Fortnite x Star Wars: l'evento che non ti aspetti, in attesa di Episodio 9

Analizziamo l'ultimo evento in collaborazione tra Epic Games e il mondo del cinema. Fortnite x Star Wars ha coinvolto tanti fan di entrambe le fazioni.

speciale Fortnite x Star Wars: l'evento che non ti aspetti, in attesa di Episodio 9
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Nel corso degli ultimi mesi sono stati sempre più numerosi gli eventi trasmessi in diretta sulla mappa di Fortnite Battaglia Reale, durante i quali molto spesso sono stati coinvolti brand e artisti di diversa tipologia e fama. Dopo aver assistito a scontri tra mostri e robot dalle dimensioni gargantuesche, al concerto di Marshmello e alla temporanea chiusura del gioco a causa del chiacchieratissimo Buco Nero, abbiamo avuto modo di partecipare di recente a un nuovo evento interamente dedicato a Star Wars: L'Ascesa di Skywalker.

    Tra clip inedite e spade laser

    Alle ore 20:10 di sabato 14 dicembre 2019, con qualche minuto di ritardo rispetto alla tabella di marcia a causa di qualche lieve problema tecnico, il cielo della mappa di Fortnite Capitolo 2 è stato stravolto dall'arrivo di un velivolo ben noto ai fan dell'universo creato da George Lucas: il Millennium Falcon.

    Il primo tentativo d'atterraggio della nave, pilotato da Rey nell'ultima trilogia della celebre saga, non è andato a buon fine a causa dell'arrivo di numerosi Tie Fighter: le navicelle del Primo Ordine hanno dato il via a uno spettacolare inseguimento a base di acrobazie aeree e proiettili laser che ci ha inevitabilmente riportato alla mente i rocamboleschi scontri galattici già apprezzati al cinema in più occasioni.

    Terminato il conflitto tra Resistenza e Primo Ordine, il Millennium Falcon è finalmente atterrato su una grossa piattaforma circolare per dare il via al vero spettacolo. A differenza di quanto fosse lecito attendersi, dal mezzo sono scesi un bizzarro Stormtrooper, che eseguiva ripetutamente le emote più pazze del gioco, e Geoff Keighley.

    Con una breve e poco esaltante presentazione, l'ormai celebre presentatore ha introdotto J.J. Abrams, regista de Il Potere della Forza e dell'imminente L'Ascesa di Skywalker, che è salito sul palco virtuale con una skin creata ad hoc dagli sviluppatori.

    Questa seconda parte dello show trasmesso in diretta è stata sicuramente più coinvolgente, dal momento che i giocatori e i fan di Star Wars hanno potuto ascoltare direttamente le parole di Abrams e, per la prima volta in un evento legato a brand esterni, interagire con lui attraverso dei simpatici sondaggi, per rispondere ai quali gli utenti dovevano posizionarsi su una piattaforma circolare in modo da esprimere la propria preferenza. Dopodiché è arrivato l'attesissimo filmato con la scena inedita de L'Ascesa di Skywalker.

    Il brevissimo video permette agli spettatori di assistere alle fasi iniziali di un'infiltrazione della Resistenza tra le fila nemiche: Rey si mostra al fianco di Finn e Poe Dameron e, grazie ad uno dei suoi "trucchetti da Jedi", manipola le menti di una coppia di Stormtrooper, riuscendo così a superare i primi ostacoli senza far troppo clamore.

    Non possiamo certo affermare che si sia trattata di una clip particolarmente entusiasmante, ma la scelta da parte della Disney di trasmettere il filmato in anteprima mondiale all'interno di un videogioco come Fortnite lascia facilmente intuire quanta fama abbia ormai raggiunto il battle royale di Epic Games anche in ambienti non strettamente legati a quello videoludico.

    Chiuso il siparietto dedicato al frammento inedito del film, Abrams è risalito sul Millennium Falcon dopo aver chiesto ai giocatori quale fosse il loro colore preferito della spada laser, arma iconica della serie. A questo punto gli utenti hanno osservato la ripartenza della navicella di Han Solo, la quale è svanita nel nulla con il classico salto nell'iperspazio.

    A emozionare i giocatori di tutto il mondo è stata però la misteriosa cassa blu lasciata sulla piattaforma, la quale ha dato ad ogni singolo partecipante presente in partita una spada laser del suo colore preferito, con la quale destreggiarsi in parate e attacchi acrobatici. Insomma, lo show in diretta non è stato altro che il principio di un evento più grande e che durerà per circa una settimana. Nel corso di questo periodo i giocatori potranno affrontare soldati del Primo Ordine e combattere a colpi di blaster e spade laser proprio come sono soliti fare i loro beniamini.

    Bene ma non benissimo

    Non è quindi difficile affermare che questo evento è stato senza ombra di dubbio il migliore tra quelli legati ad attività non strettamente inerenti al mondo del gioco. Nel corso dei circa 12 minuti che hanno caratterizzato questo show si sono susseguiti momenti d'azione, parti discorsive e situazioni interattive: il tutto è stato pensato con grandissimo criterio, per pubblicizzare il nuovo film e coinvolgere la community di appassionati sia del battle royale sia della serie cinematografica.

    Si è trattato quindi di un evento molto più partecipativo e meno passivo di tutti gli altri a cui abbiamo assistito, compreso il divertente concerto in live di Marshmello, il quale però, a differenza di quanto visto lo scorso sabato, non è riuscito a lasciare il segno.

    Ciò non significa certo che lo spettacolo sia stato impeccabile, e non sono mancatialcuni spigoli che il team di sviluppo avrebbe potuto smussare. Ad esempio, l'introduzione di Geoff Keighley è stata superflua e poco incisiva e sarebbe stato di certo più gradito se a presentare il regista fosse stato uno degli attori della pellicola, come Daisy Ridley e John Boyega.

    Migliorabile anche la struttura che ha funto da palco per buona parte dello show, la quale ci è parsa piuttosto anonima: sarebbe stato a nostro avviso più suggestivo allestire un palcoscenico dalle dimensioni maggiormente generose, e che che si riallacciasse con più ispirazione al tema dell'evento (l'interno di uno Star Destroyer o della Base Starkiller?).

    Poco piacevoli sono stati anche i problemi tecnici con Fortnite offline, problematica che ormai affligge quasi ogni novità del gioco Epic. In maniera simile a quanto accaduto all'evento del Buco Nero, molti giocatori non sono riusciti ad entrare correttamente in partita e l'incredibile quantitativo di utenti connessi contemporaneamente ha costretto Epic Games a posticipare di qualche minuto lo spettacolo in diretta, così da permettere a chiunque non solo di godersi lo show ma anche di accaparrarsi l'esclusivo deltaplano a tema.

    Visto il successo riscosso dallo spettacolo, è legittimo pensare al fatto che in futuro possa ripetersi una soluzione simile in concomitanza con l'uscita di ulteriori produzioni dell'universo cinematografico e, perché no, anche di altri settori. Fortnite è a tutti gli effetti parte della cultura pop odierna da ormai più di un anno e può rappresentare un'allettante vetrina per i marchi più prestigiosi in cerca di un ulteriore spazio per sponsorizzare i propri prodotti, sfruttando una strategia di marketing innovativa e fino a poco tempo fa inesplorata.

    Che voto dai a: Fortnite 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 97
    7.2
    nd