I giochi più attesi del 2020 su PlayStation 4

PS4 si appresta a vivere la sua ultima annata da protagonista prima dell'arrivo di PlayStation 5: ecco i giochi in arrivo nel corso del 2020.

Most Wanted PS4: i giochi esclusivi più attesi del 2020
Speciale: PlayStation 4
Articolo a cura di

La fine del 2019 porta con sé anche il tramonto dell'attuale generazione. Il prossimo anno segnerà infatti l'alba della next gen, con un menù di esclusive ancora tutto da assaporare. Prima di salutare definitivamente PlayStation 4, Sony ha però ancora molti assi nella manica da sfruttare: il 2020 - com'era prevedibile - sarà denso di produzioni di ogni genere, da opere che rappresenteranno il canto del cigno della console, come The Last of Us Parte 2 e Ghost of Tsushima, fino a titoli di caratura minore ma non per questo meno meritevoli di attenzione.

Con PlayStation 5 ormai alle porte, inoltre, non vediamo l'ora di scoprire quali produzioni il colosso giapponese ha in serbo per la sua platea. Tra conferme, incertezze e speranze, insomma, il 2020 targato Sony potrebbe rivelarsi davvero titanico: nella nostra lista delle esclusive più attese dell'anno venturo, dunque, trovano posto sia giochi dalla data d'uscita già annunciata, sia prodotti dalla release ancora incerta, che potrebbero non raggiungere i nostri scaffali entro la conclusione della prossima annata.

Esclusive PlayStation 4 2020

Dreams - 14 febbraio

Dopo un lungo sviluppo e un periodo di early access, Media Molecule sembra ormai pronta a pubblicare la versione definitiva del suo Dreams. Nel futuro del progetto sappiamo già che ci saranno il supporto al PlayStation VR ed anche l'aggiunta della modalità Storia, ma la sola versione in accesso anticipato è bastata alla community per creare un universo di piccole produzioni davvero degne di nota. Sogni di aspiranti artisti e sviluppatori che grazie al geniale editor di Media Molecule posseggono tutti gli strumenti necessari per diventare realtà.

Granblue Fantasy Versus

Inizialmente previsto per il 2019, Granblue Fantasy Versus si prepara a debuttare su PlayStation 4 il 6 febbraio del prossimo anno in Giappone. Lo sviluppo del picchiaduro basato sull'omonima serie di Cygames è stato assegnato a Arc System Works, la stessa software house che ha lavorato alla serie di Guilty Gear e al recente Dragon Ball FighterZ. Possiamo dunque aspettarci un gameplay profondo e tecnico ed un colpo d'occhio decisamente raffinato.

Final Fantasy VII Remake - 3 marzo

Il capolavoro di Square, considerato come uno dei capitoli migliori della serie, si appresta a tornare su PlayStation 4 con un remake che modifica in maniera radicale sia l'aspetto grafico che quello ludico. Il nuovo Final Fantasy 7 imbastisce un sistema di combattimento che ibrida l'azione in tempo reale con quella a turni, in una soluzione indovinata e decisamente originale. Inoltre, il primo episodio di questa rivisitazione - che sarà divisa in più parti - espanderà il già immenso comparto narrativo dell'opera originale, configurandosi così come uno dei remake più ambiziosi mai realizzati.

Nioh 2 - 13 marzo

Seguito del soulslike di Tecmo Koei, NiOh 2 ambisce a superare il suo predecessore praticamente sotto ogni aspetto. Al netto di una cornice tecnica non particolarmente avanzata, questo sequel approfondisce il sistema di combattimento, sempre tattico, complesso e fluido, introducendo la possibilità di sfruttare a proprio vantaggio il potere degli Yokài. La progressione si mantiene ovviamente punitiva e complessa come da tradizione, per un'avventura difficile e appagante, che metterà a dura prova anche i giocatori più esperti.

Persona 5 Royal - 31 marzo

Tra i giochi in grado di lasciare un profondo segno sul mercato, è doveroso menzionare Persona 5: il JRPG di Atlus è già stato pubblicato su due generazioni di console Sony, ma gli sviluppatori non sono ancora intenzionati a salutare la propria creatura. Ecco dunque che per i fan più esigenti arriverà Persona 5 The Royal (già disponibile in Giappone), che rappresenterà una versione "reloaded" del titolo, con novità sul fronte tecnico e contenutistico: da modelli poligonali rivisti e migliorati, a nuovi personaggi e meccaniche, come la studentessa Kasùmi e alcune novità all'interno del Mementos. Da non dimenticare, infine, che Persona 5 Royal sarà anche sottotitolato in italiano.

The Last Of Us Parte 2 - 29 maggio

The Last of Us Parte II rappresenta una delle esclusive più attese della community PlayStation. Nella nuova avventura di Naughty Dog vedremo una Ellie ormai cresciuta, alle prese con un mondo che non si è più risollevato dall'epidemia del Cordyceps. Nell'universo tratteggiato da Neil Druckmann, però, il fungo parassita non è l'unica minaccia, e il tema principale del racconto verterà intorno alla vendetta. Ancora non è del tutto chiaro chi sarà il bersaglio della furia di Ellie, ma possiamo di certo aspettarci un titolo che scaverà nelle profondità dell'animo umano, miscelando odio, determinazione e violenza. Il tutto incorniciato da un comparto visivo poderoso e dinamiche ludiche molto più sviluppate di quelle del primo episodio.

Ghost of Tsushima - Estate 2020

Sucker Punch abbandona la serie Infamous per trasportarci nel Giappone di un'epoca lontana, in una lotta senza esclusione di colpi tra i samurai e i mongoli. È qui che vivremo l'avventura di Jin Sakài, un uomo d'onore chiamato a fermare, con tutte le sue forze, l'invasione del Giappone da parte dei nemici. Dal gameplay diffuso in rete è facile notare un comparto tecnico da capogiro e animazioni che trasmettono tutta la violenza dei colpi inferti dalla nostra katana. In poche parole, un titolo ammaliante, che sembra avere tutte le carte in regole per ascendere all'Olimpo delle migliori esclusive PlayStation 4

Yakuza Like a Dragon

Dopo aver salutato Kazuma Kiryu in The Song of Life, la serie Yakuza torna di nuovo sulle scene con un settimo episodio che cambia il protagonista e persino le meccaniche legate al sistema di combattimento. Se la formula ludica della saga è rimasta pressoché la stessa di sempre, con un enorme quartiere da esplorare, missioni da completare e minigiochi da svolgere, a mutare radicalmente è il combat system che trasforma Like a Dragon in un gioco di ruolo a turni. Riuscirà questo cambio di rotta a conquistare vecchi e nuovi fan?

