GamesCom

Hearthstone, Overwatch, HOTS: tutte le novità di Blizzard dalla Gamescom 2017

Blizzard Entertainment approfitta della Gamescom per svelare tante novità su Overwatch, Hearthstone, Heroes of the Storm e World of Warcraft.

Hearthstone, Overwatch, HOTS: tutte le novità di Blizzard dalla Gamescom 2017
Articolo a cura di

Da che mondo è mondo, alla fiera di Colonia c'è un appuntamento che non salta mai, ovvero quello con mamma Blizzard; in quanto fedelissimi della casata di Irvine, siamo sempre contenti di passare a trovare gli sviluppatori per un'intervista, un panel o anche semplicemente per un caffè. In genere, insieme ai manager ci mettiamo a chiacchierare dei numeri degli eSport o dei feedback degli utenti ricevuti durante l'anno, e poi, fra una cosa e l'altra, ci scappa sempre anche qualche piccolo ma interessante annuncio.
Quest'anno però è diverso: Blizzard ci aveva preparato, anticipandoci un poco le novità che avremmo visto sul palco di questa Gamescom, ma mai ci saremmo aspettati una mole simile di contenuti, per di più impacchettati e infiocchettati a dovere con una lunga conferenza in stile Blizzcon, con tanto di pubblico in visibilio sotto il palco.
Sullo showfloor c'erano tutti, e tutti avevano qualcosa di interessante da dire, dalle missioni coop di Starcraft 2 alla nuova mappa inedita di Overwatch, e ci siamo beccati addirittura ben nuovi corti animati! Insomma, anche quest'anno Blizzard non delude, ed ora tocca a noi riassumervi tutti i nuovi contenuti in arrivo. E non neghiamo di provare un certo piacere nel farlo.

Hearthstone e Heroes of the Storm

I primi a salire sul palco sono stati gli amici di Hearthstone, che sono entrati subito nel vivo della cerimonia con tante novità riguardanti la nuova espansione, alias The Frozen Throne, la cui ultima ala si aprirà proprio questo venerdì.
Con grande piacere ci hanno introdotto anche ai Fireside Gathering, ovvero dei maxi-raduni itineranti che incarnano alla perfezione quello spirito festoso che da sempre caratterizza Hearthstone, ma non solo: per i presenti in loco, era disponibile il primo raid della storia del gioco di carte, ovvero uno scontro speciale a cui si partecipa in massa, tutti uniti per fronteggiare un solo imponentissimo nemico da ben 10.000 hp. E chi potrà mai essere con tutta quella vita se non il caro vecchio Arthas? Partecipare è stato divertentissimo, come fare baldoria fra amici, e dopo una lunga estenuante sfida (durata due giorni), il Lich King è andato al tappeto, ed ora è pronto a rialzarsi per chiedere la rivincita nei prossimi giorni (e nei prossimi Fireside Gathering).
Per Hearthstone c'è ancora molto che bolle in pentola, e soprattutto molto riguardante la dimensione eSport, con le finali dei Global Games che avranno luogo sempre questo venerdì, che vedranno scontrarsi i finalisti della Repubblica Ceca, dell'Ukraina, degli Stati Uniti e infine della Korea del Sud. Infine, a sorpresa, ci è stato mostrato anche un corto animato davvero delizioso dal titolo "Hearth and Home", che insieme ad altri shorts e ad una serie di fumetti sembra andrà ad inaugurare un vero e proprio background (un po' come fa Overwatch) per la taverna più famosa di sempre, che ora si arricchisce di nuovi personaggi come la piccola Ava.

