Kingdom Come Deliverance: tutti gli easter egg del gioco

Da The Witcher a Il Signore degli Anelli, passando per Il Trono di Spade e H.P. Lovecraft: tutti gli easter egg di Kingdom Come Deliverance.

speciale Kingdom Come Deliverance: tutti gli easter egg del gioco
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Sono passate ormai più di due settimane dall'uscita di Kingdom Come Deliverance: poco alla volta, il titolo ha iniziato a scalare le classifiche, "sfidando a duello" le produzioni più blasonate uscite nello stesso periodo.
    Come dimostrano i valori della produzione di Warhorse Studios, il team polacco ha saputo confezionare il gioco con una passione e con una cura per dettagli sempre ben marcata ed evidente, lungo tutto il cammino che ci porterà a vivere le gesta di Harry nella Boemia del 15esimo secolo. A confermare con quanta dedizione gli sviluppatori hanno realizzato la loro creatura, ci pensano gli easter egg, che in Kingdom Come Deliverance sono veramente tanti e strizzano l'occhio a molte opere di indiscussa importanza nel panorama del gaming e del cinema come The Witcher, Il Trono di Spade, Il Signore degli Anelli e rendono un tributo persino al Re dell'occulto, l'apprezzatissimo H. P. Lovecraft.
    Di seguito vi proponiamo alcuni easter egg che abbiamo notato durante il nostro playthrough; se durante la vostra avventura, ne avete scorti alcuni che non sono presenti in questa lista, non esitate a farcelo sapere nei commenti!

    The Witcher 3

    La solidarietà tra compaesani a volte viene naturale. Sarà per questo che i riferimenti a The Witcher 3, sviluppato dai polacchi di CD Projekt Red appaiono infatti più e più volte in Kingdom Come Deliverance: nel piccolo villaggio di Merhojed sarà possibile acquistare un cavallo di nome Roach, il soprannome che Geralt dà ad ognuno dei suoi cavalli (nella versione italiana viene tradotto con "Rutilia") e lo stalliere che ce lo venderà ci dirà di averlo acquistato a suo tempo da un "eccentrico tizio polacco". Ora, chi mai potrebbe essere, secondo voi, questo personaggio?

    Inoltre, mentre vagherete per le varie città inserite del mondo di gioco, sentirete alcuni NPC parlare di un "misterioso esercito di cavalieri fantasma giunti dal cielo sopra la Polonia"; un riferimento senza dubbio alla Wild Hunt, la Caccia Selvaggia che braccherà Geralt durante le vicende di The Witcher 3.
    Chi ha un minimo di familiarità con la saga di CD Projekt RED conosce benissimo l'importanza che le pozioni ricoprono all'interno del suo sistema di combattimento; non a caso quindi in Kingdom Come Deliverance, sotto le varie perk legate all'alchiminia, ve ne sarà una denominata "Witcher" e recherà come simbolo quello di un lupo. Questa skill vi permetterà di bere più pozioni, e di poterlo fare più spesso. Un altro riferimento, in particolare al terzo capitolo della saga di The Witcher, lo troviamo a Nord-Est di Ledetchko, dove sarà possibile trovare un gigantesco nido al centro del quale sarà collocato un cavallo morto. Chiunque abbia giocato al titolo sa già benissimo di cosa si tratta, per tutti gli altri invece evitiamo di incappare in un fastidioso spoiler.

    The Elder Scrolls IV: Oblivion

    Anche la famosissima saga fantasy RPG targata Bethesda compare tra gli easter egg di Kingdom Come Deliverance, ed il suo tributo è strettamente collegato all'ultimo riferimento che vi abbiamo descritto per The Witcher 3. Il cavallo adagiato sul gigantesco nido indossa infatti un'armatura completa, una provocazione che fa sicuramente riferimento al controverso DLC per TES IV: Oblivion, odiato da un folto gruppo di videogiocatori a causa del suo prezzo che all'epoca sfiorava le 15 sterline.
    Per trovare questa armatura sarà necessario recarsi nella foresta situata a Nord-Est di Ledetchko e individuare il nido sulla scogliera, posto vicino al fiume, sul versante sud del bosco. A questo punto dovrete saltare di sotto, e potrete così accedere a questo secondo nido.

    Il Trono di Spade

    La serie TV Il Trono di Spade non ha certo bisogno di presentazioni: la produzione HBO infatti è diventata un vero e proprio fenomeno mediatico anche al di fuori del continente americano, contagiando l'Europa intera insieme al resto del mondo. Questa popolarità infatti ha spinto i ragazzi di Warhorse Gaming ad inserire un easter egg legato allo show: nella città di Rattay sarà possibile acquistare dal fabbro una spada denominata "Needle", arma che appartiene ad Arya Stark nella serie TV.