Project Awakening

Sono ancora poche le informazioni in nostro possesso su Project Awakening, ma dal breve trailer mostrato in anteprima l'impressione è quella di trovarsi dinanzi ad un progetto molto ambizioso, soprattutto dal punto di vista tecnico. La battaglia tra uomini e draghi sembra messa in scena con una qualità grafica sensazionale, e con una formula di gioco di stampo cooperativo che ricorda un ibrido tra Monster Hunter World e Shadow of the Colossus, a cui fa da contorno il dinamismo di Dragon's Dogma. Non sappiamo se il gioco di Cygames uscirà nel 2020, ma con molta probabilità durante il prossimo anno scopriremo nuove informazioni, compreso il titolo ufficiale.

Granblue Fantasy Relink

Basato su una serie di successo di Cygames pubblicata su mobile, il promettente JRPG Granblue Fantasy: Relink giungerà probabilmente nel 2020. Anche se il titolo vedrà il ritorno dei vecchi personaggi, le vicende narrate saranno comunque comprensibili anche per i nuovi giocatori, senza rendere necessaria alcuna conoscenza pregressa. Il gioco era inizialmente sviluppato in collaborazione con Platinum Games, ma all'inizio di quest'anno lo studio giapponese ha preso le distanze dal progetto, dichiarando di non essere più coinvolto. Ciononostante, dai trailer di gameplay diffusi in rete, sembra proprio che l'opera non abbia risentito particolarmente di questo allontanamento.

Lost Soul Aside

Inizialmente sviluppato da un solo ragazzo cinese, Lost Soul Aside si sta trasformando pian piano in una lettera d'amore dedicata ai giochi di ruolo giapponesi, in particolare a Final Fantasy XV. Dopo aver notato il talento di Yang Bing, Sony ha deciso di supportare il progetto e di assegnargli un team dedicato: il gioco, che propone sequenze di combattimento spettacolari e adrenaliniche, non ha ancora una data d'uscita precisa, ma forse riusciremo a giocarlo nel 2020 su PlayStation 4.

Giochi PlayStation VR

Iron Man VR - 28 febbraio

Le librerie di PlayStation VR si preparano ad accogliere un vero kolossal in realtà virtuale: Iron Man VR ci mette nei panni dell'uomo d'acciaio all'interno di un'avventura incredibilmente coinvolgente, in cui il sistema di controllo e la resa grafica contribuiscono a fornirci l'illusione di indossare l'armatura e volare tra i cieli con tutta la potenza della tecnologia di Tony Stark. La fluidità del volo e dei movimenti trasmette dunque un senso di immersione davvero totalizzante. Si tratta senza dubbio di uno dei titoli più importanti per il visore di Sony in uscita nel 2020.

Paper Beast

Mostrato nell'ultimo State of Play del 2019, Paper Beast segna il ritorno di Èric Chahi, storico creatore dell'industria videoludica a cui dobbiamo capolavori senza tempo come Another World e Heart of Darkness. Questo volta, il celebre designer si lancia nel campo della realtà virtuale targata Sony, chiedendoci di interagire con particolari creature di carta in un mondo sconosciuto, generato da una sorta di "big bang digitale". Un'opera senza dubbio ricca di fascino, con ancora molti segreti da svelare.

After The Fall

After The Fall è un nuovo sparatutto VR realizzato dagli autori di Arizona Sunshine, uno degli shooter in Realtà Virtuale più apprezzati degli ultimi anni. Il gioco si contraddistingue per un gameplay incentrato sulla co-op che permette ad un massimo di quattro giocatori di collaborare per la sopravvivenza. Ambientato nel 2005 a Los Angeles, After The Fall presenta un'esperienza (anche in single player) di stampo cinematografico ispirata a blockbuster come The Day After Tomorrow, World Invasion e La Guerra dei Mondi.

Humanity

Annunciato durante lo State of Play di settembre 2019, Humanity è un progetto ancora oggi molto misterioso, definito dai suoi stessi creatori come "un simulatore di umanità", descrizione alquanto vaga per quello che sembra essere un algoritmo pensato per calare il giocatore nelle vite e nei ritmi della popolazione mondiale. Un viaggio alla scoperta dell'essere umano e delle regole che compongono questo complesso universo.

The Walking Dead Onslaught

Nuovo gioco ambientato nell'universo di The Walking Dead, TWD Onslaught si presenta come un survival horror in prima persona pensato per sfruttare al massimo le potenzialità della VR proponendo vaste ambientazioni, orde di zombie pronti a farvi la pelle (anzi, a mangiarvi la pelle) e combattimenti a mani nude o in alternativa con un vasto arsenale di armi a disposizione. Apparentemente, l'esperienza VR definitiva per i fan della serie targata AMC.

Giochi Multipiattaforma 2020

Persona 5 Scramble The Phantom Strikers

L'avventura dei Phantom Thieves non sembra essersi esaurita con la conclusione del quinto episodio. La collaborazione tra Atlus e Omega Force ha dato vita a un musou che sembra seguire la scia di Dragon Quest Heroes, proponendo un'esperienza che va oltre i confini del genere per comporre un prodotto più complesso e sfaccettato del previsto, caratterizzato persino da meccaniche stealth e da alcuni elementi da gioco di ruolo, senza contare la grande importanza rivestita dal comparto narrativo, come da tradizione per ogni episodio della serie Persona.

