Heroes of the Storm: poteri e abilità di Yrel, nuova eroina del Nexus

Yrel ha fatto il proprio debutto nel Nexus di Heroes of the Storm. Vediamo come se la cava la Draenei della luce.

speciale Heroes of the Storm: poteri e abilità di Yrel, nuova eroina del Nexus
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Sbarcata sui battaglieri reami del Nexus di Heroes of the Storm, Yrel è una eroina nata su Draenor che ha passato la sua vita dedicandosi agli studi e a migliorare le sue abilità al servizio della luce. Inizialmente distante dai campi di battaglia, Yrel è stata costretta ad impugnare il suo fido martello e a gettarsi nella mischia per difendere la sua terra dall'Orda di Ferro, un immenso esercito di orchi selvaggi. Lì si è distinta per le sua abilità da guaritrice e per la sua fervida prodezza marziale. In Heroes of the Storm è classificata come guerriero, ma è un personaggio con tante abilità da utility e che è in grado di curarsi (e di curare anche i compagni di squadra) per sostenere più a lungo i combattimenti.

    Luce di speranza

    Yrel s'inserisce in quella frangia di guerrieri con buone capacità di self sustain e capaci d'incassare un bel po' di danni senza morire. Dispone inoltre di un buon numero di debuff ed uno stun (un po' difficile da usare propriamente) che gli garantiscono anche un buon peso come personaggio utility. La sua particolarità, però, è che ogni abilità a sua disposizione ha un tempo di incanalamento che ne determina l'efficacia: a carica massima gli effetti sono migliori, ma durante l'incanalamento Yrel subisce un malus del 25% alla velocità di movimento. Proprio per questa caratteristica, tuttavia, l'eroina è molto suscettibile agli stun, che possono bloccare l'esecuzione di una mossa e far ripartire il cooldown. Per arginare questa debolezza, Blizzard ha donato alla paladina Draenei un tratto distintivo chiamato "Intervento Divino", che all'attivazione carica al massimo la potenza della successiva abilità. Non costa mana e il tempo di ricarica è di soli 8 secondi, dunque va utilizzato non appena se ne presenta l'opportunità, anche per concatenare due mosse. Sul tasto Q c'è "Rivendicazione" che crea un'esplosione circolare intorno ad Yrel che infligge pochi danni e garantisce delle cure. È l'abilità che permette ad Yrel di sopravvivere, soprattutto in partita rapida, laddove c'è il rischio di non essere supportati da un curatore. Con Rivendicazione si possono attaccare anche gruppi di minion per recuperare un buon quantitativo di vita, ma i danni inflitti sono troppo bassi per rappresentare un vantaggio nella pulizia della lane. Alla W è associato "Martello Virtuoso", l'abilità che abbiamo trovato più complicata da utilizzare: Yrel carica un colpo di martello che respinge ogni avversario colpito e, al massimo della carica, stordisce per 0,75 secondi. Ottima per metter fuori posizione un manipolo d'incoscienti ma molto difficile da usare a piena carica per via dell'incanalamento, a meno che non si utilizzi il tratto. Se controllata da un abile giocatore può anche modificare le sorti di un teamfight, ma l'impressione è che il potenziale sulla carta venga sminuito nella pratica, e poi ci sono abilità simili in dote ad altri eroi che sono, a nostro parere, estremamente più efficaci. La terza abilità è "Ira Vendicatrice". Con la pressione del tasto E, Yrel carica un salto simile a "Lancio del Nano" di Muradin che all'impatto rallenta il bersaglio colpito del 50% e gli infligge una piccola quantità di danni. Poco utile per finalizzare una kill - i danni sono bassissimi - ottima per inseguire un fuggitivo, per ingaggiare un combattimento o per evitare una fine ingloriosa (ma occhio agli stun, non si è inarrestabili).

    Con un po' di tempismo è possibile concatenare Ira Vendicatrice e Martello Virtuoso, ma la combo, che richiede pure l'intervento del tratto distintivo, necessita di un po' d'esperienza per via dei tempi di channeling. Sempre parlando di Muradin, la catena salto-martello, alla quale può essere associata l'ultimate "Battitore", è molto più semplice ed efficace, anche se golosa di mana. La cosa più riuscita nel pool di abilità di Yrel sono le abilità eroiche, entrambe utili ed utilizzabili in base alla composizione dei team e alla mappa in cui si sta giocando. "Fervida Protettrice" crea una barriera intorno alla Draenei proteggendola per 3 secondi e curandola del 50% dei danni subiti. La scelta di questa ultimate è ideale in quasi tutte le situazioni, in particolare se la squadra avversaria ha dei burst damage. "Terreno Sacro" crea un'area intorno all'eroina che garantisce - solo a lei - 40 punti di resistenza. È un po' più situazionale, ma è molto flessibile grazie al basso tempo di cooldown (40 secondi contro i 100 di Fervida Protettrice). Ideale in mappe con obiettivi statici (Contea del Drago, Distaccamento di Braxis) ed altrettanto efficace nei combattimenti o mentre si tenta di conquistare il campo del boss.

