God of War, Monster Hunter World: le migliori clip della seconda metà di aprile

Gli ultimi 15 giorni di aprile sono stati scanditi da un buon numero di momenti di disagio, ritratti in una manciata di clip tutte da vedere...

speciale God of War, Monster Hunter World: le migliori clip della seconda metà di aprile
Articolo a cura di

Eccoci con una nuova raccolta di clip ad alto tasso di malessere neurocognitivo, per iniziare nel modo migliore il primo weekend di maggio. A partire da quest'oggi, la rubrica dedicata ai video più disagevoli raccolti nel corso dei nostri deliri in diretta arriverà a cadenza bisettimanale, senza però rinunciare a neanche una goccia del suo consueto carico di imbarazzo. Questa volta abbiamo per voi un pentalogo di clip per tutti i gusti, con segmenti significativi tratti da Q&A, God of War, Monster Hunter World e chi più ne ha, più ne metta.
Mettete il pop-corn sul fuoco.

Rage-infarto

Dopo essere stato massacrato, instancabilmente e a lungo, da una valchiria malevola e decisamente suscettibile, Alessando, nei panni del possente Kratos, suggerisce al giovane Atreus di utilizzare la pietra della resurrezione per prolungare la battaglia ed offrigli una possibilità di vittoria. Possibilità sfumata in via definitiva grazie ad un infame colpo di tacco della meretrice alata, che spinge il redattore barbuto sull'orlo del colpo apoplettico.

Poltrone e sofà... speciali

Con la mente devastata dalla colossale minaccia dorata della Kulve Taroth, l'ultima bestia aggiunta tra le schiere zannute di Monster Hunter World, Alessandro si ritrova a riflettere su una importante, e lungamente attesa, aggiunta funzionale al design dei mobili da soggiorno. Una dotazione capezzolare che il suo compagno di caccia, il buon Francesco Fossetti, si scopre a voler vedereapplicata a tutti i componenti d'arredo del futuro.

Ci siamo... forse

Mosso da un estemporaneo moto di ostracismo, Alessandro impedisce l'esplosione del tradizionale motto di benvenuto del collega Francesco, lasciandolo sospeso nel limbo tra diretta e sigla. Un dispetto che non impedisce al caporedattore di continuare sulla strada della lesione auricolare, contestualmente accompagnata da un ragionevole moto di stizza.

Il nuovo slogan di Everyeye

Miracolosamente benedetto dalla musa del marketing, Francesco Fossetti conia, nel mezzo del Q&A speciale dedicato a Detroit: Become Human, quello che è già diventato il nuovo slogan redazionale. Presto disponibile sotto forma di stampa su magliette, felpe e biancheria intima.

Le regole del divertimento

Sempre alle prese con le domande del pubblico sul nuovo titolo di David Cage e Quantic Dream, Detroit: Become Human, Alessandro apre l'ennesimo "spiegone" pseudo-intellettuale con una serie versi ridanciani atti ad introdurre le diverse sfaccettature del concetto di divertimento. Ne nasce un imbarazzante siparietto che però conduce a quello che, con tutta probabilità, è il miglior quote di sempre. Una frase che, in tutta sincerità, speriamo di vedere sulla copertina della prossima eslcusiva di Sony.

E anche le ultime due settimane di aprile sono state coperte (da un velo pietoso). Come al solito, vi invitiamo a seguirci su Twitch e YouTube, e a clippare senza ritegno i momenti più imbarazzanti. Per assicurarvi di essere sempre aggiornati sulla programmazione settimanale di Everyeye Live, vi invitiamo inoltre a iscrivervi ai nostri canali.
Alla prossima live!