Predator Hunting Grounds - 24 aprile

Il team IllFonic ha particolarmente a cuore le licenze filmiche dello scorso ventennio, e dopo aver realizzato Friday The 13th: The Game, che ha riportato nei nostri salotti il mortale Jason Voorhees, si prepara a ultimare i lavori su Predator Hunting Grounds. Esattamente come nella pellicola con Arnold Schwarzenegger, un gruppo di soldati dovrà sopravvivere al letale alieno, in un multiplayer asincrono "quattro vs uno" che promette di rendere il giusto omaggio alla creatura cacciatrice creata dai fratelli Thomas.

Babylon's Fall

Il nuovo gioco nato dalla collaborazione tra Square Enix e Platinum Games è ambientato in un universo che mescola misticismo e fantascienza. Il mondo di gioco vive un lungo e logorante conflitto esploso a seguito della scoperta, da parte dell'umanità, di una fonte energetica chiamata Oversoul. Il titolo sarà caratterizzato inoltre da un combat system molto dinamico e tecnico, come da tradizione Platinum Games.

No Straight Roads

Sviluppato dal team malese Metronomik, No Straight Roads è un rhytm game coloratissimo in arrivo nel 2020. Nel gioco si dovranno affrontare dei combattimenti a colpi di musica: il ritmo e la prontezza saranno essenziali per spuntarla nelle situazioni più spinose. La storia ci parlerà di una rivoluzione musicale capeggiata dal duo Mayday e Zuke, che proveranno a portare alla ribalta il genere rock, bollato come inadeguato e fuori moda nella città di Vinil City.

Dragon Ball Z Kakarot - 17 gennaio

L'action RPG tratto dal manga di Akira Toriyama promette di rivelarsi un vero sogno a occhi aperti per ogni fan di Dragon Ball. Il team CyberConnect2 - già autore della serie videoludica di Naruto Ultimate Ninja Storm - ha confezionato un prodotto che mescola la spettacolarità dell'azione con una grande libertà d'esplorazione, arricchendo il tutto con un quantitativo spropositato di fanservice e con una componente visiva estremamente fedele a quella dell'anime. Per gli appassionati delle avventure di Son Goku e dei Guerrieri Z è difficile chiedere di più.

One Punch Man A Hero Nobody Knows - 28 febbraio

L'anime di culto sta per diventare un picchiaduro a incontri sulla scia di My Hero One's Justice e Naruto Ultimate Ninja Storm. Mentre restiamo in attesa di scoprire maggiori dettagli sulla componente narrativa, sappiamo già che il roster includerà personaggi presi dalla prima e dalla seconda serie, che si daranno battaglia in scontri 3vs3. Per controbilanciare l'invulnerabilità del protagonista Saitama, in grado di vincere ogni incontro con un semplice pugno, il team di sviluppo ha architettato una peculiare soluzione ludica, che prevede l'ingresso in campo dell'eroe dopo 300 secondi dall'inizio del duello. Una scelta indovinata per un picchiaduro che mette da parte il bilanciamento in favore del fanservice e del divertimento.

My Hero One's Justice 2 - 12 marzo

La serie di videogiochi basata sul battle shonen My Hero Academia si arricchirà con un secondo capitolo in arrivo a marzo del prossimo anno. Il gioco proverà a risolvere alcune delle criticità che avevano caratterizzato il predecessore. Tra le modifiche più evidenti, segnaliamo un comparto tecnico più curato ed un roster di personaggi ampliato, che quasi sicuramente farà felici tutti gli appassionati della serie animata originale.

Carrion

Devolver Digital ha già scaldato i motori per l'anno venturo, annunciando alcune produzioni indipendenti, come di consueto, decisamente particolari. Tra queste troviamo Carrion, un metroidvania sanguinolento che ribalta i canoni del genere horror per farci vestire i panni del mostro. Ingurgitando poveri malcapitati, i nostri poteri e le nostre dimensioni cresceranno e diventeranno via via più temibili. In poche parole, saremo come La Cosa di John Carpenter, ma a provare terrore saranno i personaggi comandati dall'intelligenza artificiale.

DOOM Eternal

A venticinque anni dalla prima efferata apparizione del Doomguy, il capostipite della vecchia scuola degli FPS sta per tornare con un nuovo capitolo, seguito dell'eccellente reboot del 2016: DOOM Eternal non vuole essere soltanto la violenta riproposizione di una saga storica, ma un'evoluzione ancora più furiosa e ipercinetica del predecessore. La nuova creatura demoniaca firmata id Software, grazie ad una maggiore verticalità delle ambientazioni e a un sistema di movimento rinnovato, assicura infatti una libertà sanguinaria inedita e un comparto multiplayer integrato per la prima volta con la campagna principale.

One Piece Pirate Warriors 4 - 27 marzo

Dopo il mezzo passo falso di World Seeker, Bandai Namco, Koei Tecmo e Omega Force tornano sulla serie più remunerativa a tema One Piece. Pirate Warriors 4 riproporrà gli stilemi classici dei musou, largamente apprezzati dai giocatori orientali, con una trama che riprenderà il suo corso dal punto in cui si era interrotta. Nel terzo episodio, infatti, Monkey D. Luffy e la sua ciurma sbarcavano sull'isola di Dressrosa, per affrontare il machiavellico Don Quijote Do Flamingo in una campagna rimaneggiata per l'occasione (dato che la saga del manga non era ancora completa). La stessa strategia verrà di certo ripetuta per il Paese di Wa, mentre le precedenti scorribande a Zou e Whole Cake Island rispetteranno, con tutta probabilità, gli eventi già noti ai fan.

Resident Evil 3 - 3 aprile

Dopo il successo di Resident Evil 2 Remake, l'ipotesi di rivedere il Nemesis era logicamente concreta, ma Capcom ha sorpreso tutti annunciando il gioco con largo anticipo rispetto ai tempi previsti. La fuga di Jill Valentine da Raccoon City e dal cacciatore biologico dell'Umbrella raggiungerà quindi gli scaffali il prossimo 3 aprile. E mentre aspettiamo di saperne di più sulla "nuova" trama del remake e sulle novità sul fronte ludico, sappiamo già che Resident Evil Resistance (il nome ufficiale di Project Resistance) sarà una modalità multiplayer asimmetrica compresa nel pacchetto previsto il prossimo anno.

