Hearthstone Assassinio al Castello di Nathria: cena con delitto

Abbiamo potuto chiacchierare con gli sviluppatori di Blizzard riguardo alla prossima espansione di Hearthstone: ecco cosa ci hanno raccontato!

Hearthstone Assassinio al Castello di Nathria: cena con delitto
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • I contenuti di Rotta per la Città Sommersa (vi invitiamo a recuperare il nostro speciale sulla prima espansione dell'anno dell'Idra di Heartstone) stanno per lasciare spazio, come di consueto, a un'espansione tutta nuova: Hearthstone, come prevedibile, continua ininterrottamente a evolversi. La capitale perduta dei Naga e i Colossi verranno soppiantati durante l'estate da diverse gradite novità. Il prossimo contenuto aggiuntivo ci porterà direttamente nelle Terretetre, l'al di là di Azeroth: in attesa della release, abbiamo avuto la fortuna di poter sbirciare il nuovo set e scambiare quattro chiacchiere col team di sviluppo. Ecco cosa abbiamo scoperto.

    Un torbido mistero nelle Terretetre

    Armatevi di lente d'ingrandimento e del cappello da detective perché il prossimo 2 agosto i giocatori di Hearthstone saranno coinvolti in un mistero da risolvere. La nuova espansione del gioco di carte targato Blizzard catapulta gli utenti dritti in un racconto dalle atmosfere à la Agatha Christie, ma ovviamente in salsa fantasy.

    In Assassinio al Castello di Nathria Sire Denathrius - ex leader di Revendreth - ha invitato i propri nemici nel suo castello per un'elegante cena di gala. La serata sembra procedere senza intoppi e gli invitati si divertono...da morire. Denathrius stesso, del resto, ci lascia le penne. Quali sono le causa della prematura dipartita? Un brutale assassinio, a quanto pare, perpetrato da uno o più dei suoi ospiti. D'altronde, in molti hanno le loro ragioni per volerlo morto. L'indagine dei giocatori si dipanerà lungo le consuete 135 carte inedite, tra cui nuove card leggendarie (ben dieci) che, rispettando appieno il background dell'espansione, prenderanno il nome di "Sospetti". Inoltre, questo nuovo contenuto non solo poterà avanti il processo di rinnovamento del titolo (il team quest'anno si sta concentrando anche nella quality of life e in altri fix importanti), ma introdurrà anche una nuova keyword e addirittura un tipo di carta mai visto prima. Parliamo di una tipologia che - sinceramente - mancava in Heartstone, ossia le carte Zona.

    Cena con delitto

    Come dicevamo, in Assassinio al Castello di Nathria ci sarà un bel po' di sospetti illustri: ne troveremo 10, nello specifico, uno per classe. Inoltre, al momento del primo accesso, ogni giocatore riceverà in regalo una carta piuttosto particolare, che potrebbe rivoluzionare il meta:

    "Principe Renathal", un Leggendario neutrale che darà all'eroe dieci punti vita in più e aggiungerà una decina di card al mazzo, per un totale di 40 HP e altrettante carte. Riguardo al nuovo tipo di card, invece, siamo rimasti piacevolmente stupiti, come anticipato poco fa: le Zone. Per la prima volta in assoluto in Hearthstone è possibile rappresentare in gioco luoghi specifici. Le zone, come spiegheremo meglio tra poco, sono giocabili proprio come i servitori e avranno dei buff vantaggiosi. Queste carte possono esser giocate sulla board e avremo la facoltà di attivarne gli effetti con saggezza e furbizia, tenendo d'occhio il cooldown di un turno e la durata decrescente della loro "durevolezza". Infine, non va dimenticata la parola chiave: Infondere. Le carte con questa dicitura, in sostanza, assorbono l'anima perduta quando un servitore muore, trasformandosi così in versioni più potenti.

    Qualche curiosità dal team di sviluppo

    Everyeye.it: Principe Renathal, per la prima volta, è una carta che aggiungerà non solo 10 punti vita all'eroe, ma addirittura 10 carte al mazzo. Avete avuto problemi di bilanciamento? Inoltre, come vi aspettate possa avere un impatto sul meta di gioco? Siete pronti?

    Cora : In realtà avevamo fatto un test, in tal senso, qualche tempo fa, con il mini set di Forgiati nelle Savane. Comunque, sì, siamo pronti. Abbiamo operato una scelta ragionata riguardo all'introduzione di una carta del genere e siamo certi che non farà esplodere il meta, anzi, creerà nuovi modi per interagire in game, con inedite strategie. Non dimentichiamo che sarà una leggendaria gratis per tutti, sarà neutrale quindi potrà essere inserita in ogni tipo di deck.

