Esport

Ferrari Velas Esports Series: uno show indimenticabile per le qualifiche EU

Nell'attesa di assistere alla Regional Final della prossima settimana, vediamo come sono andate le qualifiche europee del Ferrari Velas Esports Series.

Ferrari Velas Esports Series: uno show indimenticabile per le qualifiche EU
Articolo a cura di

Gare spettacolari, un enorme successo e ospiti speciali come Charles Leclerc e Maya Weug hanno caratterizzato l'ultimo round di qualificazioni della Ferrari Velas Esports Series 2022 prima delle Regional Final. A questo punto insomma è tempo di scaldare i motori e di scendere in pista senza indugi, per vedere come sono andate le gare e chi sono i piloti qualificati per la prova del 13 settembre. Allacciate le cinture: si parte.

Rinfreschiamoci la memoria

Prima di entrare nel dettaglio cerchiamo di riassumere a grandi linee il formato del campionato 2022. Come abbiamo avuto modo di vedere qualche mese fa, in occasione della presentazione del campionato esport targato Ferrari, l'iter è piuttosto semplice sulla carta: ogni appuntamento vede una fase di Hot Lap propedeutica alla gara di qualificazione. I primi 24 classificati dell'Hot Lap accedono alla gara vera e propria. A loro volta, i primi tre classificati di ogni circuito si guadagnano un posto alla finale regionale, che vedrà i migliori 24 piloti virtuali dell'intera stagione sfidarsi per sognare l'ambita Grand Final.

Da quest'anno il campionato è addirittura "doppio". Dopo l'immenso successo nel Vecchio Continente, Ferrari ha deciso di sbarcare anche negli Stati Uniti con una competizione gemella. Entrambi i campionati si concluderanno con le rispettive finali, previste per il 13 e il 14 settembre. La Grand Final, invece, vedrà i migliori piloti dei due continenti confluire in Italia, per la sfida conclusiva prevista il 2 ottobre 2022 con una formula speciale.

Anche quest'anno, esattamente come accaduto nelle passate edizioni, il vincitore avrà la possibilità di accedere al programma Esports della "Scuderia Ferrari Velas Esports Team" per il 2023, occasione estesa per la prima volta - data l'estensione al Nord America - anche ai sim racer di USA, Canada e Messico. Dunque, il prossimo pilota Ferrari potrà provenire anche da Oltreoceano.

The show must go on

Per questo secondo e ultimo show di qualificazione dell'anno, ben novantasei piloti hanno partecipato alle quattro gare a esso legate, con l'obiettivo di ottenere un piazzamento tra i primi tre nell'evento per assicurarsi un posto nelle finali regionali.

Con quattro gare, altrettanti tracciati, due simulazioni (ricordiamo che il campionato viene disputato su entrambi i racing sim di Kudos, ovvero Assetto Corsa e Assetto Corsa Competizione) e solo 12 posti in palio, l'evento si è rivelato a dir poco spettacolare e lo si può vedere per intero nel video a corredo.

Gara 1 - Circuit de Barcelona-Catalunya

In occasione del primo appuntamento della serata i piloti si sono dati battaglia su un circuito di grande importanza nelle recenti competizioni di sim racing: il popolare Circuit de Barcellona-Catalunya in Assetto Corsa. La gara si è aperta con uno dei tracciati più popolari e apprezzati del motorsport virtuale e si è confermata semplicemente imperdibile per gli appassionati.

In testa, Dario Lemmulo ha realizzato una prestazione estremamente solida e convincente con la Ferrari 488 GT3 Evo, conquistando una clamorosa vittoria davanti a Dominik Ulman, che invece è finito secondo. Il pilota croato Jurica Slovinac si è aggiudicato un dignitoso terzo posto, ottenendo così l'ultimo slot disponibile per le finali regionali europee.

Gara 2 - Circuit of the Americas

Nuovo tracciato per la Ferrari Velas Esports Series di quest'anno e novità assoluta per Assetto Corsa Competizione: il Circuit of the Americas è uno dei più eccitanti tracciati moderni introdotti nel motorsport (tanto reale quanto virtuale). In questo evento il circuito americano è stato persino uno dei più attesi in Assetto Corsa Competizione, specialmente negli ultimi mesi, incontrando sempre più il gradimento di pubblico e giocatori.

A bordo della Ferrari 488 Challenge Evo, il francese Hugo Merlhes è stato protagonista indiscusso dello show, con un solido vantaggio rispetto al secondo classificato Federico Pedrini e conquistando agilmente la vittoria della gara. Filip Slaski ha messo in campo una più che discreta prestazione, assicurandosi il terzo e ultimo posto a disposizione dei concorrenti.

Gara 3 - Circuit de Spa-Francorchamps

Per il terzo appuntamento della serata - disputato su Assetto Corsa - i piloti si sono dovuti confrontare con un tempio consacrato ai motori e alla velocità: Spa-Francorchamps. Ben nota sia nel mondo delle corse reali sia nei campionati virtuali, Spa è un luogo sensazionale per le gare automobilistiche e i piloti della Ferrari Velas Esports Series non hanno certo deluso le aspettative del pubblico.

Il GP è stato impreziosito da una clamorosa cavalcata di Alessandro Miraglia, che ha portato a casa una grande vittoria, nonostante sia stata una gara estremamente combattuta. Subito dopo Miraglia, il pilota spagnolo Unai Cabo ha concluso la gara in seconda posizione, mentre Maurice Strijker ha completato il podio.

Gara 4 - Indianapolis Road Course

Per l'ultima gara il campionato è tornato su Assetto Corsa Competizione e su un altro circuito nuovo di zecca: la variante stradale del famoso Indianapolis Motor Speedway. Come era prevedibile, essendo una pista con grandi possibilità di sorpasso, Indianapolis è stata la cornice perfetta per uno degli eventi più combattuti di questa seconda serie di qualifiche, con tanto di sportellate tra i sim racer. Andrea Miatto, alla fine, ha conquistato una vittoria piuttosto tranquilla transitando sotto la bandiera a scacchi praticamente sul velluto, seguito da Krill Sadyrov in seconda posizione e da Luca Vernole.

Quest'ultimo è salito sul gradino più basso del podio, aggiudicandosi anche l'ultimo pass diretto alla Finale Regionale. Tracciando un bilancio sommario in attesa del gran finale, la stagione 2022 si è già rivelata un successo di pubblico e partecipazione. Ora i migliori piloti del Nord America e dell'Europa dovranno disputare ancora le Regional Final, l'ultimo ostacolo che si frappone tra loro e la finalissima italiana del prossimo 2 ottobre. Siamo davvero curiosi di scoprire chi riuscirà a seguire le orme dei precedenti vincitori Giovanni de Salvo e Kamil Pawlowski.