Cyberpunk 2077 - 16 aprile

Dopo aver raggiunto la gloria mondiale con la serie The Witcher, il team polacco di CD Projekt RED punta ora in una direzione tutta nuova, spostandosi su un gdr action dalla forte componente shooter. Cyberpunk 2077 rappresenta, contemporaneamente, la trasposizione e la prosecuzione del celebre gioco di ruolo creato da Michael Pondsmith. Nella futuristica Night City vestiremo i panni di V, un mercenario totalmente personalizzabile, che dovrà vedersela con le potenti corporazioni del mondo di domani, e con le diverse fazioni pronte a farsi la guerra.

Marvel's Avengers - 15 maggio

Square Enix e Crystal Dynamics promettono di realizzare, il prossimo anno, il sogno di qualsiasi appassionato di supereroi: vestire i panni dei propri beniamini. In Marvel's Avengers, stando agli sviluppatori, potremo vivere in prima persona una storia degna delle ultime pellicole viste al cinema, mentre il multiplayer, che verrà supportato gratuitamente, permetterà di collaborare con i propri compagni per sgominare i nemici della squadra in missioni cooperative. Un progetto dal grande potenziale, pronto a travolgere i fan all'urlo di "vendicatori uniti"!

Wasteland 3 - 19 maggio

La storica saga ruolistica di Wasteland, datata 1988, si arricchirà con un terzo episodio che vedrà la luce a maggio del prossimo anno. Brian Fargo e il team di Inxile hanno promesso di riproporre e potenziare la formula, vincente, già portata su schermo con Wasteland 2, ma in un contesto ancora più ostile: questa volta i Ranger si troveranno in un Colorado devastato dalle radiazioni e popolato da bande di predoni senza legge. Il sistema di combattimento è stato rivisto ed ora ricorda molto da vicino la serie XCOM, inoltre è stato aggiunto un versatile mezzo di trasporto che potrà essere personalizzato e sfruttato per superare alcuni ostacoli ambientali, anche in virtù di una buona distruttibilità degli scenari.

The Dark Pictures Anthology: Little Hope - Febbraio 2020

Il prossimo anno vedrà l'uscita del secondo capitolo della The Dark Pictures Anthology, un'antologia di racconti dell'orrore sviluppata da Supermassive Games. Dopo un primo episodio che narrava le vicende della nave mercantile Ourang Medan, il secondo capitolo, intitolato Little Hope, sembra abbracciare atmosfere horror più classiche. Ambientato in quella che pare essere una piccola cittadina circondata dai boschi, Little Hope coinvolgerà probabilmente culti e macabri rituali.

Dying Light 2

Dying Light 2 promette di dare nuovo lustro alle ottime meccaniche ludiche del predecessore, ma su una scala ancor più vasta. Non solo zombie da affettare con armi da mischia "fatte in casa" e veloci acrobazie di parkour, quindi, ma anche un approccio alla narrativa molto più stratificato e curato, supervisionato, tra l'altro, da Chris Avellone in persona. In Dying Light 2 le decisioni del giocatore si rifletteranno con forza sul mondo di gioco e contribuiranno a modificarlo radicalmente, garantendo così esperienze di gioco molto diverse tra loro.

Gods and Monsters

Sviluppato da Ubisoft Quebec, lo stesso studio che si è occupato dello sviluppo di Assassin's Creed: Odyssey, Gods and Monsters punta a creare un mondo fantastico ispirato alla mitologia dell'antica grecia. Il gioco ci condurrà dunque sull'Isola dei Beati, e ci affiderà la missione di sconfiggere Tifone, un'orrida creatura affiancata da una schiera di mostruosità mitologiche. Il mondo di Gods and Monsters sarà un open world liberamente esplorabile: con curiosità ed intraprendenza si potranno scoprire dei dungeon nascosti che custodiscono misteriosi segreti.

Watch Dogs Legion

Ubisoft sembra voler dare uno scossone al suo modus operandi, e la serie dedicata agli hacker potrebbe rappresentare un buon banco di prova per la nuova filosofia produttiva. Watch Dogs Legion, infatti, rispecchia le ambizioni del publisher internazionale, che ha rinviato la data di pubblicazione del titolo al prossimo anno, per rendere piena giustizia alla propria idea: un'intera città di potenziali ribelli da schierare contro le forze d'oppressione di una particolare distopia britannica. Una legione, appunto, da poter assoldare per rimpolpare le fila dei rivoluzionari di Londra con facinorosi inclini alla violenza, silenziosi agenti abili nello spionaggio e arzille vecchiette da non sottovalutare.

Kerbal Space Program 2

Il gioco sviluppato da Star Theory affonda le radici nel successo ottenuto con il primo Kerbal Space Program: in questo sequel verranno aggiunte nuove strutture e nuovi moduli che permetteranno agli arditi Kerbal di raggiungere le profondità spaziali. Tra un tragico fallimento l'altro, potremo anche fondare delle colonie spaziali e sfruttarle come base per i viaggi interstellari, una delle novità di maggior peso di Kerbal Space Program 2.

Little Nightmares 2

Little Nightmares 2 sembra essere caratterizzato dallo stesso stile claustrofobico e oscuro che permeava il primo capitolo, ma questa volta Tarsier Studios vuole fare le cose più in grande. In Little Nightmares 2 ci saranno location più vaste e ambientate all'esterno e i giocatori potranno fare la conoscenza di Mono, un nuovo personaggio che affiancherà Six e che prenderà il suo posto come protagonista dell'avventura.

Oddworld Soulstorm

Oddworld Soulstorm sarà una rivisitazione del celebre Oddworld: Abe's Exoddus, ma ne modificherà in maniera sostanziale la narrazione. I toni si allontaneranno maggiormente dal classico black humor della saga, abbracciando tematiche più serie e drammatiche. Seguendo questa scia, anche l'aspetto visivo sarà più rifinito e al contempo più realistico. Il gioco introdurrà inoltre un sistema di crafting, assente negli altri capitoli della serie Oddworld.