    Everyeye.it: Come riuscite a mantenere Hearthstone accattivante per i nuovi giocatori e per coloro che hanno intenzione di tornare dopo tanto tempo? Cosa avete fatto e cosa avete intenzione di fare per mantenere il gioco accessibile?

    Cora: Questa è una questione che abbiamo assolutamente a cuore. Hearthstone è ormai immenso e per i nuovi giocatori, lo sappiamo, può essere davvero difficile approcciarsi al titolo. Abbiamo cercato e stiamo cercando nuove strade (come la reward track del battle pass, o i mazzi premade) per far sì che l'esperienza dei neofiti, ma anche per coloro che ritornano dopo tanto tempo, possa essere divertente e non frustrante. Rispettiamo - e vogliamo sia sempre così - l'investimento dei giocatori. Un investimento che può essere tanto in termini di tempo quanto di denaro. Per noi conta che gli utenti si sentano ripagati del loro investimento.

    Leo: L'introduzione del Core Set ha inoltre permesso a tanti di entrare senza problemi nel gioco e possedere un buon numero di carte fondamentali per giocare.

    Everyeye.it: Potete dirci di più sul background che giustifica l'espansione? Si tratta di un setting piuttosto particolare..

    Cora: Assolutamente! Non potete negare che una cena con delitto, organizzata da un vampiro, in un castello, non sia affascinante! L'idea ci è balenata discutendo dei contenuti relativi all'espansione di WoW Shadowlands e tra le tante idee emerse, abbiamo trovato questa che ci sembrava davvero perfetta. Atmosfere gotiche, grottesche e inquietanti (diverse da quelle di Boscotetro), unite a un delitto e ai vampiri, nell'Al di là di Azeroth. Perfetto, no?

    Leo: Per noi esplorare nuove ambientazioni, personaggi mai visti prima e introdotti da poco in World of Warcraft era il modo migliore per sbizzarrirci e divertirci nella creazione di un'espansione inedita.

    Everyeye.it: Potete dirci qualcosa in più sulla nuova keyword e su come siete arrivati all'idea definitiva? Come avete bilanciato il tutto?

    Leo: "Infondere" è legata alla regione di Revendreth e alla relativa fazione. Per chi non ha ancora giocato a Shadowlands, Revendreth è una regione delle Terretetre in cui vengono spedite le anime di chi ha vissuto la propria vita con orgoglio e fierezza, tanto nella cattiva quanto nella buona sorte. Dovete sapere che su Azeroth, quando l'anima finisce nell'Al di là si manifesta sotto forma di "essenza" la quale, chiaramente, rappresenta il defunto. Per questo, quando raccoglierete le anime con "infondere" potrete appropriarvi in qualche modo dell'anima del defunto. Dal momento che sono spiriti fieri e forti, potrete beneficiare del loro potenziamento.

    Cora: Se mi chiedi quanto complesso sia stato bilanciare il tutto, ti rispondo: davvero difficile! Inizialmente la prima fase di test ci ha impegnati per sei settimane, per poi arrivare ad altre due sessioni successive, sino alla forma finale. Inoltre, all'inizio Infondere era estremamente diversa dalla forma definitiva, dato che appariva molto più complessa e particolare. Purtroppo, non funzionava. Per questo siamo tornati sui nostri passi, cercando, con un brainstorming durato giorni, di trovare una soluzione più agevole e divertente.

    Everyeye.it:Introdurrete anche un nuovo tipo di carta: le location. Potete raccontarci qualcosa in più?

    Cora: Ovviamente non sono minion e non sono magie ma potrete giocare questo nuovo tipo di carta sulla board. Non hanno un potere d'attacco né di salute, ma si presentano come le armi "durevolezza" e hanno anche poteri di attivazione e cooldown. Possono essere distrutte e bloccate dall'avversario, per cui non preoccupatevi. Le location non saranno limitate a questa espansione ma diverranno parte integrante di Hearthstone. Abbiamo intenzione di introdurre molte altre zone in futuro.

    Leo: La nostra idea - e credeteci, era un'idea che avevamo da anni - consisteva nel tradurre in carte le "zone" di World of Warcraft, dare modo ai giocatori di viaggiare e scoprire le aree di Azeroth. La nuova espansione era perfetta anche per questo: come in una specie di Cluedo, i giocatori possono esplorare il castello, scoprire gli indizi e accusare i sospetti, creando e raccontando la loro storia.

    Quanto attendi: Hearthstone: Assassinio al Castello di Nathria

    Hype
    Hype totali: 2
    40%
    nd