Hearthstone: vi riveliamo in esclusiva italiana la nuova carta Alasalda

Abbiamo potuto dare uno sguardo in anteprima a una delle carte che comporranno la prossima espansione di Hearthstone, Divisi nella Valle d'Alterac.

Hearthstone: vi riveliamo in esclusiva italiana la nuova carta Alasalda
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • La nuova espansione di Hearthstone sta finalmente per arrivare e completerà il cosiddetto Anno del Grifone. I contenuti stagionali ci hanno dapprima fatto riaffiorare ricordi di gioventù con la prima espansione dell'anno: Forgiati nelle Savane, poi in estate abbiamo potuto varcare le possenti porte della capitale umana con Uniti a Roccavento (ecco la nostra anteprima della carta leggendaria del Druido: Perdersi nel Parco). Insomma, un'espansione per fazione e tutti contenti, per così dire. Ora, con il terzo e ultimo set del 2021, Blizzard punta a far scontrare la tensione accumulata dalle due opposte correnti in un deflagrante conflitto nella Valle d'Alterac.

    Una Valle, eternamente contesa

    Le montagne di Alterac, un tempo placide e immobili, divennero il fulcro di un conflitto eterno e lacerante. Perché? Molto prima dello scoppio della Prima Guerra, Gul'dan esiliò un clan riottoso chiamato Frostwolf (guidato da Durotan, padre del Capoguerra Thrall) in una valle sperduta nel cuore dei Monti Alterac per aver disubbidito agli ordini ed essersi rifiutati di bere il sangue di Mannorot, campione demoniaco della Burning Legion e uno dei comandanti che attraversarono il Portale Oscuro per conquistare Azeroth.

    Il Clan Frostwolf, rifiutandosi di stringere un patto mortale con la Legione, preservò la sua purezza e non venne corrotto dalla piaga che soggiogò gli orchi di Draenor. Da allora sono trascorsi molti anni e dopo l'unificazione dell'Orda, i Frostwolves hanno comunque scelto di rimanere nella valle ormai divenuta la loro patria. In tempi recenti, tuttavia, la relativa pace del clan è stata messa a dura prova dall'arrivo della Spedizione dei Nani del Clan Stormpike (o Piccotonante, in italiano), giunta pesantemente armata e dagli intenti bellicosi.

    La spedizione è stata inviata nella valle alla ricerca di risorse naturali e reliquie dei Titani. per ordine del reggente di Ironforge, Magni Barbabronzea, L'arrivo dei nani nella Valle di Alterac ha scatenato un acceso conflitto il Frostwolf Clan e anche alcune tribù di troll che abitavano la valle ben prima dell'arrivo degli stessi orchi.

    Questo conflitto, come sapranno bene gli appassionati del MMORPG, in World of Warcraft si traduce in un battleground a obiettivi che coinvolge addirittura 80 giocatori (40 per fazione). Hearthstone, in qualche modo, con l'espansione Divisi nella Valle d'Alterac cercherà di replicare - ovviamente adattandole alle mutate esigenze ludiche - alcune delle dinamiche del campo di battaglia.

    Uccisioni onorevoli, per eroi senza macchia

    Divisi nella Valle d'Alterac permetterà ai giocatori di combattere per una delle due fazioni coinvolte nel conflitto. All'avvio di Hearthstone - per chi non avesse ancora effettuato l'accesso - è possibile selezionare uno dei due leader (e guadagnare la sua effige leggendaria dorata alla fine di una quest line dedicata): lo stregone a capo dei Frostwolf, Drek'thar, oppure il boss delle Stormpike Guard, Vanndar Piccatonante. In questa espansione vedremo dunque nuove meccaniche di gioco, totalmente adagiate sul background "narrativo" estrapolato dalla mastodontica lore di Azeroth.