Psychonauts 2

L'atteso sequel dell'omonimo platform adventure era inizialmente previsto per il 2019, purtroppo però i lavori si sono prolungati più del dovuto: speriamo che Double Fine riesca quindi a pubblicare il gioco nel 2020. La nuova avventura ci vedrà vestire i panni di Razputin Aquato, un giovane circense dotato di poteri mentali che realizza il suo sogno di sempre: diventare una super spia psichica internazionale. In parole povere, uno psiconauta.

Streets of Rage 4

La trilogia di Streets of Rage ha rappresentato un punto fondamentale per i tanti amanti di picchiaduro a scorrimento cresciuti negli anni 90' col Sega Mega Drive. Il ritorno della saga con un quarto capitolo inedito, quindi, tocca il cuore di molti. Allo sviluppo troviamo DotEmu e Lizardcube, due team che si sono già distinti con Windjammers e il remake di Wonder Boy: The Dragon's Trap. Tra i punti di forza della coppia di studi c'è senza dubbio l'attenzione per il comparto artistico, realizzato con disegni a mano di pregevole fattura. Che il ritorno di Axel e Blaze sia destinato a segnare una rinascita per la serie?

System Shock

Nel 1994 System Shock si presentò al pubblico come un piccolo capolavoro, frutto del talento dei ragazzi di Looking Glass. Un'eredità che Nightdive Studios si prepara ad onorare nel prossimo futuro con un remake ambizioso, pensato per terrorizzare una nuova generazione di giocatori. Per chi non conoscesse questo titolo storico, si tratta di un racconto cyberpunk a tinte oscure, ambientato nel 2072; è qui che un hacker, nel tentativo di accedere ai file della stazione Citadel, viene catturato e messo davanti a un scelta obbligata: violare l'intelligenza artificiale della stazione, Shodan, che non si rivelerà affatto mansueta.

Tales of Arise

L'ultimo capitolo della longeva serie Tales of è ambientato in un universo in tumulto, agitato dallo scontro tra il mondo "medievale" di Dahna e quello più avanzato di Rena. Quest'ultimo sfrutta il vantaggio tecnologico per tenere sotto scacco i cittadini di Dahna eridurli in schiavitù: l'avventura si concentrerà sulle vicende di Alphen e Shionne, provenienti da mondi diversi ma uniti in una eroica impresa. Tales of Arise proporrà un combat system più action rispetto agli altri titoli della serie, e per la prima volta sfrutterà la potenza dell'Unreal Engine 4.

Rainbow Six Quarantine

Dopo l'annuncio alla conferenza Ubisoft dell'E3 2019, Rainbow Six Quarantine è sparito dai radar: Yves Guillermot, CEO dell'azienda francese, ha comunque confermato che il gioco vedrà la luce il prossimo anno. Quarantine baserà le sue fondamenta sulla struttura da shooter tattico che ha sempre caratterizzato la serie di Rainbow Six, ma nella campagna si affronteranno degli esseri mostruosi, forse frutto di sperimentazioni genetiche o il risultato di una misteriosa infezione virale. In Quarantine appariranno inoltre alcuni operatori provenienti da Rainbow Six Siege, i quali potranno essere utilizzati in partite cooperative.

Maneater - 22 maggio

Se il vostro desiderio è di impersonare un famelico squalo assassino pronto a sbranare branchi interi di bagnanti e innocenti, Maneater è il titolo che fa al caso vostro. Annunciato durante il PC Gaming Show dell'immancabile E3 di Los Angeles, il gioco di Tripwire Interactive ha ammaliato tutti con la sua folle anima da simulatore di cacciatore delle maree. In poche parole, un'opera sanguinolenta e smaccatamente over the top, già entrata di diritto tra le produzioni più particolari del prossimo anno.

Vampire The Masquerade Bloodlines 2

I cainiti del World of Darkness si apprestano a tornare con il sequel di uno dei titoli più iconici dedicati alla progenie della notte. Bloodlines 2 promette un impianto ruolistico in grado di rendere onore all'universo creato da White Wolf, grazie anche a meccaniche inedite legate al sangue: per esempio, saremo in grado di percepire le emozioni della nostra preda, per ottenere specifiche abilità nel momento in cui ci nutriremo. I vampiri di Seattle ci attendono dunque in quello che potrebbe essere, potenzialmente, uno dei migliori prodotti videoludici nati dal gioco di ruolo cartaceo.

Werewolf The Apocalypse Earthblood

Il 2020 non sarà dedicato solo ai vampiri di Bloodlines 2, ma anche alle loro nemesi. Werewolf The Apocalypse Earthblood, ispirato al World of Darkness, permetterà di vestire i panni di Cahal, un mannaro che dovrà fare ritorno alla sua tribù per fronteggiare un grave pericolo: la Edron, una sussidiaria della compagnia petrolifera Pentrex, minaccia infatti di installare un estrattore nella foresta dove risiedono i lupi dannati. Oltre a un impianto narrativo che tocca temi come la salvaguardia ambientale, Werewolf promette un costrutto ruolistico in cui dovremo gestire la rabbia per controllare la bestia indomabile che alberga in noi.

FIFA 21

Del futuro non v'è certezza, ad eccezione del fatto che Electronic Arts tornerà con la sua serie di simulazione sportiva di maggior successo. Parliamo ovviamente di FIFA 21, che il prossimo anno tornerà assieme alla nuova stagione calcistica. Se sul fronte del gameplay non sappiamo ancora quali meccaniche verranno introdotte, possiamo però aspettarci una grande quantità di modalità alternative al classico match: tra tutte, impossibile pensare anche solo lontanamente all'assenza di Ultimate Team, mentre scommetteremmo sul ritorno del Viaggio, dato che Volta non sembra aver raggiunto i risultati sperati.

eFootball PES 2021

Anche senza annunci ufficiali, sappiamo già che nel 2020 vedremo un nuovo capitolo dell'ormai storica battaglia tra i calcistici di EA Sports e Konami. Questa volta il publisher nipponico si presenta ben più agguerrito, e un possibile eFootball PES 2021 dovrebbe prima di tutto consolidare i suoi punti di forza, e potenziare alcune mancanze del predecessore. A richiedere i maggiori investimenti saranno dunque le modalità offline e online: un corrispettivo del Pro Club della concorrenza ad esempio, o un'ulteriore estensione del My Club, magari accompagnato da qualche novità di spessore. La sfida, insomma, è più aperta che mai.

