Esport

Hearthstone: tutto pronto per l'HCT World Championship di Amsterdam

L'anno del Mammut di Hearthstone si sta per concludere con un intenso campionato del mondo nella splendida cornice di Amsterdam. Chi la spunterà?

speciale Hearthstone: tutto pronto per l'HCT World Championship di Amsterdam
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • I sedici migliori giocatori del mondo, sopravvissuti alle estenuanti tappe dell'HCT dello scorso anno, stanno per riunirsi nella splendida cornice del Beurs van Berlage Conference Centre, incantevole palazzo pregno di storia, un tempo centro nevralgico dell'economia della florida città mercantile olandese per giocarsi il titolo di campione del mondo di Hearthstone.
    Con il Campionato del Mondo 2017, la stragrande maggioranza dei giocatori qualificati per le fasi finali si è ovviamente attenuta agli archetipi più popolari visti in ladder in questo ultimo periodo. Ad Amsterdam vedremo un totale di sette classi, con l'irreale assenza dello Sciamano e del Guerriero. Le sette classi si spartiranno tredici archetipi diversi, anche se lo zoccolo duro del torneo sembra essere costituito principalmente da quattro classi: Sacerdote, Druido, Stregone e Ladro.
    Nell'era post Coboldi & Catacombe, a livello professionistico si è sentita molto la presenza dello Stregone "Cube", un mazzo incentrato sull'utilizzo della nuova carta Cubo Carnivoro con la quale riempire il tabellone di Demoni Guardiani o trincerarsi dietro un muro di Signori del Vuoto.

    Il meta dell'HCT World Championship

    L'espansione Coboldi & Catacombe è uscita da poco più di un mese ma il meta è praticamente cristallizzato attorno ad pochi archetipi. Stando al consueto report di Vicious Syndicate, la ricerca svolta su circa 9.000 partite mostra che il Priest sta dominando, seguito da un passo dal Warlock, dal Rogue e, finalmente in misura minore, dal Druido.
    Il Warlock sta continuando nel suo lento ma inesorabile calo di popolarità. L'archetipo Control ultimamente ha avuto difficoltà nel bilanciamento contro i mazzi molto aggressivi. Lo Zoo rimane per lo più inalterato, e ha persino guadagnato in fama. L'ascesa del Tempo Rogue si è arrestata, ma rimane il secondo archetipo più popolare. Altri archetipi del Ladro, al contrario, sono da tempo merce rara nelle posizioni che contano.
    Il Paladino, dal canto suo, non si presenta per niente in forma e il Campionato del Mondo riflette perfettamente questa situazione: solo tre giocatori lo hanno inserito nella propria deck list. Tutti e sedici i giocatori, invece, portano un archetipo Priest, segno della sua grande efficacia. Di questi, ben quattordici presentano una versione Highlander con Raza, Anduin e Kazakus. I restanti due giocatori sfrutteranno un Dragon Priest (Sintolol), e una variante dispettosa del Big Spell Priest (Anthony "Ant" Trevino).
    Druido e Warlock sembrano esser le due classi preferite da tutti i finalisti tranne che per un giocatore: Ant. Il ragazzo ha evitato accuratamente il Warlock decidendo di portare, accanto al Big Spell Priest, il Paladino, il Druido e il Ladro. Jon "Orange" Westberg, invece, ha deciso di non portare il Druido ma di tentare la sorte con l'unico Cacciatore in gara. L'eclettico Rexxar di Orange appare molto aggressivo nei primi turni e sembra godere di relativa autosufficiente per tenere testa alla maggior parte dei mazzi avversari, soprattutto contro il temibile Stregone. Vedremo se Orange riuscirà a stupire tutti con il suo solitario Cacciatore . Orange, con Rexxar, spera di portare velocemente un ingente quantitativo di danni con i suoi fastidiosi minion "Pirata" prima di chiudere con Bittertide Hydra, Orrore dei Cunicoli e Leeroy Jenkins.

    Tempo, Big, Control

    L'archetipo "Tempo Rogue", comunque, sembra essere il mazzo più rappresentato tra i sedici finalisti, con ben dodici giocatori che l'hanno inserito nella lista presente al via, con poche, semplici varianti tra i mazzi. Ant, ad esempio, ha optato per mazzi aggressivi come il già citato Priest e il Control Warlock. La sua deck list, con il Big Priest, Aggro Druid, Murloc Paladin e Tempo Rogue potrebbe rappresentare il giusto antidoto ai molteplici mazzi Control degli avversari, anche se vi sono buone probabilità che la strategia di Ant possa trovare diversi ostacoli lungo il suo cammino. Vedremo se la fortuna lo aiuterà a raggiungere l'agognata finale. Per il Campionato del mondo, la cosa che sorprende di più è, lo ripetiamo, la sparizione delle classi Shaman e Warrior, completamente assenti dalle liste dei sedici campioni in gara. Anche questo è un riflesso del meta attuale, che vede attestarsi queste due classi in fondo alla classifica, con un mesto 2.4% di utilizzi e un trend di sconfitte in continua ascesa.

    Il Mage, altra classe sotto stress

    Per ciò che concerne il Mage, il teutonico Sintolol è uno dei due giocatori che lo hanno inserito in lista. Il giocatore tedesco ha optato per un archetipo Control "Big" con Destadraghi Alanna, Alexstrasza e Jaina Lich del Gelo. Probabilmente - e nonostante tutto - può rivelarsi come uno dei mazzi più interessanti del gruppo. L'altro mago, invece, appartiene al giocatore della regione americana Frank "Fr0zen" Zhang, il quale ci propone un Control Mage molto più tradizionale nell'impostazione. Fr0zen, dal canto suo, presenta anche uno dei pochi Jade Druid (archetipo in netto calo di popolarità) in gara. Il ragazzo ha inserito l'Insegnante Violacea e il Marchio del Loto nel suo mazzo Druido Giada per controllare il tabellone di gioco e rendere la vita difficile agli avversari.

    C'è, però, un punto fermo che caratterizza quasi tutti i mazzi dei partecipanti: l'Orrore dei Cunicoli. Di questa carta abbiamo già parlato in precedenza. La creatura neutrale è l'indiscussa protagonista in questo ultimo periodo a causa del suo particolare effetto che, con tutta probabilità, verrà corretto con la patch correttiva promessa per febbraio.I sedici giocatori si batteranno per un primo premio da 250.000 dollari e il titolo di campione del mondo. La vittoria scriverà il nome del vincitore nella storia della scena competitiva e metterà la parola fine a questa intensissima stagione esport del card game targato Blizzard. Non mancate di seguire l'evento assieme a noi e farci sapere chi è il campione su cui puntate tutte le vostre scommesse, non fosse altro per la consueta iniziativa "Scegli il tuo Campione" che, anche per questo evento, vi permetterà di guadagnare buste gratuite mano a mano che la vostra scelta avanzerà nel campionato.

    Quanto attendi: Hearthstone: Coboldi & Catacombe

    Hype
    Hype totali: 22
    70%
    nd