Fortnite: le armi più forti del Battle Royale di Epic

Quali sono le armi più potenti e sbilanciate mai apparse nella Battaglia Reale di Fortnite? Scopriamolo insieme...

speciale Fortnite: le armi più forti del Battle Royale di Epic
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Nonostante sia passato oltre un anno dal debutto, periodo durante il quale si è affermato come un successo planetario senza eguali, Fortnite si trova ancora in Accesso Anticipato. Ciò significa che il titolo di Epic Games è una sorta di cantiere aperto a innumerevoli sperimentazioni. A cadenza regolare gli sviluppatori aggiungono nuovi contenuti e non si fanno alcuna remora a modificarli o rimuoverli da un momento all'altro se creano problemi oppure non incontrano il favore dei giocatori. È successo tantissime volte con le armi: quante ne avete viste arrivare e poi sparire nel giro di qualche settimana? Se solcate i campi di battaglia di Fortnite fin dal lancio, allora sicuramente tante. Diciamocelo, però: in alcuni casi, si è rivelata la scelta più azzeccata possibile. Alcune di esse erano talmente potenti e sbilanciate da mandare in malora, da sole, l'intero meta della Battaglia Reale. In un gioco altamente competitivo come Fortnite, che ormai si è affermato anche nel mondo degli eSport, il bilanciamento è tutto e va calibrato alla perfezione. Abbiamo fatto un salto nel passato fino al settembre dell'anno scorso, e abbiamo raccolto in un solo posto le armi (e i gadget) più vergognosamente potenti che siano mai sbucate dai forzieri disseminati sull'isola.

    Pistola a Tamburo

    Quando, durante la Stagione 4, Epic Games risolse finalmente l'exploit del doppio Fucile a Pompa, i giocatori trassero finalmente un sospiro di sollievo. Non sapevano, però, che stava per emergere un nuovo mostro, un ibrido tra un fucile automatico e una SMG che rispondeva al nome di Pistola a Tamburo (Drum Gun). Quest'arma impazzò per tutta la Stagione 4 e per gran parte della Stagione 5, fino a quando non venne finalmente riposta nel deposito.

    Con un caricatore da 50 colpi e un valore DPS superiore a 200 per entrambi le varianti Non Comune e Rara, la Pistola a Tamburo bucava all'istante tutte le strutture e faceva rapidamente piazza pulita degli avversari che si trovavano sulla sua linea di fuoco. In molti invocano il suo ritorno - dopotutto, a chi non piace vincere facile? - ma il gioco è senza dubbio più bilanciato in sua assenza.

    Jetpack

    Il Jetpack venne ideato fin dall'inizio con un gadget a tempo limitato. I ragazzi di Epic Games, evidentemente, s'accorsero già durante la fase di progettazione degli eccessivi benefici che era in grado di fornire in battaglia. Non a caso, passarono settimane dall'annuncio alla sua effettiva implementazione nel gioco. Il Jetpack era indubbiamente divertentissimo da utilizzare, ma donava ai giocatori che ne facevano uso una mobilità spropositata.

    È già difficile colpire i nemici che saltellano a destra e manca, figuriamoci quelli che erano liberi di volteggiare in aria. Gli scontri a fuoco si risolvevano quasi sempre a favore dei giocatori volanti, cosa che non dovrebbe accadere un titolo ben bilanciato. Qualcuno si è anche divertito, ma riteniamo che i Jetpack stiano meglio chiusi nel deposito.

    Missile Guidato

    Il Missile Guidato ha creato un bel po' di grattacapi, sia ai giocatori che venivano stanati in ogni angolo della mappa di gioco, sia agli sviluppatori che hanno incontrato più di qualche difficoltà nel bilanciarlo. Come il suo stesso nome lascia chiaramente intendere, i fortunati giocatori che riuscivano a conquistare quest'arma potevano, in tutta sicurezza, pilotare liberamente il missile in aria, che poteva persino essere cavalcato, esattamente come i razzi regolari.

