Fortnite Stagione 3: tutte le novità, dalla nuova mappa ad Aquaman

La Stagione 3 di Fortnite Capitolo 2 è finalmente arrivata con il suo consueto carico di novità: ecco tutto quello che c'è da sapere.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Dopo i numerosi rinvii che hanno reso lunga e snervante l'attesa a causa della carenza di nuovi contenuti, la Stagione 3 di Fortnite Capitolo 2 ha fatto il proprio debutto grazie ad un corposo aggiornamento che ha finalmente dato una scossa al battle royale di Epic Games. Come anticipato dall'evento Il Dispositivo, quel muro d'acqua, creatosi in seguito all'attivazione del macchinario tenuto segreto da Mida sotto l'agenzia, è collassato inondando buona parte della mappa e trasformandone numerose aree. Le modifiche alla mappa non sono però l'unica novità di questa stagione: scopriamo insieme quali contenuti inediti sono stati introdotti e quali sono stati ripescati direttamente dal Magazzino.

    Un mare di ricompense

    Come al solito, il protagonista assoluto della nuova stagione del titolo Epic Games è il Pass Battaglia di Fortnite Stagione 3, ricco di ricompense premium e gratuite da sbloccare. Il costo del pass nella sua versione standard è come sempre di 950 V-Buck, davvero pochi se paragonati ai 1.500 che si possono ottenere giungendo al livello 100.

    I più frettolosi possono anche acquistare una versione più costosa del pass che, al prezzo di 2.800 V-Buck consente di partire dal livello 25. Che velocizziate o meno la scalata al livello 100, le ricompense da sbloccare sono davvero interessanti e spaziano da costumi ricchi di stili alternativi ad una serie di picconi che possono essere utilizzati sia nella versione a due mani classica che come doppia arma.

    Ecco tutti i personaggi sbloccabili attraverso il pass stagionale:

    • Fade (leggendario) e Oceania (epico) - Livello 1
    • Jonesy Sub (epico) - Livello 20
    • Jules (epico) - Livello 40
    • Kit (epico) - Livello 60
    • Siona (epico) - Livello 80
    • Cavaliere Eterno (leggendario) - Livello 100

    Guest star del pass è il Custombrello, ovvero un deltaplano che proprio come Maya nella Stagione 2 può essere personalizzato in ogni dettaglio. Ovviamente per applicare tutte le personalizzazioni vi toccherà sbloccarle a suon di sfide e punti esperienza, ma per avere un ombrello unico si può fare uno sforzo in tal senso. Non possiamo infine non citare la "skin segreta" del pass: Aquaman.

    L'eroe DC Comics nella versione interpretata da Jason Momoa è infatti il nuovo supereroe che rimpiazza Deadpool e che può essere sbloccato completando cinque semplici sfide settimanali.

    In volo o a nuoto

    Il cambiamento che salta di più all'occhio in questa Stagione 3 di Fortnite Capitolo 2 è senza ombra di dubbio la nuova mappa. Il team di sviluppo ha deciso di stravolgere la conformazione dell'arena del battle royale modificando di riflesso anche lo stile di gioco che gli utenti devono mettere in pratica per sopravvivere il più a lungo possibile e, perché no, accaparrarsi la tanto agognata Vittoria Reale.

    Tutte le aree che fino ad oggi avete esplorato a piedi sono ora ricoperte in parte o del tutto dall'acqua e di conseguenza anche spostarsi da un Punto d'Interesse ad un altro potrebbe essere complesso senza l'ausilio di mezzi adatti allo scopo. Per fortuna arrivano in vostro aiuto i numerosi veicoli e strumenti che il gioco mette a disposizione e che non faticherete a trovare in giro per la mappa. Tra Mulinelli ad acqua che fungono da trampolini da lancio, elicotteri, motoscafi (ce ne sono davvero tanti ed è possibile trovarne uno in ogni angolo della mappa) e i velocissimi squali che possono essere agganciati con una canna da pesca per fare del sano sci d'acqua, i modi per spostarsi non mancano di certo e non si sente il bisogno di rimpiangere i vecchi tempi. In futuro dovrebbero anche fare capolino i primi bolidi a quattro ruote come camion e auto. Nel trailer d'annuncio della Stagione 3 di Fortnite questi mezzi ci sono stati presentati ma non sono ancora stati implementati nel gioco, forse perché con tutta quell'acqua non si potrebbero utilizzare adeguatamente. Possiamo quindi attenderci un progressivo calo del livello dell'acqua che renderà fattibile spostarsi a bordo di questi mezzi nelle fasi più avanzate della stagione.

    Territori inesplorati

    Ovviamente il team di sviluppo non si è limitato ad aggiungere uno strato d'acqua alla mappa ma ha anche introdotto dei nuovi Punti d'Interesse: la Fortiglia, Gattogrill e l'Autorità. Ciascuno di questi luoghi, mix di elementi già visti e altri inediti, non solo costituisce una nuova area della mappa, ma funge anche da base rispettivamente per i boss Oceania, Kit e Jules (la misteriosa donna che sembra avere un legame con Mida): tutti i vecchi boss sono infatti stati rimossi dal gioco ed è ora possibile affrontare questi nuovi e loschi individui e i loro Scagnozzi proprio nei luoghi appena introdotti nel mondo di gioco.

