Esport

Ferrari Velas Esport Series: l'Europa si impone nella Grand Final

Il campionato Esport targato Ferrari giunge al termine ed i piloti europei si confermano tra i più abili al mondo.

Ferrari Velas Esport Series: l'Europa si impone nella Grand Final
Articolo a cura di

La domanda che per buona parte dell'estate 2022 è rimasta nella testa degli appassionati tifosi del Ferrari Velas Esports Series ha finalmente trovato una risposta definitiva e inappellabile (almeno sino al prossimo anno): qual è la regione competitiva che può vantare i sim driver più veloci al mondo? Europa o Nord America? Una rivalità, quest'ultima, che per chi ancora non lo sapesse sorge dall'inedita suddivisione del campionato in due distinti rami "regionali". Ve ne abbiamo parlato all'inizio di questa avventura, lo scorso marzo in occasione della presentazione del campionato esport targato Ferrari.

L'espansione del campionato

Per la prima volta, infatti, il campionato del Cavallino ha permesso anche ai piloti virtuali provenienti da Oltreoceano di giocarsi le loro chance di entrare a far parte della scuderia Ferrari.

Vi invitiamo a recuperarvi il nostro approfondimento sulla terza edizione del progetto esport Ferrari e leggere la nostra chiacchierata con Laura Surace, Esports Communication and digital PM presso la Casa del Cavallino.
Dunque, tornando al quesito con cui abbiamo inaugurato questo articolo: chi è stato il migliore? L'asfalto virtuale ha emesso il suo verdetto.

Il percorso, fino alla finalissima

Ogni appuntamento che ci ha tenuto compagnia da giugno sino a settembre ha visto una fase di test - chiamiamola pure "scrematura" - denominata "Hot Lap", propedeutica alla gara di qualificazione vera. I primi 24 classificati dell'Hot Lap, poi, accedevano alla gara vera e propria la quale, a sua volta, permetteva ai primi tre di staccare un pass per le finali regionali.

In quell'occasione (vi riproponiamo il resoconto del branch europeo Ferrari Velas Esports Series) i migliori 24 piloti virtuali dell'intera stagione si sono sfidati per guadagnare il biglietto più ambito di tutti: quello per la Grand Final live, a Imola. Proprio nel circuito italiano sono confluiti i più grandi sim driver delle due regioni competitive e lo spettacolo, manco a dirlo, è stato assicurato.

La Grand Final

Dopo un'intensa serata di gare, dove i motori dei bolidi digitali si sono fatti decisamente sentire, a portarsi a casa la corona di campione assoluto è stato il fenomeno britannico Jonathan Riley, il quale ha suggellato così una stagione incredibile, divertente e gratificante.

Jonathan Riley ha dunque prevalso su tutti gli agguerriti avversari, europei e statunitensi, diventando così il terzo campione della Ferrari Velas Esports Series e aggiudicandosi non solo la gloria eterna ma anche un premio ambito da chiunque: un contratto con la Scuderia Ferrari Velas Esports Team per la stagione agonistica 2023.

A creare la cornice perfetta per le fantastiche performance che i piloti virtuali ci hanno mostrato in pista, ci hanno pensato i tre giudici d'eccezione: Tiziana Mecozzi della Scuderia Ferrari, Arthur Leclerc e Kamil Pawlowski (driver Ferrari e vincitore Ferrari Esports Series 2021, lo scorso anno).

Il Gran Finale disputato dal vivo in Italia, a Imola, è stato il modo migliore per chiudere la Ferrari Velas Esports Series 2022. La sortita del mondo Ferrari negli esport può dirsi ormai consolidata. La scuderia del Cavallino, infatti, crede sempre più fortemente nel gaming competitivo, tanto che quest'anno ha alzato il livello della competizione addirittura aprendo un nuovo fronte competitivo negli Stati Uniti. Poco importa che il miglior pilota del mondo sia europeo; il travolgente successo del campionato tanto nel Vecchio Continente quanto negli Stati Uniti ha nuovamente premiato la scelta di Ferrari che - ne siamo certi - rinnoverà l'appuntamento con le Esports Series anche per il 2023 e chissà che la competizione non raggiunga l'Asia...