Heroes of the Storm: alla scoperta di Hanzo Shimada

Direttamente dal roster di Overwatch, Hanzo Shimada si aggiunge al Nexus di Heroes of the Storm: lo abbiamo provato.

speciale Heroes of the Storm: alla scoperta di Hanzo Shimada
Articolo a cura di
    Disponibile per
  • Pc
Carlo Cicalese Carlo Cicalese respira, mangia e sogna mondi videoludici dal 1995, aspira a diventare uno dei migliori comunicatori italiani del settore e migliorare la percezione del medium videoludico nel grande pubblico. É un fanboy di Warhammer 40.000, quindi lanciategli un "For the Emperor!" su Facebook e Twitter per farvelo amico.

Come anticipato nell'articolo dedicato ad Alexstrasza, in queste settimane ha fatto il suo ingresso nel Nexus di Heroes of the Storm Hanzo Shimada, un nuovo assassino proveniente dalla lore di Overwatch. Destinato fin dalla nascita a guidare il sindacato del crimine Shimada, Hanzo è stato cresciuto e istruito nel rispetto dei valori tradizionali di "onore", "responsabilità" e "fedeltà" alla famiglia, oltre che all'uso di armi come spade e arco. Una volta giunto il momento di ereditare il ruolo di suo padre, uno degli obblighi imposti dagli anziani al nuovo capoclan è stato quello di far rientrare nei ranghi il fratello minore Genji, per nulla intenzionato a partecipare alle attività famigliare. Impossibilitato a lasciar andare il consanguineo per la sua strada, Hanzo non ha potuto far altro che ucciderlo, un gesto che gli ha spezzato il cuore e lo ha spinto a ribellarsi al suo destino, lasciando dietro di sé il clan e tutto ciò che aveva conosciuto fino ad allora.

Entra... nel dojo

Nei giorni che hanno preceduto la pausa natalizia abbiamo avuto modo di provare a fondo Hanzo, studiandone attentamente sia la particolare meccanica d'attacco, sia il funzionamento delle Abilità. In definitiva ci troviamo davanti a un personaggio complesso, un Assassino molto "tattico", che fa del posizionamento la base fondamentale del proprio stile di gioco. Il diverso approccio al combattimento del nostro maestro si nota già dall'auto-attacco, il più lento del titolo (superato solo da Nova con il Talento Munizioni Anticarro), che prevede quasi mezzo secondo di caricamento, evidenziato in un apposito indicatore sopra la barra della vita, prima che venga effettivamente scoccata la freccia.

La contropartita a questa lentezza è il danno delle singole frecce, raddoppiato rispetto agli altri eroi equipaggiati con arco, ovvero Tyrande e Sylvanas.
Un modo per velocizzare le capacità offensive di Hanzo assume le forme del Talento di livello 1 Redenzione, che consiste in una missione che richiede l'accumulo di 12 punti Redenzione, ottenibili colpendo due volte lo stesso nemico entro 10 secondi. Al raggiungimento della quota il personaggio aumenta del 50% la velocità d'attacco, portando alla fatidica quota di 1 attacco/secondo. Ciononostante potremo accumulare i punti, al ritmo di 3 alla volta, in caso di morte. arciere Aumentare la velocità d'attacco risulta quindi una strategia generalmente corretta, perché incrementa il potenziale offensivo diretto dell'arciere nipponico.
La prima Abilità di base, Arco della Tempesta (Q), ha un funzionamento abbastanza facile da intuire e consiste in una freccia in channeling che, una volta scoccata, infligge danni leggermente superiori a quelli dell'auto-attacco al primo nemico colpito. Il channeling, di per sé, amplia il raggio che il proiettile percorrerà una volta rilasciato. Un'abilità utile soprattutto per sorprendere, da posti insospettabili, un avversario in fin di vita, che cerca di ritirarsi dalla battaglia.

