Esport

IEM 2018: Katowice ospiterà il mondiale di Starcraft 2

Panoramica dell'Intel Extreme Masters World Championship di Katowice, analisi dei gironi e dei giocatori che prenderanno parte all'evento.

speciale IEM 2018: Katowice ospiterà il mondiale di Starcraft 2
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • L'Intel Extreme Masters è un evento che regala, da più di dieci anni, grandi emozioni.
    La sua prima edizione è stata nel 2007, nata dal desiderio di un'azienda, la Turtle Entertainment GmbH, di creare un evento attraverso la sua piattaforma tornei ESL che fosse adatto a tutti i suoi utenti Premium.

    Una competizione da sempre sulla cresta dell'onda

    La prima edizione dell'Intel Extreme Masters si svolse in Germania, a Hannover, all'interno del contesto del ceBIT che rappresenta tuttora la più grande fiera expo della tecnologia informatica che si svolge a cadenza annuale dal 1970.

    I videogiochi scelti dagli organizzatori furono Counter Strike e Warcraft III, due titoli completamente diversi tra loro: uno a squadre, l'altro a giocatore singolo, quasi a volere accontentare tutti gli appassionati di sport elettronici, di quel movimento che lentamente stava emergendo nel nostro continente e che oggi è diventato un fenomeno diffuso e ben affermato anche in Europa e non solo in Asia.
    Dal 2007 l'Intel Extreme Masters si è letteralmente evoluto, passando da una semplice competizione fieristica ad un circuito di tornei davvero imponente, capace di toccare rapidamente tutti i principali continenti attraverso delle tappe intermedie prima di arrivare alla finale assoluta che dal 2012 si svolge con cadenza annuale a Katowice in Polonia.

    Una location da urlo

    All'interno della Spodek Arena, centinaia di giocatori si sono sfidati, a colpi di mouse e tastiera per la gloria eterna e per un montepremi che anno dopo anno è letteralmente lievitato arrivando a cifre molto importanti anche se ben lontane da circuiti molto più grandi che riguardano ad esempio le competizioni di Dota 2 o League of Legends.
    La Spodek Arena è il classico stadio per eventi e manifestazioni sportive, spesso utilizzato per partite di pallavolo, hockey o pallacanestro, oppure per concerti e attività culturali, inaugurata nel 1971 questa struttura può contenere quasi dodicimila persone. Negli ultimi anni l'Intel Extreme Masters ha fatto registrare il tutto esaurito in occasione delle fasi finali delle varie competizioni all'interno della Spodek Arena convincendo ESL a puntare nuovamente sulla struttura che continua ad apparire perfetta per un evento che continua a crescere attirando sponsor e pubblico da ogni parte del mondo.

    Il torneo più ricco di sempre è alle porte

    L'edizione 2018 prevederà due competizioni ufficiali di Counter Strike: Global offensive e Starcraft II con un montepremi rispettivamente di 500,000$ e 400,000$, quest'ultimo incrementato per il valore effettivo di 150,000$ dalla vendita delle War Chest che nel corso degli ultimi mesi sono andate ad incrementare sensibilmente i "bottini" di vari tornei, Intel Extreme Masters: World Championship di Katowice, compreso.
    La Spodek Arena sarà poi anche la culla di diverse competizioni collaterali come l'HGC Western Clash 2018 e l'ESL One di Dota 2 che si è concluso lo scorso 25 febbraio e ha visto la vittoria della formazione russa dei Virtus.pro.

    Per quanto riguarda Starcraft II, l'Intel Extreme Masters: World Championship di Katowice rappresenterà la seconda tappa ufficiale del circuito WCS 2018 dopo il Dreamhack di Lipsia e permetterà al vincitore di strappare un biglietto per le prossime WCS Global Finals che si disputeranno all'interno del contesto del BlizzCon a novembre.
    Lo scorso anno la vittoria era andata al giocatore Terran sudcoreano TY che riuscì a superare in finale il connazionale Stats con il risultato di 4-3, laureandosi campione del mondo del circuito dell'Intel Extreme Masters. Quest'anno il giocatore asiatico avrà modo di difendere il proprio titolo in quanto è riuscito a qualificarsi alla fase a gironi dopo aver vinto il primo dei quattro tornei di qualificazione che si stanno svolgendo in queste ore proprio all'interno della Spodek Arena e che permetteranno a dodici giocatori di raggiungere i restanti cyber-atleti invitati nella fase a gruppi che partirà il prossimo 1 marzo.

    Una parata di stelle

    A Katowice saranno presenti i migliori giocatori del panorama videoludico competitivo di Starcraft II, compreso il campione del mondo in carica Lee "Rogue" Byung Ryul che parteciperà al torneo all'interno del gruppo C che lo vedrà di fronte ad Impact e Nerchio, due solidi giocatori Zerg che potrebbero dargli non pochi problemi, anche se il cyber-atleta sudcoreano appare decisamente superiore e pronto per una nuova grande prestazione.

