eSport

Hearthstone: uno sguardo ai mazzi dell'HCT Summer Championship 2017

Dopo aver conosciuto i sedici finalisti dell'HCT Summer Championship, proviamo a dare uno sguardo più ravvicinato ai deck che useranno!

speciale Hearthstone: uno sguardo ai mazzi dell'HCT Summer Championship 2017
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPad
  • Pc
Giovanni Calgaro Giovanni Calgaro è avvocato per sbaglio, ma tuttologo per passione, cresciuto a pane e videogiochi sin dalla più tenera età. Allevato da un commodore 64 non ha mai smesso di stupirsi per l'immensità della forma d'arte videoludica, tanto da sentire molto presto il bisogno di sfruttare l'amore per la scrittura per raccontare, far conoscere ai più e condividere questa meravigliosa passione. Potete sempre trovarlo su Facebook e Twitter, sempre che non sia in qualche aula di tribunale.

Venerdì 13 ottobre prenderà il via l'HCT Summer Championship alla nuovissima Blizzard Arena di Burbank, inaugurata giusto il weekend scorso in occasione dei Playoff degli Overwatch Contenders che ha visto trionfare Team Gigantti e Envyous. Qualche giorno fa vi abbiamo presentato i sedici campioni invitati all'HCT Summer Championship provenienti dalle quattro macro-regioni in cui si sono svolti i tornei di qualificazione: Europa, Asia-Pacifico, Cina e Americhe. I migliori giocatori al mondo, che si stanno già preparando a Los Angeles, si sfideranno per un pool prize totale di 100.000 dollari. Al vincitore andranno ben 60.000 dollari mentre, al secondo e al terzo andranno, rispettivamente, 40.000 e 20.000 dollari . I sedici, agguerritissimi, contendenti si sfideranno attraverso il canonico formato Conquista: ovvero al meglio dei cinque match, con la possibilità di decidere strategicamente l'esclusione di un mazzo dell'avversario. Questo significa che tutti i giocatori potranno portare un totale di quattro mazzi, uno per classe.

Highlander Priest, ne sopravvivrà solo uno

All'HCT Summer Championship 2017 verranno utilizzati deck che rappresentano tutte e nove le classi. Nonostante la rappresentanza non sia bilanciata (un Cacciatore, due Maghi, tre Guerrieri, quattro Paladini e ben cinque Warlock), si può notare la differenza rispetto alle "sole" sette classi giocate durante lo scorso Winter Championship (in cui non era presente nessun Cacciatore e nemmeno un Paladino ai nastri di partenza) e allo Spring Championship (anche in quel caso nessun Cacciatore, né Stregone). Per ciò che concerne il povero Rexxar, la classe Cacciatore non è mai stata considerata da Tier One (ovvero di prima fascia) e, anche in questo caso, si conferma come una delle scelte meno popolari per tutti i giocatori presenti al torneo. Confinato nelle retrovie, il Cacciatore è stato scelto da un solo finalista: OmegaZero. Quest'ultimo ha deciso di utilizzare un deck Midrange Hunter basato su una strategia fulminea, con molte Bestie a bassissimo costo, perfette per dominare l'early game, e il solo Rexxar Predamorte (ovvero la controparte non morta dell'eroe) a tenere le redini dell'eventuale mid-late game. Sempre il giocatore asiatico, poi, ha osato proseguire controcorrente, accantonando il gettonatissimo Jade Druid per un "semplice" Druido Aggro vecchia scuola, aggressivo e caratterizzato da una ripidissima curva di mana (la maggior parte della strategia è infatti basata su carte comprese in un costo 1-3).
Dopo i cambi al bilanciamento della patch 9.1, invece, l'utilizzo del Sacerdote è schizzato letteralmente alle stelle: tutti e sedici i giocatori porteranno un mazzo Highlander Priest, che si presenta all'appello con poche varianti da deck a deck. Thalos, Kazakus, Raza e Anduin il Mietiombre non mancano da nessun mazzo, in una sorta di copia/incolla seriale ma estremamente efficiente. L'archetipo del Sacerdote, quindi, per la fase finale del torneo gode di una rappresentanza superiore addirittura al Jade Druid, presente nei mazzi di riserva di ben quattordici giocatori e tra gli archetipi più popolari dell'anno del Mammut.
Il Ladro è un altro archetipo estremamente popolare. Dopo esser passato sotto la scure del nerf e della gogna mediatica per la sua Quest è tornato in auge, e addirittura una dozzina di giocatori porteranno a Los Angeles alcune varianti del Tempo Rogue. Questi 3 archetipi (Highlander Priest, Jade Druid e Tempo Rogue) rappresenteranno il core dell'intera competizione. A ben vedere, dei sedici giocatori ben dieci li porteranno tutti e tre.

Stessi archetipi, nessun rischio

Il torneo presenta, infatti, una formazione ricorrente: le tre tipologie di mazzo appena citate in aggiunta a un Token Shaman, caratterizzato da carte molto popolari e sin troppo famigerate: Sghigno il Pirata (presente in ben 21 mazzi sui 64 registrati) e Aya ZampaNera (addirittura 20 su 64). Inoltre, tra i sedici finalisti spiccano quattro contendenti (Orange, Pavel, Purple e YAYtears) che porteranno esattamente gli stessi archetipi, tutti dal costo - in termini di Dust - davvero importante (ci aggiriamo sui 12.000/14.000): Druido, Sciamano, Ladro e Sacerdote. Staremo a vedere se il gioco delle esclusioni riuscirà a favorire qualche giocatore, perché in questo momento sembra imperare un solido equilibrio. A pensar male, potremmo dire che YAYtears, Purple e Orange (novellini, per ciò che concerne le competizioni internazionali) abbiano copiato gli archetipi del bi-campione Pavel. Con tutta probabilità non saranno al suo livello ma, si sa, la fortuna aiuta gli audaci.

Non ci resta che attendere con trepidazione l'inizio ufficiale delle ostilità, il prossimo 13 ottobre. Il calendario prevede che il torneo si svolga su tre, infuocate giornate: il 13 e il 14 ottobre ci saranno i Group Stage, mentre domenica 15 avranno luogo i Playoff. L'intera competizione verrà trasmessa nel canale Twitch ufficiale PlayHearthstone sempre a partire dalle 8.30 PDT (circa alle 17.30, secondo il nostro fuso orario). Infine, vi ricordiamo che siete ancora in tempo per scegliere il vostro campione preferito: come di consueto, a ogni sua vittoria riceverete gratuitamente una busta dell'espansione I Cavalieri del Trono di Ghiaccio.

Quanto attendi: Hearthstone: Cavalieri del Trono di Ghiaccio

Hype
Hype totali: 31
63%
nd