Final Fantasy 16: volti nuovi e vecchie conoscenze nel trailer Ambizione

Abbiamo analizzato il nuovo trailer Ambizione di Final Fantasy 16 per andare a caccia di dettagli e informazioni sulla trama.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS5
  • Come promesso dal producer Naoki Yoshida durante la scorsa, nel mese di ottobre 2022 ha visto la luce un nuovo trailer di Final Fantasy XVI, attesissimo JRPG che secondo quanto asserito dallo stesso Yoshida avrebbe quasi raggiunto lo stadio finale del processo di sviluppo. Stando alle sue parole, Final Fantasy 16 è completamente giocabile dall'inizio alla fine, non a caso il team è attualmente impegnato nelle fasi di pulizia del codice dai bug. Ricordandovi che il prodotto esordirà nell'estate del 2023 in esclusiva su PlayStation 5, negli ultimi giorni abbiamo cercato di ingannare l'attesa strappando quante più informazioni possibile al nuovo trailer intitolato "Ambition".

    A Game of Eikon

    Se lo scorso giugno Square Enix ci aveva permesso di dare un'occhiata al sistema di combattimento di FFXVI (per tutti i dettagli recuperate il nostro speciale sul combat system di Final Fantasy 16), il nuovo filmato è invece tornato a focalizzarsi sulla trama del gioco di ruolo, che ad ogni appuntamento non esita a mettere in bella mostra una componente fantapolitica che a tratti ricorda quella di Game of Thrones.

    Come più volte ribadito su queste pagine, il mondo di Valisthea in cui è ambientata la sedicesima fantasia finale sta morendo lentamente: un male dilagante cui la gente ha dato il nome di "Piaga" sta prosciugando la vita stessa del pianeta, che molto presso potrebbe essere inghiottito da un'oscurità senza fine. Sebbene le dinamiche non siano ancora del tutto chiare, la "Benedizione dei Cristalli" è l'unica cosa in grado di arginare la diffusione della Piaga, motivo per cui tutte le nazioni di Valisthea sono decise ad accaparrarsi i Cristalli Madre degli altri paesi. Un tempo legati l'uno all'altro da fragili rapporti di pace e amicizia, il Gran Ducato di Rosaria, da sempre legato alle tradizioni, l'ambizioso Sacro Impero di Sanbreque, che per anni è stato la più influente forza politica di Valisthea, la Repubblica di Dhalmekia, a sua volta composta da cinque stati, il Regno di Ferro, un piccolo arcipelago forgiato nella paura e nella fede, e il Regno di Waloed, che governa sulla metà orientale del continente, saranno ben presto sconvolti da una serie di eventi che distruggeranno i delicati equilibri tra i vari regni.

    Come risultato, nell'anno 860 un esercito appartenente al Sacro Impero di Sanbreque marcerà sul Gran Ducato di Rosaria, provocando il catastrofico scontro tra i due Eikon del Fuoco: la Fenice, tramandata di generazione in generazione nella famiglia dell'arciduca, e il potente Eikon oscuro di nome Ifrit. Sarà proprio questo terribile incidente a instradare il protagonista della vicenda, Clive Rosfield, sulla via della vendetta.

    Volti nuovi e una vecchia conoscenza

    Dedicata ai Dominanti, che come scoperto in precedenza non sono trattati con rispetto, ma al contrario vengono discriminati, la seconda parte del filmato ci ha mostrato ad uno ad uno i potenti guerrieri che sin dalla nascita ereditano la portentosa capacità di evocare gli Eikon.

    Mentre lo scorso giugno avevamo fatto la conoscenza di Hugo Kupka, il nerboruto quanto irascibile Consigliere economico permanente della Repubblica Dhalmekiana, in grado di invocare il possente Titan, e dell'astuta Benedikta Harman, Campionessa del Vento e comandante delle spie del Regno di Waloed, capace di evocare Garuda (ve ne abbiamo parlato nel dettaglio nella nostra precedente anteprima di Final Fantasy 16), il nuovo trailer diffuso da Square Enix ha trascinato per la prima volta sotto i riflettori i Domandi di Bahamut e Odino.

    Come Principe ereditario del Sacro Impero di Sanbreque, Dion Lesage è amato e rispettato tanto dal proprio popolo quanto dai suoi soldati, poiché innumerevoli sono le volte in cui il comandante del più nobile e temuto ordine di cavalieri ha personalmente ribaltato le sorti di una battaglia all'apparenza persa. Impareggiabile nell'uso della lancia, il Dragoon e il suo Eikon, sono infatti protagonisti dei canti intonati dai bardi sanbrechesi, eppure la luce di Bahamut potrebbe non essere abbastanza forte per resistere all'oscura che si appresta a inghiottire l'Impero.

    Contraddistinto da un'armatura nera come la pece, Barnabas Tharmr era un vagabondo senza terra e senza titolo quando giunse nell'attuale Regno di Waloed; tuttavia, la sua abilità con la spada e il potere del suo Eikon, Odino, gli permisero di sottomettere gli uomini bestia locali e creare una potenza militare in grado di rivaleggiare con le più forti nazioni di Valisthea. Sebbene disponga oggi di un esercito e di una flotta estremamente potenti, il sovrano continua a essere attratto dal combattimento ed è solito scendere in campo in sella al suo destriero spettrale, annientando i nemici con una lama nera ormai leggendaria. Una caratteristica che lo accomuna al proprio Eikon, Odino.

    Dion Lesage

    Barnabas Tharmr

    Nonostante le nuove informazioni sui Dominanti terminino qui, osservando attentamente il trailer "Ambition" non abbiamo potuto fare a meno di soffermarci su una scena avente per protagonista una fanciulla prigioniera di quelli che a prima vista sembrerebbero essere uomini della Repubblica Dhalmekiana. Caratterizzata da occhi e capelli grigi, la ragazza è senza dubbio Jill Warrick, ossia uno dei primissimi personaggi di Final Fantasy XVI ad essere stati presentati da Square Enix.

    Strappata alla propria terra natale quando era ancora bambina, questa è cresciuta assieme al protagonista Clive e a suo fratello minore, Joshua Rosfield, che al tempo la consideravano come una sorella.

    Se finora non eravamo certi che questa fosse sopravvissuta all'attacco avvenuto nell'anno 860, la suddetta scena lascia pensare che la più fidata confidente dei fratelli Rosfield non comparirà soltanto nel passato di Clive, ma è possibile che questa abbia un ruolo importante anche nel presente. E chissà che proprio Jill non sia destinata a diventare uno degli alleati più preziosi del nostro vendicativo protagonista principale.

    Quanto attendi: Final Fantasy 16

    Hype
    Hype totali: 234
    84%
    nd