    In generale Yrel è risultato essere un personaggio poco efficace, buono per incassare danni e per resistere senza l'ausilio di un supporto, ma con un potenziale offensivo quasi nullo e una venatura utility complessa da padroneggiare. Può essere facilmente disinnescata da eroi con tanto crowd control (Johanna, Garrosh) che le impediscono di completare l'incanalamento delle abilità, ed è assolutamente inefficace contro assassini rapidi come Genji. La sua buona mobilità garantita da alcuni talenti e dall'abilità Ira Vendicatrice e la sua alta resistenza ai danni non bastano: attualmente Yrel è praticamente inutilizzata a livello competitivo (come lei solo i Vichinghi Sperduti) e il suo win rate è bassissimo. Vediamo come si muoverà Blizzard, perché il rischio è che la paladina Draenei venga parcheggiata in un angolino a prender polvere, in attesa di un intervento risolutore.

    Talenti e build

    In base alla scelta dei talenti, Yrel può incrementare le sue capacità da utility come quella da supporto, oltre a migliorare le sue possibilità di sopravvivenza nei teamfight. Al Tier 1 troviamo "Luce di Karabor" che incrementa il raggio di Rivendicazione del 15% ed aumenta le cure ricevute del 20% per ogni eroe colpito. Non funziona sui minion, di conseguenza è un talento molto situazionale (la presenza di eroi veloci o di Abathur rende questa scelta poco consigliata) che può andar bene se la squadra nemica combatte con i ranghi molto stretti. "Intrepidezza" dona ad Yrel 35 punti di resistenza fisica per 2 secondi dopo l'utilizzo di una abilità, pure qui la scelta è influenzata dalla composizione degli avversari: se nel team c'è una prevalenza di danni fisici, questa opzione può essere presa in considerazione. "Intuito di Maraad" è il talento meno situazionale del lotto, concede infatti un effetto di cura all'auto attack successivo all'utilizzo di un'abilità base. Bisogna comunque star attenti a non sprecare il bonus (la sequenza da seguire è autoattacco-abilità-autoattacco e così via) e proprio per questo coefficiente di difficoltà leggermente più elevato gli può esser preferito un altro dei due talenti disponibili al livello 1.A livello 4 c'è un interessante terzetto. "Egida della Luce" potenzia Ira Vendicatrice facendo sì che se uno o più alleati sono nei pressi dell'area di impatto, gli vengono assegnati, per 5 secondi, 35 punti armatura. Non è un talento da scartare a prescindere, perché in presenza di un roster di eroi in mischia può dare dei vantaggi durante un ingaggio, oppure può salvare un alleato in fuga. "Dono dei Naaru" è indispensabile se si vuole donare ad Yrel qualche caratteristica da supporto: il talento aggiunge al tratto Intervento Divino un effetto di cura che viene garantito all'alleato con vita più bassa nei pressi dell'eroina. Può rivelarsi estremamente d'utilità quando non si hanno abbastanza cure o per migliorare le chance di sopravvivenza del team (va però ottimizzato l'uso del tratto). L'ultimo talento è "Imposizione della Libertà", introduce un'abilità attiva che aumenta la velocità di movimento del 50% per 3 secondi, rimuovendo qualsiasi rallentamento o root. Il più grande problema è che non può essere usata su Yrel, né è utile per gli stun: di conseguenza la scelta dipende moltissimo dalle situazioni.

    Le opzioni al Tier 3 sono quattro, ma gran parte di queste non hanno un grande impatto. Con "Impeto Virtuoso" viene rimosso il malus del 25% alla velocità di movimento durante la carica di Martello Virtuoso. Comodo, ma è molto difficile trovare una situazione in cui questo talento sia veramente utile. "Vendicatrice Sacra" riduce ad un secondo il cooldown di Ira Vendicatrice se si colpisce un nemico al massimo di carica. Se è stato scelto Egida della Luce al Tier 2, selezionare questo talento può avere una sua utilità, in tutti gli altri casi il vantaggio non è così determinante. "Luce di Samaara" migliora del 15% la velocità di movimento di Yrel, ma solo se si trova al di sopra del 50% della sua barra vitale. Il suo ruolo da tank la costringe ad essere sempre nella mischia, ed anche se dispone di un self sustain molto buono, è meglio optare per "Destriero Divino". Quest'ultimo talento permette di evocare immediatamente la cavalcatura e di avere l'80% di velocità di movimento, che decade in 3 secondi. Una comodità irrinunciabile, in particolar modo nelle mappe in cui è richiesto raggiungere obiettivi sparsi o cambiare continuamente corsia.