Freccia Infida (W), invece, è un'abilità tratta direttamente da Overwatch: alla prima pressione dell'apposito tasto appare un reticolo di tiro che evidenzia la traiettoria della freccia; nel caso colpisca un muro della mappa o una struttura, il proiettile si scinde in 5 colpi, in grado di rimbalzare a loro volta sulle sponde per altre 4 volte, finché non colpiscono un nemico. Il controllo dei salti, però, si limita al primo, ovvero quello di separazione iniziale, sufficiente per elaborare la propria strategia: la posizione del personaggio rispetto alla superficie che si vuole colpire e la pendenza della stessa risultano infatti determinanti per la traiettoria dei dardi secondari, quindi vi consigliamo di studiare attentamente la conformazione dei livelli e il tiro che intendete fare, prima di lasciarsi prendere dall'istinto del lancio "impulsivo".
Abilità più di "utility" che un attacco vero e proprio, Freccia Sonica (E) permette a Hanzo di rivelare una grande porzione di mappa per 8 secondi e, nel caso la freccia colpisca un nemico, questa gli rimarrà conficcata addosso e lo seguirà. Chi volesse sfruttare ulteriormente questa capacità di aggancio agli sfidanti, può sfruttare il talento di livello 20 Centro Perfetto, che aumenta la velocità del dardo e aggiunge l'effetto Stordimento alla malcapitata vittima.
Per quanto riguarda il Tratto del personaggio, Agilità Naturale (D) ricorda vagamente quello presente nel kit di Genji e consiste nella possibilità di effettuare un salto da un punto all'altro del terreno, ma il suo utilizzo è permesso unicamente per superare un ostacolo, sia esso un muro della mappa o una struttura. Il talento di livello 13 Arciere Equestre evoca immediatamente la cavalcatura alla fine del salto, con in più un bonus del 30% alla velocità di movimento; ciò rappresenta un'interessante opzione di fuga, in un tier che comprende altri talenti concentrati sul movimento.
La prima delle due Abilità Eroiche non poteva che essere Assalto del Drago, ultimate che, grazie all'imponenza dell'area d'azione e al caratteristico richiamo, ha seminato il terrore nella community di Overwatch durante i primi mesi di apertura dei server. A differenza della sua IP "natale", in cui bastava "sparare e dimenticare", nella sua incarnazione MOBA Assalto del Drago risulta un attacco complesso da impostare e ancora più difficile da utilizzare al meglio, poiché non copre l'intera mappa.

Dopo i canonici 1,5 secondi di channeling (il necessario per gridare Ryuu ga waga teki wo kurau!), Hanzo scaglia nella direzione impostata una freccia che, dopo 1 secondo di viaggio, si trasforma negli iconici dragoni intrecciati; l'area ricoperta è abbastanza ampia da occupare quasi un'intera lane (enfatizziamo il "quasi"); inoltre il danno inferto ai nemici al centro è superiore rispetto ai lati.
Freccia del Drago, d'altro canto, è una ultimate più interessante e consiste in un dardo a raggio globale, che attraversa tutta la mappa ed esplode al contatto con il primo Eroe nemico, stordendo tutti gli avversari circostanti; i danni inferti e la durata dello stordimento aumentano con la distanza percorsa, raggiungendo cifre ragguardevoli. Il Talento eroico Azione Migliore (meglio conosciuto come Play of the Game per chi gioca con i testi nella lingua d'Albione), concede ad Hanzo l'opportunità di teletrasportarsi sulla posizione di Freccia del Drago dopo almeno due secondi di cast, oppure dopo aver colpito un nemico, in quest'ultimo caso scagliando dardi su tutti i bersagli coinvolti nell'esplosione iniziale.

