Esport

Hearthstone World Championship 17: Sintolol uber alles, Surrender incanta

La seconda giornata dedicata ai Group Stage (C e D) ha riservato molte sorprese, confermando il ruolo cruciale giocato dai cosiddetti "underdog".

speciale Hearthstone World Championship 17: Sintolol uber alles, Surrender incanta
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • Amsterdam è ancora avvolta dal buio e da quell'irreale quiete che precede il giorno. Al Beus van Berlage le luci sono soffuse, per un'atmosfera intima e raccolta. Il caminetto virtuale della Locanda di Hearthstone arde vivace, i primi giocatori sono già arrivati e sembrano pronti, concentrati e molto agguerriti. Inizia la seconda giornata di Group Stage, che decreterà il passaggio del turno diretto di altri due giocatori alla fase successiva, mentre per altri il sogno mondiale si infrangerà fragorosamente. Dopo le battaglie della giornata inaugurale, che hanno visto due grandi giocatori come Kolento e Hoej abbandonare molto presto il torneo, oggi si parte direttamente in quarta. Vediamo se anche i Gironi C e D ci avranno riservato le stesse sorprese.

    Ant vs ShtanUdachi

    Il primo match di giornata vede confrontarsi il gigante buono, Ant, e il russo SthanUdachi. Il primo Game è andato, non senza qualche sorpresa, al russo. Ant, con il suo fido Paladino, è sembrato in vantaggio in molte giocate ma, alla fine, il Priest di ShtanUdachi ha avuto la meglio sulla strategia dello statunitense. Il secondo Game, invece, ha visto confrontarsi due pezzi da novanta del Tier 1: Druido (per Ant) e Rogue (per SthanUdachi). Ant, questa volta, è riuscito a portarsela a casa riportando il match in perfetta parità. Si riparte, dunque, da due Rogue. Nonostante una grande apertura di Ant, il Game è rimasto saldamente nelle mani di ShtanUdachi che si è portato velocemente sul 2 a 1. Ant ci riprova col Paladino ma, evidentemente, in questo torneo il "guerriero della luce" non ha mai avuto vita facile. In effetti, il trend negativo non è mutato di una virgola nemmeno in questo caso. Il povero Paladino di Ant non ha potuto far altro che inchinarsi di fronte alla superiorità (fortuna?) del Jade Druid del russo, che avanza vincendo la serie per 3 a 1.

    Purple vs Sintolol

    La seconda sfida ha visto confrontarsi il canadese Purple e il teutonico Sintolol. Il match ha riservato diversi imprevisti che hanno velocemente incendiato il tifo all'interno dell'arena. Purple, all'inizio, ha dimostrato di avere uno stato di forma esplosivo. Concentrato e attento, il canadese si è messo in tasca i primi due Game con relativa facilità. Il problema è che si è trovato davanti un avversario altrettanto preparato. Sintolol, infatti, non ha mollato il colpo, sopravvivendo al terzo Game con il suo Priest. Stesso discorso per la quarta e la quinta, decisiva frazione.

    Sintolol ha operato una rimonta che ha dell'incredibile. I tre Game consecutivi inanellati dal tedesco hanno rappresentato la più bella rimonta di questi campionati del mondo. 3 a 2 con un finale imperioso e il canadese ha dovuto alzare mestamente bandiera bianca salutando la possibilità di passare direttamente ai quarti.

    Surrender vs OmegaZero

    Corea del Sud contro Cina. Il terzo match della giornata ci ha riservato un confronto tutto asiatico. Surrender è partito subito alla grande, riuscendo a strappare il primo Game dalle mani di OmegaZero. Per il secondo, invece, Druido e Warlock hanno prolungato oltremisura le ostilità a causa della loro predilezione per la difesa. Alla fine, però, a spuntarla è stato ancora una volta il campione coreano. OmegaZero, a corto di opzioni dopo che l'avversario ha calato l'asso Bloodreaver Gul'dan, ha concesso la vittoria all'avversario. A parti invertite, il medesimo risultato si è avuto al quarto Game, quando Surrender ha tenuto fede al proprio nickname e si è arreso a OmegaZero. Raggiunta la perfetta parità, il gioco è ripreso per il gran finale. Combattuto esattamente come i precedenti, il quinto game non ha riservato particolari emozioni, decretando il passaggio del coreano alla fase successiva del gruppo D, il vero girone infernale dell'intero torneo.