NBA 2K21

Un'altra certezza sportiva del 2020, nonostante l'assenza di un annuncio, è la serie cestistica di 2K. Il publisher americano ha in mano uno degli sport più amati nel paese a stelle e strisce, e se il comparto tecnico, al pari del gameplay, rappresenta uno dei pilastri del titolo, la modalità carriera ha iniziato solo da poco a muovere i passi nella giusta direzione. È lecito, quindi, aspettarsi nuovi investimenti in questo campo, mentre risulta difficile ipotizzare il totale abbandono delle microtransazioni, ormai diventate purtroppo un elemento ricorrente della serie targata 2K.

Sniper Elite 5

Il 2020 potrebbe vedere il ritorno di Karl Fairburne, uno dei tiratori più cinici e letali del mondo dei videogiochi. Non sappiamo ancora molto su Sniper Elite 5: Rebellion si è infatti limitata ad annunciare il progetto e a rivelare che i lavori sono ancora a uno stadio primordiale, ma è probabile che il gioco sbarcherà sugli scaffali nel corso del prossimo anno. Parlando dell'ambientazione, alcuni commenti rilasciati dai membri di Rebellion potrebbero far pensare perfino ad un'epoca completamente diversa dall'ormai canonica seconda guerra mondiale.

Journey To The Savage Planet - 28 gennaio

Journey to the Savage Planet è l'opera prima del Typhoon Studios, un neonato team di Montreal formato da alcuni veterani dell'industria, con alle spalle giochi come Far Cry 4 e Assassin's Creed 3. Non pensate, però, di trovarvi davanti ad un open world che punta tutto sulla quantità, perché il titolo sembra muoversi in una direzione completamente opposta: l'esplorazione del pianeta selvaggio abbraccerà uno stile ludico che strizza l'occhio a serie come Metroid Prime, proponendo ai giocatori un mucchio di gadget fuori di testa e un'ironia capace di strappare più di una risata.

Fairy Tail

Tratto dal manga e dalla celebre serie di animazione giapponese, Fairy Tail promette di ingolosire i fan riproponendo in chiave videoludica personaggi ed eventi della storia originale. Poco si sa della trama di questo Fairy Tail, se non che prenderà il via da una fase piuttosto avanzata del racconto: Natsu e soci si ritrovano infatti nel Regno del Fiore, con lo scopo di ricostruire la loro gilda. Gli scontri saranno a turni e ci permetteranno di sfruttare le peculiarità di molti dei personaggi già apparsi nell'anime e nel manga. Per avere maggiori informazioni si dovrà però attendere il prossimo anno.

Destroy All Humans!

Remake dell'originale datato 2005, Destroy All Humans! ci mette nei panni di un invasore extraterrestre che ha l'obiettivo di distruggere completamente l'umanità. Cryptosporidium 137, l'alieno protagonista, disporrà di un disco volante armato di tutto punto per falcidiare piccole città e fortezze militarizzate con avanzati sistemi di difesa. Il materiale originale rimarrà per lo più intatto, ma il team Black Forest Games rivedrà piuttosto pesantemente tutto l'aspetto tecnico e le cutscene.

West of Dead

Durante l'ultimo fan fest di Xbox, Raw Fury ha presentato il suo West of Dead, un twin stick shooter procedurale ambientato in un inferno a tema western. In questa dimensione demoniaca, il protagonista senza nome doppiato da Ron Perlman ha solo uno scopo: trovare il Predicatore che ha alterato i normali equilibri tra il mondo dei vivi e quello dei morti. Per completare la sua missione il pistolero dovrà vedersela contro non-morti, wendigo e altre creature, in un'avventura carica di stile e trovate ludiche interessanti.

Biomutant

Biomutant è un RPG open world in cui il mondo, abitato da bizzarri animali mutanti, è stato devastato da un'apocalisse nucleare. Nel gioco sviluppato da Experiment 101 verrà data grande importanza ai combattimenti, con un mix di azioni corpo a corpo e shooting, e all'esplorazione, che sarà necessaria per reperire strumenti utili. Una delle caratteristiche più intriganti è legata alle mutazioni, delle modifiche al codice genetico del protagonista che permettono di sviluppare nuove abilità. Inizialmente previsto per il 2019, Biomutant non ha ancora una data di uscita.

Boundary

Boundary è un peculiare sparatutto multiplayer che si svolge completamente a gravità zero. Due squadre di cinque giocatori ognuna dovranno fare affidamento su degli zaini a propulsione e su molta coordinazione nel corso dei combattimenti spaziali: le battaglie promettono quindi di evocare sensazioni inedite nel panorama attuale degli sparatutto multiplayer. Il gioco è sviluppato dallo studio cinese Surgical Scalpels con il supporto del China Hero project di Sony.

Empire of Sin

Con il suo Empire of Sin. Romero Games vuole portare sui nostri schermi tutto il fascino della malavita. Nella Chicago degli anni ‘20 quattordici boss criminali, molti realmente esistiti, si contendono la città. Tuttavia, a caratterizzare il costrutto ludico del titolo di Brenda Romero è il sapiente mix tra la strategia a turni e un ramificato impianto gestionale. Quest'ultimo è ben più profondo di quanto non sembri, e perfino i rapporti intrecciati tra i nostri sottoposti potrebbero influenzare gli scontri: ad esempio, se una gangster perdesse il proprio amato, potrebbe lanciarsi contro i nemici in un attacco suicida.