    Al livello 13 c'è un talento che permette di incrementare il potenziale offensivo di Yrel: "Prescelta di Velen" le garantisce infatti il 10% di potenza magica in più per 10 secondi (fino al 30%) dopo aver colpito un eroe con un'abilità base. L'eroina infligge una quantità di danni estremamente contenuta, questa è l'opportunità di migliorare questo aspetto. "Pacificatore Aldor" riduce del 30% per 3 secondi l'attacco dei nemici colpiti da Rivendicazione al massimo della carica. Il debuff è molto alto, e in caso di team con tanto potenziale di danni è un'opzione da tenere in considerazione. Fatto sta che non è mai garantito che l'effetto del talento possa essere sfruttato a pieno, soprattutto in partite di alto livello. "Penitenza" è un ottimo pick, che diviene utile praticamente sempre: con questo il rallentamento di Ira Vendicatrice aumenta del 25% per 0,5 secondi. Buono per inseguire un fuggitivo, ma è anche un malus gradito nel corso di una semplice battaglia.
    Il Tier 6 è dedicato al potenziamento delle abilità offensive di Yrel. "Verdetto dei Templari" garantisce una riduzione di 20 punti armatura per 4 secondi agli eroi colpiti da Martello Virtuoso. Non è richiesto di caricare al massimo l'abilità per ottenere l'effetto, ma non è consigliabile abusare della mossa solo per ridurre l'armatura dei contendenti (e magari rischiare persino di salvali con uno swing). "Favore Divino" riduce di 1,5 secondi il cooldown del tratto Intervento Divino dopo l'utilizzo di una qualsiasi abilità base: non è un talento troppo vantaggioso (il cooldown del tratto è già molto basso), ma si accoppia bene con Dono dei Naaru (Tier 2). L'ultimo è "Ira Sacra": dopo il cast di un'abilità base, il prossimo auto attack di Yrel ha un effetto radiale che infligge il 30% di danni maggiorati. Il bonus si applica ad eroi e strutture, e può essere affiancato a Intuito di Maraad (Tier 1).

    Al livello 20, come al solito, è possibile potenziare le due abilità eroiche grazie a "Parola di Gloria" e "Suolo Santificato". Il primo talento migliora Fervida Protettrice estendendo le cure ricevute da Yrel anche agli alleati nei suoi pressi, il secondo consente di spostare il Terreno Sacro con l'utilizzo di Ira Vendicatrice. Entrambi possono tornare utili, ma forse il talento più determinante è "Serafino" che rende la Draenei inarrestabile per 2 secondi, e può essere utilizzato ogni 10 secondi. Si tratta del migliore avversario dei crowd control, vera croce di Yrel, pertanto è più che consigliabile farci un pensierino. L'ultimo è un talento pressoché inservibile: "Bolla del Ritorno" rende invulnerabile l'eroina quando torna alla base, ma ha comunque un tempo di channeling di 1 secondo che può essere interrotto piuttosto facilmente.
    Consigliare una build per Yrel è un po' difficile, anche perché il bilanciamento di Heroes of the Storm è in continua mutazione. Ci sono, tuttavia, alcune sinergie che è possibile sfruttare, come l'accoppiata Intuito di Maraad (Tier 1) e Ira Sacra (Tier 6), per potenziare gli attacchi base con un effetto di cura e danni radiali. A questi due talenti si può affiancare Prescelta di Velen (Tier 5) per sfruttare il danno magico conferito dall'utilizzo delle abilità base. Se si vuole creare una Yrel orientata verso il ruolo di supporto, allora si possono selezionare Dono dei Naaru (Tier 2) e Favore Divino (Tier 6) per fornire delle cure quando si fa uso del tratto distintivo e migliorare la frequenza con cui è possibile attivarlo. L'ultimate Fervida Protrettrice con il potenziamento Parola di Gloria (Tier 7) migliorano ancora di più le cure di squadra, un'ottima cosa quando il team alleato ha un eroe di supporto poco efficace.

    Che voto dai a: Heroes of the Storm

    Media Voto Utenti
    Voti: 47
    7.8
    nd