    Fr0zen vs Neirea

    L'ultimo match del Gruppo D ha messo di fronte il vincitore del Spring Championship e quello della tappa Winter: lo statunitense Fr0zen e l'altro ucraino in gara (dopo Kolento), ovvero Neirea. Il primo Game si è chiuso con la vittoria dell'americano che, per la seconda frazione, ha optato per il Warlock giocandolo al meglio delle sue possibilità e chiudendo la pratica con un'altra vittoria. Neirea si è ripreso nel terzo match ma è stato un fuoco di paglia, perché l'americano ha chiuso la pratica (non senza difficoltà contro il fastidioso Rogue dell'avversario) aggiudicandosi il match per 3 a 1.

    Elimination Match Group C Purple vs Ant

    I perdenti dei due primi match della giornata ci credono ancora. Le loro speranze di avanzare nella competizione sono ancora vive. Il primo Elimination Match della seconda giornata ha visto Ant (perdente contro ShtanUdachi) e Purple (incredibilmente sgambettato dal tedesco Sintolol), affrontarsi per rimanere in corsa. Druido e Rogue hanno caratterizzato il primo Game della partita. Ant aveva già manifestato tutti i suoi timori riguardo alla presenza del Tempo Rogue e aveva ragione. Lo statunitense, troppo aggressivo nei primi turni, si è dovuto arrendere alla palese superiorità del canadese. Stesso identico scenario per il secondo Game: Ant ha perseverato col suo Druido ma Purple gli ha messo di fronte un Priest davvero impossibile da battere. Certo, il canadese ha avuto un bel po' di fortuna nelle pescate, ma il suo deck si è comunque dimostrato estremamente solido. Inattaccabile. L'ultimo Game, purtroppo per Ant, è stato il terzo. Per il simpaticissimo statunitense non c'è stata storia. Perseverando ancora con il Druido, Purple gli ha fatto il verso schierando anche lui Malfurion. La partita è durata pochissimo. Ant, rimasto come suo solito con poche opzioni dopo i primi turni, non ha potuto far altro che stringere la mano all'avversario e salutare una volta per tutte il mondiale.

    Elimination Match Group D Neirea vs OmegaZero

    Il secondo elimination match è andato in scena subito dopo l'eliminazione di Ant. L'ucraino Neirea e il cinese OmegaZero si sono trovati faccia a faccia e si è capito sin da subito che sarebbe stata una lunghissima ed estenuante (anche per gli spettatori) battaglia. Il primo Game si è rivelato eterno (ben venti minuti) con i due Priest che hanno mantenuto il match in perfetto equilibrio sino a quando Neirea ha portato l'affondo finale, facendo perdere il Game a OmegaZero per fatigue. Non contenti, i due per il secondo Game hanno deciso di affrontarsi con i rispettivi Druidi. Il cinese, in questo caso se l'è giocata decisamente meglio, portando l'ucraino a concedere. Perseverando con Malfurion, Neirea ha dovuto concedere anche il terzo Game al Paladino (uno dei pochi presenti nelle line up dei giocatori) di OmegaZero. Quest'ultimo, per il quarto Game ha riprovato il Priest. Scelta molto efficace. L'Highlander Priest ha piegato il Rogue di Neirea, eliminandolo definitivamente dal torneo. OmegaZero è salvo. Per il momento.

    Winner Match Group C ShtanUdachi vs Sintolol

    Il primo Winner match della giornata si è giocato tra i vincitori delle prime partite: il tedesco Sintolol e il russo ShtanUdachi. I due hanno liquidato senza tanti problemi i rispettivi avversari nel corso della mattinata ma, con l'accesso alla fase successiva a un passo, i giochi si sono fatti improvvisamente molto seri. Sintolol si è portato a casa la prima frazione dopo aver rischiato più di una volta di finire a gambe all'aria.

