Il nuovo gioco Marvel e Skydance con Captain America: cosa aspettarsi?

Marvel e Skydance presentano un nuovo videogioco ancora senza titolo, il primo teaser è però molto accattivante. Cerchiamo di scoprirne di più.

Marvel: il nuovo gioco!
Speciale: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Il Disney & Marvel Games Showcase tenuto in occasione del D23 Expo non sarà stato particolarmente esplosivo, ma ci ha comunque riservato delle piacevoli sorprese, come il coloratissimo platform intitolato Disney Illusion Island e in arrivo su Nintendo Switch nel 2023. Senza nulla togliere a Marvel's Midnight Suns, ad aver colto la nostra attenzione è stato però il nuovo gioco sviluppato da Skydance New Media, che a dispetto di quanto suggerito dai rumor non si focalizzerà sui Fantastici 4, bensì su Capitan America e sul nonno dell'attuale Black Panther. Raccogliendo le pochissime informazioni finora divulgate sul progetto abbiamo dunque cercato di capire cosa dovremmo aspettarci dal suo impianto narrativo.

    Due mondi, una guerra

    Annunciato attraverso un teaser trailer di appena sessantadue secondi circa, il nuovo tie-in supereroistico legato alla Casa delle Idee è al momento un completo mistero. Osservando il suddetto filmato, che nei primissimi secondi ci ha offerto una magnifica panoramica di Parigi vista dell'alto, per poi lanciarsi in un vicolo nei pressi di quella che potrebbe essere la Basilica del Sacro Cuore, è stato subito palese che il titolo sarà ambientato al tempo della seconda guerra mondiale.

    Un'informazione che pochi istanti più tardi ha trovato conferma negli opuscoli conservati all'interno di un appartamento in cui abbiamo potuto ammirare, tra le altre cose, un telegrafo, una Luger P08 (una pistola semiautomatica azionata a rinculo con ritardo a ginocchiello e prodotta in diversi paesi tra il 1898 e il 1948), dei documenti segreti appartenenti all'HYDRA, un cappello con l'inconfondibile logo della spietata organizzazione terroristica fondata proprio durante il secondo conflitto mondiale, e soprattutto l'iconico scudo rotondo di Capitan America, segnato però da graffi facilmente riconducibili agli artigli in vibranio di Black Panther.

    Anticipando un eventuale scontro tra la Sentinella della Libertà e il sovrano del Wakanda, la scena successiva ci ha infine mostrato una Pantera Nera pronta a combattere, prima di cedere il passo a uno splendido artwork che dovrebbe raffigurare i quattro personaggi giocabili di quello che Skydance New Media descrive come un gioco d'avventura forte impronta narrativa (a questo proposito segnaliamo che il nuovo gioco Marvel non sarà affatto cooperativo). Fondato a ottobre 2021 da Skydance Media e capeggiato da Amy Hennig, già direttrice e sceneggiatrice dei primi tre capitoli di Uncharted, lo studio Skydance New Media era stato del resto inaugurato con la precisa intenzione di plasmare un action adventure dalla storia originale, ma pur sempre ambientata nell'immenso Marvel Universe. Sottolineando che Hennig e il suo team nutrono un profondo amore per i personaggi coinvolti nel tie-in, il vicepresidente e direttore creativo di Marvel Games, Bill Rosemann, ha promesso che i ragazzi di Skydance Media "sfrutteranno le loro incredibili capacità di narrazione per creare un'esperienza completamente nuova ed emozionante".

    Sfortunatamente Hennig e Rosemann non hanno fornito alcun dettaglio sulla storia, ma il secondo ha anticipato che nei prossimi mesi condivideranno nuove informazioni sui quattro eroi protagonisti, sui due mondi in cui questo è ambientato e, naturalmente, sulla guerra. Parole che, se prese alla lettera, potrebbero implicare la volontà di raccontare un conflitto tra due diverse realtà del Multiverso Marvel, ma che potrebbero benissimo riferirsi a due o più nazioni profondamente diverse. Anche perché, come tutti sappiamo, l'isolato Regno di Wakanda è un paese unico nel suo genere, anche grazie all'avanzatissima tecnologia e ai suoi immensi giacimenti di vibranio. Toccherà dunque attendere i prossimi appuntamenti comunicativi per far chiarezza sull'argomento.

    Wakanda per sempre!