    Il Missile Guidato fece il suo debutto nelle varianti Epica e Leggendaria durante la Stagione 3. Venne rapidamente disattivato, per poi essere reintrodotto nella modalità a tempo limitato 50v50 qualche settimana dopo. Riapparve in pianta stabile durante la Stagione 5, ma durante l'attuale Stagione 6 è stato nuovamente riposto nel deposito. Solo le armi più problematiche hanno una storia così travagliata: Epic Games è più volte intervenuta sulla velocità del razzo, sulla manovrabilità in aria e sui danni inflitti ad avversari e strutture, ma non è mai riuscita a bilanciarlo a dovere. Come tutte le altre armi in questa lista, il Missile Guidato funzionava bene solo per gli streamer, che intrattenevano i loro spettatori con azioni goliardiche che strappavano più di un sorriso. Senza di esso, tuttavia, il gioco è decisamente più bilanciato.

    Zapotron

    Probabilmente, la maggior parte di voi non ha mai sentito parlare dello Zapatron, un potentissimo fucile di precisione in grado di sparare dei raggi elettrici. Ideata inizialmente come un'arma della modalità Salva il Mondo, fece il su debutto anche nella Battaglia Reale a settembre 2017, nel bel mezzo della Stagione 1. All'epoca, il fenomeno Fortnite non era ancora esploso del tutto e il numero di giocatori era considerevolmente inferiore a quello attuale.

    Epic Games, per fortuna, si rese presto conto dell'errore che aveva fatto: lo Zapatron infliggeva una quantità vergognosa di danni, aveva una gittata elevatissima e, come se non bastasse, era persino capace di eliminare più nemici sulla sua linea di tiro. Adesso è possibile divertirsi con quest'arma solo contro gli Abietti di Salva il Mondo. Per fortuna.

    Torretta Montata

    Dopo questo excursus nel passato, torniamo nel presente per parlare dell'arma più problematica attualmente presente nel gioco: la Torretta Montata. Si tratta a tutti gli effetti si una potentissima torretta che può essere piazzata sul terreno o sul pavimento. Possiede un numero di munizioni illimitato, ma si surriscalda dopo una raffica prolungata. Ha fatto il suo debutto con la patch 6.30 dello scorso 14 novembre cominciando fin da subito a creare un mucchio di problemi. "La torretta è una delle cose più stupide che abbiano mai aggiunto nel gioco", ha dichiarato FaZe Tfue, uno dei giocatori più celebri della scena competitiva di Fortnite. Pochi giorni dopo il lancio Epic Games provò a correre ai ripari, diminuendo i Punti Salute della base (da 5000 a 1000) e della torretta stessa (da 800 a 400), e riducendo la frequenza con cui appare in tutte le modalità standard (Solo, Duo e Squadre). Ciò, tuttavia, non è stato sufficiente a ridurre l'impatto della Torretta Montata sul meta della Battaglia Reale.

    Oltre ad infliggere un quantitativo spropositato di danni ad una cadenza fuori dal comune, la sua struttura è anche in grado di proteggere quasi integralmente il giocatore che la utilizza. I malcapitati che si trovano a fronteggiare un avversario su una torretta ben posizionata, possono davvero poco. Le strutture si sciolgono come neve al sole e anche i cecchini più bravi hanno difficoltà a beccare in testa l'utilizzatore, specialmente mentre sono bersagliati dalla sua pioggia di fuoco. La Torretta Montata, secondo la quasi totalità dei giocatori e dei pro player, sta rovinando pesantemente il meta del gioco. Probabilmente ha i giorni contati, a meno che non subisca un pesante depotenziamento. Così com'è concepita, in ogni caso, non può durare ancora a lungo.

    Che voto dai a: Fortnite

    Media Voto Utenti
    Voti: 816
    7.9
    nd