Rock of Ages 3 Make & Break

Grazie a un passaggio di consegne nei diritti, la serie di Rock of Ages abbandona i lidi di SEGA per accasarsi sotto l'ala di Modus Game, che non ha perso tempo nell'annunciare il terzo capitolo della saga: Make & Break. Per chi non conoscesse Rock of Ages, si tratta di un particolare tower defense in cui si comanda un masso rotolante per sconfiggere nemici e distruggere fortezze. Oltre ciò, sarà presente un profondo editor per creare i propri livelli, gare all'ultima "rotolata" e bizzarri personaggi alternativi: come una forma di groviera o Humpty Dumpty.

Remothered Broken Porcelain

Annunciato agli Italian Video Game Awards, Remothered: Broken Porcelain è il secondo episodio della serie horror sviluppata dal team catanese Stormind Games, reduce dal successo registrato con Tormented Fathers. In questa avventura a tinte oscure, che non rappresenta un sequel o un prequel del precedente capitolo, vestiremo i panni di Jennifer: l'adolescente ha trovato un impiego nell'Ashmann Inn, ma presto inizieranno ad accadere fatti alquanto sinistri. Tra creature da incubo dotate di un'IA più raffinata, e la promessa di atmosfere fortemente ansiogene, Broken Porcelain ha tutta la nostra attenzione.

Minecraft Dungeons

Ambientato nell'universo creato da Mojang, Minecraft Dungeons abbraccia la formula degli action RPG alla Diablo. Nel gioco si potrà cooperare con altri tre amici per ripulire dungeon stracolmi di mostri provenienti dall'immaginario di Minecraft, collezionare bottino e potenziare il proprio equipaggiamento. Man mano che ci si avventurerà nelle profondità del mondo di Minecraft Dungeon faranno capolino nemici sempre più potenti, fino ad arrivare al boss finale: l'Arch-Illager.

Desperados 3

Dopo Shadow Tactics: Blades of the Shogun, il team tedesco Mimimi fa un salto nel passato per ripescare la storica serie di Desperados. In Desperados 3, lo studio sfrutterà tutta l'esperienza acquisita per dare vita ad un capitolo fedele all'anima originale ma allo stesso tempo moderno. Il gioco ci porterà nel selvaggio west, al controllo di una banda di fuorilegge, reietti ed approfittatori, ognuno con abilità e doti particolari: l'obiettivo sarà quello di completare le missioni rimanendo nell'ombra o freddando tutti i possibili testimoni.

Fall Guys Ultimate Knockout

Generazioni intere sono cresciute a pane e televisione, e in molti ricordano il programma Mai Dire Banzai (al secolo Takeshi's Castle), famoso per i suoi giochi fuori di testa pieni di ostacoli e altre stramberie. Fall Guys, pubblicato da Devolver, promette gare altrettanto assurde, in una folle competizione che vedrà solo un vincitore. Tra corse ad ostacoli, partite ad acchiapparella e vulcani da scalare, non vediamo sinceramente l'ora di buttarci nella mischia.

Beyond Good & Evil 2

Imbastendo una mitologia ricchissima e affascinante, il secondo capitolo della serie Beyond Good & Evil ambienta la sua storia prima degli eventi del titolo d'esordio, e ci porta ad esplorare interi pianeti e sistemi solari, composti da rovine, giungle, deserti e città da visitare liberamente, senza nemmeno una schermata di caricamento ad interrompere il nostro pellegrinaggio spaziale. Una vera e propria space opera che, se tutte le promesse saranno mantenute, potrebbe ritagliarsi un posto di diritto tra le stelle del firmamento videoludico.

Disintegration

Nato dall'idea del co-creatore della serie Halo, Disintegration è un gioco che fonde le meccaniche da sparatutto con la strategia in tempo reale. Il giocatore si troverà alla guida di una motocilcletta fluttuante chiamata Gravcycle e da essa impartirà degli ordini ad un gruppo di soldati. Disintegration sarà diviso in una campagna singleplayer, in cui si lotterà per salvare il futuro dell'umanità, e una intrigante modalità multigiocatore.

LEGO Star Wars The Skywalker Saga

La serie di giochi con protagonisti i mattoncini LEGO ritorna nell'universo di Star Wars, questa volta con un gioco che comprende tutti e nove i capitoli della serie. Possiamo aspettarci un gameplay classico con qualche piccolo aggiustamente, condito come di consueto da semplici enigmi e da un gustoso umorismo. Il titolo vedrà la luce nel 2020 su PlayStation 4, Xbox One, Switch e PC.

Outriders

Outriders è in sviluppo negli studi di People Can Fly, gli autori di Gears of War: judgement e Bulletstorm. Si tratta di uno sparatutto cooperativo che può ospitare un massimo di giocatori. L'ambientazione è un modo fantascientifico oscuro e selvaggio, dove i protagonisti, gli Outriders, rispondono ad un misterioso segnale radio che li farà imbarcare in un'avventura di cui ancora non si conoscono dettagli ulteriori. Il gioco dovrebbe arrivare su PC, PlayStation 4 e Xbox One nell'estate del prossimo anno.

Twin Mirror

Twin Mirror racconta la storia di Samuel, un giornalista investigativo di 33 anni che fa ritorno nella propria città per il funerale di un vecchio amico. Quando una mattina si sveglierà con la camicia sporca di sangue e senza nessun ricordo di ciò che è successo, spetterà al giocatore indagare e compiere scelte difficili per cercare di risalire alla verità. Il gioco è sviluppato da Dontnod, il team francese già autore di Life is Strange e Vampyr.

Iron Harvest

Iron Harvest è ambientato in un 1920 alternativo dove, a seguito di alcune scoperte di Nikola Tesla, il mondo è stato in grado di dar vita a strumenti tecnologici all'avanguardia. Nello strategico in tempo reale di KING Art Games controlleremo enormi mech dall'aspetto retrò in un conflitto su larga scala, che segue di pochi anni la prima guerra mondiale. Iron Harvest vedrà la luce il primo settembre del 2020.