Impara una cosa e ne potrai comprendere diecimila

Come già ampiamente affermato nel paragrafo precedente, Hanzo è un eroe che richiede una buona dose di pratica per poter essere utilizzato con la massima efficacia.
Le build finora realizzate dalla community vertono sulle due abilità base di tipo offensivo, ovvero Arco della Tempesta e Freccia Infida: la prima, in particolare, gode di 8 talenti che ne modificano o migliorano il comportamento, mentre la seconda ne possiede solo 6.
Pur essendo una skill abbastanza schietta nel suo scopo, Arco della Tempesta può infliggere danni ingenti e colpire ancora più lontano nel caso si scelga, all'inizio del match, il Talento/Quest Tiro al Bersaglio, che chiede di centrare ogni Eroe avversario con la suddetta abilità almeno una volta. L'unico caso in cui questa missione risulta di difficile completamento è quando nel team avversario sono presenti bravi sfruttatori dell'approccio stealth oppure un Abathur ben protetto e che esce raramente dai confini della base.
Il livello 4, invece, include potenziamenti espressamente dedicati al combattimento contro i minion, punto debole di un Eroe come Hanzo, la cui bassa velocità d'attacco lo rende un pessimo farmer. Al di là di Nessuna Distrazione, che permette di one-shottare i fantaccini e bi-shottare le catapulte con gli attacchi base, Frecce Esplosive trasforma le munizioni di Arco della Tempesta in dardi, che esplodono al contatto con un minion o un mercenario, infliggendo il doppio dei danni in un raggio di 3 metri dal punto d'impatto.
I talenti del livello 7, di contro, non arridono alla prima Abilità Base, poiché risultano o troppo situazionali, come nel caso di Frecce Debilitanti (che aumenta i danni al 250%, quando si colpiscono gli scudi degli eroi che ne fanno uso), oppure, semplicemente, valgono ben poco la pena di essere scelti, come per Fame del Drago, che fornisce un bonus del 5% alla Potenza Magica, incrementabile fino al 20%, per ogni Eroe nemico colpito dall'abilità.

Ali ai Piedi e Assassino Ninja, invece, costituiscono una debole alternativa ad Arciere Equestre nell'ambito dei talenti di fuga del livello 13: mentre il primo conferisce un bonus al movimento, fino al 30%, per ogni avversario centrato con Arco della Tempesta, il secondo si limita a ridurre il cooldown, seppur ragguardevole, di Agilità Naturale per ogni Eroe preso in pieno, resettandolo del tutto nel caso si ottenga un'uccisione.
Al livello 16 troviamo altri due talenti per Arco della Tempesta, uno poco appetibile e uno più succulento. Da una parte Tecnica Perfetta, che permette all'abilità di potenziare il successivo attacco base, qualora si colpissero Eroi nemici, e viceversa, in una sorta di tandem che va rispettato entro 5 secondi e si resetta ogni volta che si sbaglia il ritmo. L'altro talento è Frecce Perforanti e aggiunge la possibilità di colpire un nemico aggiuntivo sia ad Arco della Tempesta che a Freccia Infida, quest'ultima con la caratteristica aggiuntiva che i "mini-dardi" possono colpire due nemici ad ogni rimbalzo. Lasciamo al vostro intuito quale delle due modifiche riteniamo la migliore.

Certo, allo stesso livello troviamo anche Ammazzagiganti, il talento classico di ogni Assassino che si rispetti, che aggiunge l'1,25% della salute massima degli Eroi nemici bersagliati dagli attacchi base e dai "mini-dardi" di Freccia Infida, ma non è detto che lo si debba scegliere sempre e comunque.
A parte il Talento/Quest iniziale Geometria Elementare, che aumenta a ben 7 il numero di "mini-dardi" in cui si divide Freccia Infida al primo rimbalzo, Prontezza Costante, del livello 7 ci è sembrata la più entusiasmante del mucchio in quanto, grazie al dimezzamento del costo in Mana e alla possibilità di resettarne il cooldown con appena due attacchi base, dona al nostro arciere ninja la chance di ricoprire il campo di dardi letali, seminando il terrore negli avversari. Al livello 20, infine, spicca Punte Affilate, un potenziamento che riduce a 0 l'armatura massima dei nemici colpiti, rendendo parzialmente inefficace buona parte dei tank presenti nel gioco ed anche quel Greymane a cui piace tanto fare il "simpaticone" in modalità Worgen con i supporti alleati.

Che voto dai a: Heroes of the Storm

Media Voto Utenti
Voti: 43
7.7
nd