    Se per quel che concerne il fronte ludico sappiamo soltanto che il nuovo tie-in di Skydance offrirà "dei controlli intuitivi e un gameplay esaltante", che a detta degli sviluppatori catturerà l'azione tipica dei prodotti Marvel, le identità dei quattro protagonisti potrebbero averci fornito qualche suggerimento sulle storie cui lo studio potrebbe essersi ispirato al momento di concepire l'impianto narrativo della nuovissima avventura che a tempo debito ci porterà a girare il mondo.

    Nato il 4 luglio 1920 da genitori immigrati irlandesi, Steve Rogers non ha certo bisogno di presentazioni. Scartato alla visita di leva a causa del fisico eccessivamente gracile, il giovane americano prese parte all'esperimento segreto chiamato "Operazione Rinascita", il cui fine ultimo era quello di creare un vero e proprio esercito di soldati chimicamente potenziato. Attraverso un siero preparato dallo scienziato tedesco Abraham Erskine, che venne ucciso da una spia nazista subito dopo avergli somministrato il prezioso liquido, Steve divenne quindi il primo e unico super soldato degli Stati Uniti e, indossato un costume a stelle e strisce che richiamava in maniera abbastanza esplicita la bandiera del proprio paese, divenne Capitan America. Essendo stato uno dei principali nemici dell'Asse e del famigerato Teschio Rosso, disumano gerarca nazista e protetto di Adolf Hitler, ha perfettamente senso che la nuova avventura di Cap sia ambientata negli anni in cui, assieme al fedele James Buchanan Barnes (personaggio che oggi conosciamo col nome di Soldato d'Inverno), fondò gli Invasori: un supergruppo di cui facevano inizialmente parte i soli Steve, Bucky, Namor il Sub-Mariner, la Torcia umana originale (Jim Hammond) e Toro, il cui vero nome era Thomas Raymond.

    Ma cosa sappiamo sugli altri tre eroi selezionati da Skydance? Nativo di New York, anche Gabriel Jones partecipò alla seconda guerra mondiale e addirittura entrò a far parte degli Howling Commandos, la squadra d'élite capitanata nientepopodimeno che da Nicholas Joseph Fury. La sua inclusione tra i personaggi giocabili del progetto di Skydance New Media è sicuramente dovuta al fatto che, durante il conflitto, proprio Gabe venne spedito in Wakanda per fermare l'invasione da parte dei nazisti e scoprire i motivi per cui la remota nazione africana avesse destato tanto interesse nei tedeschi.

    Vissuta anch'essa nella prima metà del ventesimo secolo, al tempo della seconda guerra mondiale Nanali era addirittura la regina del Wakanda, il che spiegherebbe le ragioni cui stavolta ricoprirà il ruolo di leader nascente del Wakandan Spy Network.

    Come accennato nell'introduzione, il quarto e ultimo eroe interpretabile sarà Azzuri, ossia il marito di Nanali e nonno del T'Challa interpretato sul grande schermo dal compianto Chadwick Boseman, nonché detentore dei poteri della Pantera Nera durante il secondo confitto mondiale. Durante la miniserie in quattro parti intitolata Black Panther/Captain America: Flags of Our Fathers e pubblicata nel 2010, Rogers si recò nel paese africano per incontrare il suo sovrano, che stava massacrando e decapitando gli invasori nazisti quasi per sport.

    Vedendo tanto gli americani quanto i tedeschi come potenziali minacce per il regno, Azzuri rifiutò inizialmente la proposta di Rogers di collaborare e addirittura gli ordinò di togliere il disturbo, ma in seguito a un violento combattimento la Sentinella della Libertà riuscì a ottenere la sua fiducia. Assieme a Nick Fury e i suoi Howling Commandos, Steve e Azzuri lottarono dunque per proteggere il paese dal Barone Wolfgang von Strucker e dal Teschio Rosso, che erano stati spediti in Wakanda per impossessarsi del rarissimo quanto portentoso metallo noto come vibranio.

    Marvel: gioco Skydance La misteriosa opera prima di Skydance New Media ha sollevato parecchie domande, e a naso si direbbe che le risposte non arriveranno tanto presto. La selezione dei protagonisti, le cui storie editoriali si sono già intrecciate in passato, lascia però presupporre che Amy Hennig e il suo team partiranno proprio da Black Panther/Captain America: Flags of Our Fathers per imbastire un intreccio altrettanto coinvolgente. Solo il tempo ci dirà se la giovanissima divisione di Skydance Media riuscirà o meno a centrare il bersaglio.

    Quanto attendi: Marvel: gioco Skydance

    Hype
    Hype totali: 11
    66%
    nd