    X-Men: Wolverine

    Anche i mutanti dell'universo di X-Men si sono guadagnati un posto negli easter egg di Kingdom Come Deliverance: nei boschi situati a Nord di Neuhof potremo trovare i resti di un focolare, al cui interno è situato il moncone di una mano ormai diventata completamente scheletrica, dalla quale spuntano prepotenti tre lunghi artigli. Un chiaro riferimento a Wolverine.

    Il Signore degli Anelli

    Come ben sappiamo, pur essendo ambientato nel periodo medievale, Kingdom Come Deliverance non fa appello a nessun elemento fantasy. Nonostante questa precisa impostazione di gioco, i ragazzi di Warhorse Studios conoscono molto bene l'influenza di un'opera come Il Signore degli Anelli, tanto da dedicare un piccolo passo del libro ad uno degli item necessari per utilizzare le torce. "May it be a light to you in dark places, when all other lights go out " è infatti la frase che Galadriel dice a Frodo nel momento in cui gli consegna la sua Fiala, ne La Compagnia dell'Anello.

    Coni del traffico

    Durante le fasi iniziali dello sviluppo, la mappa di gioco di Kingdom Come Deliverance era disseminata di coni del traffico, un espediente che gli sviluppatori usavano per notificare ai beta tester le aree di gioco soggette a bug o non ancora completate.

    Nella versione finale del titolo ne sono stati inseriti alcuni come easter egg: si trovano nella foresta ad Ovest di Rattay ed a Sud-Est di Vranik e Sasau. Inoltre, se vi ubriacherete fino a svenire, avrete una certa possibilità di svegliarvi accanto ad uno di essi, accompagnato da un forziere pieno di ricchezze.

    H.P. Lovecraft

    Vi avvertiamo: questo easter egg potrebbe contenere alcuni spoiler legati ad una quest secondaria. Se non siete sicuri di aver già completato la missione in questione, vi sconsigliamo vivamente di continuare leggere.
    Una delle missioni opzionali vi porterà a rubare un libro dal Monastero di Sasau, che tratterà alcune storie di fantasmi ed infestazioni di spiriti demoniaci. Scoprirete poi che il libro in questione è niente di meno che il Necronomicon, uno dei capisaldi del maestro dell'orrore H. P. Lovecraft.

    Hot Fuzz

    l vero nome del Cacciatore di Talmnberg è Nicholas Angel, uno dei personaggi di Hot Fuzz di Simon Pegg.

    L'albero che cammina

    Nei meandri dei boschi situati a Sud-Est di Rattay troverete un tronco di albero che calza dei meravigliosi stivali in stile medievale: questo easter egg fa riferimento all'"albero che cammina", protagonista di una fiaba polacca chiamata Otesànek.

    Il Padrino

    Ad Est della città di Uzhitz troverete una tomba: se scaverete nel terreno troverete al suo interno un cadavere coperto da un telo, con la testa adagiata su un comodo cuscino, a fianco del quale vi sarà una testa di cavallo mozzata.

    Questo easter egg, che si riferisce alla famosa scena de Il Padrino, potrebbe essere confermata dal fatto che il creative director di Warhorse Studios, Daniel Vávra, prima di Kingdom Come Deliverance ha lavorato a Mafia 2 negli studi della divisione polacca di 2K.

    La strega sulla scopa

    A metà strada tra le città di Rattay e Neuhof, precisamente tra il fiume e la strada, potrete trovare a terra il corpo senza vita di una strega, colta nell'atto di cavalcare una scopa.

    The Legend of Zelda

    Warhorse Studios non si è fermata a Roach in ambito di cavalli: nella stalla di Neuhof sarà acquistabile un cavallo di nome Epona, il leggendario compagno a quattro zampe di Link nella saga di The Legend of Zelda.

    Cavalli famosi

    Sembra che il team polacco abbia una certa ossessione nei confronti degli equini: sparsi per il mondo di gioco potrete incontrare infatti alcuni di questi animali a cui sono stati dati nomi parecchio importanti dal punto di vista storico, come Pegaso, il cavallo alato descritto nella mitologia greca, e Bucefalo, il destriero preferito di Alessandro Magno.

    Che voto dai a: Kingdom Come: Deliverance

    Media Voto Utenti
    Voti: 147
    7.5
    nd