    Per il secondo Game il campione tedesco ha optato per il Druido e ShtanUdachi, prontamente, ha deciso di sfruttare il proprio Rogue per cercare di contrastare l'archetipo Jade di Sintolol. La scelta, dato il risultato, ha pagato alla grande visto che il russo ha pareggiato i conti. Per il terzo Game sono stati i rispettivi Druidi a tenere alta l'attenzione del pubblico: Jade per Sintolol, Jade anche per ShtanUdachi. Anche questo Game è andato per le lunghe e a sopravvivere, alla fine, è stato il Jade Druid del tedesco che si è portato in vantaggio. Quarto Game ancora Druido contro, questa volta, il Priest. La scelta di SthanUdachi di rinnovare la fiducia al Jade Druid non ha pagato e il Priest di Sintolol ha avuto la meglio su Malfurion. Il Priest si conferma, ancora una volta, il top deck dell'intero torneo.

    Winner Match Group D Fr0zen vs Surrender

    Per l'ultimo match di questa intensa seconda giornata, proprio come accaduto ieri, si sono fronteggiati i vincitori del secondo gruppo: Fr0zen e Surrender. Ed esattamente come accaduto più volte nel corso di questo campionato del mondo, anche il match conclusivo della giornata ha riservato non poche sorprese per il pubblico presente alla Locanda.

    Il primo Game è stato eterno: Al Jade Druid di Fr0zen ha risposto il coreano con l'Highlander Priest. Nonostante il risultato scontato (la scelta di schierare il Priest si è rivelata efficace) l'americano si è comunque battuto coraggiosamente sino all'ultima pescata. Questo è stato uno dei più interessanti scontri vissuti sino a questo momento. Per il secondo Game della serie Fr0zen (dimostrando di non sapere che la storia del torneo, per il Druido, è abbastanza stata parca di soddisfazioni) ha comunque perseverato nella propria scelta, scegliendo di nuovo Malfurion. La buona stella del Druido, questa volta, è tornata a improvvisamente brillare. Surrender, infatti, con il suo Tempo Rogue ha potuto fare gran poco, se non ammettere la sconfitta. Tornati in perfetta parità, si è ripartiti per il Game numero tre della serie. Surrender ha mantenuto la scelta operata in precedenza, fronteggiando fieramente l'Highlander Priest di Fr0zen. Ecco, la partita, però, si è risolta in favore del deck di Fr0zen che, così, si è portato sul 2 a 1. Per il quarto Game sono scesi sulla board il temutissimo Cube Warlock di Fr0zen e, di nuovo, il Druido (questa volta però del coreano).

    Malfurion si è tolto un'altra soddisfazione piegando le resistenze del Warlock in poco tempo, grazie anche ad alcune giocate fortunate di Surrender che, pescando consecutivamente Living Mana e Mark of the Lotus ha piegato le resistenze dello statunitense. 2 a 2 e, a deck fermi, si è atteso l'inizio del Game cinque. Ancora il Warlock per Fr0zen, nuovamente il Rogue per Surrender. Il coreano, con una vittoria rapida e imperiosa, ha strappato l'ultimo biglietto diretto per i quarti di finale. Visibilmente emozionato, anche durante la conferenza stampa, il campione coreano (ricordiamo che per i coreani i card game rappresentano ancora un terreno inesplorato) ha lasciato trasparire la felicità per la vittoria e ha parlato del speciale rapporto di amicizia che lo lega a Hoej, dichiarando che è intenzionato a continuare il proprio percorso mondiale e a far bene anche per l'amico. Una curiosità: il Warlock è stata la classe più bannata dai giocatori in questi campionati (oltre il 70% di ban) ma Surrender ha deciso di lasciare a Fr0zen la possibilità di giocarlo, convinto della propria strategia.

    I due Ground Runner Up, match che porteranno altri due giocatori dei gruppi C e D ai quarti vedranno affrontarsi Fr0zen e OmegaZero per la prima, ShtanUdachi e Purple per la seconda. Anche di sabato si parte prestissimo, alle 8.30, e l'intensità, man mano che ci si avvicinerà alle battute finali del torneo, non potrà far altro che aumentare in modo esponenziale. Ci sono ancora quattro slot liberi per i quarti di finale e verranno tutti assegnati in mattinata. Sarà un bagno di sangue.

    Quanto attendi: Hearthstone: Coboldi & Catacombe

    Hype
    Hype totali: 22
    70%
    nd