Oggi alle ore 17:00
ARK Survival Evolved
Oggi alle ore 17:00
Giochiamo con la versione PlayStation 4 di ARK!

Speciale IVAO

La sublimazione delle Flight Sim

speciale IVAO
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di

L'International Virtual Aviation Organization, meglio nota con l'abbreviativo di I.V.A.O., è un'organizzazione no profit che opera su scala globale per il network delle flight simulation. Chiunque può accedervi ed usufruirne gratuitamente dei servizi, a patto di possedere uno dei tre simulatori di volo più in voga degli ultimi anni, ovvero: Flight Simulator, X-Plane e Prepar 3D. Ma cosa offre esattamente IVAO? La risposta è semplice: vi permette di volare in multiplayer con il vostro simulatore, su un network globale che pullula di piloti e controllori del traffico aereo virtuali, seguendo il più vicino possibile le normative dell'aviazione reale.

AS REAL AS IT GETS

Perentorio ed esplicativo è il motto di IVAO, e non a caso sarà facile incontrare sul network persone che anche nella vita reale hanno fatto del volo una vera passione, o addirittura una professione.
Per accedere a IVAO dovrete iscrivervi gratuitamente sul sito ufficiale che vi fornirà un'ID ed una password strettamente personali. Fatto ciò vi basterà scaricare il programma Ivap se volete fare il pilota, o Ivac se preferite gestire il traffico aereo. Chi vi scrive non ha ancora intrapreso la carriera dell'atc virtuale (il summenzionato controllore del traffico), ma si è lanciato invece in lunghi playtest in compagnia dell'Ivap che, una volta installato, si configurerà automaticamente con il vostro simulatore di volo insieme alla voice chat Teamspeak 2. La cosa magnifica di questo piccolo software è che spostarsi di frequenza in frequenza sulla radio del vostro cockpit virtuale significherà cambiare automaticamente stanza in Teamspeak, permettendovi così di parlare direttamente con gli utenti alle postazioni ATC. Ivap è dotato anche di un weather engine che vi permetterà di volare con dati meteo reali sincronizzando l'orologio della simulazione con l'orario di Greenwich, in modo tale che tutti gli utenti seguano lo stesso ciclo giorno/notte e sperimentino identiche condizioni atmosferiche. Ivap installerà anche una quantità impressionante di livree, in modo che chiunque possa personalizzare il modello di aereo scelto per volare includendo persino contrassegni della compagnia aerea sulla carena.
Ad ogni modo non è possibile lanciarsi a testa bassa sul network mondiale di Ivao senza prima aver assorbito parecchie nozioni sulla regolamentazione del traffico aereo, compreso almeno un po' il linguaggio richiesto per le comunicazioni tra piloti e controllori (possibilmente in inglese), e sopratutto tutte quelle conoscenze che vi permettono di condurre il vostro velivolo in completa sicurezza.
Proprio per questo, al momento della registrazione, vi verrà assegnata la qualifica di flight student e starà a voi decidere quando e se avanzare di grado, anche se non sarà una cosa immediata. Mettetevelo bene in testa: su Ivao bisogna studiare ed applicarsi per passare di qualifica. Solitamente vengono richiesti un esame teorico, uno pratico ed un numero minimo di ore di volo virtuali alle spalle.
Ma anche per i nuovi arrivati è comunque richiesto di saper compilare correttamente un piano di volo che rispettando le flight rules in vigore. Questo vorrà dire che dovrete scaricarvi le carte degli enti dell'aviazione e saper tracciare una rotta con carta e penna sottomano. Oltretutto è necessario avere sempre a portata le carte degli aeroporti di arrivo e partenza, indispensabili per percorrere le vie di rullaggio assegnate dal ground control fino alla pista di decollo, o al gate se siete appena atterrati.

Ogni nazione ha la sua divisione Ivao e quella italiana al momento è molto attiva, prodigandosi nell'organizzare eventi settimanali e promuovendo un forte canale di supporto per chi è nuovo a questo fantastico mondo. Questo significa anche che, ad esempio, tutti i controllori di volo dell'Italia virtuale sono italiani, sempre disposti a darvi una mano se dimostrate un minimo di buona volontà.
Ma quando non ci sono controllori online come funziona la cosa? Per regolamento dovrete spostarvi sulla frequenza Unicom 122.800hz ed comunicare costantemente vostra quota e direzione per informare gli altri piloti in volo. Quando passerete in una zona controllata da un ATC in carne ed ossa allora un messaggio automatico vi indicherà la frequenza da cambiare per stabilire un primo contatto.
Ad ogni modo sappiate che il network ancora oggi è molto attivo ed al momento in cui vi scriviamo ci sono 697 utenti connessi contemporaneamente, potete verificarlo voi stessi da qui.

CON COSA POSSO VOLARE?