Poco dopo, neanche il tempo di riprendere fiato, il palco è stato invaso da una nuova ondata di euforia in nome di Heroes Of The Storm.
Il tanto vociferato Kel'Thuzad entrerà finalmente a far parte del roster, e sarà accompagnato da un set di nuove quest a tema con relative ricompense, nuove skin ed anche un documentario composto da cinque puntate che andranno a spiegare le origini dell'attesissimo personaggio. Si tratta di un Damage Dealer a distanza, dotato di una "quest-ability" che gli garantisce buff importanti, ed anche di notevoli espedienti per il crowd control. I'arcilich di Naxxramas può contare anche su di un particolare attacco che incatena letteralmente i nemici fra loro, li raggruppa e li mette in stato di breve stun, e già da ora sono evidenti le enormi possibilità di combo che questa meccanica comporterà.
Insomma: il personaggio è apparso da subito interessante, e allo stesso tempo ci sembra rientrare in quella sezione del roster piuttosto difficile da usare, è questo aumenta ancora di più il nostro hype.
Un'ultima cosa su Kel': se non avete ancora visto il suo breve corto animato in stile cartoonesco (intitolato "Obbedisci alla Chiamata"), fate in modo di recuperarlo al più presto, merita.

WOW, Overwatch e StarCraft II

In seguito è giunto il turno di World of Warcraft che, forte del successo dell'espansione Legion, si è presentato sul palco della gamescom con la corposa patch 7.3, da ora in avanti conosciuta come L'Ombra di Argus, nome piuttosto famoso fra i Wowisti per essere la sede della Legione Infuocata.
Tramite la Vindicaar, raggiungeremo il Argus, avremo una base, ed incontreremo una serie di amici lungo il nostro cammino (fra cui anche Alleria) che ci aiuteranno nell'ultima e gloriosa battaglia. La patch sarà disponibile dalla prossima settimana e porterà con sé anche un dungeon (Seat of the Triumvirate), nuove armi, armature e quest, il tutto confezionato da una gran mole di cut scenes dall'alto contenuto epico.
Overwatch irrompe sulla scena con la sua nuova mappa escort, ovvero Junkertown; luogo d'origine dei due ceffi Australiani meglio conosciuti come Junkrat e Roadhog.
Mouse alla mano, la suddetta arena si lascia subito amare e promette molto bene; ha un design che primeggia fra tutte quelle mostrate sino ad ora, ed il suo background viene ulteriormente ampliato da quel gioiellino di presentazione in-engine mostrato solo pochi giorni fa. Ma il posto d'onore del momento Overwatch, anche questa volta, è stata la world premiere del nuovo cortometraggio dal titolo "Rise and Shine", dedicato proprio alla scienziata Mei. Inutile dirlo: feels a manetta e pubblico in visibilio per una delle migliori produzioni animate realizzate da Blizzard sino ad ora. E noi sottoscriviamo in pieno.

Con tutto questo ben di dio appena annunciato, Stacraft 2 proprio non se l'è sentita di tirarsi indietro, ed ha presentato una risposta adeguata.
Si è parlato di una breve ma significativa lista di modifiche che investiranno le unità del multiplayer, ma soprattutto si è parlato del nuovo comandante per le missioni coop, il sommo Zerg Dehaka, già grande protagonista della campagna di Heart of the Swarm. L'antica creatura entra a far parte del nutrito roster di comandanti, ed porta in dote anche una nuova ed interessante mappa di gioco.
Si tratta di un personaggio strutturato in maniera completamente diversa rispetto a quanto visto in Hots, e questo ci ancora una volta l'idea di quanto i singoli team all'interno di Blizzard godano di una total libertà creativa. Dehaka è un one man army, potentissimo sul melee e sulla breve distanza, che fonda il suo potenziale distruttivo sulla sua principale abilità: il tratto in questione gli permette di ingoiare i nemici, fino a tre consecutivi seguiti da un cooldown, per poi evolversi ed ingrandirsi, aumentando danno e guadagnando nuove tipologie di attacco.

Blizzard Entertainment Blizzard si è presentata in forma super smagliante a questa Gamescom 2017, portando sul palco una lunga lista di contenuti dal grande impatto, che stanno già facendo impazzire i forum di tutto il mondo. Due nuovi cortometraggi sensazionali, e poi corpose patch, eroi, mappe e comandanti inediti per tutto l’universo Blizzard. Insomma, avremo tanto di cui discutere nelle prossime settimane, peccato solo per l’unico grande assente, ovvero Diablo III, che in questa sede non risulta pervenuto, che sia il momento buono per qualche gustoso annuncio alla prossima Blizzcon?