Haven

Dopo lo spietato Furi, il team The Game Bakers cambia totalmente registro, per raccontare la storia di due innamorati fuggiti su un pianeta lontano. Haven è una storia basata sull'amore reciproco da curare quotidianamente, tra le maglie di un adventure-rpg in cui comanderemo la coppia contemporaneamente. Ad arricchire ulteriormente il costrutto ludico, una serie di scelte da operare durante i dialoghi che, stando agli sviluppatori, avranno un grande impatto sul comparto narrativo.

Trials of Mana

Nei suoi piani per il prossimo anno, Square Enix non ha in programma solo il ritorno di Cloud e Sephiroth. Il publisher, infatti, porterà nel mercato occidentale anche Trials of Mana, remake dell'opera omonima pubblicata su SNES nel lontano 1995 (e inserita nell'apprezzata Collection of Mana disponibile per Switch). L'obiettivo è di presentare al pubblico un prodotto completamente rinnovato nella veste grafica e nel gameplay, che pare godere di una spiccata componente action.

Sable

Dopo un annuncio leggermente in sordina durante l'E3 2018, Sable si è ritagliato una corposa dose di interesse mediatico, complice il suo peculiare comparto artistico. Purtroppo, il team Shedworks si è fatto prendere in contropiede dalle difficoltà dello sviluppo, e la prima release fissata durante quest'anno è stata rimandata al 2020. Non dovrebbe mancare molto, quindi, all'arrivo di questa avventura che si baserà sull'esplorazione e sulla risoluzione di enigmi di varia natura.

Spelunky 2

Molti possessori di PlayStation 4 hanno conosciuto il primo Spelunky, il platform bidimensionale dalla difficoltà gagliarda fornito gratuitamente agli abbonati del PS Plus. Il creatore Derek Yu si è messo quindi al lavoro sul sequel, posticipato al prossimo anno dopo l'annuncio a sorpresa lanciato durante la Paris Games Week 2017. L'obiettivo è di dare ai fan della serie un'avventura con molti più contenuti e con un tasso di sfida sempre ai massimi livelli.

The Pathless

Se il titolo The Pathless non fa accendere alcuna lampadina nella vostra testa, gli sviluppatori dietro questo progetto potrebbero scatenare in voi il giusto interesse. Si tratta del team Giant Squid, creatore di Abzù, che questa volta si lancia alla creazione di un'avventura magnetica. The Pathless narra infatti le vicende di una giovane arciera immersa in un mondo dove vivono imponenti creature dalla potenza devastante. Nel ruolo di publisher, infine, troviamo Annapurna, che rappresenta un sinonimo di qualità per il mercato indipendente.

Fast & Furious Crossroads

In occasione dell'uscita del nono capitolo della serie Fast and Furious, a maggio del prossimo anno verrà pubblicato Crossroads, un gioco di guida basato sulle avventure di Toretto e compagnia. Il gioco porterà su schermo un gran numero di scene d'azione spettacolari e tenterà di restituire un feeling quanto più possibile fedele alle atmosfere della saga cinematografica. Gli sviluppatori sono i ragazzi di Slightly Mad Studios, gli autori di Project CARS.

Elden Ring

Annunciato allo scorso E3 di Los Angeles, Elden Ring è il frutto della collaborazione tra Hidetaka Miyazaki (autore di Demon's Souls, Dark Souls e Bloodborne) e George R.R. Martin, autore della serie di romanzi che ha ispirato una delle serie TV più famose di tutti i tempi: Il Trono di Spade. Purtroppo non ci sono molti dettagli sul progetto ed i trailer diffusi dal publisher Bandai Namco non hanno aiutato a chiarire la natura del gioco. Secondo alcuni rumor il gameplay presenterà molte analogie con la serie Souls e con il più recente Sekiro Shadows Die Twice (sempre sviluppato da FromSoftware), difficile però sbilanciarsi in mancanza di informazioni certe. Elden Ring è ancora privo di una finestra di lancio e l'uscita nel 2020 non è certa, il gioco potrebbe essere presentato in primavera insieme a Xbox Series X e vedere poi la luce alla fine dell'anno o nel 2021 su numerose piattaforme di attuale e prossima generazione, si tratta però solamente si speculazioni da prendere con le pinze in attesa di conferme.

Assassin's Creed 2020

Il 2020 segnerà il ritorno di Assassin's Creed, la serie Ubisoft ha perso la sua cadenza annuale nel 2019 concedendosi un anno di pausa, la casa francese ha però già confermato che il prossimo capitolo sarà annunciato il prossimo anno per poi vedere la luce in autunno, probabilmente in versione cross-gen disponibile su PlayStation 5, Xbox Scarlett, PC, PS4 e Xbox One.Da tempo si parla dei presunti Assassin's Creed Ragnarok e Assassin's Creed Legion, il gioco dovrebbe completare la trilogia iniziata con Assassin's Creed Origins nel 2017 e continuata l'anno seguente con Assassin's Creed Odyssey. Reveal atteso presumibilmente per la primavera.

Giochi PlayStation 5

Dato che il parco titoli di PS5 è ancora celato nel mistero, in via del tutto eccezionale abbiamo accorpato l'unica produzione nota per la prossima generazione di Sony al cospicuo catalogo che avete letto finora. Quasi sicuramente la lineup di lancio PlayStation 5 includerà anche titoli cross-gen ma in attesa di conferme preferiamo limitarci al momento al solo gioco annunciato in via ufficiale.

Godfall - Natale 2020

Presentato ai The Game Awards come esclusiva console d'esordio per PlayStation 5, Godfall è il primo progetto dal grande budget per il team Counterplay Games, supportati da Gearbox nel ruolo di publisher. Sappiamo ancora poco del titolo, descritto come un action GDR pensato per la cooperativa e contraddistinto da un loot ricco di armi e armature. Il canovaccio narrativo vede gli ultimi sopravvissuti dell'Ordine dei Cavalieri fronteggiare un'apocalisse che minaccia tutti i regni esistenti, ma per combatterla dovremo attendere il prossimo Natale, quando la nuova PlayStation entrerà finalmente nelle nostre case