I giochi per Xbox One più attesi del 2017

Si inizia con Sea of Thieves e si conclude con Forza Motorsport 7: ecco la lista dei videogiochi più attesi del 2017 su Xbox One e Xbox Scorpio.

speciale I giochi per Xbox One più attesi del 2017
Articolo a cura di

Oltre ad aver partorito videogiochi d'indubbia qualità (tra cui spiccano Quantum Break e Forza Horizon 3), il 2016 di Microsoft ha piantato i semi di una delle più grandi novità dell'intero settore: la creazione di un unico ecosistema ludico condiviso, all'interno del quale qualsiasi produzione in uscita su Xbox One potrà essere fruita anche su PC tramite lo store di Windows 10. Il 2017, allora, sarà l'anno in cui entrerà a pieno regime la politica del Play Anywhere: non esisteranno più esclusive a marchio" Xbox", bensì verranno tutte inserite sotto l'onnicomprensiva etichetta "Microsoft". La prossima annata, inoltre, sarà testimone dell'avvento sul mercato di Xbox Scorpio, la piattaforma da gioco più potente mai realizzata, con cui il colosso di Redmond ha intenzione di rivoluzionare il mondo dell'intrattenimento casalingo. Tra i prodotti distribuiti unicamente sotto l'egida Microsoft e le opere multipiattaforma, scopriamo quindi insieme quali sono i titoli più attesi del 2017 su Xbox One.

Esclusive Microsoft

Halo Wars 2

Halo Wars 2, nelle intenzioni di 343 Industries, non rappresenta un semplice spin-off dell'epopea shooter di Masterchief, ma un vero e proprio ritorno alle origini della saga sotto forma di strategico in tempo reale: grazie alla collaborazione con Creative Assembly (team che ha dato i natali alla serie Total War) e all'aggiunta dell'intrigante modalità Blitz, allora, questo secondo capitolo prova ad espandere e ad amplificare la formula RTS del predecessore, con l'obiettivo di divenire un episodio imperdibile per tutti i membri della "Halo Nation".

Sea of Thieves

Bizzarro ed originale, Sea of Thieves è una sorta di MMO a tema piratesco, sviluppato da Rare in esclusiva per piattaforme Microsoft. Si tratta di un adventure dal piglio cartoonesco che, in un vasto mondo open world, ci chiede di collaborare con una ciurma composta da altri giocatori per mantenere integro il nostro vascello dinanzi alle insidie dell'oceano, e sopravvivere così agli assalti dei corsari nemici. Tra cannonate, boccali di rum, canti marinareschi e umorismo goliardico tipico dei bucanieri, Sea of Thieves sembra un'opera imperdibile per tutti quei videogiocatori che si professano veri lupi di mare. Siete pronti a spiegare le vele e levare le ancore nei primi mesi del 2017?

Scalebound

Draghi, musica rock, gusto per l'eccesso e uno stile a metà tra il medievaleggiante ed il postmoderno: Scalebound è tutto questo e molto, molto di più. Il nuovo action-RPG firmato dal riconoscibilissimo estro di Hideki Kamiya nasce all'insegna dell'eccesso e della stravaganza: eppure, sotto la sua estetica un po' sopra le righe, si cela un combat system frenetico, preciso e finemente elaborato, proprio come da tradizione Plantinum Games. Con simili premesse alle spalle, Scalebound si conferma inequivocabilmente una delle esclusive Microsoft più entusiasmanti della prossima annata videoludica.

State of Decay 2

Nel 2013 State of Decay ha saputo rivelarsi un survival horror dotato di tutti i crismi, nonostante fosse ancora un po' acerbo sia dal punto di vista tecnico che delle meccaniche di gioco. Considerato il buon riscontro da parte di pubblico e critica, era solo questione di tempo prima che il team Undead Labs sviluppasse un sequel diretto, il quale, invece di stravolgere un'intelaiatura ludica ben collaudata, insegue la proverbiale regola del "bigger and better". State of Decay 2 sarà allora sensibilmente più vasto del predecessore e permetterà di affrontare l'avventura in cooperativa fino a quattro giocatori. La lotta per la sopravvivenza contro masnade di zombie inizierà in un imprecisato periodo del 2017 esclusivamente su piattaforme Microsoft.

Cuphead

Grazie ad un tratto grafico che ricalca in modo maniacale lo stile dei cartoni animati anni '20, Cuphead ha tutta l'aria di essere un indie delizioso: l'action bidimensionale di Studio MHDR si basava inizialmente solo su una serie di difficilissime boss fight da affrontare in successione, ma alla formula di partenza sono state inserite, col tempo, anche alcune fasi platform non propriamente ispirate. La progressione punitiva, il gameplay accattivante ed il look appariscente lo rendono comunque uno dei titoli più invitanti che il mercato indipendente offrirà all'utenza Xbox One nel corso del prossimo anno.

Below

Sono anni che Below sembra in procinto di esordire sul mercato, salvo poi spostare continuamente la release a data da destinarsi: il piccolo roguelike dello studio Capybara, insomma, proprio non ne vuole sapere di approdare in esclusiva su console di casa Microsoft. È un peccato, perché Below dà l'idea di essere un gioco pieno zeppo di potenziale latente, cominciando dal grado di sfida molto elevato (soprattutto a causa del permadeath) e concludendo con una direzione artistica parecchio raffinata e stilizzata. Speriamo che nel 2017 Capybara riesca a completare lo sviluppo di questo gioiellino, prima che l'interesse della community cali sempre più "in basso".

Forza Motorsport 7

Il celebre corsistico firmato Turn10 giunge alla sua settima incarnazione: non sono state rilasciate tuttora informazioni ufficiali sullo stato di sviluppo del progetto, ma il CEO di Fanatec, Thomas Jackermeier, ne ha chiaramente confermato l'esistenza. Forza Motorsport 7 introdurrà quindi grandi cambiamenti per migliorare il sistema di guida e la sensazione di realismo pad (o volante) alla mano: sembra che per raggiungere nuovi traguardi qualitativi sia stato anche assunto un pilota (la cui identità è ancora ignota) con grande esperienza nel settore delle simulazioni. Voci di corridoio sostengono infine che Forza Motorsport 7 potrebbe essere presentato all'E3 2017 per poi uscire mercato in contemporanea con Project Scorpio.

Crackdown 3

È passato troppo tempo dall'ultima volta in cui abbiamo visto Crackdown 3 in azione, eppure la nostra brama di distruzione non è affatto diminuita: beneficiando delle impressionanti potenzialità del cloud computing, il team Reagent Games (sotto l'egida di Microsoft) sta sviluppando un action game nel quale ogni singolo elemento dello scenario potrà essere raso al suolo durante le sessioni multiplayer. Il sistema fisico e la reattività dell'ambiente sembrano assolutamente avanguardistici, per un gioco all'insegna del divertimento più fracassone e smodato. Con ogni probabilità, tuttavia, prima di poterci dedicare alla demolizione sfrenata, dovremo attendere la fine del 2017.

Giochi Multipiattaforma

Resident Evil 7

Resident Evil 7 porta su di sé un peso non da poco: la necessità di riacquistare la fiducia dell'intera fanbase, che negli ultimi due episodi canonici ha visto affievolirsi lo spirito da survival horror tipico della serie. Questa settima incarnazione del brand ha avuto il coraggio di reinventarsi integralmente, di cambiare prospettiva di gioco e di utilizzare la visuale in prima persona per raggiungere un livello di coinvolgimento superiore. Tra dubbi e certezze, l'unica speranza è che, il 24 gennaio, l'ultima produzione Capcom riesca a terrorizzarci proprio come farebbe un "vero" Resident Evil.

For Honor

Il "cappa e spada" di Ubisoft rientra senza dubbio tra i titoli più promettenti del prossimo anno. Galvanizzato da una componente multiplayer ricchissima e sfaccettata, For Honor sfrutta un combat system decisamente originale, che si basa su un'eccellente dinamica di stance, in cui conteranno solo l'abilità, i rifletti ed il tempismo dei giocatori. Mescolando cavalieri, samurai e vichinghi, la nuova IP del colosso francese costruisce un setting inusuale ma affascinante: il 14 febbraio scenderemo quindi tutti in campo per difendere, con la spade e il sangue, il nostro onore.

Sniper Elite 4

Senza stravolgere in alcun modo le fondamenta della serie, Sniper Elite torna sul mercato con un quarto capitolo sì estremamente conservativo, ma perfezionato in ogni sua parte: avremo l'opportunità di pianificare strategie d'attacco, cimentarci nelle side-quest, analizzare la mappa con l'immancabile binocolo, prendere la mira, trattenere il respiro, e fare fuoco. I nostri headshot saranno, al solito, magnificati dalle ormai celebri killcam, rese ancor più dettagliate e cruenti da un comparto grafico ottimamente rifinito. Sniper Elite 4 è insomma un episodio tradizionale e familiare: i vecchi fan farebbero meglio a "puntare" sul calendario la data del 14 febbraio.

Torment: Tides of Numenera

È un compito molto arduo, quello del team inXile Entertainment: riportare in vita l'eredità di Planescape: Torment, considerato uno dei migliori GDR della storia videoludica. Con Torment: Tides of Numenera (reduce da ben due campagne Kickstarter), quindi, i creatori di Westland 2 alzano l'asticella dell'ambizione, proponendo un gioco di ruolo improntato fortemente sullo storytelling e su una direzione artistica di matrice quasi steampunk, in cui il focus del gameplay è incentrato soprattutto sull'interazione con lo scenario e con i personaggi che lo popolano. Questo sequel spirituale di Planescape è atteso il 28 febbraio su PC e console.

Styx: Shards of Darkness

Il goblin Styx sta per tornare su PC e console con Shards of Darkness, sequel diretto dell'apprezzato Master of Shadows: grazie al supporto di un budget superiore e alla potenza grafica dell'Unreal Engine 4, il team francese Cyanide Studios mira ad ottenere un nuovo livello di profondità narrativa e ludica. L'articolato level design stimola la creatività dei giocatori durante l'approccio stealth, mentre l'aggiunta della co-op permette di affrontare le missioni con maggior varietà e divertimento. Nei piani di Focus Home Interactive, Styx sbucherà fuori dall'ombra durante il primo trimestre del 2017.

South Park: Scontri Di-Retti

Con la promessa di essere ancora più dissacrante de Il Bastone della Verità, South Park: Scontri Di-Retti è pronto a prendersi gioco della moda supereroistica che ha invaso il mondo del cinema e del gaming. Il bizzarro GDR di Ubisoft non intende solo recuperare l'umorismo pungente, satirico e politicamente scorretto della serie tv, ma anche ritornare sulle scene videoludiche con un gameplay ancor più profondo rispetto al passato, grazie all'aggiunta di inediti elementi tattici durante gli scontri e di un più ampio sistema di crescita dei personaggi. Inizialmente previsto entro la fine del 2016, Scontri Di-Retti è stato rinviato ai primi mesi del prossimo anno: tra poco potremo quindi andare giù a South Park e divertirci alla grande.

Ghost Recon Wildlands

Ghost Recon Wildlands si propone come il più esteso open world mai realizzato da Ubisoft: una mappa enorme e variegata, liberamente esplorabile senza alcun vincolo né percorso prestabilito. La caccia delle truppe "Ghost" al terribile "El Sueno", il più importante boss del narcotraffico, potrà essere affrontata sia in singolo, sia in co-op con altri quattro giocatori: il ritmo dell'azione si fa ora più ragionato e tattico, ora più frenetico e "selvaggio", per un'esperienza PvE potenzialmente totalizzante. Non ci resta allora che attendere il 7 marzo per liberare la Bolivia dal feroce cartello della droga sudamericana.

Get Even

Suggestiva, criptica e terribilmente fascinosa, Get Even è un'avventura in prima persona che, a detta del team The Farm 51, vuole proporsi come un punto d'incontro tra le atmosfere di Matrix e quelle di Silent Hill: uno shooter con elementi da thriller psicologico e fasi investigative, incorniciato da una narrazione fumosa, discontinua e intricata. In virtù di queste sue originali caratteristiche, Get Even rappresenta una delle proprietà intellettuali più peculiari di un mercato ormai ipersaturo: per scoprire tutti i misteri che il titolo cela all'interno del suo ordito ludico e narrativo, però, occorre aspettare la primavera del prossimo anno.

Outlast 2

Sequel di uno dei survival horror più acclamati degli ultimi anni, Outlast 2 perfeziona tutte le feature che hanno reso terrorizzante il precedente episodio: sebbene ritornino immutate le meccaniche legate al consumo delle batterie e all'uso della videocamera per illuminare gli angoli più bui dello scenario, l'opera Red Barrels prova anche a rinnovare in parte la formula ludica dell'esordio, ampliando la vastità degli ambienti esplorabili ed imbastendo una narrazione che ruota intorno a macabri culti religiosi. Preparatevi a tremare di paura durante il primo trimestre del 2017.

Little Nightmares

Dopo l'eccellente lavoro svolto con l'edizione PS4 di Teraway, il team Tarsier Studio sforna un'IP del tutto nuova: Little Nightmares è un platform game in due dimensioni che non disdegna sporadiche virate in profondità, e che alterna alla risoluzione di puzzle ambientali anche piccole sequenze stealth. L'aspetto che più incuriosisce dell'intera produzione riguarda però principalmente una deliziosa direzione artistica, che ci trasporta in ambientazioni ricche di suggestioni oniriche ed orrorifiche, filtrate attraverso la grottesca lente delle paure infantili. Potremo immergerci nei nostri piccoli incubi nelle notti primaverili del 2017.

Agents of Mayhem

Nonostante abbia messo momentaneamente da parte la serie Saints Row, il team Volition non pare intenzionato in alcun modo ad accantonare le esagerazioni che da sempre caratterizzano il suo stile. Agents of Mayhem è sì un gioco chiassoso, frenetico ed esuberante, ma è anche un third person shooter dotato di un gameplay più maturo e complesso, in cui dovremo alternare il controllo di tre diversi eroi (ognuno dotato di abilità uniche) per far fronte alle minacce di una futuristica Seoul. In virtù di una narrazione in apparenza meno incline al nonsense, Agents of Mayhem sembra una nuova IP che non merita certo di passare inosservata durante i primi mesi dell'anno venturo.

Yooka-Laylee

Da molti considerato come l'erede spiritual del mitico Banjo-Kazooje, Yooka-Laylee è un ritorno alle meccaniche tradizionali del platform 3D: un tributo appassionato ai più grandi esponenti del genere, un titolo che prova a riproporre anche ai giorni nostri la stessa magia dei classici di un tempo. La campagna Kickstarter, del resto, è stata un vero successo, segno di come sia ancora insaziabile nei videogiocatori la fame di platforming puro: con i suoi colori sgargianti e la sua coppia d'improbabili protagonisti, Yooka-Laylee giungerà su PC, PS4 e Xbox One il prossimo 11 aprile.

Tekken 7

Fated Retribution è un Tekken in perfetto equilibrio fra tradizione e rinnovamento: da una parte il ritorno ad un sistema di combattimento preciso, bilanciato e diversificato, dall'altra una "rivoluzione" sul fronte della spettacolarizzazione ludica e narrativa, con una serie di aggiunte tecniche ed inediti moveset capace di inebriare sia gli occhi sia i polpastrelli dei giocatori. Il settimo episodio del picchiaduro Namco-Bandai si figura anche come la conclusione della saga Mishima che, con le sue tremende faide, ci ha accompagnati fin dagli esordi: un motivo in più per attendere con irrefrenabile trepidazione l'inizio del 2017.

Mass Effect Andromeda

Andromeda non è soltanto il quarto capitolo del franchise di Mass Effect, ma anche l'incipit di una saga totalmente inedita, ambientata nell'immenso universo sci-fi partorito da Bioware: questa volta saremo chiamati ad esplorare la galassia che dà il titolo al gioco, alla disperata ricerca di una nuova patria per la razza umana. Il team ha ingigantito le possibilità di esplorazione, perfezionato il numero di scelte morali e incrementato le potenzialità delle meccaniche action-shooter, senza però sottrarre mordente all'anima GDR che contraddistingue tutte le incarnazioni della serie. Sebbene la Galassia di Andromeda disti circa 2,5 milioni di anni luce dalla Terra, non vediamo l'ora di raggiungerla al più presto.

Red Dead Redemption 2

Benché non sia trapelata ancora nessuna informazione ufficiale su Red Dead Redemption 2, secondo capitolo del capolavoro western di Rockstar Games, è bastato solamente un evocativo trailer di appena un minuto per generare un hype spropositato, Non sappiamo se si tratterà di un sequel diretto o di un prequel delle gesta di John Marston: tuttavia, dal breve filmato diffuso in rete, si intuisce chiaramente il ricorso ad un'epica della frontiera più monumentale, più crudele e più malinconica rispetto a quella del primo episodio. Purtroppo, allo stato attuale, la data di uscita ancora non si intravede all'orizzonte.

Metal Gear Survive

Primo Metal Gear realizzato senza il beneplacito di Hideo Kojima, Survive è uno spin-off della celebre saga che ha dato i natali a Solid Snake. Narrativamente a cavallo tra gli eventi di Ground Zeroes e quelli di The Phantom Pain, il titolo si fonda su una forte componente multiplayer cooperativa, in cui, mescolando stealth e azione come nel quinto capitolo, il giocatore dovrà massacrare orde di famelici zombie. Sarà possibile altresì affrontare la storyline in solitaria, ma il vero fulcro dell'esperienza rimarrà, in ogni caso, la cooperazione tra gli utenti. Per quanto Survive non nasca certo sotto i migliori auspici, solo nel 2017 potremo capire se Metal Gear riuscirà davvero a "sopravvivere" anche senza Hideo Kojima.

Marvel Vs Capcom Infinite

Ennesimo esponente della serie di picchiaduro Marvel Vs Capcom, Infinite prosegue sul solco caciarone e smargiasso dei precedenti episodi: un brawler game che riesce ad affiancare un pizzico di profondità ad un gameplay sempre molto immediato e facilmente padroneggiabile. Questa volta, la squadra di combattenti in campo potrà essere assemblata con soli due personaggi (non più tre, come in passato) ed è stato abolito anche il supporto degli assist character: a far da contraltare a questi alleggerimenti al combat system, ci pensa però uno story mode più corposo e spettacolare, affiancato, al solito, da una pletora di altre modalità di gioco. Marvel Vs Capcom Infinite uscirà in contemporanea su PC, PS4 e Xbox One in un generico 2017.

Injustice 2

I fan dell'universo DC si staranno già sgranchendo le ossa in attesa di poter mettere le mani su Injustice 2, sequel dell'omonimo picchiaduro realizzato dai ragazzi di Netherrealm Studios. Un ottimo comparto tecnico ed un solido combat system si affiancano ad un peculiare sistema di loot che, durante gli scontri, offre ai lottatori l'opportunità di ottenere punti esperienza e raccogliere parti di armatura grazie ai quali aumentare le proprie abilità. Per comprendere in che misura simili novità possano inficiare il bilanciamento di Injustice 2 dovremo però analizzare a fondo la versione finale, la cui uscita è ancora avvolta nel mistero.

Guardians of the Galaxy

L'instancabile Telltale non si ferma mai: tra le numerose serie che il team ha in cantiere, spicca Guardians of the Galaxy, trasposizione sotto forma di avventura grafica dell'omonimo albo Marvel e dello strabiliante film di James Gunn. Come da tradizione, l'opera sarà suddivisa in cinque episodi, e ci permetterà di interpretare i diversi membri della squadra dei Guardiani, esplorando l'universo creato dalla Casa delle Idee e, ovviamente, compiendo importanti decisioni che modificheranno lo storytelling. La release avverrà durante il 2017 su PC, console e sistemi mobile.

Fe

Attraverso il programma EA Originals, con cui Electronic Arts supporta piccoli studi indipendenti nella realizzazione delle loro opere prime, è venuto alla luce il poetico Unravel, e presto nascerà anche Fe, armonioso adventure game nel quale impersoneremo un cucciolo perduto nella foresta. Con un tratto geometrico e stilizzato, Fe ci chiede di esplorare l'ambiente circostante, captare i suoni della natura e degli altri animali, per entrare in contatto con loro e comprendere il nostro ruolo nell'ecosistema. Un gioco quasi "sinestetico", che unisce colori e sonorità in una cornice artistica molto espressiva. La data d'uscita non è stata ancora ufficializzata, ma è prevista comunque nel corso del 2017.

Vampyr

Dopo Remember Me e Life is Strange, i ragazzi di Dontnod Entertainment hanno meritato la nostra più completa fiducia. Ed è per questo che attendiamo il loro nuovo progetto, Vampyr, con irrefrenabile desiderio: un action-rpg, ambientato nella Londra del primo novecento, in cui interpreteremo il dr. Jonathan E. Reid, suo malgrado tramutato in un vampiro. Le scelte che compiremo influenzeranno non soltanto la storyline ma anche il setting di gioco, che reagirà e muterà forma in base alle nostre azioni. Attualmente non è ancora stata diffusa una data d'uscita ufficiale, ma siamo certi che la nostra "sete" verrà placata su PC, Xbox One e PS4 nel corso del 2017.

The Surge

Piuttosto che dedicarsi allo sviluppo di Lords of the Fallen 2, il team Deck13 ha preferito creare un action-rpg completamente inedito: The Surge sfrutta una cornice futuristica per inscenare un mondo di gioco crudele e spietato, in cui ogni singolo colpo deve essere sferrato con meticolosità e chirurgica precisione. Il sistema di combattimento, infatti, prevede la facoltà di colpire specifici arti meccanici dei nemici, in modo tale da amputarli e poterli riutilizzare a nostro piacimento: il loot di The Surge, in sostanza, garantisce una notevole dose di varietà, con la quale superare indenni tutte le insidie di un avanzamento difficile ed impietoso, proprio come quello di ogni "souls like" che si rispetti. I nostri esoscheletri si apprestano ad essere potenziati nel 2017 su PC, Xbox One e PS4.

Lords of the Fallen 2

Il sequel di Lords of the Fallen non nasce sotto una buona stella: alla realizzazione del secondo capitolo non parteciperà, infatti, né il team Deck13 che ha curato il primo episodio (ora impegnato nello sviluppo di The Surge) né il produttore esecutivo Tomasz Gop. Lords of the Fallen 2, insomma, ha perso i suoi "creatori", ed è affidato interamente nelle mani di CI Games, che in questo seguito ufficiale intende approfondire la storia del predecessore ed alleggerire il grado di sfida per renderlo più accessibile ai neofiti. Con la paura che l'anima del brand venga un po' snaturata da simili decisioni, rimaniamo in attesa di scoprire nuove informazioni sul gameplay e sulla data di uscita, prevista il prossimo anno su console e PC.