    Le meccaniche legate ai vault sono sostanzialmente invariate, ma Epic Games si è divertita a modificare i drop di questi personaggi unici facendo in modo che alla loro morte si possano ottenere non solo armi ma anche gadget mitici. Tra Barili da bevute ad utilizzi illimitati, rampini e lanciamine di prossimità che possono essere usati sia per scaraventare in aria gli avversari che per spostarsi velocemente (magari per fuggire da uno scontro), non possiamo che ritenerci soddisfatti dalla varietà dei nuovi oggetti mitici, sebbene il loro bilanciamento sia ancora tutto da verificare.

    Nuovi strumenti di morte

    Non sono però i soli gadget mitici ad aver fatto il proprio debutto nella Stagione 3 di Fortnite, dal momento che tra le armi completamente nuove troviamo anche l'interessante Fucile pesante a carica. Questo strumento di morte prende il posto del vecchio shotgun e, sebbene richieda un po' di tempo per apprenderne a pieno il funzionamento, è in grado di dare più di qualche soddisfazione.

    L'arma in questione gode di un caricatore estremamente ridotto (tranne che per la sua versione mitica, in possesso di Kit a Gattogrill) ma i suoi colpi possono essere caricati per sprigionare tutto il proprio potere d'arresto sul povero malcapitato e distruggendo con un colpo ben piazzato chiunque non abbia tutti i parametri di vita e scudo al massimo.

    A dare un'altra scossa al gameplay sono le lucciole, che possono essere raccolte e lanciate come se si trattassero di bombe molotov: si tratta di armi che potrebbero ribaltare anche le situazioni più critiche, poiché il fuoco nella Stagione 3 è in grado di danneggiare nel tempo le strutture di legno, permettendo di utilizzare l'astuzia di fronte alle enormi costruzioni nemiche. Ad accompagnare queste novità troviamo anche dei vecchi oggetti ripescati dal vault e tirati a lucido come le utili Curabbombe, ovvero le lattine che permettono di curare tutti i giocatori in un'area circoscritta, il veloce P90 o il letale Fucile da Caccia.

    A proposito di bottino, gli sviluppatori hanno voluto inserire nella Stagione 3 svariati modi per accedere ad armi e oggetti rari.

    D'ora in poi i giocatori che bramano bottino di alto livello ma non vogliono rischiare entrando nella tana dei boss possono eliminare gli Squali Bottino o i Marauder: i primi sono creature marine che si aggirano per aree circondate dall'acqua come Sabbie Sudate, mentre i secondi sono gruppi di bot ben armati e che, a differenza degli Scagnozzi, si muovono in giro per la mappa eliminando chiunque intralci il loro cammino.

    Sistema di progressione

    A subire qualche ritocco è anche stato il sistema delle medaglie, che assieme alle sfide settimanali è la fonte primaria di Punti Esperienza, fondamentale per livellare nel Pass Battaglia. D'ora in poi non ci saranno più le sfide e le medaglie giornaliere, il cui posto è ora occupato da Sfide Rapide e Schede Punti. Questi sistemi permettono ogni giorno di accumulare moltissimi punti esperienza (le sole Sfide Rapide possono fruttarvi almeno 70.000 XP ogni 24 ore) e tenere traccia di tutti i propri progressi stagionali.

    Nello specifico, il sistema delle schede incita anche il giocatore a variare il proprio stile di gioco con l'obiettivo di completare quanti più biglietti possibili e risulta essere quindi una meccanica più stimolante rispetto a quanto visto in passato. Ad una prima occhiata sembra anche che il sistema di distribuzione degli XP sia perfetto sin dal day one della stagione ed è improbabile che, rispetto a quanto accaduto con la Stagione 2, Epic Games debba correre ai ripari per consentire a tutti di avere i mezzi necessari a completare il pass.

    Salva il Mondo

    Se per la Modalità Creativa mancano novità di rilievo, in Fortnite Salva il Mondo sono nuovamente arrivati contenuti secondari che faticano a dare una scossa alla componente cooperativa del gioco, ormai in stallo da diversi mesi. Sembra infatti che Epic Games non abbia ancora le idee chiare sul futuro del gioco, il quale al momento non è altro che una fabbrica di V-Buck per i giocatori della battle royale.

    È da tempo che non assistiamo all'introduzione di nuove modalità o aree di gioco, la storia è completamente ferma e l'unico "raid", ovvero quello legato al Signore della Tempesta (protagonista anche di un mini-evento a tempo nella modalità PvP), non ha visto un seguito. Non è chiaro come si evolverà questa componente del gioco nel prossimo futuro, ma è probabile che nemmeno nel corso della Stagione 3 assisteremo al lancio della versione free to play di Salva il Mondo.

    Che voto dai a: Fortnite 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 411
    8.1
    nd