    Nel gruppo A troviamo invece ShoWTimE, GumiHo e Dear, tre giocatori di tutto rispetto ma che appaiono al momento troppo discontinui per essere presi in considerazione per una vittoria finale in questo Intel Extreme Masters: World Championship.
    A gennaio ShoWTimE aveva regalato una buona prestazione nel Dreamhack di Lipsia finendo per essere sconfitto solo in finale da uno scatenato Serral non riuscendo mai a trovare una soluzione al gioco aggressivo dell'avversario finendo per essere travolto dagli eventi nelle partite terminate in macro game.
    GumiHo è sempre un ottimo Terran ma nell'ultimo periodo sta faticando e non poco anche in Corea del Sud ed i risultati importanti faticano ad arrivare e per tornare a vederlo alzare un trofeo bisogna riavvolgere il nastro addirittura a giugno del 2017 mese nel quale era riuscito a trionfare nella Season 2 del GSL. Stesso discorso anche per il giocatore Protoss coreano Dear che, oggettivamente parlando, non è più riuscito a trovare una condizione adeguata dopo gli anni d'oro a cavallo tra il 2014 e il 2016 che lo avevano visto primeggiare nella scena internazionale con ottimi risultati ottenuti in tornei davvero molto importanti.

    Nel gruppo B troviamo uThermal, Dark e InnoVation e bisogna ammettere che il giocatore europeo ha più di qualche speranza di poter superare questo girone. uThermal sta uscendo da un periodo di forma davvero ottimo, caratterizzato dalla vittoria nel WESG qualifiers del gruppo B (quello di Riccardo "Reynor" Romiti, ndr.) e buoni piazzamenti in tornei major.
    Considerando che InnoVation non sembra essere così irresistibile come un tempo potrebbe regalare una speranza concreta al giocatore olandese per passare il turno ed approdare alla fase ad eliminazione diretta.
    Anche Dark sembra giocare sul velluto negli ultimi mesi e il secondo posto ottenuto nel torneo di qualificazione asiatico del WESG lo scorso gennaio sembra dimostrare che il talento Zerg sudcoreano sia pronto a dimostrare tutto il suo valore all'interno dell'IEM World Championship di Katowice.
    II gruppo D vedrà invece la presenza di Elazer, Classic e sOs, tre giocatori estremamente interessanti e completi che potrebbero regalare al pubblico della Spodek Arena il miglior Starcraft II della fase a gironi.
    Il giocatore del Team QLASH ha recentemente dichiarato di aver raddoppiato gli allenamenti in vista di questo torneo con la convinzione di non essere semplicemente una semplice comparsa.
    Bisogna sottolineare, inoltre, come il giocatore polacco sia l'idolo delle folle locali e che potrebbe regalare ai propri spettatori momenti di vero giubilo qualora dovesse raggiungere le fasi finali.

    Gli ultimi due anni sono stati sempre sulla cresta dell'onda per Elazer che è arrivato a questo IEM di Katowice in grande forma e pronto a stupire il mondo con le sue giocate.
    Classic ed sOs non hanno bisogno di ulteriori presentazioni e sono due tra i candidati alla vittoria finale dell'intero torneo polacco. Meglio il secondo del primo sotto un profilo, prettamente strategico, ma entrambi rappresentano Starcraft II a livelli mai visti in precedenza e potrebbero portarsi a casa il trofeo anche favoriti indubbiamente dalla propria razza, quella Protoss, che al momento sta performando ottimamente in ambito internazionale torneistico.

    Il più forte torneo della storia

    L'Intel Extreme Masters World Championship di Katowice ci regalerà delle emozioni senza precedenti e si candida ad essere come il più forte torneo di tutti i tempi di Starcraft II per qualità dei giocatori.
    Questo evento sarà un vero e proprio banco di prova per i giocatori americani ed europei che saranno chiamati ad una prestazione importante contro una massiccia presenza di giocatori coreani che avranno modo di interpretare al meglio il ruolo di antagonisti nell'eterna lotta per l'egemonia sul panorama internazionale.

    Oggettivamente, il "gap" che divideva la Corea del Sud con il resto del mondo si sta lentamente assottigliando ma ancora, appare chiaro, come la differenza di abilità tra regioni è evidente ed i risultati lo stanno ampiamente dimostrando.L'Intel Extreme Masters World Championship di Katowice permetterà di capire se l'Europa e l'America sono pronte per il grande salto che le potrebbe proiettare a livelli mai visti prima e che potrebbe consentire loro di aprire una nuova era a livello internazionale.
    Molti giocatori europei ed americani si stanno allenando in strutture convenzionate sudcoreane da diversi mesi ed in questo torneo avranno modo di confrontarsi con dei giocatori forti ma non così impossibili da raggiungere. L'Intel Extreme Masters: World Championship di Katowice sarà in diretta esclusiva su ESL Italia con il commento in lingua italiana a cura di Leonardo "Leovil" Vilona, Flavio "Strauss" Rogledi,Simone "Akira" Trimarchi ed Element Gaming.

    StarCraft II L'IEM di Katowice, in tutto il suo manifesto splendore, potrebbe rappresentare lo spartiacque per eccellenza di un mare virtuale per un popolo di videogiocatori professionisti che potrebbero finalmente aver raggiunto la terra promessa.

    Che voto dai a: StarCraft II

    Media Voto Utenti
    Voti: 233
    8.5
    nd