Prey

Lo shooter in prima persona di Arkane Studios (gli autori di Dishonored) promette faville: Prey è un "dungeon game nello spazio" che garantisce un'incredibile libertà d'approccio alle missioni, nonché una storyline misteriosa e criptica. Mescolando azione, steatlh e tatticismo, la nuova IP di Bethesda inscena un universo a metà tra l'horror e lo sci-fi: un setting quasi "pensante", che reagisce coerentemente alle sollecitazioni del giocatore e si adatta al suo modo di agire. Spetterà a noi, quindi, scoprire i punti deboli degli alieni che ci daranno la caccia, imparando ad utilizzare i loro poteri a nostro vantaggio, per trasformarci da semplici prede in spietati predatori.

Destiny 2

Fino ad ora, intorno al secondo capitolo di Destiny aleggiano solo evanescenti rumor. Non ci resta quindi che avanzare qualche piccola speculazione sulle caratteristiche che potrebbero essere introdotte per perfezionare la struttura ludica dell'MMO sci-fi targato Bungie: ad una narrativa più preminente dovrebbe affiancarsi, allora, altresì una maggiore ariosità nell'esplorazione dei pianeti. Il team Vicarious Vision (alla guida della Crash Bandicoot N-Sane Trilogy) ha annunciato di star collaborando con Bungie per la realizzazione di questo sequel: alcune voci di corridoio prevedono inoltre che la release di Destiny 2 arriverà entro la fine del 2017, presumibilmente anche su Personal Computer.

Kingdom Hearts 3

A dieci anni dall'uscita del secondo capitolo, è probabile che Kingdom Hearts 3 sia in procinto di vedere la luce proprio nel 2017. Con le attenzioni di Nomura interamente concentrate sullo sviluppo a pieno regime, e con una fase di post-produzione che sembra ormai imminente, tutti i fan della fiaba videoludica firmata Square-Enix possono quindi tirare un sospiro di sollievo: non manca molto, infatti, prima che Sora, Paperino, Pippo e Re Topolino esplorino nuovi, magici reami Disney per porre fine, una volta per tutte, alla saga dei Dark Seeker.

Project Sonic

Nei cuori di tutti i fan, Project Sonic dovrà rappresentare il capitolo del riscatto per il porcospino blu di casa SEGA: l'episodio dai toni più epici e maturi che riesca a risollevare l'onore del brand dopo le ultime, mediocri incarnazioni. Team Sonic ha intenzione di seguire la stessa formula già rodata in titoli come Sonic Generation, in cui si alterna la classica prospettiva in due dimensioni con qualche virata verso il 3D, unita, inoltre, ad altri, innovativi elementi di gameplay non ancora specificati. Project Sonic, allo stadio attuale privo di un titolo definitivo, sfreccerà su PS4, Xbox One, PC e Nintendo Switch in un fin troppo vago "holiday 2017".

Cyberpunk 2077

La trilogia dedicata allo Strigo ha innalzato CDProjekt nell'Olimpo dei team più rispettati ed amati: è per questo che tutto il mondo attende con ansia e curiosità l'arrivo di Cyberpunk 2077: annunciata nel 2013, la trasposizione videoludica dell'omonimo gioco di ruolo cartaceo promette di dettare inediti standard qualitativi sul fronte dei GDR occidentali. Ora che la saga di The Witcher è giunta al termine, tutte le forze dello studio polacco sono convogliate nella produzione di questo nuovo progetto: non è affatto certo che l'opera sia pronta per il 2017, ma se così fosse, tra Cyberpunk 2077 e Blade Runner 2049, la prossima si preannuncia un'annata davvero straordinaria per tutti gli amanti della fantascienza.