    Anzitutto, i Mercenari tornano questa volta come carte eroe. Potranno essere evocate per sostituire gli eroi iniziali portando sulla board di gioco il loro potere con un grido di battaglia dedicato alla classe di appartenenza. Ad esempio Bru'kan degli elementi quando entrerà in battaglia evocherà il potere di due elementi; oppure Cariel Forgialuce, l'eroina dei Paladini, la quale entrerà in gioco non solo infliggendo due danni a ciascun nemico, ma anche un Oggetto inamovibile (che non perde integrità) caratterizzato da 2/5.

    Una seconda novità riguarderà le nuove carte magia "obiettivi". Queste, in sostanza, rappresentano target strategici presenti all'interno della Valle di Alterac. Questa eclettica lettura della modalità che in altri titoli si chiama "Dominio" permette al giocatore che giocherà una carta del genere di godere del suo effetto per ben tre turni. Un esempio sono le carte di classe "Ponte di Dun Baldar" (Dopo che è stato evocato un tuo servitore, gli fornisce +2/+2. Dura tre turni) o "Cimitero di Nevealta" (I tuoi rantoli di morte vengono evocati due volte. Dura tre turni).

    Infine, con Divisi nella Valle d'Alterac arriverà anche una inedita keword: Uccisione Onorevole. Le carte con la nuova abilità Uccisione Onorevole prevedono un effetto bonus se il giocatore riesce a infliggere l'esatta quantità di danni necessaria a uccidere un servitore nemico. Niente di più, niente di meno. Insomma, si premia il non voler per forza strafare, portando un quantitativo di danni fuori misura. La carta che vi stiamo per svelare, la nuova creatura epica per la classe Paladino.

    Alasalda, a me!

    "Da quando il Portale Oscuro si è aperto si sono viste cavalcature volanti in tutto il campo di battaglia. Nessuna era così feroce come l'Alasalda che il comandante dei Templari cavalcava. Era l'ultima linea di difesa quando l'azione si spinse a Dun Baldar. Quando il suo drago arrostì il ponte esterno, fu il respiro di sollievo di cui l'Alleanza aveva bisogno per riprendere fiato."

    Alasalda, come dicevamo, è la nuova creatura epica del Paladino. La carta, dal punto di vista dell'esborso di Mana, appare piuttosto esosa: ben 8 cristalli. Questo viene giustificato, da un lato, dalle sue caratteristiche (9 punti d'attacco e 7 di costituzione), ma principalmente dalla sua descrizione. Questa recita: "Alla fine del tuo turno, infligge due danni ai nemici." A questo, si deve aggiungere la nuova keyword Uccisione Onorevole: "Rigenera 4 Salute al tuo eroe". Ciò significa che, nel caso in cui Alasalda riesca ad eliminare un servitore nemico portando esattamente il quantitativo di punti danno richiesto dalla salute del servitore, Alasalda potrà rigenerare la salute dell'eroe di ben 4 punti.

    Divisi nella Valle d'Alterac...appuntamento a...

    La nuova espansione di Hearthstone uscirà il prossimo 7 dicembre e, come di consueto, arricchierà il gioco di carte made by Blizzard di 135 nuove carte e non solo. La terza e ultima fase dell'Anno del Grifone continuerà ad aggiornare il titolo con nuovi contenuti per tutte le altre modalità di gioco: Battlegrounds, Mercenari, risse e così via. Insomma, i giocatori avranno di che distrarsi durante le feste.

    Come di consueto, il preacquisto dell'espansione si suddivide in due distinte offerte: il Mega bundle e il bundle normale. Quest'ultimo contiene 60 buste di Divisi nella Valle d'Alterac, 2 carte Leggendarie casuali di Divisi nella Valle d'Alterac e un nuovo dorso delle carte di Vanndar Piccatonante. Il mega bundle, invece, avrà 80 buste, 5 buste Dorate, 2 carte Dorate Leggendarie casuali, il dorso delle carte e l'eroe alternativo Vanndar Piccatonante, gli Extra per la modalità Battlegrounds, 5 buste di Mercenari e una carta Mercenario Leggendaria casuale.

    Quanto attendi: Hearthstone: Divisi nella Valle d'Alterac

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd