Fall Guys Stagione 2: tra maghi, cavalieri e nuovi minigiochi

Scopriamo tutte le novità introdotte da Mediatonic nella seconda stagione di Fall Guys Ultimate Knockout, uno dei più grandi successi del 2020.

speciale Fall Guys Stagione 2: tra maghi, cavalieri e nuovi minigiochi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • PS4 Pro
  • Dopo il fisiologico calo d'interesse da parte dei giocatori nei confronti di Fall Guys Ultimate Knockout, il fenomeno estivo che ha fatto impazzire tutti grazie al suo gameplay tanto folle quanto immediato (recuperate la recensione di Fall Guys), il team di sviluppo prova a ravvivare la fiamma con una nuova ondata di contenuti gratuiti e un pass stagionale ricco di ricompense sbloccabili. Basterà la Season 2 di Fall Guys a riportare nuovamente in auge il titolo ispirato a Takeshi's Castle? Scopriamolo insieme passando in rassegna tutte le novità dell'ultimo update.

    La febbre del cavaliere

    Quando si parla della Stagione 2 di Fall Guys Ultimate Knockout è impossibile non citare i veri protagonisti dell'aggiornamento: i nuovi mini-giochi di Fall Guys. Mediatonic ha inserito nel titolo quattro diverse sfide inedite, alcune delle quali si limitano a riproporre meccaniche già note all'interno di arene completamente nuove e che sfruttano alcune delle novità cardine della medievaleggiante stagione.

    Una delle nuove sfide prende il nome di Wall Guys e consiste in un percorso in linea retta interrotto da enormi pareti in stile medievale che possono essere aggirate esclusivamente tramite la fisica: in questi casi, infatti, i buffi fagioli dovranno spostare dei blocchi per costruire una sorta di scala per superare l'ostacolo, sfruttando anche la possibilità di aggrapparsi a qualsiasi tipo di sporgenza.

    È quasi superfluo confermare come un simile percorso dia vita ogni volta a situazioni esilaranti, tra omini saltellanti che continuano a cadere e altri che provano ad ostacolare i propri avversari spostando gli oggetti.
    Gli amanti delle sfide possono invece trovare pane per i loro denti con Knight Fever, gioco che già in sede d'anteprima avevamo definito lo Slime Climb 2.0 e che a conti fatti è esattamente quello che avevamo ipotizzato: un percorso infarcito di trappole che richiamano il periodo medievale (come il devastante Thicc Bonkus di Fall Guys) e in grado di spazzare via il giocatore alla minima esitazione. Fortunatamente, a differenza di Slime Climb, qui è possibile tornare a gareggiare dopo una disastrosa caduta: ed è solo per questo che Knight Fever non riesce ad aggiudicarsi il titolo di percorso più difficile di Fall Guys.

    Per quello che riguarda invece Hoopsie Legend ed Egg Siege parliamo di nuove arene dei già noti Hoopsie Daisy ed Egg Scramble. Nel gioco degli anelli dobbiamo destreggiarci in acrobatici tuffi tramite l'ausilio degli stessi blocchi visti in Wall Guys, invece nella sfida a base di uova possiamo spostarci fra le tre "basi" grazie a dei ponti levatoi in continuo movimento. In entrambi i casi si tratta di una riproposizione molto piacevole dei mini-giochi della prima stagione.

    Un po' di lifting qua e là

    In maniera quasi del tutto inaspettata, il team di sviluppo ha deciso di non limitarsi alla proposizione di nuovi contenuti e in occasione del lancio di questa Stagione 2 di Fall Guys Ultimate Knockout ha anche dato una svecchiata alla maggior parte dei mini-giochi disponibili dal lancio. In alcuni casi si tratta esclusivamente di modifiche che riguardano il solo l'aspetto estetico: Tip Toe propone ad esempio delle passerelle ridisegnate, invece in Hex-A-Gone sono state modificate le texture degli esagoni e la loro animazione relativa alla caduta.

    Anche Slime Climb non ha subito cambiamenti strutturali ma solo estetici, senza contare la particolare decisione degli sviluppatori di eliminare dall'interfaccia utente il contatore di giocatori che ce l'hanno fatta, così da rendere meno stressante la scalata. Altri stage hanno subito degli accorgimenti più importanti che modificano in maniera più o meno sensibile l'approccio per qualificarsi. Tra questi troviamo anche Fall Balls, che permette ora di avere in campo fino a quattro diversi oggetti tra palle "standard", da rugby e uova d'oro.

    In Perfect Match è stato aggiunto un nuovo monitor per un totale di quattro, e sono state apportate piccole migliorie per quello che riguarda la leggibilità dell'azione a schermo, visto che le piattaforme scomparse lasciano una sagoma bianca visibile per qualche istante. Ci sono poi casi come quello di Hit Parade nei quali gli sviluppatori hanno creato diverse varianti dello stesso livello per aggiungere ulteriore varietà e dare ai giocatori la sensazione di gareggiare in percorsi sempre diversi.

    Si tratta certamente di cambiamenti non rivoluzionari ma che evidenziano la volontà di Mediatonic di migliorare costantemente il gioco basandosi sui feedback degli utenti senza dedicarsi esclusivamente a nuovi contenuti.

    Una valanga di Corone

    Esattamente come visto nella prima stagione, anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un nuovo pass stagionale completamente gratuito. Scalando i 40 livelli che compongono il pass, della durata di circa 60 giorni, si possono aggiungere alla collezione numerosi costumi a tema medievale, colorazioni, emote, pattern e ben 21 Corone.

    In mezzo ai contenuti del pass e in vendita nel negozio sono stati inseriti i titoli e gli emblemi, che consentono ai giocatori di dare un tocco aggiuntivo alla personalizzazione del proprio profilo. Tra le skin incluse nel pass troviamo invece un bizzarro goblin, un giullare e il vichingo, ma non sono presenti alcuni dei costumi mostrati nel trailer d'annuncio della Stagione 2 come il mago e il draghetto, che possono essere acquistati esclusivamente in un pacchetto a pagamento del valore di 5 euro. È probabile che questa mossa serva al team per monetizzare e finanziare lo sviluppo dei prossimi contenuti (tra i piani per il futuro, anche un costume da Sonic arriverà in Fall Guys).

    Gauntlet Showdown

    Tra i feedback che sono stati accolti positivamente da Mediatonic troviamo lo scarso apprezzamento dei giocatori verso i mini-giochi team based e, pertanto, gli sviluppatori hanno provato ad aggirare questa problematica tramite l'introduzione di una playlist aggiuntiva a tempo. Al momento è infatti possibile gareggiare in partite normali o in Gauntlet Showdown, che permette di giocare esclusivamente mini-giochi individuali ed evitare qualsiasi modalità a squadre.

    È presumibile che questo sia solo un tentativo per comprendere quale possa essere la ricezione da parte del pubblico verso l'introduzione di più playlist tra le quali scegliere, e siamo curiosi di scoprire quale sarà la prossima tipologia di partite che potremo selezionare nel menu di gioco. In ogni caso siamo più che sicuri che quella attualmente disponibile prima o poi ritornerà in maniera definitiva. È solo questione di tempo.

    Che voto dai a: Fall Guys Ultimate Knockout

    Media Voto Utenti
    Voti: 99
    7.7
    nd