFA, creando così le condizioni per compiere quel definitivo salto di qualità che gli appassionati attendono ormai da tempo.

    Così come nel caso di FIFA 21 (recuperate lo speciale sulle aspettative per FIFA 21), la natura cross-generazionale del progetto potrebbe in qualche modo limitarne la vena innovativa, ma ciò non toglie che a differenza di EA Sports, Konami potrebbe anche sfruttare questo periodo di transizione per tentare un clamoroso sorpasso sulla concorrenza. Ma cosa servirebbe esattamente a PES 2021 per imporsi come miglior titolo calcistico della prossima stagione? In questo articolo abbiamo cercato di ipotizzare quella che potrebbe essere la strada migliore da percorrere, ma come sempre aspettiamo un vostro commento per arricchire la discussione!

    Più licenze

    In un'epoca in cui l'apparenza conta talvolta più della sostanza, il fatto che PES disponga di un numero di licenze inferiore alla concorrenza, rappresenta una lacuna da colmare assolutamente.

    Conquistare i diritti dei principali campionati europei potrebbe non essere così semplice, e proprio per questo motivo è auspicabile che Konami stia valutando qualche valida alternativa, come magari acquisire ulteriori divisioni nei campionati già acquisiti in precedenza - qualcuno ha detto Lega PRO? - o puntare maggiormente sulla conquista di singole squadre in esclusiva, come accaduto con la partnership tra la Juventus e Konami nella scorsa stagione. Battere FIFA su quello che sembra ormai essere il suo terreno non sarà assolutamente facile, ma uno sforzo in questo senso potrebbe davvero fare la differenza.

    Telecronaca e atmosfera

    Vecchi proverbi e ossessivi richiami alle condizioni meteorologiche sono stati un vero incubo durante tutta la scorsa stagione, e se a questo aggiungiamo anche gli inspiegabili sbalzi di tono alla nomina di qualsiasi squadra o giocatore, è davvero difficile pensare che il duo Caressa-Marchegiani possa essere confermato, o almeno non senza profonde modifiche al lavoro che i due hanno svolto durante l'anno passato.

    Con PES 2021 non ci aspettiamo tuttavia solo una telecronaca più varia e coinvolgente, ma anche una revisione dell'intero comparto audio affinché l'atmosfera generale possa crescere notevolmente d'intensità. Nella stagione in corso ci siamo infatti trovati spesso a constatare quanto il contorno sonoro non denotasse particolari variazioni in relazione al prestigio delle partite disputate, e questo è senz'altro qualcosa su cui Konami non potrà lasciar correre qualora fosse intenzionata a insidiare la concorrenza in maniera davvero aggressiva.

    My Club

    Ideata come risposta all'Ultimate Team di FIFA, la modalità MyClub si è ormai conquistata un posto nel cuore degli appassionati, ma con PES 2021 è decisamente giunta l'ora di alzare la proverbiale asticella.

    La modalità funziona e Konami ha dimostrato di saperne gestire l'evoluzione lungo tutto il corso di un'intera stagione attraverso sorprese e iniziative di vario genere (ad esempio i GP in regalo per festeggiare il premio della community di Everyeye), ma i margini di miglioramento sono ancora molti: un sistema di mercato più convenzionale che permetta un'interazione più diretta fra giocatori sarebbe senz'altro fondamentale per accrescere il fascino e la profondità di questa modalità, ma anche una semplificazione di molte dinamiche gestionali potrebbe rendere l'intera esperienza online molto più godibile da parte del pubblico.

    Online e modalità aggiuntive

    Al di là del MyClub, su cui Konami sembra aver concentrato gran parte delle proprie attenzioni per ciò che concerne il contesto online del brand, sarebbe inoltre particolarmente gradita l'introduzione di qualche modalità online aggiuntiva che possa garantire maggior varietà nell'esperienza multiplayer di PES 2021.

    Una modalità che possa rivaleggiare concretamente con il ben noto ProClub di FIFA sarebbe una vera manna dal cielo, soprattutto considerando quanto il gameplay più simulativo di PES gli si addirebbe, ma in linea generale non ci stupiremmo se la compagnia nipponica decidesse di puntare su qualcosa completamente fuori dagli schemi - come Volta in FIFA 20 - nel tentativo di ampliare il proprio pubblico. Puntare forte sul calcio femminile potrebbe essere una valida opzione, così come dedicare spazio al sempre più seguito Futsal, ma il vero colpo di scena potrebbe essere rappresentato dalla tanto chiacchierata "modalità Arbitro", di cui si vocifera ormai da più di qualche tempo.

    Master League

    Vero cuore pulsante della serie sin dalla sua creazione, la Master League è ormai una vera e propria istituzione in ambito di calcio videoludico, ma ciò non toglie che Konami si sia sempre dimostrata piuttosto restia a rinnovarla in maniera significativa. L'eccessivo tradizionalismo che la contraddistingue ha tuttavia cominciato a rappresentare un problema evidente, ed è dunque auspicabile che con PES 2021 possa arrivare anche qualche novità davvero sostanziosa.

    Un rinnovamento del sistema dei regen rappresenterebbe senz'altro un segnale forte nei confronti della community, visto che veder riapparire vecchi campioni subito dopo il loro ritiro ha sempre pregiudicato la credibilità dell'esperienza, ma questo non potrebbe certo bastare per compiere un vero e proprio salto di qualità. Lavorare su uno snellimento generale dei processi di gestione potrebbe rivelarsi fondamentale per rendere la progressione più accattivante, e il medesimo discorso vale anche per la stessa interfaccia, che potrebbe essere sicuramente resa un po' meno fredda e più attraente dal punto di vista puramente stilistico.

    E se proprio si volesse strafare, capitalizzare sugli elementi ruolistici già presenti, cercando un modo di integrarli con un sistema di interazione simile a quello che in FIFA regola il dialogo con i giocatori o le conferenze stampa, sarebbe la chiave per una vera e propria rinascita a tutto tondo capace di rilanciare la Master League sia in quanto ad apparenza che in termini di sostanza. Considerando l'enfasi data da Konami alla figura degli allenatori in PES 2020 attraverso l'introduzione di figure di fama internazionale come Maradona e Gullit, è presumibile che la software house nipponica stia effettivamente valutando qualcosa in questo senso, ma per averne certezza dovremo attendere ancora qualche settimana.

    E restando in tema di Master League, non possiamo infine non parlare di quello che, ormai da anni, rappresenta un vero e proprio sogno proibito per tutti gli appassionati, ovvero l'aggiunta di una qualche funzione multiplayer che possa permetterci di condividere l'esperienza con un amico.

    Menzioni d'onore

    Chiudiamo con una consueta carrellata di desideri di carattere generale ma non per questo meno importanti, cominciando dalla gestione arbitrale, che in PES 2020 non ci è sembrata particolarmente a fuoco in più di un'occasione, alternando momenti di inspiegabile severità ad altri di apparente malafede. Con l'avvento di PES 2021 ci aspettiamo dunque che la gestione dei falli possa essere profondamente rivista affinché l'esperienza, nel suo insieme, possa guadagnarne in ritmo e soprattutto credibilità.

    Impossibile poi non augurarsi che Konami decida di dare una profonda svecchiata anche alla modalità Diventa un Mito e, infine, che possa quantomeno valutare di introdurre, prima di EA Sports, qualche feature innovativa come ad esempio il VAR al fine di suscitare un po' di sana curiosità da parte dell'intera comunità calcistica.

    Quanto attendi: eFootball PES 2021

    Hype
    Hype totali: 15
    63%
    nd