Ivao vi permette di volare con qualsiasi velivolo, sia esso un aereo di linea, un elicottero o un jet militare. Attenzione però! Ci sono delle regole ben precise da seguire. Innanzitutto non sono ammesse azioni di guerra: se volete sparare a qualcuno, ci sono i combat flight simulator. Ogni pilota e ATC di Ivao è considerato cittadino del mondo; se volate in Francia vi relazionerete con utenti francesi, in Germania con i tedeschi e la stessa cosa vale anche per zone del mondo attualmente oggetto di cronaca come Russia e Medioriente. Quindi, proprio per questo reciproco senso di rispetto che appoggiamo pienamente, un volo militare su Ivao è strettamente limitato a determinati comportamenti. Vi sono anche altri tipi di volo oltre all'aviazione generale, come le operazioni speciali aeree di soccorso o il trasporto di vip e personalità governative. Insomma, potete inventarvi pressoché qualsiasi cosa, purché rispecchi la realtà.
Se per caso non sapete da dove partire per programmare il vostro primo volo su Ivao il nostro consiglio (lo stesso che ci è stato dato nel corso delle nostre prime esperienze), è quello di fare tante prove offline e di partire dalle fondamenta del volo: ovvero con il classico Cessna. Solo dopo aver provato un discreto numero di piani di volo in singolo ed aver avuto la certezza di saper padroneggiare con sicurezza l'aereo ci siamo lanciati in rete.
Una volta superato lo scoglio iniziale la nostra personale esperienza ci ha entusiasmato moltissimo e, dobbiamo ammetterlo, è stato emozionante coordinarci per la prima volta con un controllore di volo che ci rispondeva dall'altra parte della radio.
Ad ogni modo i piloti virtuali su IVAO prediligono gli aerei di linea che, seppur complessi, se correttamente configurati si guidano praticamente da soli. Come anticipato però, la perfetta conoscenza del proprio apparecchio è un requisito fondamentale: il pilota virtuale è tenuto a saper eseguire tutte le operazioni impreviste dal piano di volo, ma che potrebbero essere richieste dall'atc come, ad esempio, eseguire repentini cambi di rotta, portare l'aereo in holding sopra l'aeroporto o, in casi estremi, viaggiare verso una destinazione non prevista.
Il network permette anche agli utenti più avanzati di creare una propria linea aerea virtuale dotata di livrea personalizzata. Quest'ultima, una volta approvata, verrà automaticamente aggiunta nel database in modo che tutti gli utenti possano osservarne i contrassegni. Qui si viaggia a livelli molto più avanzati, naturalmente, e sarà obbligatorio garantire un minimo di due ore di volo virtuale a settimana e stabilire le proprie rotte commerciali verso le destinazioni più gettonate.

Tantissimi sono gli eventi organizzati dalle divisioni. Spesso prevedono l'attivazione completa di un aeroporto con tutti i servizi di gestione traffico, compresi i "follow me" che, grazie alle autovetture aeroportuali controllante dagli organizzatori, possono accompagnare gli aerei al gate. Altri eventi invece sono basati sul VFR (visual flight rules) e prevedono un giro paronamico a bassa quota con un piccolo aereo, e in genere hanno un punto di partenza e arrivo prefissato. Ad ogni modo, partecipare con successo ad un evento vi permetterà anche di ottenere particolari medaglie da sfoggiare sulla pagina del vostro profilo con fierezza.

FSX non è un po' datato?

E' passato molto tempo dall'uscita di Flight Simulator X, ed è giusto chiedersi se si tratti di un simulatore troppo datato per gli standard odierni. Rispondere non è facile. Da una parte soffre di tutti i problemi di un software a 32 bit che gira su un os a 64 bit; eppure, nel corso degli anni sono usciti una quantità industriale di software a pagamento sviluppati da terze parti. Acquistando alcuni dei pacchetti più in voga nella rete, potrete trasformare drasticamente il vostro simulatore Microsoft (ma vale anche per P3D ed X-plane) in una vera e propria festa per gli occhi. E' disponibile anche un gigantesco parco mezzi a pagamento, con aerei basati sulle licenze ufficiali dei costruttori come Boeing, Airbus e molti altri, dandovi accesso ad un sistema di volo molto più complesso e realistico di quello pensato in partenza. Sono software molto costosi naturalmente e rivolti ad una stretta cerchia di appassionati del volo. Ad ogni modo sappiate che per volare su IVAO basta una qualsiasi copia base di Flight Simulator (dalla versione 2002 sino alla X) che oggi, rispetto a X-Plane e P3D, si può trovare a prezzi particolarmente vantaggiosi.

IVAO Ivao è un piccolo pezzo di software in grado di trasformare il vostro simulatore in un'esperienza unica e ricca di soddisfazioni personali. Naturalmente non è cosa per tutti, dato che volare online con altri piloti e controllori virtuali richiede tempo, dedizione e sopratutto studio. Ad ogni modo, nonostante l'età del network, le 986 connessioni avvenute contemporaneamente nelle ultime 24 ore la dicono lunga sulla solidità della community di appassionati del volo simulato. Se avevate pensato di rispolverare il vostro flight simulator, ma sopratutto avete tempo e voglia di imparare, quale migliore occasione se non farlo in compagnia di altri super appassionati?